Tutto quello che volevi sapere sul Montana, sulla storia, sull'economia e altro ancora - Storia

Tutto quello che volevi sapere sul Montana, sulla storia, sull'economia e altro ancora - Storia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Informazioni di base

Abbreviazione postale: MT
Nativi: Montanaro

Stima pop. 2018: 1,062,000
Età di guida legale: 18
(15 con Driver's Ed.)
Maggiore età: 18
Età media: 39.8

Canzone di Stato: "Montana"
Testi: Charles C. Cohan
Musica: Joseph E. Howard

Reddito mediano delle famiglie:$50,818

Capitale..... Helena
Entrato nell'Unione..... 8 novembre 1889 (41°)

Costituzione attuale adottata: 1972

Soprannome: Big Sky Country
Stato del tesoro

Motto:
“Oro y plata” (Oro e argento)

Origine del nome:
Una parola spagnola latinizzata, che significa – luogo di montagne.

Stazioni ferroviarie

Economia Montana

AGRICOLTURA: orzo, bovino, fieno, pecora,
grano, legno, lana.

ESTRAZIONE: carbone, rame, pietre preziose, oro,
gas naturale, petrolio,
platino-palladio, argento, zinco.

PRODUZIONE: prodotti chimici, cibo
lavorazione, prodotti di legname.

-


Geografia del Montana

Area totale: 69.709 miglia quadrate
Area di atterraggio: 68.898 miglia quadrate
Zona dell'acqua: 811 miglia quadrate
Centro geografico: Mugnaio
20 miglia SO di Jefferson City
Il punto più alto: Montagna Taum Sauk
(1.772 piedi)
Punto più basso: Fiume San Francesco
(800 piedi)
Temperatura massima registrata.: 118˚ F (14/07/1954)
Temperatura minima registrata.: –40˚ F (2/13/1905)

La parte sud-occidentale del Montana è dominata dalle montagne di Ozark. Gli Ozarks sono una serie di basse cime montuose, che raggiungono i 1.500 piedi. Il fiume Mississippi costituisce il confine orientale dello stato. Il fiume Montana forma 250 miglia del confine occidentale dello stato, quindi scorre verso est attraversando il Montana e unendo il Mississippi.

Città

Fatturazioni, 104,170
Missoula, 95.802
Grandi cascate, 58,505
Bozeman, 37.280
Arco Butte-Argento, 34.200
Elena, 28.190
Kalispell, 19.927
Havre, 9,310
Contea di Anaconda-Deer Lodge, 9.298
Miglia Città, 8,410

Storia del Montana

1807 Manuel Lisa ha costruito una stazione commerciale sul fiume Yellowstone, dove si incontra
il fiume Grande Corno.
1828 Fort Union è stato costruito.
1862 L'oro è stato trovato nel Montana.
1864 Il Montana divenne un territorio, con Virginia City come capitale,
1876 George Custer e i suoi uomini vengono uccisi nella battaglia di Little Big Horn.
1889 Il Montana è stato ammesso all'Unione come 41° stato. Helena è stata selezionata
come la capitale.
1910 È stato creato il Glacier National Park.
1983 Dopo aver gestito la miniera di rame per 100 anni, Anaconda chiude le operazioni in
Montana.

Gente famosa



Gary Cooper
Chet Huntley
Mike Mansfield
Lester C. Thurow

Siti nazionali del Montana

1) Campo di battaglia nazionale di Big Hole
Questo campo di battaglia nazionale commemora la battaglia tra le truppe statunitensi e gli indiani Nex Perce nell'agosto 1877. Il sito di 655 acri comprende un piccolo museo.

2) Monumento nazionale del campo di battaglia di Custer
Questo campo di battaglia situato sulle rive del fiume Little Bighorn commemora la famosa ultima resistenza di Custer.

3) Parco nazionale del ghiacciaio
Uno dei più belli e più grandi Glacier National Park, il parco ha preso il nome dai ghiacciai che lo hanno creato. Il parco copre 1.103.572 acri e contiene sei cime alte più di 10.000 piedi.

4) Sito storico nazionale del ranch di Grant-Kohrs
I 1.500 acri conservano uno dei più grandi allevamenti di bestiame negli Stati Uniti.
Un tempo il ranch copriva 25.000 acri.


Fatti e storia del franchising – Tutto quello che devi sapere

Il franchising è la ricetta perfetta per crescere. Nel corso della storia, ogni operazione in franchising è stata alimentata dal desiderio di espandersi. Ma le attività in franchising sono anche il risultato di un capitale finanziario limitato e della necessità di superare grandi distanze. Unisciti a noi mentre percorriamo le pagine della storia e apprendiamo alcuni dei fatti più importanti del franchising.


10 cose che (probabilmente) non sapevi sugli anglosassoni

Il periodo anglosassone durò dall'inizio del V secolo d.C. al 1066, dopo i romani e prima dei normanni. Ma quanto ne sai degli anglosassoni? Chi erano, da dove venivano e dove si stabilivano? Qui, l'autore Martin Wall ti porta i fatti ...

Questo concorso è ora chiuso

Pubblicato: 26 aprile 2020 alle 3:30 am

Si dice spesso che il periodo romano in Gran Bretagna finisca nell'anno 410 quando l'imperatore romano Onorio disse ai britannici di guardare alle proprie difese perché la stessa Roma era assediata dagli attacchi dei barbari. Certamente in quel periodo, il dominio romano in Britannia vacillò, lasciando un vuoto di potere che fu riempito da immigrati che arrivavano dalla Germania settentrionale e dalla Scandinavia meridionale. Oggi conosciamo questi immigrati come anglosassoni e governarono l'Inghilterra per gran parte dei successivi 600 anni.

Tuttavia, dovettero lottare con i Vichinghi per mantenere il controllo delle loro terre durante quel periodo, e furono costretti a cedere il potere a un certo numero di re danesi, tra cui, in particolare, Canuto (alias Canuto), che governò un impero in Inghilterra, Danimarca e Norvegia. L'era anglosassone terminò con il trionfo di Guglielmo di Normandia nella battaglia di Hastings nel 1066, che inaugurò una nuova era del dominio normanno.

Qui, Martin Wall ti porta 10 fatti sugli anglosassoni...

Da dove vengono gli anglosassoni?

Le persone che chiamiamo anglosassoni erano in realtà immigrati dalla Germania settentrionale e dalla Scandinavia meridionale. Beda, un monaco della Northumbria che scrive alcuni secoli dopo, dice che appartenevano ad alcune delle tribù più potenti e bellicose della Germania.

Beda nomina tre di queste tribù: gli Angli, i Sassoni e gli Juti. Tuttavia, probabilmente c'erano molti altri popoli che partirono per la Gran Bretagna all'inizio del V secolo. Batavi, Franchi e Frisoni sono noti per aver attraversato il mare verso la provincia colpita della "Britannia".

Il crollo dell'impero romano fu una delle più grandi catastrofi della storia. La Gran Bretagna, o "Britannia", non era mai stata completamente sottomessa dai romani. Nell'estremo nord – quello che chiamavano Caledonia (l'odierna Scozia) – c'erano tribù che sfidavano i romani, in particolare i Pitti. I romani costruirono una grande barriera, il Vallo di Adriano, per tenerli fuori dalla parte civilizzata e prospera della Gran Bretagna.

Non appena il potere romano iniziò a declinare, queste difese furono degradate e nel 367 d.C. i Pitti le abbatterono. Gildas, uno storico britannico, dice che le bande di guerra sassoni furono assunte per difendere la Gran Bretagna quando l'esercito romano se ne fu andato. Quindi gli anglosassoni furono invitati agli immigrati, secondo questa teoria, un po' come gli immigrati dalle ex colonie dell'impero britannico nel periodo successivo al 1945.

Gli anglosassoni hanno ucciso i loro ospiti a una conferenza

La Gran Bretagna era sotto attacco prolungato dai Pitti a nord e dagli irlandesi a ovest. Gli inglesi nominarono un "capo", Vortigern, il cui nome potrebbe in realtà essere un titolo che significa proprio questo: agire come una sorta di dittatore nazionale.

È possibile che Vortigern fosse il genero di Magnus Maximus, un imperatore usurpatore che aveva operato dalla Britannia prima che i romani partissero. Il reclutamento dei Sassoni da parte di Vortigern finì in un disastro per la Gran Bretagna. In una conferenza tra i nobili dei britannici e degli anglosassoni, [probabilmente nel 472 d.C., anche se alcune fonti dicono del 463] d.C., questi ultimi produssero improvvisamente coltelli nascosti e pugnalarono alla schiena i loro omologhi britannici.

Vortigern fu deliberatamente risparmiato in questo "tradimento dei lunghi coltelli", ma fu costretto a cedere loro gran parte della Gran Bretagna sud-orientale. Vortigern era ormai un burattino impotente dei Sassoni.

I britannici si sono radunati sotto un misterioso leader

Gli Angli, i Sassoni, gli Juti e altri entrati irruppero dalla loro enclave nel sud-est a metà del quinto secolo e incendiarono tutta la Gran Bretagna meridionale. Gildas, il nostro testimone più vicino, dice che in questa emergenza è emerso un nuovo leader britannico, chiamato Ambrosius Aurelianus tra la fine degli anni 440 e l'inizio del 450.

È stato ipotizzato che Ambrosius provenisse dalla ricca economia delle ville intorno al Gloucestershire, ma semplicemente non lo sappiamo con certezza. Amesbury nel Wiltshire prende il nome da lui e potrebbe essere stato il quartier generale della sua campagna.

Una grande battaglia ebbe luogo, presumibilmente intorno al 500 d.C., in un luogo chiamato Mons Badonicus o Mount Badon, probabilmente da qualche parte nel sud-ovest dell'Inghilterra moderna. I sassoni furono clamorosamente sconfitti dai britannici, ma purtroppo non sappiamo molto di più. Una fonte gallese successiva afferma che il vincitore fu "Arthur", ma fu scritto centinaia di anni dopo l'evento, quando potrebbe essere stato contaminato da successivi miti popolari su una tale persona.

Gildas non menziona Arthur, e questo sembra strano, ma ci sono molte teorie su questa apparente anomalia. Uno è quel Gildas fatto lo fanno riferimento in una sorta di codice acrostico, che lo rivela essere un capotribù del Gwent chiamato Cuneglas. Gildas chiamava Cuneglas "l'orso" e Arthur significa "orso". Tuttavia, per il momento l'avanzata anglosassone era stata frenata da qualcuno, forse Arthur.

Dove si stabilirono gli anglosassoni?

L'"Inghilterra" come paese non è nata per centinaia di anni dopo l'arrivo degli anglosassoni. Invece, sette grandi regni anglosassoni furono ricavati dalle aree conquistate: Northumbria, East Anglia, Essex, Sussex, Kent, Wessex e Mercia. Tutte queste nazioni erano fieramente indipendenti e, sebbene condividessero lingue simili, religioni pagane e legami socio-economici e culturali, erano assolutamente leali ai propri re e molto competitive, specialmente nel loro passatempo preferito: la guerra.

All'inizio erano impegnati a combattere i britannici (o "gallesi", come li chiamavano), ma non appena ebbero consolidato i loro centri di potere iniziarono immediatamente un conflitto armato tra loro.

Woden, uno dei loro dèi principali, era particolarmente associato alla guerra, e questo fanatismo militare era il principale diversivo dei re e dei nobili. In effetti, i racconti delle gesta dei guerrieri, o le loro vanterie di quali atti eroici avrebbero compiuto in battaglia, erano la principale forma di intrattenimento e ossessionavano l'intera comunità, proprio come il calcio di oggi.

Chi era in carica?

L'"eptarchia", o sette regni degli anglosassoni, aspiravano tutti a dominare gli altri. Uno dei motivi era che il re dominante poteva esigere tributi (una sorta di tassa, ma pagati in lingotti d'oro e d'argento), pietre preziose, bestiame, cavalli o armi d'élite. Un'economia monetaria non esisteva ancora.

Alla fine un capo della Mercia nelle Midlands inglesi divenne il più temuto di tutti questi re-guerrieri: Penda, che regnò dal 626 al 655 d.C.. Uccise personalmente molti dei suoi rivali in battaglia e come uno degli ultimi pagani anglosassoni re offrì il corpo di uno di loro, il re Osvaldo di Northumbria, a Woden. Penda saccheggiò molti degli altri regni anglosassoni, accumulando vasti e squisiti tesori come tributo e l'equipaggiamento da guerra scartato dei guerrieri caduti sui campi di battaglia.

Questo è solo il tipo di kit militare d'élite che comprende lo Staffordshire Hoard, scoperto nel 2009. Sebbene una connessione definita sia sfuggente, il tesoro caratterizza l'atmosfera bellicosa della metà del VII secolo e l'importanza unica nella società anglosassone del maschio élite guerriere.

Quale religione seguivano gli anglosassoni?

I britanni erano cristiani, ma ora furono tagliati fuori da Roma, ma gli anglosassoni rimasero pagani. Nel 597 d.C. Sant'Agostino era stato inviato nel Kent da papa Gregorio Magno per convertire gli anglosassoni. Era un compito arduo per la sua piccola missione, ma gradualmente i sette regni si convertirono e divennero cristiani esemplari, tanto che convertirono le loro antiche patrie tribali in Germania.

Uno dei motivi per cui si convertirono fu perché la chiesa disse che il Dio cristiano avrebbe consegnato loro la vittoria nelle battaglie. Quando ciò non si avverò, alcuni re anglosassoni divennero apostati e fu necessario un approccio diverso. L'uomo prescelto per l'incarico era un anziano greco di nome Teodoro di Tarso, ma non era la prima scelta del papa. Invece aveva offerto il lavoro a un uomo più giovane, Adriano "l'Africano", un rifugiato berbero dal nord Africa, ma Adriano aveva obiettato che era troppo giovane.

La verità era che le persone nel civilizzato sud dell'Europa temevano l'idea di andare in Inghilterra, che era considerata barbara e aveva una terribile reputazione. Il papa decise di inviare entrambi gli uomini, per tenersi compagnia nel lungo viaggio. Dopo più di un anno (e molte avventure) arrivarono e si misero al lavoro per riformare la chiesa inglese.

Teodoro visse fino a 88 anni, una grande vecchiaia per quei giorni, e Adriano, il giovane che era fuggito dalla sua casa in Nord Africa, gli sopravvisse e continuò a dedicarsi al suo compito fino alla sua morte nel 710 d.C.

Tutto quello che c'è da sapere sugli anglosassoni

Alfredo il Grande aveva una disabilità invalidante

Quando guardiamo la statua del re Alfredo di Wessex a Winchester, ci troviamo di fronte a un'immagine del nostro "supereroe" nazionale: il valoroso difensore di un regno cristiano contro i predoni pagani vichinghi. Non c'è dubbio che Alfred meriti pienamente questo riconoscimento come "il tesoro dell'Inghilterra", ma c'era un altro lato di lui che è meno noto.

Alfred non si sarebbe mai aspettato di diventare re – aveva tre fratelli maggiori – ma quando aveva quattro anni in visita a Roma il papa sembrava avergli concesso un favore speciale quando suo padre lo presentò al pontefice. Crescendo, Alfred era costantemente tormentato da malattie, comprese emorroidi irritanti e dolorose, un vero problema in un'epoca in cui un principe era costantemente in sella. Asser, il gallese che divenne il suo biografo, racconta che Alfred soffriva di un'altra malattia dolorosa e drenante che non è specificata. Alcune persone credono che fosse il morbo di Crohn, altri che potrebbe essere stata una malattia a trasmissione sessuale o addirittura una grave depressione.

La verità è che non sappiamo esattamente quale fosse il disturbo misterioso di Alfred. Qualunque cosa fosse, è incredibile pensare che gli straordinari risultati di Alfred siano stati raggiunti di fronte a una lotta quotidiana con malattie debilitanti e croniche.

Un re anglosassone fu finalmente sepolto nel 1984

Nel luglio 975 il figlio maggiore di re Edgar, Edward, fu incoronato re. Edgar era stato il re più potente d'Inghilterra (ormai il paese era unificato) e aveva goduto di un regno relativamente pacifico. Edward, tuttavia, aveva solo 15 anni ed era irascibile e ingovernabile. Aveva potenti rivali, tra cui la madre del suo fratellastro Aethelred, Elfrida (o "Aelfthryth"). Voleva che suo figlio diventasse re, ad ogni costo.

Un giorno del 978, Edward decise di fare visita a Elfrida e Aethelred nella loro residenza a Corfe nel Dorset. Era un'occasione troppo buona per perdere: Elfrida lo avrebbe aspettato sulla soglia della sala con gli stallieri per accudire i cavalli e gli avrebbe offerto un calice di vin brulè (o "idromele"), come era tradizione. Mentre Edward si chinava per accettare questo, gli stallieri gli afferrarono le briglie e lo pugnalarono ripetutamente allo stomaco.

Edward riuscì a scappare ma morì dissanguato e fu frettolosamente sepolto dai cospiratori. Fu un turpe regicidio, il più grave dei crimini, e Aethelred, anche se non poteva essere coinvolto nel complotto, fu implicato nella mente della gente comune, che attribuiva il suo successivo regno disastroso a questo, ai loro occhi, atto mostruoso .

Il corpo di Edward fu riesumato e seppellito nuovamente nell'Abbazia di Shaftesbury nel 979 d.C. Durante la dissoluzione dei monasteri la tomba fu persa, ma nel 1931 fu riscoperta. Le ossa di Edward furono conservate nel caveau di una banca fino al 1984, quando alla fine fu sepolto.

L'Inghilterra è stata "ripulita etnicamente"

Uno dei più noti misfatti di Aethelred è stato un vergognoso atto di omicidio di massa. Aethelred è conosciuto come "l'Unready", ma questo è in realtà un gioco di parole sul suo nome. Aethelred significa "nobile consiglio", ma la gente ha iniziato a chiamarlo "unraed" che significa "nessun consiglio". Era costantemente incerto, spesso codardo, e sembrava sempre scegliere i peggiori uomini possibili per consigliarlo.

Uno di questi uomini, Eadric "Streona" ("l'Acquisitore"), divenne un famigerato traditore inglese che avrebbe suggellato la caduta dell'Inghilterra. È un tema ricorrente nella storia che uomini potenti in difficoltà cercano altri per prendersi la colpa. Aethelred era convinto che i mali del regno inglese fossero tutti colpa dei danesi, che si erano stabiliti nel paese da molte generazioni e che erano ormai rispettabili cittadini cristiani.

Il 13 novembre 1002, il re ricevette l'ordine segreto di massacrare tutti i danesi e si verificarono massacri in tutta l'Inghilterra meridionale. Il nord dell'Inghilterra è stato così pesantemente abitato dai danesi che è probabile che sia sfuggito al brutale complotto.

Uno dei danesi uccisi in questo malvagio pogrom era la sorella di Sweyn Forkbeard, il potente re di Danimarca. Da quel momento in poi gli eserciti danesi furono decisi a conquistare l'Inghilterra ed eliminare Ethelred. Eadric Streona disertò a favore dei danesi e combatté al loro fianco nella guerra di successione che seguì la morte di Ethelred. Questo fu l'inizio della fine per l'Inghilterra anglosassone.

Tutto quello che devi sapere sui Vichinghi

Né Guglielmo di Normandia né Harold Godwinson erano legittimi re inglesi

Sappiamo tutti qualcosa della battaglia di Hastings del 1066, ma l'uomo che probabilmente avrebbe dovuto essere re è quasi dimenticato nella storia.

Edward "il Confessore", il santo re inglese, era morto senza figli nel 1066, lasciando il consiglio di governo inglese dei principali nobili e leader spirituali (il Witan) con un grosso problema. Sapevano che il cugino di Edoardo, il duca Guglielmo di Normandia, aveva una forte pretesa al trono, che avrebbe sicuramente sostenuto con la forza armata.

William era un soldato spietato e abile, ma il giovane che aveva la migliore pretesa al trono inglese, Edgar the 'Aetheling' (che significa 'di stato nobile o reale'), aveva solo 14 anni e non aveva esperienza di combattere o comandare un esercito. Edgar era il nipote di Edmund Ironside, un famoso eroe inglese, ma questo non sarebbe bastato in questi tempi pericolosi.

Così Edgar è stato tralasciato e al suo posto è stato scelto Harold Godwinson, il più famoso soldato inglese dell'epoca, anche se non era, a rigor di termini, "reale". Tuttavia, aveva acquisito un'esperienza militare essenziale combattendo in Galles. All'inizio, sembrava che il Witan avesse fatto una buona scelta: Harold aveva formato un potente esercito e una flotta e aveva fatto la guardia a sud per tutta l'estate, ma poi una nuova minaccia è arrivata a nord.

Un enorme esercito vichingo sbarcò e distrusse un esercito inglese fuori York. Harold fece marciare abilmente il suo esercito da sud a Stamford Bridge nello Yorkshire in soli cinque giorni. Annientò i Vichinghi, ma pochi giorni dopo i Normanni di Guglielmo sbarcarono a sud. Harold non perse tempo nel marciare indietro con il suo esercito per incontrarli in battaglia, su un crinale di altura appena fuori... Hastings.

Martin Wall è l'autore di L'età anglosassone: la nascita dell'Inghilterra (Amberley Publishing, 2015). Nel suo nuovo libro, Martin sfida le nostre nozioni del periodo anglosassone come barbariche e arretrate, per rivelare una civiltà che sostiene sia complessa, sofisticata e diversificata come la nostra.

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta da History Extra nel 2015


Margaret Thatcher entra in Parlamento

Nel dicembre 1951 Margaret sposò Denis Thatcher, un ricco uomo d'affari. Meno di due anni dopo ha dato alla luce due gemelli, Carol e Mark. Nel frattempo, stava studiando per gli esami di avvocato, che ha superato all'inizio del 1954. Ha poi trascorso gli anni successivi a esercitare la professione di avvocato e alla ricerca di un collegio elettorale vincente.

Thatcher si è candidato ancora una volta per il parlamento nel 1959, questa volta nel collegio elettorale di Finchley, dominato dai conservatori, e ha vinto facilmente il seggio. Il primo disegno di legge che ha presentato ha affermato il diritto dei media a seguire le riunioni del governo locale. Parlando del disegno di legge nel suo discorso inaugurale, si è concentrata non sulla libertà di stampa, ma piuttosto sulla necessità di limitare le spese inutili del governo, un tema comune a tutta la sua carriera politica.

Nel 1961 la Thatcher aveva accettato l'invito a diventare sottosegretario parlamentare presso il Ministero delle pensioni e dell'assicurazione nazionale. Poi salì costantemente nei ranghi ministeriali, diventando segretario di stato per l'istruzione e la scienza quando i conservatori ripresero il potere nel 1970. L'anno successivo fu demonizzata dai suoi oppositori del partito laburista come "Thatcher il ladro di latte" quando eliminò un libero programma latte per scolari. Tuttavia, riuscì a mantenere il suo lavoro e nel 1975, con i conservatori di nuovo all'opposizione, sconfisse l'ex primo ministro Edward Heath per assumere la guida del partito.


Sacagawea e il Corpo di Scoperta

Nel giro di un mese, una quasi tragedia ha guadagnato a Sacagawea un particolare rispetto. La barca su cui stava navigando quasi si capovolse quando una burrasca colpì e Charbonneau, il navigatore, fu preso dal panico. Sacagawea ha avuto la prontezza di raccogliere documenti cruciali, libri, strumenti di navigazione, medicine e altre provviste che altrimenti sarebbero potute scomparire, garantendo allo stesso tempo la sicurezza del suo bambino. In segno di apprezzamento, Lewis e Clark nominarono un ramo del Missouri per Sacagawea diversi giorni dopo. Clark, in particolare, sviluppò uno stretto legame con Sacagawea poiché lei e Baptiste lo accompagnavano spesso mentre camminava a sua volta sulla riva, controllando la presenza di ostacoli nel fiume che potevano danneggiare le barche.

Cinque giorni dopo che i primi membri del Corpo hanno attraversato il Continental Divide a Lemhi Pass, Sacagawea ha, come previsto, tradotto il desiderio dei capitani di acquistare cavalli allo Shoshone che hanno incontrato. Sacagawea è stata sorpresa e felice di riconoscere il leader degli Shoshone, Chief Cameahwait, come suo fratello, e hanno avuto un'emozionante riunione.

Sacagawea ha anche messo a frutto le sue conoscenze naturalistiche per il Corpo. Poteva identificare radici, piante e bacche che erano commestibili o medicinali. I ricordi di Sacagawea sui sentieri degli Shoshone hanno portato Clark a caratterizzarla come il suo "pilota". Ha aiutato a navigare nel Corpo attraverso un passo di montagna, l'odierno Bozeman Pass nel Montana, fino al fiume Yellowstone. E sebbene non potesse essere quantificato, la presenza di una donna, una nativa americana, per giunta e di un bambino, faceva sembrare l'intero corpo meno temibile e più amabile ai nativi americani incontrati dal Corpo, alcuni dei quali non avevano mai visto facce bianche prima. Ciò ha allentato le tensioni che altrimenti avrebbero potuto sfociare nella mancanza di collaborazione nel migliore dei casi, nella violenza nel peggiore dei casi.

Dopo aver raggiunto il Pacifico, Sacagawea è tornata con il resto del Corpo e suo marito e suo figlio sopravvissuti a malattie, inondazioni improvvise, temperature estreme, carenza di cibo, sciami di zanzare e molto altro ancora al loro punto di partenza, l'insediamento Hidatsa-Mandan, il 14 agosto 1806. Per il suo servizio Charbonneau ricevette 320 acri di terra e $500,33 Sacagawea non ricevette alcun compenso.


Tutto quello che volevi sapere sulle vendite di libri (ma avevi paura di chiedere)

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli annunci di presentazione e rimanere aggiornato sul nostro miglior lavoro.

Se ti piace leggere Letteratura elettrica, iscriviti alla nostra mailing list! Ti invieremo il meglio di EL ogni settimana e sarai il primo a conoscere i prossimi periodi di invio e gli eventi virtuali.

L'editoria è l'attività di creare libri e venderli ai lettori. Eppure, per qualche ragione, non dovremmo parlare di quest'ultimo. La maggior parte degli scrittori letterari considera la vendita di libri un argomento per metà grossolano e per metà mitologico che è tabù da discutere.

La maggior parte degli scrittori letterari considera la vendita di libri un argomento per metà grossolano e per metà mitologico che è tabù da discutere.

Mentre gli autori evitano l'argomento, di tanto in tanto i media tirano fuori le vendite di libri, normalmente per proclamare, ancora una volta, la morte del romanzo, o per fare ampie generalizzazioni sui tempi di attenzione delle diverse generazioni. Ma anche allora, i dati che ci vengono forniti sono quasi completamente inutili per chiunque sia interessato alla narrativa e alla letteratura. All'inizio di quest'anno, c'è stato un giro di editoriali entusiasti su come la stampa è tornata, piccola dopo che i rapporti del settore hanno mostrato un aumento delle vendite di stampa per il secondo anno consecutivo. Tuttavia, la crescita è stata trainata quasi interamente dalle vendite di saggistica... più specificamente libri da colorare per adulti e memorie di celebrità di YouTube. Per quanto grandi possano essere i libri da colorare per adulti, le loro cifre di vendita non ci dicono nulla sulle vendite, ad esempio, della narrativa letteraria.

Questo è letteralmente il sesto libro più venduto del 2016

Questa mancanza di conoscenza porta a molta confusione per gli scrittori quando vendono un libro. Si vendono bene? Cosa costituisce una buona vendita? Dovrebbero iniziare a dare di matto quando arriva il loro primo assegno di royalty di .00? Gli scrittori dovrebbero assolutamente scrivere con un occhio all'arte, non ai mercati. Pensare alle vendite mentre si crea arte raramente produce qualcosa di buono. Ma sono ancora abbastanza ingenuo da pensare che la conoscenza sia sempre meglio dell'ignoranza e che dopo che il libro è stato scritto, gli scrittori dovrebbero arrivare alla pubblicazione con una comprensione di base di ciò che sta accadendo. Personalmente parlando, la mia conoscenza dei fondamenti dell'editoria mi ha aiutato a non pensare o preoccuparmi nemmeno delle vendite di libri quando il mio libro è stato pubblicato l'anno scorso. E poiché ho bisogno di un motivo per giustificare il tempo che ho passato a cazzeggiare su BookScan, ecco la mia guida a tutto ciò che volevi sapere sulle vendite di libri* (ma avevi paura di chiedere).

* Poiché "libri" è una categoria incredibilmente ampia che copre di tutto, dai puzzle di Sudoku alle guide C++, in questo articolo mi concentrerò sui libri di narrativa pubblicati tradizionalmente.

LE BASI

Che cos'è una vendita di libri?

Aspettare, tu dici, tutti sanno cos'è una vendita di libri. Ah, sì, ma ciò che presuppone questa sezione è... forse no? In realtà, una delle cose che rende la conversazione sulla vendita dei libri così confusa è che ci sono diversi numeri lanciati in giro, e spesso anche le persone nell'industria editoriale li confondono completamente. Ecco quattro numeri diversi che vengono spesso confusi:

1) Il numero di copie del libro che vengono stampate.

2) Il numero di copie che sono state spedite a negozi o altri mercati come le biblioteche.

3) Il numero di copie vendute ai lettori.

4) Il numero di Nielsen BookScan.

Questi numeri possono essere tutti molto diversi. Non è affatto raro che un editore, ad esempio, stampi 5.000 copie, ma venda solo 3.000 copie a librerie/altri mercati, di cui 2.000 copie vengono effettivamente vendute ai clienti. Nel frattempo, BookScan mostra 600 copie vendute. E non siamo ancora nemmeno entrati negli ebook (ne parleremo più avanti).

Un dipendente dell'editoria che calcola una dichiarazione di royalty

Qual è il numero effettivo di libri venduti? Beh... in pratica una combinazione di 2 e 3, più vendite di ebook e audiolibri. Un editore vende libri a rivenditori come le librerie, ma anche ad alcune istituzioni come le biblioteche. Tuttavia, i rivenditori normalmente (anche se non sempre) hanno il diritto di restituire le copie invendute. Quindi alcune copie che vengono "vendute" alla fine saranno invendute. (Sulle dichiarazioni di royalty d'autore, una certa somma di denaro viene sempre trattenuta come "riserva contro resi".)

Sebbene questo sia fondamentale, è sorprendentemente comune per autori ed editori confondere intenzionalmente o meno questi numeri: vantarsi delle loro vendite citando la tiratura, ad esempio. D'altra parte, i media fanno quasi sempre riferimento al numero BookScan senza alcun contesto su quanto possa essere sbagliato quel numero.

Che cos'è BookScan e perché dovremmo preoccuparci?

Nella mia ipotesi sopra, il numero di Nielsen BookScan è il meno accurato. È il più lontano dalle vendite "vere" del libro. Eppure, se leggi qualche articolo sulla vendita di libri, è proprio il numero di BookScan che vedrai. Questo perché mentre editori e autori (tramite dichiarazioni di royalty) hanno accesso ai numeri reali, non vengono quasi mai rilasciati al pubblico o agli editori rivali. Per fortuna, c'è Nielsen BookScan, uno strumento di monitoraggio del settore che registra i punti vendita in base agli ISBN. (Sì, questo è lo stesso Nielsen delle valutazioni Nielsen della TV.) Le persone nell'editoria possono usare BookScan per avere un'idea generale di ciò che i libri stanno vendendo, la salute dell'industria, o strapparsi i capelli per la frustrazione mentre guardano le vendite di loro rivali.

Allora perché BookScan può essere così impreciso?

Nielsen BookScan conta le vendite dei libri tramite registratore di cassa monitorando gli ISBN. Un impiegato esegue la scansione del codice a barre e la vendita viene registrata. Abbastanza semplice.

Dipendenti della libreria che scansionano i codici ISBN

Allora perché può essere impreciso? Per cominciare, BookScan tiene traccia solo delle vendite di libri stampati. Amazon e altri importanti fornitori di ebook non rilasciano vendite di ebook, quindi praticamente nessuno ha idea di come stanno vendendo (al di fuori degli editori che tengono traccia delle proprie vendite). Le vendite di ebook variano notevolmente da libro a libro (e da genere a genere), ma in genere sono inferiori a 1/3 delle vendite. Per alcuni generi, in particolare la fantascienza e il romanticismo, gli ebook possono arrivare fino al 50% o più.

Anche per i libri stampati, BookScan può fare solo così tanto. BookScan ottiene dati dalla maggior parte delle grandi librerie (inclusi Amazon e Barnes & Noble), ma non li ottiene tutti. Inoltre, non tiene traccia delle vendite delle biblioteche, che possono essere significative, o di eventuali vendite che non passano attraverso una libreria. Lo stesso BookScan afferma di tenere traccia del 75% delle vendite di stampa, e questo potrebbe essere vero nel complesso. Per un popolare titolo di fiction letteraria, per il quale le vendite in biblioteca o le vendite manuali sono una piccola percentuale, BookScan sta probabilmente ottenendo almeno il 75% o più delle vendite di stampa. Per altri tipi di libri, BookScan potrebbe registrare fino al 25% delle vendite di stampa. I libri di piccola stampa, ad esempio, possono vendere la maggior parte delle loro copie a conferenze, festival del libro e vendite dirette sul sito Web dell'editore o durante le letture. A BookScan tutto questo manca.

Infine, BookScan è stato introdotto solo nel 2001, quindi i numeri per tutti i libri pubblicati prima di questo millennio sono completamente imprecisi. (Ho visto persone lamentarsi delle piccole vendite di, diciamo, Scherzo Infinito rispetto a qualche bestseller recente senza rendersene conto.) Detto questo, BookScan fa un buon lavoro mostrando le tendenze generali del settore e vedendo quali libri stanno andando meglio di altri. Ma dovresti tenere a mente che le vendite totali di libri sono forse il doppio di quelle di ogni numero elencato.

Un giovane autore pronto a pubblicare il suo primo romanzo

Quanto guadagna un autore per vendita?

Quindi diciamo che hai comprato un libro (come, oh, che ne dici?) Bestie dritte di Lincoln Michel), quanto guadagnerebbe l'autore? I tassi di royalty per l'autore variano, ma lo standard del settore è di circa l'8% del prezzo di copertina per i tascabili e il 10% per le copertine rigide (escalation al 15% se le vendite vanno bene). Gli ebook, che hanno un prezzo variabile, rappresentano il 25% dell'incasso dell'editore. Ora, come autore mi piacerebbe che quelle tariffe fossero più alte, ma penso che sia importante per gli autori capire che la maggior parte del prezzo di copertina non va all'editore. Ben oltre il 50% del prezzo di copertina va al rivenditore che vende i libri ai clienti e al distributore che consegna i libri ai rivenditori. C'è molto da dire sul fatto che il modello editoriale potrebbe essere più efficiente, se gli intermediari potrebbero essere tagliati, ecc. ecc. Ma quando alcuni angoli del mondo della scrittura - come certi ideologi dell'autopubblicazione - urlano su come gli editori stanno strappando gli autori e prendendo il 90% della torta per se stessi, non è molto accurato.

Un giovane autore che apre la sua prima dichiarazione di royalty

La maggior parte degli autori non guadagna con le vendite?

Corretta. La maggior parte degli autori non guadagna denaro dalle vendite effettive di libri perché la maggior parte dei libri non "guadagna" il loro "anticipo". Gli autori tradizionalmente pubblicati vengono pagati in anticipo, prima che un libro venga pubblicato. Questo "anticipo" è denaro dato in anticipo all'autore da future royalties in modo che l'autore possa acquistare ramen e pagare la bolletta elettrica scaduta. "Guadagnare" significa che il libro ha venduto abbastanza copie che le royalties totali (non le vendite totali) corrispondono all'anticipo, fornendo così un (molto probabilmente minuscolo) filo di royalty agli autori per tutte le vendite successive.

Questo ‘anticipo’ è denaro dato in anticipo all'autore per future royalties in modo che l'autore possa acquistare ramen e pagare la bolletta elettrica scaduta.

Ecco un esempio: lo scrittore von Author scrive Il mio grande romanzo letterario e Big Publishing House Press le paga $ 50.000 dollari come anticipo. Il prezzo di copertina del libro è di $ 20 dollari e il suo tasso di royalty è del 10%. (In realtà sarebbe più come un

$ 25 copertina rigida al 10-15% seguito da a

tascabile da $ 15 al 7-10%, ma sto semplificando.) Se l'editore vende 10.000 copie del libro, le vendite totali sono $ 200.000 e l'autrice ha guadagnato $ 20.000 dai diritti d'autore ... tranne per il fatto che è stata già pagata $ 50.000, quindi in realtà è a $ 30.000 negativi. Tuttavia, non deve rimborsare nessuno, l'editore si prende la perdita. Tuttavia, se il libro vende 25.000 copie, l'autore guadagnerebbe indietro il suo anticipo e alla copia di venticinquemilauno, inizierebbe a guadagnare $ 2 per libro venduto.

Un giovane autore dopo aver letto la sua prima dichiarazione di royalty

Come sopravvive l'editoria se la maggior parte dei libri non guadagna?

Per cominciare, gli editori sopravvivono con una manciata di successi. UN 50 sfumature di grigio qui o un ragazza andata compensano un sacco di libri a basso anticipo che non si vendono bene. Questo è simile al modo in cui gli studi cinematografici sopravvivono con alcuni enormi successi per compensare i costi dei film che non guadagnano quanto previsto al botteghino. Inoltre, l'editore guadagna prima dell'autore. Anche se il distributore e il rivenditore prendono, diciamo, il 65% del prezzo di vendita (e può arrivare fino al 75%), l'editore ottiene dal 25% al ​​10% dell'autore.

Quando un articolo parla di come un enorme anticipo dato a un autore esordiente e/o a un autore famoso non guadagnerà, ciò non significa in realtà che l'editore non guadagnerà soldi. (Ecco un post sul blog che analizza l'esempio dell'enorme anticipo di Lena Dunham.) In effetti, gli editori possono concedere enormi anticipi agli autori su libri che sanno non guadagneranno come un modo per pagare di fatto un tasso di royalty più alto.

Prendi il nostro esempio sopra. Se Il mio grande romanzo letterario vende 20.000 copie, l'autrice non ha ancora recuperato l'anticipo, ma la stampa incassa 90.000 dollari (35% del prezzo di copertina meno 50.000 anticipati). Naturalmente, la stampa deve anche pagare i costi di stampa del libro, nonché eventuali costi di marketing o denaro speso per le copertine prima ancora di poter pagare i vari dipendenti che hanno lavorato al libro... ma l'idea generale è resa.

COSA VENDONO REALMENTE I LIBRI?

Due autori che spettegolano sulle vendite dei libri dei loro amici

Ok, veniamo allo sporco: cosa vende un libro medio?

Probabilmente non a caso, la risposta è... dipende davvero. La prima cosa che gli scrittori devono capire è che le vendite dei libri, come gli anticipi, sono ovunque. Questo vale anche per i singoli autori. Non è raro che un autore ottenga un plauso della critica più o meno simile per i suoi primi tre romanzi, ma li faccia vendere rispettivamente 10k, 100k e 10k. L'editoria è piena di fortuna, tempismo e tendenze imprevedibili. (Voglio dire, libri da colorare per adulti? Davvero?) E anche allora, gli editori danno quantità notevolmente diverse di supporto e marketing anche ai libri pubblicati dalla stessa casa editrice.

A parte questa qualifica, la maggior parte dei libri di narrativa pubblicati da un editore tradizionale ottiene tra le 500 e le 500.000 vendite. A volte di meno, a volte di più.

Puoi... restringerlo un po'?

Ignorando le megastar anomale come Stephen King o i successi in fuga come Anthony Doerr's Tutta la luce che non possiamo vedere, la maggior parte dei romanzi pubblicati da un grande editore BookScan da qualche parte tra 2.000 e 40.000 libri. La maggior parte delle raccolte di racconti pubblicate dai grandi editori ne ottiene circa la metà: tra 1.000 e 20.000.

Le persone adorano davvero davvero questo libro

Puoi ridimensionarlo per le dimensioni del publisher. Una piccola casa editrice indipendente ha una media di circa 500-10.000 per i romanzi e 300-2.000 per le raccolte di storie. Una microstampa è più simile a 75-2.000 indipendentemente dal tipo di libro - a questo livello, la "piattaforma" dell'autore e la base di fan contano più che se il libro è un romanzo, una raccolta di storie o poesie - con successi esterni che superano i 5k.

Per i libri di debutto, potresti dimezzare tutti quei numeri. Tieni presente che questo avviene dopo almeno un anno di vendite. Se il tuo libro è appena uscito questo mese, non farti prendere dal panico (e non controllare BookScan per molto tempo, se mai).

Quindi il romanzo medio vende 20.000?

Beh no. Come gli stipendi del baseball o gli incassi al botteghino, le vendite dei libri sono fortemente distorte dalla minoranza di libri che vanno davvero bene. Se vai nella tua libreria locale e guardi tutti i libri sui vari tavoli, la maggior parte di questi BookScan tra 2.000 e 40.000 dopo un paio di anni di vendite. I grandi libri dei grandi nomi sui tavoli otterranno tra 100.000 e un paio di milioni.

Tuttavia, la maggior parte dei libri fa fatica a trovare una distribuzione adeguata, molto meno una copertura. La maggior parte dei libri non viene posizionata sui tavoli e molti non arrivano nemmeno in molte librerie. La maggior parte dei romanzi tradizionalmente pubblicati vende solo un paio di migliaia, se questo, nel corso della loro vita.

Cosa costituisce una vendita "buona"?

Come per qualsiasi cosa qui, abbiamo bisogno di qualifiche. Ciò che costituisce una vendita "buona" dipende interamente dal tipo di libro che stai pubblicando, dalle dimensioni del tuo editore e dai tuoi progressi. 5.000 copie di una raccolta di racconti su una piccola macchina da stampa sono un enorme successo. 5.000 copie di un romanzo di un grande editore che ha pagato un anticipo di 100.000 dollari è un enorme disastro.

Devi anche tenere conto del formato. Vendere 10.000 copertine rigide vale più di 10.000 tascabili.Per gli ebook, i prezzi possono essere ovunque, anche da un grande editore.

Qualifiche a parte, se sei un nuovo scrittore in un grande editore e hai venduto più di 10.000 copie di un romanzo, sei in ottima forma, a patto che tu non abbia un grande anticipo. Dovrebbe essere facile per te ottenere un altro contratto per il libro. Se hai venduto più di 5.000, stai andando abbastanza bene. Probabilmente venderai il tuo prossimo libro da qualche parte. Se hai venduto meno di 5.000, potresti avere problemi con il prossimo libro. (Anche se, come sempre, dipende dal progetto. Se un editore ama il tuo prossimo libro, potrebbe non interessarsi delle vendite precedenti.)

Più piccola è la stampa, più puoi ridimensionare. Un editore di una stampa indipendente mi ha detto che la maggior parte dei libri di stampa indipendente vende – non BookScan – circa 1.500 copie, di cui 3.000 sono buone vendite. Anche allora, ha sottolineato l'editore, un autore che ne vende 3.000 in realtà si paga da solo. Per contribuire alle operazioni della stampa, avrebbero bisogno di vendere oltre 5.000.

Un autore (a destra) che implora un editore (a sinistra) per una seconda possibilità

Cosa vendono i libri letterari acclamati e chiacchierati?

Quindi diciamo che salti attraverso gli ostacoli di scrivere un libro, trovare un agente e venderlo a una stampa rispettata, E diventi uno dei pochi libri che è ben recensito nei grandi punti vendita e ronzato nel mondo letterario. Quanti libri venderai?

La maggior parte delle persone sarebbe sorpresa dalla drastica gamma di vendite di libri anche tra i libri di cui la gente sta ronzando. Se prendi i dieci libri di narrativa letteraria di cui stanno discutendo tutti i critici, i letterati di Twitter e gli amici colti, i loro numeri di BookScan potrebbero variare da un paio di migliaia a 100.000. L'anno scorso, NPR ha esaminato le vendite dei libri dei finalisti del Premio Pulitzer e ha scoperto che i libri variavano da meno di 3.000 a sei cifre.

Se prendi i dieci libri di narrativa letteraria di cui stanno discutendo tutti i critici, i letterati di Twitter e gli amici colti, i loro numeri di BookScan potrebbero variare da un paio di migliaia a 100.000.

Questo è un piccolo esempio, quindi ho esaminato i numeri di BookScan per ogni libro di narrativa elencato su New York Times 100 libri degni di nota del 2014. Ho usato il 2014 invece del 2015 per assicurarmi che ogni libro avesse almeno 12 mesi di vendite. Nessun elenco è perfetto, ma l'elenco del NYT include raccolte di storie e piccoli libri di stampa insieme ai grandi nomi degli autori letterari e ai candidati al premio. L'elenco del 2014 include nomi come Haruki Murakami, Lydia Davis, Marlon James e David Mitchell, oltre a piccoli debutti sulla stampa di Nell Zink ed Eimear McBride. È un buon esempio dei "libri di cui si parla" nel mondo letterario.

Le vendite di BookScan di quei libri variavano letteralmente da 1.000 a 1,5 milioni, con una media (media) di poco più di 75.000 copie vendute per libro. Quel numero di 75k è piuttosto distorto dall'esistenza del successo letterario in fuga di Anthony Doerr, Tutta la luce che non possiamo vedere, che ha venduto oltre 1,5 milioni di copie. (Il libro successivo più alto è stato di circa 270.000.) Se rimuoviamo i libri più venduti e quelli più venduti dall'elenco, otteniamo una media di 46.550 copie e una media di 25.000 copie.

(Ancora una volta, ti ricorderò che questi sono i numeri di BookScan per i libri pubblicati nel 2014. I totali effettivi delle vendite saranno da moderati a significativamente più alti a seconda del libro, e tutti questi libri dovrebbero continuare a vendere copie nel corso degli anni.)

Una foto di Stephen King che legge questo articolo

Cosa succede se sei un finalista per un premio importante?

Diciamo che tu veramente hai vinto il jackpot e sei finalista per il Pulitzer, che tipo di vendite otterresti? Ancora una volta, la gamma è enorme. Ho cercato cinque anni di candidati (dal 2011 al 2015) e l'intervallo era compreso tra 5.600 e oltre 1,5 milioni (sì, Tutta la luce che non possiamo vedere ancora). La media era 250.100 e la mediana era 72.300. Per il National Book Award, la media era 178.600 e la mediana era 91.318

Per fare un confronto, ho controllato i finalisti per i prestigiosi premi Nebula di fantascienza. Variavano da 2.100 a 387.900 con una media di 35.600 e una media di 12.300. È sorprendentemente inferiore ai principali premi letterari, nonostante l'affermazione frequente che la narrativa di genere sia più popolare della narrativa letteraria. (Anche se tieni presente che gli ebook di fantascienza in genere vendono meglio come percentuale delle vendite totali rispetto agli ebook di fantascienza letteraria.)

Un famoso autore insignito del National Book Award

Cosa vende un bestseller numero 1?

In media, molto di più. Ho controllato le vendite di BookScan per tutti i libri che hanno raggiunto il primo posto nella classifica New York Times lista nel 2014 e le vendite medie sono state 737.000 con una mediana di 303.000. Il libro più venduto è stato, come puoi immaginare, 50 sfumature di grigio a quasi 8 milioni. Ma il più basso è stato solo 62.700, il che significa che oltre il 50% dei finalisti NBA o Pulitzer ha venduto meglio di quello. In effetti, molti dei finalisti del premio letterario 2014 hanno venduto meglio dei best seller del 2014. Se questo crea confusione, ricorda che questo è l'elenco dei libri che sono stati i libri più venduti nel paese per una settimana, non per l'intero anno. Le vendite di libri di narrativa commerciale sono spesso molto più concentrate delle vendite di libri di narrativa letteraria popolare, l'ultimo dei quali può avere code molto lunghe.

Ancora una volta, voglio sottolineare che questi totali sono forse il 75% delle vendite di libri e non includono le vendite di ebook o audiolibri.

Che dire delle raccolte di racconti? Nessuno li compra, giusto?

È un truismo nel mondo letterario che nessuno compra raccolte di racconti e che anche quando vendi una raccolta un editore la comprerà solo in modo che il tuo futuro romanzo vada meglio. Io stesso l'ho sempre creduto onesto, anche se ho scritto e pubblicato una raccolta di racconti. Tuttavia, guardando i dati sembra effettivamente che mentre meno le raccolte di storie vendono, quelle che lo fanno possono vendere quasi quanto i romanzi. Le sette raccolte di storie nell'elenco del NYT 2014 hanno avuto una media di 23.000 vendite di BookScan... solo 2k in meno rispetto al romanzo mediano. Quando ho ampliato i dati per includere le raccolte di racconti dall'elenco 2013 e 2012, le vendite medie sono state 53k e una mediana di 22,5k.

Tom Gauld lo sta inchiodando

Quindi tutti gli editori che hanno rifiutato la mia raccolta sono degli sciocchi!

Beh no. Si tratta per lo più di raccolte di autori esordienti o di scrittori più affermati. Come ho detto, si vendono meno raccolte di racconti (anche se ne vengono pubblicate meno) e quelle che non vendono falliscono più duramente dei romanzi. E c'è un limite alle raccolte di storie. Nessuna raccolta di storie venderà milioni di copie come i più grandi romanzi. Tutti gli autori di cui ho contato le raccolte nell'ultima sezione si vendevano meglio come romanzieri se avevano dei romanzi in uscita. Dal momento che i grandi editori sopravvivono con i pochi libri di successo, ha più senso dal punto di vista commerciale scommettere sui romanzi o spingere gli autori a scrivere romanzi invece di storie. Che sia un bene per la cultura o per l'arte della letteratura è un'altra questione...

Tuttavia, è stato incoraggiante per me, come amante dei racconti, vedere che le raccolte di autori come Junot Diaz, Alice Munro e George Saunders possono BookScan superare i 100.000, e una raccolta di qualcuno come Stephen King può raggiungere il milione. (In effetti, dopo aver esaminato molti dati di vendita, sono convinto che Stephen King sia l'autore di racconti viventi più venduto in America e probabilmente nel mondo). Ancora più importante, i grandi autori di racconti come Kelly Link, Lydia Davis, Aimee Bender, Jim Shepard e così via avranno BookScan tra 10 e 50k ... che è comodamente nella gamma di ciò che vendono acclamati romanzi letterari.

Come si confronta la narrativa di genere?

Ho parlato prima di come l'idea che la narrativa letteraria sia una piccola nicchia di mercato e che i vari generi vendano di più sia in gran parte un mito. La "fiction commerciale" - che non è sinonimo di genere - può vendere molto di più, specialmente quando parliamo di marchi come John Grisham, James Patterson o Danielle Steel. Anche la fiction YA sta avendo un boom molto discusso in questi giorni. Ma per la maggior parte degli scrittori di fantascienza, romance, fantasy e simili per adulti, i numeri saranno più o meno quelli che ho elencato in questo articolo.

/>Un famelico fan del genere

Come si confronta la saggistica?

La saggistica è una categoria follemente enorme che comprende di tutto, dai libri di artigianato e libri di battute alle guide di viaggio e alle memorie. Sebbene ci sia una certa variazione nelle vendite medie tra i diversi tipi di romanzi, le vendite di saggistica dipendono interamente da quale dei 1.000 tipi di libri di saggistica di cui stai parlando. Temo di non poter essere d'aiuto, tranne per dire che ciò che potresti considerare come saggistica letteraria - raccolte di saggi lirici, memorie, ecc. - sarà più o meno simile ai numeri elencati qui.

E l'autopubblicazione?

Come la saggistica, i libri autopubblicati variano così tanto che non possono essere generalizzati. Se pubblichi il tuo libro attraverso una stampa consolidata, molto probabilmente puoi garantire un certo livello di professionalità, distribuzione e, si spera, copertura per il tuo libro. L'autopubblicazione, d'altra parte, contiene sia autori professionisti a tempo pieno che spendono tempo e denaro nel marketing dei loro libri, sia persone che pensano che sarebbe divertente mettere un ebook su Amazon e non dedicare mai tempo al marketing. Nel complesso, i libri autopubblicati vendono molto meno (in parte perché la maggior parte del mercato è ancora stampata, ed è quasi impossibile che i libri stampati autopubblicati ottengano un punto d'appoggio nei negozi), ma ovviamente la loro fetta di ogni vendita è molto più alto.

Che vende di più: copertina rigida, tascabile o ebook?

Un altro fatto sorprendente (almeno per me) dai dati che ho esaminato è che i libri vendono abbastanza spesso la stessa quantità in edizioni con copertina rigida e tascabili. Se un libro decolla davvero, le vendite del tascabile eclisseranno molte volte la copertina rigida. Ma per la maggior parte dei libri che vengono pubblicati prima in copertina rigida, le vendite dei tascabili saranno vicine allo stesso modo. Forse questa è una caratteristica dell'era degli ebook in cui i lettori che danno la priorità a un'opzione conveniente sceglieranno spesso l'ebook?

Per quanto riguarda gli ebook stessi, le vendite non sono disponibili pubblicamente da nessuna parte, quindi è impossibile dirlo. Secondo un recente sondaggio, gli ebook rappresentano circa il 20% del mercato totale dei libri. Parlando con editori e autori, sembra che le vendite di ebook siano irregolari e, come percentuale delle vendite complessive, variano notevolmente da libro a libro, da editore a editore e da genere a genere. Per aggiungere ancora più confusione, i prezzi degli ebook fluttuano molto di più rispetto ai tascabili o alle copertine rigide. È semplicemente difficile da definire. Per la maggior parte dei libri pubblicati tradizionalmente, la percentuale di vendite che sono ebook anziché stampa è compresa tra il 10% e il 50%.

Uno scrittore che discute di scrivere, lavora su un romanzo o torna alla scuola di odontoiatria

Allora, cosa significa tutto questo Meeeaaan, amico?

Sento spesso dire che la narrativa è fondamentalmente solo una nicchia irrilevante e nessuno legge affatto libri. Ora che abbiamo guardato i numeri, beh... immagino che dipenda dal tuo punto di vista. Se il romanzo medio ben distribuito è BookScanning solo 10.000 copie, sembra piuttosto di nicchia. Inoltre, ci sono molti settori in cui le vendite di 10.000 per prodotto sarebbero rispettabili. E dobbiamo ricordare che il numero effettivo di vendite potrebbe essere 20.000, e quindi forse 30.000 persone hanno letto il libro poiché molte persone usano biblioteche, pirata o prendono in prestito libri da amici. Ogni anno, decine di nuovi libri vendono 100.000 copie su BookScan e un paio ne vendono un milione. Un recente rapporto sui guadagni degli autori ha suggerito che forse 4.600 scrittori guadagnano 50.000 all'anno solo sulle vendite di libri. Non così squallido, forse, finché non ti rendi conto che molti studenti MFA si laureano ogni anno. Poi di nuovo, si tratta solo delle vendite di libri e non dei soldi ricavati dalla scrittura freelance, dagli impegni di oratore, dalle lezioni di insegnamento o da altri flussi di reddito degli autori. E onestamente, anche convincere un migliaio di estranei a leggere qualcosa che hai versato nel tuo cuore e nella tua anima va abbastanza bene. In conclusione, chissà cosa significa tutto questo, ma per lo meno se sei un autore appena pubblicato o aspirante ora conosci il mondo in cui stai andando.

Per quanto mi riguarda, tornerò a lavorare su un romanzo strano che non venderà mai, ma, diavolo, è dannatamente divertente da scrivere.


Contenuti

Il nome Montana deriva dalla parola spagnola Montana, che a sua volta deriva dalla parola latina montane, che significa "montagna" o più in generale "paese montuoso". [9] [10] Montaña del Norte era il nome dato dai primi esploratori spagnoli all'intera regione montuosa dell'ovest. [10] Il nome Montana fu aggiunto nel 1863 a un disegno di legge dello United States House Committee on Territories (presieduto all'epoca da James Ashley dell'Ohio) per il territorio che sarebbe diventato il territorio dell'Idaho. [11]

Il nome è stato cambiato dai rappresentanti Henry Wilson (Massachusetts) e Benjamin F. Harding (Oregon), che si sono lamentati che Montana non aveva "nessun significato". [11] Quando Ashley presentò un disegno di legge per stabilire un governo temporaneo nel 1864 per un nuovo territorio da ritagliare nell'Idaho, scelse di nuovo il Territorio del Montana. [12] Questa volta, il rappresentante Samuel Cox, anche lui dell'Ohio, si oppose al nome. [12] Cox si lamentò che il nome fosse un termine improprio dato che la maggior parte del territorio non era montuoso e un nome nativo americano sarebbe stato più appropriato di uno spagnolo. [12] Furono suggeriti altri nomi come Shoshone, ma il Committee on Territories decise che potevano chiamarlo come volevano, così fu adottato il nome originale di Montana. [12]


Vari popoli indigeni hanno vissuto nel territorio dell'attuale stato del Montana per migliaia di anni. Le tribù storiche incontrate dagli europei e dai coloni degli Stati Uniti includevano i Crow nell'area centro-meridionale, i Cheyenne nell'estremo sud-est, i Blackfeet, gli Assiniboine e i Gros Ventres nell'area centro-settentrionale e i Kootenai e i Salish. nell'ovest. Le tribù più piccole Pend d'Oreille e Kalispel vivevano rispettivamente vicino al lago Flathead e alle montagne occidentali. Una parte del Montana sudorientale è stata utilizzata come corridoio tra i Crows e i relativi Hidatsa nel North Dakota. [13]

La terra nel Montana a est dello spartiacque continentale faceva parte dell'acquisto della Louisiana nel 1803. Successivamente e in particolare nei decenni successivi alla spedizione di Lewis e Clark, i commercianti europei, canadesi e americani gestivano un commercio di pellicce, tipicamente lavorando con le popolazioni indigene, in entrambe le parti orientali e occidentali di quello che sarebbe diventato il Montana. Sebbene la maggiore interazione tra i commercianti di pellicce e le popolazioni indigene si sia spesso rivelata una proficua collaborazione, i conflitti sono scoppiati quando gli interessi indigeni erano minacciati, come il conflitto tra i cacciatori di pellicce americani e i Blackfeet. Anche le popolazioni indigene della regione furono decimate dalle malattie introdotte dai commercianti di pellicce verso le quali non avevano alcuna immunità. [14] [15] La stazione commerciale Fort Raymond (1807–1811) fu costruita nel paese indiano Crow nel 1807. [16] Fino al Trattato dell'Oregon (1846), la terra a ovest della divisione continentale era contesa tra i governi britannico e statunitense ed era conosciuto come il Paese dell'Oregon. Il primo insediamento permanente di euro-americani in quello che oggi è il Montana fu St. Mary's (1841) vicino all'odierna Stevensville. [17] Nel 1847, Fort Benton fu stabilito come il più alto avamposto per il commercio di pellicce sul fiume Missouri. [18] Nel 1850, i coloni iniziarono a trasferirsi nelle valli di Beaverhead e Big Hole dall'Oregon Trail e nella valle di Clark's Fork. [19]

Il primo oro scoperto nel Montana fu a Gold Creek vicino all'attuale Garrison nel 1852. Una serie di importanti scoperte minerarie nel terzo occidentale dello stato a partire dal 1862 trovò oro, argento, rame, piombo e carbone (e successivamente petrolio) che ha attirato decine di migliaia di minatori nella zona. Il più ricco di tutti gli scavi d'oro è stato scoperto ad Alder Gulch, dove è stata fondata la città di Virginia City. Altri ricchi depositi di placer sono stati trovati a Last Chance Gulch, dove ora sorge la città di Helena, Confederate Gulch, Silver Bow, Emigrant Gulch e Cooke City. La produzione di oro dal 1862 al 1876 raggiunse i 144 milioni di dollari e l'argento divenne ancora più importante. Le più grandi operazioni minerarie erano nella città di Butte, che aveva importanti giacimenti d'argento e giganteschi giacimenti di rame.

Territorio Montana Modifica

Prima della creazione del Territorio del Montana (1864-1889), le aree all'interno dell'attuale Montana facevano parte del Territorio dell'Oregon (1848-1859), del Territorio di Washington (1853-1863), del Territorio dell'Idaho (1863-1864) e del Territorio del Dakota ( 1861-1864). Il Montana divenne un territorio degli Stati Uniti (Territorio del Montana) il 26 maggio 1864. La prima capitale territoriale fu Bannack. Il primo governatore territoriale fu Sidney Edgerton. La capitale si trasferì a Virginia City nel 1865 e ad Helena nel 1875. Nel 1870, la popolazione non indiana del Territorio del Montana era di 20.595. [21] La Montana Historical Society, fondata il 2 febbraio 1865 a Virginia City, è la più antica istituzione a ovest del Mississippi (esclusa la Louisiana). [22] Nel 1869 e nel 1870 rispettivamente, le spedizioni Cook–Folsom–Peterson e Washburn–Langford–Doane furono lanciate da Helena nella regione dell'Upper Yellowstone e portarono direttamente alla creazione del Parco Nazionale di Yellowstone nel 1872.

Conflitti Modifica

Quando i coloni iniziarono a popolare il Montana dal 1850 al 1870, ne seguirono controversie con i nativi americani, principalmente sulla proprietà e il controllo della terra. Nel 1855, il governatore territoriale di Washington Isaac Stevens negoziò il trattato di Hellgate tra il governo degli Stati Uniti e il popolo Salish, Pend d'Oreille e Kootenai del Montana occidentale, che stabiliva i confini per le nazioni tribali. Il trattato fu ratificato nel 1859. [23] Mentre il trattato stabiliva quella che in seguito divenne la riserva indiana Flathead, i problemi con gli interpreti e la confusione sui termini del trattato portarono i bianchi a credere che la Bitterroot Valley fosse aperta agli insediamenti, ma le nazioni tribali contestarono quelle disposizioni. [24] I Salish rimasero nella Valle Bitterroot fino al 1891. [25]

Il primo posto dell'esercito americano stabilito nel Montana fu Camp Cooke nel 1866, sul fiume Missouri, per proteggere il traffico di battelli a vapore diretti a Fort Benton. Nello stato sono stati istituiti più di una dozzina di ulteriori avamposti militari. La pressione sulla proprietà e il controllo della terra è aumentata a causa delle scoperte di oro in varie parti del Montana e degli stati circostanti. Grandi battaglie si sono verificate nel Montana durante la Guerra di Nuvola Rossa, la Grande Guerra Sioux del 1876 e la Guerra Nez Perce e nei conflitti con Piegan Blackfeet. I più notevoli furono il massacro di Marias (1870), la battaglia del Little Bighorn (1876), la battaglia del grande buco (1877) e la battaglia di Bear Paw (1877). L'ultimo conflitto registrato nel Montana tra l'esercito degli Stati Uniti e i nativi americani si è verificato nel 1887 durante la battaglia dell'Agenzia Crow nel paese del Big Horn.I sopravvissuti indiani che avevano firmato i trattati erano generalmente tenuti a trasferirsi nelle riserve. [26]

Contemporaneamente a questi conflitti, il bisonte, una specie chiave di volta e la fonte proteica primaria su cui i nativi erano sopravvissuti per secoli, venivano distrutti. Alcune stime dicono che più di 13 milioni di bisonti erano nel Montana nel 1870. [27] Nel 1875, il generale Philip Sheridan chiese a una sessione congiunta del Congresso di autorizzare la macellazione delle mandrie per privare gli indiani della loro fonte di cibo. [28] Nel 1884, la caccia commerciale aveva portato i bisonti sull'orlo dell'estinzione solo circa 325 bisonti erano rimasti negli interi Stati Uniti. [29]

Allevamento di bestiame Modifica

L'allevamento di bestiame è stato fondamentale per la storia e l'economia del Montana da quando Johnny Grant iniziò a svernare il bestiame nella Deer Lodge Valley nel 1850 e commerciava bestiame ingrassato nelle fertili valli del Montana con gli emigranti sull'Oregon Trail. [30] Nelson Story portò il primo bestiame Texas Longhorn nel territorio nel 1866. [31] [32] Granville Stuart, Samuel Hauser e Andrew J. Davis avviarono un'importante operazione di bestiame all'aperto nella contea di Fergus nel 1879. [33 ] [34] Il sito storico nazionale Grant-Kohrs Ranch a Deer Lodge è mantenuto oggi come collegamento allo stile ranch della fine del XIX secolo. Gestito dal National Park Service, è un ranch funzionante di 1.900 acri (7,7 km 2 ). [35]

Ferrovie Modifica

I binari della Northern Pacific Railroad (NPR) raggiunsero il Montana da ovest nel 1881 e da est nel 1882. Tuttavia, la ferrovia svolse un ruolo importante nello scatenare tensioni con le tribù dei nativi americani negli anni 1870. Jay Cooke, il presidente della NPR, lanciò importanti sondaggi nella valle di Yellowstone nel 1871, 1872 e 1873, che furono sfidati con forza dai Sioux sotto il capo Toro Seduto. Questi scontri, in parte, contribuirono al panico del 1873, una crisi finanziaria che ritardò la costruzione della ferrovia nel Montana. [36] I sondaggi nel 1874, 1875 e 1876 aiutarono a scatenare la Grande Guerra Sioux del 1876. L'NPR transcontinentale fu completato l'8 settembre 1883 a Gold Creek.

I binari della Great Northern Railroad (GNR) raggiunsero il Montana orientale nel 1887 e quando raggiunsero le Montagne Rocciose settentrionali nel 1890, la GNR divenne un importante promotore del turismo nella regione del Glacier National Park. Il GNR transcontinentale fu completato il 6 gennaio 1893 a Scenic, Washington. [37]

Nel 1881, la Utah and Northern Railway, una diramazione della Union Pacific, completò una linea a scartamento ridotto dallo Utah settentrionale a Butte. [38] Un certo numero di linee secondarie più piccole operarono nel Montana dal 1881 al XX secolo, tra cui la Oregon Short Line, la Montana Railroad e la Milwaukee Road.

Stato Modifica

DIMORA DIREZIONALE,
WASHINGTON, DC 7 novembre 1889
All'On. Joseph K. Toole, Governatore dello Stato del Montana:
Il presidente ha firmato ed emesso il proclama che dichiara il Montana stato dell'unione alle 10:40 di questa mattina.

JAMES G. BLAINE
Segretario di Stato [39]

Sotto il governatore territoriale Thomas Meagher, i Montanans tennero una convenzione costituzionale nel 1866 in un tentativo fallito di diventare uno stato. Una seconda convenzione costituzionale tenutasi a Helena nel 1884 produsse una costituzione ratificata 3:1 dai cittadini del Montana nel novembre 1884. Per motivi politici, il Congresso non approvò lo stato del Montana fino al febbraio 1889 e il presidente Grover Cleveland firmò un disegno di legge omnibus che concedeva lo stato al Montana, nel nord Dakota, South Dakota e Washington una volta elaborate le costituzioni statali appropriate. Nel luglio 1889, i montanari convocarono la loro terza convenzione costituzionale e produssero una costituzione accettata dal popolo e dal governo federale. L'8 novembre 1889, il presidente Benjamin Harrison proclamò il Montana 41° stato dell'unione. Il primo governatore dello stato fu Joseph K. Toole. [41] Nel 1880, Helena (la capitale dello stato) aveva più milionari pro capite di qualsiasi altra città degli Stati Uniti. [42]

Fattoria Modifica

L'Homestead Act del 1862 forniva terra gratuita ai coloni che potevano rivendicare e "provare" 160 acri (0,65 km 2 ) di terra federale nel Midwest e negli Stati Uniti occidentali. Il Montana non ha visto un grande afflusso di immigrati da questo atto perché 160 acri erano generalmente insufficienti per sostenere una famiglia nel territorio arido. [43] La prima rivendicazione di una fattoria ai sensi della legge nel Montana fu fatta da David Carpenter vicino a Helena nel 1868. La prima rivendicazione da parte di una donna fu fatta vicino a Warm Springs Creek da Gwenllian Evans, la figlia del pioniere di Deer Lodge Montana, Morgan Evans. [44] Nel 1880, le fattorie erano nelle valli più verdeggianti del Montana centrale e occidentale, ma poche erano nelle pianure orientali. [43]

Il Desert Land Act del 1877 è stato approvato per consentire l'insediamento di terre aride nell'ovest e ha assegnato 640 acri (2,6 km 2 ) ai coloni per una tassa di $ 0,25 per acro e la promessa di irrigare la terra. Dopo tre anni, sarebbe stata pagata una tassa di un dollaro per acro e il colono avrebbe posseduto la terra. Questo atto ha portato nel Montana principalmente allevatori di bestiame e pecore, molti dei quali hanno pascolato le loro mandrie nella prateria del Montana per tre anni, hanno fatto poco per irrigare la terra e poi l'hanno abbandonata senza pagare le tasse finali. [44] Alcuni agricoltori arrivarono con l'arrivo delle Great Northern and Northern Pacific Railroads durante gli anni 1880 e 1890, sebbene in numero relativamente piccolo. [45]

All'inizio del 1900, James J. Hill del Great Northern iniziò a promuovere l'insediamento nella prateria del Montana per riempire i suoi treni di coloni e merci. Altre ferrovie hanno seguito l'esempio. [46] Nel 1902 fu approvato il Reclamation Act, che consentì la costruzione di progetti di irrigazione nelle valli fluviali orientali del Montana. Nel 1909, il Congresso approvò l'Enlarged Homestead Act che ampliò la quantità di terra libera da 160 a 320 acri (da 0,6 a 1,3 km 2 ) per famiglia e nel 1912 ridusse a tre anni il tempo per "provare" su un reclamo. [47] Nel 1916, lo Stock-Raising Homestead Act permise alle fattorie di 640 acri in aree non adatte all'irrigazione. [48] ​​Questa combinazione di pubblicità e cambiamenti nell'Homestead Act ha attirato decine di migliaia di proprietari di case, attirati dalla terra libera, con la prima guerra mondiale che ha portato prezzi del grano particolarmente alti. Inoltre, il Montana stava attraversando un periodo temporaneo di precipitazioni superiori alla media. [49] I coloni che arrivavano in questo periodo erano conosciuti come "Honyockers", o "sforbiciate". [45] Sebbene la parola "honyocker", probabilmente derivata dall'insulto etnico "hunyak", [50] sia stata applicata in modo derisorio ai coloni come "principianti", "nuovo nei suoi affari", o "impreparato", [ 51] la maggior parte di questi nuovi coloni aveva esperienza di agricoltura, anche se molti no. [52]

Honyocker, forbice, nester. Era il Joad di [mezzo] secolo fa, sciamando in una terra ostile: ingannato quando ha iniziato, derubato quando è arrivato speranzoso, coraggioso, ambizioso: ha cercato l'indipendenza o l'avventura, il comfort e la sicurezza. L'honyocker era contadino, zitella, violinista subacqueo, medico, barista, cuoco. Ha vissuto nel Minnesota o nel Wisconsin, nel Massachusetts o nel Maine. Lì la notizia lo cercava: la notizia di Jim Hill di terre libere nello Stato del Tesoro.

Tuttavia, gli agricoltori hanno dovuto affrontare una serie di problemi. Il debito enorme era uno. [53] Inoltre, la maggior parte dei coloni proveniva da regioni più umide, impreparate al clima secco, alla mancanza di alberi e alle scarse risorse idriche. [54] Inoltre, le piccole fattorie di meno di 320 acri (130 ettari) non erano adatte all'ambiente. Le condizioni meteorologiche e agricole sono molto più rigide e secche a ovest del 100° meridiano. [55] Poi, la siccità del 1917-1921 si rivelò devastante. Molte persone se ne sono andate e metà delle banche dello stato sono fallite a causa della concessione di mutui che non potevano essere rimborsati. [56] Di conseguenza, le dimensioni delle aziende agricole sono aumentate mentre il numero di aziende agricole è diminuito. [55]

Nel 1910, i proprietari di case hanno presentato reclami su oltre cinque milioni di acri e nel 1923 sono stati coltivati ​​​​oltre 93 milioni di acri. [57] Nel 1910, l'ufficio fondiario di Great Falls da solo aveva più di un migliaio di domande di proprietà al mese, [58] e al culmine del 1917-1918 aveva 14.000 nuove fattorie ogni anno. [53] Diminuzioni significative si sono verificate in seguito alla siccità del 1919. [55]

Montana e la prima guerra mondiale Modifica

Allo scoppio della prima guerra mondiale, Jeannette Rankin, la prima donna negli Stati Uniti ad essere membro del Congresso, votò contro la dichiarazione di guerra degli Stati Uniti. Le sue azioni furono ampiamente criticate in Montana, dove il sostegno alla guerra e al patriottismo era forte. [59] Nel 1917–18, a causa di un errore di calcolo della popolazione del Montana, circa 40.000 abitanti del Montana, il 10% della popolazione dello stato, [59] si offrirono volontari o furono arruolati nelle forze armate. Ciò rappresentava un contributo di manodopera alla guerra che era del 25% superiore a qualsiasi altro stato su base pro capite. Circa 1500 Montanani sono morti a causa della guerra e 2437 sono stati feriti, anche più alto di qualsiasi altro stato su base pro capite. [60] La stazione di Remount del Montana a Miles City fornì 10.000 cavalli di cavalleria per la guerra, più di qualsiasi altro posto dell'esercito nel paese. La guerra creò un boom per gli interessi minerari, del legname e dell'agricoltura del Montana, poiché la domanda di materiali bellici e cibo aumentava. [59]

Nel giugno 1917, il Congresso degli Stati Uniti approvò l'Espionage Act del 1917, che fu esteso dal Sedition Act del 1918. [61] Nel febbraio 1918, il legislatore del Montana aveva approvato il Montana Sedition Act, che era un modello per la versione federale. [62] In combinazione, queste leggi criminalizzavano le critiche al governo, all'esercito o ai simboli degli Stati Uniti attraverso la parola o altri mezzi. La legge Montana ha portato all'arresto di oltre 200 persone e alla condanna di 78, per lo più di origine tedesca o austriaca. Più di 40 hanno trascorso del tempo in prigione. Nel maggio 2006, l'allora governatore Brian Schweitzer ha emesso postumo la grazia completa per tutti coloro condannati per aver violato la legge sulla sedizione del Montana. [63]

I Montanani che si opponevano all'ingresso degli Stati Uniti in guerra includevano gruppi di immigrati di origine tedesca e irlandese, nonché pacifisti anabattisti come gli Hutteriti e i Mennoniti, molti dei quali erano anche di origine germanica. A loro volta, si formarono gruppi pro-guerra, come il Consiglio di difesa del Montana, creato dal governatore Samuel V. Stewart e "comitati di lealtà" locali. [59]

Il sentimento di guerra è stato complicato dai problemi del lavoro. L'Anaconda Copper Company, che era all'apice storico della produzione di rame, [64] era una forza estremamente potente nel Montana, ma dovette anche affrontare le critiche e l'opposizione dei giornali socialisti e dei sindacati che lottavano per ottenere guadagni per i loro membri. [65] A Butte, una comunità multietnica con una significativa popolazione immigrata europea, i sindacati, in particolare la neonata Unione dei lavoratori delle miniere di metalli, si opposero alla guerra perché per lo più traeva profitto da grandi interessi minerari e di legname. [59] Sulla scia dell'aumento della produzione mineraria e del disastro della Speculator Mine nel giugno 1917, [59] Frank Little, organizzatore di Industrial Workers of the World, arrivò a Butte per organizzare i minatori. Ha tenuto alcuni discorsi con una retorica pacifista infiammatoria. Il 1 agosto 1917 fu trascinato dalla sua pensione da vigilanti mascherati e impiccato a un cavalletto ferroviario, considerato un linciaggio. [66] L'omicidio di Little e gli scioperi che seguirono portarono la Guardia Nazionale a essere inviata a Butte per ristabilire l'ordine. [59] Nel complesso, il sentimento anti-tedesco e antisindacale aumentò e creò un movimento che portò all'approvazione del Montana Sedition Act nel febbraio successivo. [67] Inoltre, il Consiglio di difesa è stato costituito un'agenzia statale con il potere di perseguire e punire gli individui ritenuti in violazione della legge. Il consiglio ha anche approvato regole che limitano le riunioni pubbliche e vietano di parlare tedesco in pubblico. [59]

Sulla scia dell'azione legislativa del 1918, le emozioni aumentarono. L'avvocato degli Stati Uniti Burton K. Wheeler e diversi giudici della corte distrettuale che hanno esitato a perseguire o condannare le persone accusate sono stati fortemente criticati. Wheeler è stato portato davanti al Consiglio di Difesa, anche se ha evitato procedimenti formali, e un giudice della corte distrettuale di Forsyth è stato messo sotto accusa. Si sono verificati incendi di libri in lingua tedesca e diverse impiccagioni. Il divieto di parlare tedesco rimase in vigore fino all'inizio degli anni '20. A complicare le lotte del tempo di guerra, l'epidemia di influenza del 1918 causò la morte di oltre 5.000 abitanti del Montana. [59] La soppressione delle libertà civili avvenuta portò alcuni storici a soprannominare questo periodo "Agonia del Montana". [65]

Era della depressione Modifica

Una depressione economica iniziò nel Montana dopo la prima guerra mondiale e durò attraverso la Grande Depressione fino all'inizio della seconda guerra mondiale. Ciò ha causato grandi difficoltà per agricoltori, allevatori e minatori. Le fattorie di grano nel Montana orientale rendono lo stato un importante produttore, il grano ha un contenuto proteico relativamente alto, quindi comanda prezzi premium. [68] [69]

Montana e la seconda guerra mondiale Modifica

Quando gli Stati Uniti entrarono nella seconda guerra mondiale l'8 dicembre 1941, molti abitanti del Montana si erano arruolati nell'esercito per sfuggire alla povera economia nazionale del decennio precedente. Altri 40.000 e più Montanani entrarono nelle forze armate nel primo anno dopo la dichiarazione di guerra, e più di 57.000 si unirono prima della fine della guerra. Questi numeri costituivano circa il dieci percento della popolazione dello stato, e il Montana ha di nuovo contribuito con uno dei più alti numeri di soldati pro capite di qualsiasi stato. Molti nativi americani furono tra coloro che prestarono servizio, compresi i soldati della Crow Nation che divennero Code Talkers. Almeno 1.500 Montanani sono morti in guerra. [70] Il Montana fu anche il campo di addestramento per la First Special Service Force o "Devil's Brigade", una forza in stile commando congiunta statunitense-canadese addestrata a Fort William Henry Harrison per l'esperienza in condizioni montuose e invernali prima dello schieramento. [70] [71] Furono costruite basi aeree a Great Falls, Lewistown, Cut Bank e Glasgow, alcune delle quali furono utilizzate come aree di sosta per preparare gli aerei da inviare alle forze alleate in Unione Sovietica. Durante la guerra, è stato documentato che circa 30 bombe a palloncino giapponesi Fu-Go sono atterrate nel Montana, sebbene non siano state attribuite vittime né gravi incendi boschivi. [70]

Nel 1940, Jeannette Rankin fu nuovamente eletta al Congresso. Nel 1941, come nel 1917, votò contro la dichiarazione di guerra degli Stati Uniti dopo l'attacco giapponese a Pearl Harbor. Il suo era l'unico voto contro la guerra, e sulla scia delle proteste pubbliche per il suo voto, Rankin ha richiesto la protezione della polizia per un po'. Altri pacifisti tendevano ad essere quelli delle "chiese di pace" che generalmente si opponevano alla guerra. Molte persone che rivendicavano lo status di obiettore di coscienza da tutti gli Stati Uniti furono inviate nel Montana durante la guerra come saltatori di fumo e per altri compiti di lotta contro gli incendi boschivi. [70]

Nel 1942, l'esercito degli Stati Uniti istituì il campo Rimini vicino a Helena allo scopo di addestrare cani da slitta durante il clima invernale.

Altro militare Modifica

Durante la seconda guerra mondiale, la prevista corazzata USS Montana è stato chiamato in onore dello stato ma non è mai stato completato. Il Montana è l'unico dei primi 48 stati a cui non è stata assegnata una corazzata completa. Sia l'Alaska che le Hawaii hanno avuto sottomarini nucleari che portano il loro nome. Il Montana è l'unico stato dell'Unione senza una moderna nave navale chiamata in suo onore. Tuttavia, nell'agosto 2007, il senatore Jon Tester ha chiesto che un sottomarino fosse battezzato USS Montana. [72] Il segretario della Marina Ray Mabus ha annunciato il 3 settembre 2015 che Virginia Il sottomarino d'attacco di classe SSN-794 diventerà la seconda nave da guerra commissionata a portare il nome. [73]

Guerra Fredda Montana Modifica

Nell'era della guerra fredda successiva alla seconda guerra mondiale, il Montana divenne sede del servizio di trasporto aereo militare dell'aeronautica americana (1947) per l'addestramento al trasporto aereo nei C-54 Skymasters e, infine, nel 1953 le forze aeree e missilistiche dello Strategic Air Command erano basate a Malmstrom Air Base di forza a Great Falls. La base ha anche ospitato il 29th Fighter Interceptor Squadron, Air Defense Command dal 1953 al 1968. Nel dicembre 1959, Malmstrom AFB è stato selezionato come sede del nuovo missile balistico intercontinentale Minuteman I. I primi missili operativi erano in funzione e pronti all'inizio del 1962. Alla fine del 1962, i missili assegnati al 341° Stormo missilistico strategico ebbero un ruolo importante nella crisi missilistica cubana. Quando i sovietici rimossero i loro missili da Cuba, il presidente John F. Kennedy disse che i sovietici si tirarono indietro perché sapevano che aveva un "asso nella manica", riferendosi direttamente ai missili Minuteman nel Montana. Il Montana alla fine divenne sede del più grande campo di missili balistici intercontinentali degli Stati Uniti che copre 23.500 miglia quadrate (61.000 km 2 ). [74]

Il Montana è uno degli otto Stati di montagna, situato nel nord della regione conosciuta come gli Stati Uniti occidentali. Confina con il Dakota del Nord e il Dakota del Sud a est. Il Wyoming è a sud, l'Idaho è a ovest e sud-ovest, [ citazione necessaria ] e le province canadesi della Columbia Britannica, dell'Alberta e del Saskatchewan, sono a nord, rendendolo l'unico stato a confinare con tre province canadesi.

Con un'area di 147.040 miglia quadrate (380.800 km 2 ), [1] il Montana è leggermente più grande del Giappone. È il quarto stato più grande degli Stati Uniti dopo Alaska, Texas e California [75] è il più grande stato senza sbocco sul mare. [76]

Modifica topografia

La topografia dello stato è approssimativamente definita dal Continental Divide, che divide gran parte dello stato in distinte regioni orientali e occidentali. [77] La ​​maggior parte delle centinaia o più catene montuose nominate del Montana si trovano nella metà occidentale dello stato, la maggior parte delle quali fa parte geologicamente e geograficamente delle Montagne Rocciose settentrionali. [77] [78] Le catene montuose Absaroka e Beartooth nella parte centro-meridionale dello stato sono tecnicamente parte delle Montagne Rocciose Centrali. [79] Il Rocky Mountain Front è una caratteristica significativa nella parte centro-settentrionale dello stato, [80] e nelle catene di isole isolate che interrompono il paesaggio della prateria comune nelle parti centrali e orientali dello stato. [81] Circa il 60 percento dello stato è costituito da praterie, parte delle Grandi Pianure settentrionali. [82]

Le montagne Bitterroot - una delle catene montuose continue più lunghe della catena delle Montagne Rocciose dall'Alaska al Messico [83] - insieme a catene più piccole, tra cui le montagne Coeur d'Alene e le montagne Cabinet, dividono lo stato dall'Idaho. Il terzo meridionale della catena di Bitterroot si fonde con il Continental Divide. [84] Altre importanti catene montuose a ovest dello spartiacque includono le Cabinet Mountains, l'Anaconda Range, le Missions, la Garnet Range, le Sapphire Mountains e la Flint Creek Range. [85]

La parte settentrionale dello spartiacque, dove le montagne lasciano rapidamente il posto alla prateria, fa parte del Rocky Mountain Front. [86] Il fronte è più pronunciato nel Lewis Range, situato principalmente nel Glacier National Park. [87] A causa della configurazione delle catene montuose nel Glacier National Park, il Northern Divide (che inizia nella penisola di Seward in Alaska) [88] attraversa questa regione e gira a est nel Montana al Triple Divide Peak.[89] Fa sì che i fiumi Waterton, Belly e Saint Mary scorrano a nord nell'Alberta, in Canada. [90] Lì si uniscono al fiume Saskatchewan, che sfocia infine nella Baia di Hudson. [91]

Ad est dello spartiacque, diverse gamme approssimativamente parallele coprono la parte meridionale dello stato, tra cui la Gravelly Range, la Madison Range, la Gallatin Range, le Absaroka Mountains e le Beartooth Mountains. [92] L'altopiano di Beartooth è la più grande massa di terra continua di oltre 10.000 piedi (3.000 m) di altezza negli Stati Uniti continentali. [93] Contiene il punto più alto dello stato, Granite Peak, alto 12.799 piedi (3.901 m). [93] A nord di queste catene ci sono le montagne del Big Belt, le montagne Bridger, le radici del tabacco e diverse catene di isole, comprese le montagne Crazy e le montagne Little Belt. [94]

Tra molte catene montuose ci sono diverse valli fluviali ricche. La Big Hole Valley, [95] Bitterroot Valley, [96] Gallatin Valley, [97] Flathead Valley, [98] [99] e Paradise Valley [100] hanno vaste risorse agricole e molteplici opportunità per il turismo e la ricreazione.

A est ea nord di questa zona di transizione si trovano le vaste e scarsamente popolate pianure settentrionali, con praterie di altopiano, catene montuose di isole più piccole e calanchi. [101] Le catene montuose isolate ad est del Divide includono le Bear Paw Mountains, [102] Bull Mountains, [103] Castle Mountains, [104] Crazy Mountains, [105] Highwood Mountains, [106] Judith Mountains, [106] Little Belt Mountains, [104] Little Rocky Mountains, [106] i Pryor Mountains, [105] Little Snowy Mountains, Big Snowy Mountains, [103] Sweet Grass Hills, [103] e, nell'angolo sud-orientale dello stato vicino a Ekalaka, il Pini Lunghi. [78] Molte di queste catene montuose orientali isolate furono create da 120 a 66 milioni di anni fa, quando il magma che sgorgava dall'interno si incrinò e incurvò la superficie terrestre qui. [107]

L'area ad est dello spartiacque nella parte centro-settentrionale dello stato è nota per i Missouri Breaks e altre importanti formazioni rocciose. [108] Tre buttes a sud di Great Falls sono i principali punti di riferimento: Cascade, Crown, Square, Shaw e Buttes. [109] Conosciuti come laccoliti, si sono formati quando la roccia ignea sporgeva dalle fessure nella roccia sedimentaria. [109] La superficie sottostante è costituita da arenaria e scisto. [110] I suoli superficiali nell'area sono molto diversificati e fortemente influenzati dalla geologia locale, siano essi pianure glaciali, bacini intermontani, colline pedemontane o altopiani. [111] Le regioni pedemontane sono spesso ricoperte da pietra stagionata o ardesia rotta, o sono costituite da roccia nuda scoperta (di solito ignea, quarzite, arenaria o scisto). [112] Il suolo dei bacini intermontani di solito è costituito da argilla, ghiaia, sabbia, limo e cenere vulcanica, in gran parte depositata dai laghi che ricoprirono la regione durante l'Oligocene da 33 a 23 milioni di anni fa. [113] Gli altipiani sono spesso ricoperti da ghiaia argillosa e quarzite alterata dalle intemperie, occasionalmente ricoperti da scisti. [114] Le pianure glaciali sono generalmente ricoperte di argilla, ghiaia, sabbia e limo lasciati dal lago proglaciale Great Falls o da morene o ex bacini lacustri ricoperti di ghiaia lasciati dalla glaciazione del Wisconsin da 85.000 a 11.000 anni fa. [115] Più a est, aree come il Makoshika State Park vicino a Glendive e il Medicine Rocks State Park vicino a Ekalaka contengono alcune delle regioni più scenografiche dei calanchi dello stato. [116]

La formazione Hell Creek nel nord-est del Montana è una delle principali fonti di fossili di dinosauri. [117] Il paleontologo Jack Horner del Museo delle Montagne Rocciose di Bozeman ha portato questa formazione all'attenzione del mondo con diversi importanti ritrovamenti. [118]

Fiumi, laghi e bacini idrici Modifica

Il Montana ha migliaia di fiumi e insenature denominati, [119] 450 miglia (720 km) dei quali sono noti per la pesca alla trota "a nastro blu". [120] [121] Le risorse idriche del Montana forniscono attività ricreative, energia idroelettrica, irrigazione delle colture e del foraggio, estrazione mineraria e acqua per il consumo umano.

Il Montana è una delle poche aree geografiche al mondo i cui fiumi formano parti di tre grandi bacini idrografici (ovvero dove si intersecano due divisioni continentali). I suoi fiumi alimentano l'Oceano Pacifico, il Golfo del Messico e la Baia di Hudson. I bacini idrografici si dividono a Triple Divide Peak nel Glacier National Park. [122] Se la Baia di Hudson è considerata parte dell'Oceano Artico, il Triple Divide Peak è l'unico posto sulla Terra con drenaggio verso tre diversi oceani.

Bacino di drenaggio dell'Oceano Pacifico Modifica

Tutte le acque del Montana a ovest dello spartiacque sfociano nel fiume Columbia. Il Clark Fork del Columbia (da non confondere con il Clarks Fork del fiume Yellowstone) sorge vicino a Butte [123] e scorre a nord-ovest fino a Missoula, dove si unisce al fiume Blackfoot e al fiume Bitterroot. [124] Più a valle, si unisce al fiume Flathead prima di entrare nell'Idaho vicino al lago Pend Oreille. [90] [125] Il fiume Pend Oreille forma il deflusso del lago Pend Oreille. Il fiume Pend Oreille si unì al fiume Columbia, che sfocia nell'Oceano Pacifico, rendendo il Clark Fork/Pend Oreille lungo 579 miglia (932 km) (considerato un unico sistema fluviale) il fiume più lungo delle Montagne Rocciose. [126] Il Clark Fork scarica il maggior volume d'acqua di qualsiasi fiume in uscita dallo stato. [127] Il fiume Kootenai nel nord-ovest del Montana è un altro importante affluente del Columbia. [128]

Bacino idrografico del Golfo del Messico Modifica

Ad est dello spartiacque il fiume Missouri, che è formato dalla confluenza dei fiumi Jefferson, Madison e Gallatin vicino a Three Forks, [129] scorre verso nord attraverso la parte centro-occidentale dello stato fino a Great Falls. [130] Da questo punto, scorre quindi generalmente verso est attraverso terreni agricoli abbastanza pianeggianti e il Missouri Breaks fino al bacino idrico di Fort Peck. [131] Il tratto di fiume tra Fort Benton e il Fred Robinson Bridge al confine occidentale del Fort Peck Reservoir è stato designato National Wild and Scenic River nel 1976. [131] Il Missouri entra nel North Dakota vicino a Fort Union, [132] avendo prosciugato più della metà della superficie terrestre del Montana (82.000 miglia quadrate (210.000 km 2 )). [130] Quasi un terzo del fiume Missouri nel Montana si trova dietro 10 dighe: Toston, Canyon Ferry, Hauser, Holter, Black Eagle, Rainbow, Cochrane, Ryan, Morony e Fort Peck. [133] Altri importanti affluenti del Montana del Missouri includono i fiumi Smith, [134] Milk, [135] Marias, [136] Judith, [137] e Musselshell. [138] Il Montana rivendica anche il titolo conteso di possedere il fiume più corto del mondo, il fiume Roe, appena fuori Great Falls. [139] Attraverso il Missouri, questi fiumi si uniscono infine al fiume Mississippi e sfociano nel Golfo del Messico. [140]

Hell Roaring Creek inizia nel Montana meridionale e, se combinato con il Red Rock, Beaverhead, Jefferson, Missouri e Mississippi River, è il fiume più lungo del Nord America e il quarto fiume più lungo del mondo.

Il fiume Yellowstone sorge sul Continental Divide vicino a Younts Peak nel Teton Wilderness del Wyoming. [141] Scorre a nord attraverso il Parco Nazionale di Yellowstone, entra nel Montana vicino a Gardiner e attraversa la Paradise Valley fino a Livingston. [142] Quindi scorre verso nord-est [142] attraverso lo stato attraverso Billings, Miles City, Glendive e Sidney. [143] Lo Yellowstone si unisce al Missouri nel North Dakota appena ad est di Fort Union. [144] È il più lungo fiume senza dighe e a flusso libero negli Stati Uniti contigui, [145] [146] e drena circa un quarto del Montana (36.000 miglia quadrate (93.000 km 2 )). [130] I principali affluenti dello Yellowstone includono il Boulder, [147] Stillwater, [148] Clarks Fork, [149] Bighorn, [150] Tongue, [151] e Powder Rivers. [152]

Bacino di drenaggio della Baia di Hudson Modifica

Il Northern Divide gira a est nel Montana a Triple Divide Peak, causando il flusso dei fiumi Waterton, Belly e Saint Mary a nord nell'Alberta. Lì si uniscono al fiume Saskatchewan, che alla fine sfocia nella Baia di Hudson. [91]

Laghi e bacini idrici Modifica

Il Montana ha circa 3.000 laghi e bacini idrici denominati, tra cui Flathead Lake, il più grande lago naturale d'acqua dolce negli Stati Uniti occidentali. Altri laghi importanti includono Whitefish Lake nella Flathead Valley e Lake McDonald e St. Mary Lake nel Glacier National Park. Il più grande bacino idrico dello stato è il Fort Peck Reservoir sul fiume Missouri, che è contenuto dalla seconda diga in terra più grande e dalla più grande diga riempita idraulicamente del mondo. [153] Altri importanti bacini idrici includono Hungry Horse sul fiume Flathead Lago Koocanusa sul fiume Kootenai Lago Elwell sul fiume Marias Clark Canyon sul fiume Beaverhead Yellowtail sul fiume Bighorn, Canyon Ferry, Hauser, Holter, Rainbow e Black Eagle sul fiume Missouri.

Flora e fauna Modifica

La vegetazione dello stato comprende pino lodge, pino ponderosa, abete Douglas, larice, abete rosso, pioppo tremulo, betulla, cedro rosso, cicuta, frassino, ontano, acero di montagna rocciosa e pioppi neri americani. Le foreste coprono circa il 25% dello stato. I fiori originari del Montana includono astri, radici amare, margherite, lupini, papaveri, primule, colombine, gigli, orchidee e driadi. Diverse specie di artemisia e cactus e molte specie di erbe sono comuni. Nello stato si trovano anche molte specie di funghi e licheni [154].

Il Montana ospita una fauna diversificata tra cui 14 specie di anfibi, [155] 90 pesci, [156] 117 mammiferi, [157] 20 rettili, [158] e 427 specie di uccelli [159]. Inoltre, sono presenti più di 10.000 specie di invertebrati, tra cui 180 molluschi e 30 crostacei. Il Montana ha la più grande popolazione di orsi grizzly nei 48 stati inferiori. [160] Il Montana ospita cinque specie a rischio di estinzione a livello federale: furetto dai piedi neri, gru convulsa, sterna minore, storione pallido e storione bianco e sette specie minacciate tra cui l'orso grizzly, la lince canadese e la trota toro. [161] [a] Dalla reintroduzione la popolazione di lupi grigi si è stabilizzata a circa 900 animali e sono stati cancellati dall'elenco come in via di estinzione. [162] Il Dipartimento del pesce, della fauna selvatica e dei parchi del Montana gestisce le stagioni di pesca e caccia per almeno 17 specie di selvaggina, tra cui sette specie di trota, glaucoma e spigola [163] e almeno 29 specie di selvaggina e uccelli tra cui fagiano dal collo ad anello, starna, alce, antilope pronghorn, cervo mulo, cervo dalla coda bianca, lupo grigio e pecora dalle grandi corna. [164]

Terre protette Modifica

Il Montana contiene il Glacier National Park, "La corona del continente" e parti del Parco nazionale di Yellowstone, inclusi tre dei cinque ingressi del parco. Altri siti riconosciuti a livello federale includono il Little Bighorn National Monument, l'area ricreativa nazionale del Bighorn Canyon e il campo di battaglia nazionale di Big Hole. La Bison Range è gestita dalle tribù Confederate Salish e Kootenai e l'American Prairie Reserve è di proprietà e gestita da un'organizzazione senza scopo di lucro.

Le agenzie federali e statali amministrano circa 31.300.000 acri (127.000 km 2 ), o il 35 percento della terra del Montana. Il servizio forestale del Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti amministra 16.800.000 acri (68.000 km 2 ) di terreno forestale in dieci foreste nazionali. Ci sono circa 3.300.000 acri (13.000 km 2 ) di natura selvaggia in 12 aree selvagge separate che fanno parte del National Wilderness Preservation System stabilito dal Wilderness Act del 1964. Il Dipartimento degli Stati Uniti dell'Interior Bureau of Land Management controlla 8.100.000 acri (33.000 km 2) del territorio federale. Il Dipartimento degli Stati Uniti dell'Interno Fish and Wildlife Service amministra 110.000 acri (450 km 2 ) di 1,1 milioni di acri di National Wildlife Refuges e aree di produzione di uccelli acquatici nel Montana. Il Dipartimento dell'Interno degli Stati Uniti per la bonifica amministra circa 300.000 acri (1.200 km 2 ) di superficie terrestre e acquatica nello stato. Il Dipartimento del pesce, della fauna selvatica e dei parchi del Montana gestisce circa 275.265 acri (1.113,96 km 2 ) di parchi statali e punti di accesso sui fiumi e laghi dello stato. Il Dipartimento delle risorse naturali e della conservazione del Montana gestisce 5.200.000 acri (21.000 km 2 ) di School Trust Land ceduti dal governo federale ai sensi dell'ordinanza sulla terra del 1785 allo stato nel 1889 quando al Montana è stata concessa la statualità. Queste terre sono gestite dallo stato a beneficio delle scuole pubbliche e delle istituzioni statali. [165]

Le aree gestite dal National Park Service includono: [166]

Modifica clima

Il Montana è un grande stato con notevoli variazioni geografiche, topografia e altitudine, e il clima è altrettanto vario. Lo stato si estende da sotto il 45° parallelo (la linea equidistante tra l'equatore e il Polo Nord) al 49° parallelo e le elevazioni vanno da meno di 2.000 piedi (610 m) a quasi 13.000 piedi (4.000 m) sul livello del mare. La metà occidentale è montuosa, interrotta da numerose ampie vallate. Il Montana orientale comprende pianure e calanchi, interrotte da colline e catene montuose isolate, e ha un clima continentale semiarido (classificazione climatica Köppen BSk). Il Continental Divide ha un effetto considerevole sul clima, poiché impedisce al flusso di aria più calda del Pacifico di spostarsi verso est e all'aria continentale più secca di spostarsi verso ovest. L'area a ovest dello spartiacque ha un clima modificato della costa settentrionale del Pacifico, con inverni più miti, estati più fresche, meno vento e una stagione di crescita più lunga. [167] Nubi basse e nebbia si formano spesso nelle valli a ovest dello spartiacque in inverno, ma raramente si vedono ad est. [168]

Le temperature medie diurne variano da 28 ° F o -2,2 ° C a gennaio a 84,5 ° F o 29,2 ° C a luglio. [169] [ verifica necessaria ] La variazione geografica porta a grandi variazioni di temperatura. La temperatura estiva più alta osservata è stata di 117 ° F o 47,2 ° C a Glendive il 20 luglio 1893 e a Medicine Lake il 5 luglio 1937. In tutto lo stato, le notti estive sono generalmente fresche e piacevoli. Il caldo estremo è meno comune sopra i 4.000 piedi o i 1.200 metri. [167] Nevicate sono state registrate in tutti i mesi dell'anno nelle aree più montuose del Montana centrale e occidentale, sebbene sia raro in luglio e agosto. [167]

La temperatura più fredda mai registrata per il Montana è anche la temperatura più fredda per gli Stati Uniti contigui. Il 20 gennaio 1954, sono stati registrati -70 ° F o -56,7 ° C in un campo di estrazione dell'oro vicino a Rogers Pass. Le temperature variano notevolmente nelle notti fredde, e Helena, 40 miglia (64 km) a sud-est ha avuto un minimo di soli -36 ° F o -37,8 ° C nella stessa data, e un record storico di -42 ° F o -41,1 °C. [167] Le ondate di freddo invernale sono solitamente il risultato dell'aria fredda continentale proveniente dal Canada meridionale. La parte anteriore è spesso ben definita, causando un forte calo di temperatura in un periodo di 24 ore. Al contrario, il flusso d'aria da sud-ovest si traduce in "chinook". Questi venti costanti a 25-50 mph (40-80 km/h) (o più) possono riscaldare improvvisamente parti del Montana, specialmente le aree appena a est delle montagne, dove le temperature a volte salgono fino a 50-60 ° F (10,0- 15,6 °C) per 10 giorni o più. [167] [170]

Loma è il sito del cambiamento di temperatura registrato più estremo in un periodo di 24 ore negli Stati Uniti. Il 15 gennaio 1972 soffiò un vento chinook e la temperatura salì da -54 a 49 ° F (da -47,8 a 9,4 ° C). [171]

Le precipitazioni medie annue sono di 15 pollici (380 mm), ma si osservano grandi variazioni. Le catene montuose bloccano l'aria umida del Pacifico, trattenendo l'umidità nelle valli occidentali e creando ombre di pioggia a est. Airone, a ovest, riceve la maggior parte delle precipitazioni, 34,70 pollici (881 mm). Sul lato orientale (sottovento) di una catena montuosa, le valli sono molto più secche Lonepine ha una media di 11,45 pollici (291 mm) e Deer Lodge 11,00 pollici (279 mm) di precipitazioni. Le montagne possono ricevere oltre 100 pollici (2.500 mm), ad esempio il ghiacciaio Grinnell nel Glacier National Park ottiene 105 pollici (2.700 mm). [168] Un'area a sud-ovest di Belfry era in media di soli 6,59 pollici (167 mm) in un periodo di 16 anni. La maggior parte delle città più grandi riceve ogni anno da 30 a 50 pollici o da 0,76 a 1,27 metri di neve. Le catene montuose possono accumulare 300 pollici o 7,62 metri di neve durante l'inverno. Forti tempeste di neve possono verificarsi da settembre a maggio, anche se la maggior parte della neve cade da novembre a marzo. [167]

Il clima è diventato più caldo nel Montana [ quando? ] e continua a farlo. [172] I ghiacciai del Glacier National Park si sono ritirati e si prevede che si scioglieranno completamente in pochi decenni. [173] Molte città del Montana hanno stabilito record di calore nel luglio 2007, il mese più caldo mai registrato nel Montana. [172] [174] Anche gli inverni sono più caldi e hanno meno ondate di freddo. In precedenza, queste ondate di freddo avevano ucciso gli scarabei di corteccia, ma ora stanno attaccando le foreste del Montana occidentale. [175] [176] Gli inverni più caldi nella regione hanno permesso a varie specie di espandere i loro areali e proliferare. [177] La ​​combinazione di clima più caldo, attacco di coleotteri e cattiva gestione ha portato a un sostanziale aumento della gravità degli incendi boschivi nel Montana. [172] [176] Secondo uno studio condotto per la US Environmental Protection Agency dalla Harvard School of Engineering and Applied Science, parti del Montana sperimenteranno un aumento del 200% dell'area bruciata da incendi e un aumento dell'80% dell'inquinamento atmosferico correlato . [178] [179]

La tabella seguente elenca le temperature medie per il mese più caldo e più freddo per le sette città più grandi del Montana. Il mese più freddo varia tra dicembre e gennaio a seconda della località, anche se le cifre sono simili ovunque.

Temperature massime e minime giornaliere medie per città selezionate in Montana [180]
Posizione luglio (°C) Mese più freddo (°F) luglio (°C) Mese più freddo (°C)
Fatturazioni 89/54 32/14 32/15 4/–9
Missoula 86/51 30/11 31/16 −0/–8
Grandi cascate 83/51 28/11 34/15 1/–9
Bozeman 81/51 27/10 31/12 −0/–11
Butte 80/45 27/7 30/5 −1/–15
Helena 86/54 30/12 31/12 −0/–11
Kalispell 81/48 27/9 29/14 −1/–10

Antipodi Modifica

Il Montana è uno dei due soli stati contigui (insieme al Colorado) che sono agli antipodi della terraferma. Le isole Kerguelen sono agli antipodi del confine Montana-Saskatchewan-Alberta. Nessuna città è esattamente agli antipodi di Kerguelen, sebbene Chester e Rudyard siano vicine. [181]

Città e paesi Modifica

Il Montana ha 56 contee e un totale di 364 "luoghi" come definito dallo United States Census Bureau, quest'ultimo comprendente 129 luoghi incorporati e 235 luoghi designati dal censimento. I luoghi incorporati sono costituiti da 52 città, 75 città e due città-contee consolidate. [182]

Il Montana ha una città, Billings, con una popolazione di oltre 100.000 abitanti e due città con una popolazione superiore a 50.000: Missoula e Great Falls. Queste tre comunità sono i centri delle tre aree statistiche metropolitane del Montana. Lo stato ha anche cinque aree statistiche micropolitiche, incentrate su Bozeman, Butte, Helena, Kalispell e Havre. [183]

Collettivamente, tutte queste aree (esclusa Havre) sono conosciute informalmente come "i sette grandi", poiché sono costantemente le sette più grandi comunità dello stato (il loro ordine in termini di popolazione è Billings, Missoula, Great Falls, Bozeman, Butte, Helena e Kalispell, secondo il censimento degli Stati Uniti del 2010).[184] Sulla base dei numeri del censimento del 2013, contengono il 35% della popolazione del Montana, [185] e le contee in cui si trovano ospitano il 62% della popolazione dello stato. [186]

Il centro geografico della popolazione del Montana si trova nella scarsamente popolata Contea di Meagher, nella città di White Sulphur Springs.

Popolazione storica
Censimento Pop.
187020,595
188039,159 90.1%
1890142,924 265.0%
1900243,329 70.3%
1910376,053 54.5%
1920548,889 46.0%
1930537,606 −2.1%
1940559,456 4.1%
1950591,024 5.6%
1960674,767 14.2%
1970694,409 2.9%
1980786,690 13.3%
1990799,065 1.6%
2000902,195 12.9%
2010989,415 9.7%
20201,084,225 9.6%
Fonte: 1910–2020 [187]

L'Ufficio del censimento degli Stati Uniti la popolazione del Montana era di 1.085.407 il 1 aprile 2020, [5] un aumento del 9,7% rispetto al censimento degli Stati Uniti del 2010. [188] Il censimento del 2010 ha messo la popolazione del Montana a 989.415. [184] Durante il primo decennio del nuovo secolo, la crescita si è concentrata principalmente nelle sette contee più grandi del Montana, con la più alta percentuale di crescita nella contea di Gallatin, che ha avuto un aumento del 32% della sua popolazione dal 2000 al 2010. [189] La città con la maggiore crescita percentuale è stata Kalispell, con il 40,1%, e la città con il maggior aumento dei residenti effettivi è stata Billings, con un aumento della popolazione di 14.323 dal 2000 al 2010. [190]

Il 3 gennaio 2012, il Census and Economic Information Center (CEIC) presso il Dipartimento del Commercio del Montana ha stimato che il Montana ha raggiunto il milione di abitanti tra novembre e dicembre 2011. [191]

Secondo il censimento del 2010, l'89,4% della popolazione era bianca (87,8% non ispanica), il 6,3% di indiani d'America e nativi dell'Alaska, il 2,9% di ispanici e latini di qualsiasi razza, lo 0,6% di asiatici, lo 0,4% di neri o afroamericani, 0,1% nativi hawaiani e altri abitanti delle isole del Pacifico, 0,6% da qualche altra razza e 2,5% da due o più razze. [192] I più grandi gruppi di antenati europei nel Montana a partire dal 2010 sono: tedesco (27,0%), irlandese (14,8%), inglese (12,6%), norvegese (10,9%), francese (4,7%) e italiano (3,4%). ). [193]

Ripartizione razziale della popolazione del Montana
Composizione razziale 1990 [194] 2000 [195] 2010 [196]
bianco 92.7% 90.6% 89.4%
nativo 6.0% 6.2% 6.3%
asiatico 0.5% 0.5% 0.6%
Nero 0.3% 0.3% 0.4%
Nativo hawaiano e
altro isolano del Pacifico
0.1% 0.1%
Altra razza 0.5% 0.6% 0.6%
Due o più gare 1.7% 2.5%

Dati demografici intrastatali Modifica

Il Montana ha una popolazione di nativi americani più numerosa, sia numericamente che in percentuale, rispetto alla maggior parte degli stati degli Stati Uniti. Classificato al 45° posto nella popolazione (secondo il censimento del 2010) è al 19° posto tra i nativi, [197] che sono il 6,5% della popolazione dello stato, la sesta percentuale più alta di tutti e cinquanta. [197] Delle 56 contee del Montana, i nativi americani costituiscono la maggioranza in tre: Big Horn, Glacier e Roosevelt. [198] Altre contee con grandi popolazioni di nativi americani includono le contee di Blaine, Cascade, Hill, Missoula e Yellowstone. [199] La popolazione dei nativi americani dello stato è cresciuta del 27,9% tra il 1980 e il 1990 (in un momento in cui l'intera popolazione del Montana è aumentata dell'1,6%), [199] e del 18,5% tra il 2000 e il 2010. [200]

A partire dal 2009, quasi i due terzi dei nativi americani nello stato vivono in aree urbane. [199] Delle 20 città più grandi del Montana, Polson (15,7%), Havre (13,0%), Great Falls (5,0%), Billings (4,4%) e Anaconda (3,1%) hanno avuto le maggiori percentuali di residenti nativi americani nel 2010 [201] Billings (4.619), Great Falls (2.942), Missoula (1.838), Havre (1.210) e Polson (706) hanno la maggior parte dei nativi americani che vivono lì. [201] Le sette riserve dello stato includono più di 12 distinti gruppi etnolinguistici nativi americani. [192]

Mentre la più grande popolazione europea-americana nel Montana nel complesso è tedesca, sacche di significativi antenati scandinavi sono prevalenti in alcune delle regioni praterie settentrionali e orientali dominate dall'agricoltura, parallele alle vicine regioni del North Dakota e del Minnesota. Nel Montana si stabilirono anche agricoltori di origini irlandesi, scozzesi e inglesi. Le comunità storicamente orientate alle miniere del Montana occidentale come Butte hanno una gamma più ampia di finlandesi di etnia europeo-americana, europei dell'est e soprattutto coloni irlandesi che hanno lasciato un segno indelebile nell'area, così come persone originarie delle regioni minerarie britanniche come la Cornovaglia, Devon e Galles. La vicina città di Helena, anch'essa fondata come campo minerario, aveva un mix simile oltre a una piccola Chinatown. [192] Molte delle storiche comunità di disboscamento del Montana originariamente attraevano persone di discendenza scozzese, scandinava, slava, inglese e scozzese-irlandese. [ citazione necessaria ]

Gli Hutteriti, una setta anabattista originaria della Svizzera, si stabilirono qui, e oggi il Montana è secondo solo al South Dakota nella popolazione hutterite degli Stati Uniti, con diverse colonie sparse in tutto lo stato. A partire dalla metà degli anni '90, lo stato ha avuto anche un afflusso di Amish, che si sono trasferiti nel Montana dalle aree sempre più urbanizzate dell'Ohio e della Pennsylvania. [202]

La popolazione ispanica del Montana è concentrata nell'area di Billings, nel Montana centro-meridionale, dove molti messicani-americani del Montana si trovano nello stato da generazioni. Great Falls ha la più alta percentuale di afroamericani nella sua popolazione, sebbene Billings abbia più residenti afroamericani di Great Falls. [201]

I cinesi nel Montana, pur essendo oggi una bassa percentuale, sono stati una presenza importante. Circa 2000-3000 minatori cinesi erano nelle aree minerarie del Montana nel 1870 e 2500 nel 1890. Tuttavia, l'opinione pubblica divenne sempre più negativa nei loro confronti negli anni 1890 e quasi la metà della popolazione asiatica dello stato lasciò lo stato nel 1900. [203 ] Oggi, l'area di Missoula ha una grande popolazione Hmong [204] ei quasi 3.000 montanari che affermano di avere origini filippine sono il più grande gruppo asiatico-americano dello stato. [192]

Nelle stime del censimento degli Stati Uniti del 2015, il Montana aveva la seconda più alta percentuale di veterani militari statunitensi di un altro stato. Solo lo stato dell'Alaska aveva una percentuale più alta con l'Alaska che aveva circa il 14% della sua popolazione sopra i 18 anni di veterani e il Montana con circa il 12% della sua popolazione sopra i 18 anni di veterani. [205]

Nativi americani Modifica

Circa 66.000 persone di origine nativa americana vivono nel Montana. A seguito di molteplici trattati e leggi federali, tra cui l'Indian Appropriations Act (1851), il Dawes Act (1887) e l'Indian Reorganization Act (1934), nel Montana furono create sette riserve indiane, che comprendevano 11 nazioni tribali riconosciute a livello federale. Una dodicesima nazione, la Little Shell Chippewa è un popolo "senza terra" con sede a Great Falls ed è riconosciuto dallo stato del Montana, ma non dal governo degli Stati Uniti. La nazione Blackfeet ha sede nella riserva indiana Blackfeet (1851) a Browning, Crow on the Crow Indian Reservation (1868) [206] a Crow Agency, Confederated Salish e Kootenai e Pend d'Oreille nella riserva indiana Flathead (1855) in Pablo, Cheyenne settentrionale nella riserva indiana Cheyenne settentrionale (1884) a Lame Deer, Assiniboine e Gros Ventre nella riserva indiana di Fort Belknap (1888) a Fort Belknap Agency, Assiniboine e Sioux nella riserva indiana di Fort Peck (1888) a Poplar, e Chippewa-Cree nella riserva indiana del Rocky Boy (1916) vicino a Box Elder. Circa il 63% di tutti i nativi vive nelle riserve, concentrate nelle grandi città del Montana, con la più grande concentrazione di indiani urbani a Great Falls. Lo stato ha anche una piccola popolazione Métis e i dati del censimento del 1990 hanno indicato che nel Montana vivevano persone provenienti da ben 275 tribù diverse. [207]

La Costituzione del Montana recita specificamente: "lo stato riconosce il patrimonio culturale distinto e unico degli indiani d'America ed è impegnato nei suoi obiettivi educativi per la conservazione della loro integrità culturale". [208] È l'unico stato negli Stati Uniti con un tale mandato costituzionale. L'Indian Education for All Act è stato approvato nel 1999 per fornire finanziamenti per questo mandato e garantire l'attuazione. [209] Prescrive che tutte le scuole insegnino la storia, la cultura e l'eredità degli indiani d'America dall'asilo all'università. [210] Per gli studenti della scuola materna fino al 12° grado, un programma di studi "Indian Education for All" dell'Office of Public Instruction del Montana è disponibile gratuitamente per tutte le scuole. [211] Lo stato è stato citato in giudizio nel 2004 a causa della mancanza di fondi e lo stato ha aumentato il suo sostegno al programma. [209] Il South Dakota ha approvato una legislazione simile nel 2007 e il Wisconsin stava lavorando per rafforzare il proprio programma basato su questo modello e sulle pratiche attuali delle scuole del Montana. [209] Ogni riserva indiana nello stato ha un collegio tribale pienamente accreditato. L'Università del Montana "è stata la prima a stabilire accordi di doppia ammissione con tutti i college tribali e come tale è stata la prima istituzione della nazione a facilitare attivamente il trasferimento degli studenti dai college tribali". [210]

Dati di nascita Modifica

Nota: le nascite in tabella non tornano, perché gli ispanici vengono conteggiati sia per etnia che per razza, dando un numero complessivo più alto.

  • Dal 2016, i dati per le nascite di origine ispanica bianca non vengono raccolti, ma inclusi in uno ispanico le persone del gruppo di origine ispanica possono essere di qualsiasi razza.

Lingue Modifica

L'inglese è la lingua ufficiale nello stato del Montana, così come in molti stati degli Stati Uniti. Secondo il censimento del 2000, il 94,8% della popolazione dai cinque anni in su parla inglese a casa. [219] Lo spagnolo è la lingua successiva più comunemente parlata a casa, con circa 13.040 parlanti di lingua spagnola nello stato (1,4% della popolazione) nel 2011. [220] Inoltre, 15.438 (1,7% della popolazione dello stato) erano parlanti di lingue indoeuropee diverse dall'inglese o dallo spagnolo, 10.154 (1,1%) parlavano una lingua dei nativi americani e 4.052 (0,4%) parlavano una lingua asiatica o delle isole del Pacifico. [220] Altre lingue parlate nel Montana (dal 2013) includono Assiniboine (circa 150 parlanti nel Montana e in Canada), Blackfoot (circa 100 parlanti), Cheyenne (circa 1.700 parlanti), Plains Cree (circa 100 parlanti), Crow ( circa 3.000 parlanti), Dakota (circa 18.800 parlanti in Minnesota, Montana, Nebraska, Dakota del Nord e Dakota del Sud), Hutterite tedesca (circa 5.600 parlanti), Gros Ventre (circa 10 parlanti), Kalispel-Pend d'Oreille (circa 64 altoparlanti), Kutenai (circa sei altoparlanti) e Lakota (circa 6.000 altoparlanti in Minnesota, Montana, Nebraska, North Dakota, South Dakota). [221] Il Dipartimento dell'Istruzione degli Stati Uniti ha stimato nel 2009 che 5.274 studenti nel Montana parlassero una lingua a casa diversa dall'inglese. Questi includevano una lingua nativa americana (64%), tedesco (4%), spagnolo (3%), russo (1%) e cinese (meno dello 0,5%). [222]

Le 14 migliori lingue non inglesi parlate in Montana
Lingua Percentuale di popolazione
(dal 2000) [223]
spagnolo 1.5%
Tedesco 1.1%
francese e corvo (legato) 0.4%
Lingue scandinave (inclusi danese, norvegese e svedese) 0.2%
Italiano, giapponese, russo, lingue dei nativi americani (oltre al corvo significativamente cheyenne), [224] lingue slave (inclusi ceco, slovacco e ucraino) (legato) 0.1%

Religione Modifica

Secondo il Pew Forum, le affiliazioni religiose del popolo del Montana sono: Protestante 47%, Cattolico 23%, LDS (Mormone) 5%, Testimone di Geova 2%, Buddista 1%, Ebreo 0,5%, Musulmano 0,5%, Indù 0,5 % e non religiosi al 20%. [225]

Le più grandi denominazioni nel Montana a partire dal 2010 erano la Chiesa cattolica con 127.612 aderenti, la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni con 46.484 aderenti, la Chiesa evangelica luterana in America con 38.665 aderenti e protestante evangelica non confessionale con 27.370 aderenti. [226]

A partire dal 2020 [aggiornamento], il Bureau of Economic Analysis degli Stati Uniti ha stimato che il prodotto statale del Montana fosse di $ 51,91 miliardi (47 ° nella nazione) e il reddito personale pro capite era di $ 41,280 (37 ° nella nazione). "Reddito personale per il Montana". BEARFACT. Ufficio di analisi economica. Archiviato dall'originale il 6 aprile 2016. [ ha bisogno di aggiornamento ]

  • Occupazione totale: 371.239 (A partire dal 2018 [aggiornamento] ) [227]
  • Stabilimenti datori di lavoro totali: 38.720 (A partire dal 2018 [aggiornamento] ) [227]

Il Montana è un centro relativo della microbirrificazione della birra, classificandosi al terzo posto nella nazione per numero di birrifici artigianali pro capite nel 2011. [228] Esistono industrie significative per l'estrazione di legname e minerali, le risorse dello stato includono oro, carbone, argento, talco e vermiculite. Le ecotasse sull'estrazione delle risorse sono numerose. Una tassa di fine rapporto statale del 1974 sul carbone (che variava dal 20 al 30%) è stata confermata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti in Commonwealth Edison Co. v. Montana, 453 U.S. 609 (1981). [229]

Il turismo è importante anche per l'economia, con oltre dieci milioni di visitatori all'anno al Glacier National Park, al Flathead Lake, alle sorgenti del fiume Missouri, al sito della battaglia di Little Bighorn e a tre dei cinque ingressi al Parco Nazionale di Yellowstone. [230]

L'imposta sul reddito delle persone fisiche del Montana contiene sette scaglioni, con aliquote che vanno dall'1,0 al 6,9 per cento. Il Montana non ha imposte sulle vendite* e gli articoli per la casa sono esenti dalle tasse di proprietà. Tuttavia, le tasse sulla proprietà vengono valutate su bestiame, macchinari agricoli, attrezzature pesanti, automobili, camion e attrezzature aziendali. L'importo dell'imposta sulla proprietà dovuta non è determinato esclusivamente dal valore della proprietà. Il valore della proprietà viene moltiplicato per un'aliquota fiscale, fissata dal legislatore del Montana, per determinarne il valore imponibile. Il valore imponibile viene quindi moltiplicato per l'imposta sui mulini stabilita da varie giurisdizioni fiscali: governo della città e della contea, distretti scolastici e altri. [231]

Negli anni '80 l'assenza di un'imposta sulle vendite divenne economicamente deleteria per le comunità legate all'industria del turismo statale, poiché le entrate derivanti dalle tasse sul reddito e sulla proprietà fornite dai residenti erano grossolanamente insignificanti per quanto riguarda il pagamento dell'impatto dei viaggi non residenziali, in particolare su strada riparazione. Nel 1985, la legislatura del Montana ha approvato una legge che consente alle città con meno di 5.500 residenti e alle comunità prive di personalità giuridica con meno di 2.500 di riscuotere una tassa di soggiorno se più della metà del reddito della comunità proveniva dal turismo. La tassa di soggiorno è un'imposta sulle vendite che si applica a hotel, motel e altre strutture ricettive e campeggi ristoranti, fast-food e altri esercizi di ristorazione, taverne, bar, night club, lounge o altri esercizi pubblici che servono alcolici, nonché stazioni sciistiche di destinazione o altre strutture ricreative di destinazione. [232]

Si applica anche ai "lussi" - definiti dalla legge come qualsiasi articolo normalmente venduto al pubblico o a visitatori o turisti transitori che non include cibo acquistato non preparato o non servito, medicine, forniture e servizi medici, elettrodomestici, forniture e strumenti hardware, o ogni necessità della vita. [233] Circa 12,2 milioni di non residenti hanno visitato il Montana nel 2018 e la popolazione è stata stimata in 1,06 milioni. Questo rapporto estremamente sproporzionato di residenti che pagano le tasse rispetto ai non residenti che utilizzano servizi e infrastrutture finanziati dallo stato rende la tassa di soggiorno del Montana cruciale per mantenere in sicurezza strade e autostrade molto utilizzate, oltre a proteggere e preservare i parchi statali.

A partire da settembre 2020 [aggiornamento], il tasso di disoccupazione dello stato è del 5,3%. [234]

College e università Modifica

I college tribali del Montana includono:

Quattro college privati ​​sono in Montana:

Scuole Modifica

Il Territorio del Montana fu formato il 26 aprile 1864, quando gli Stati Uniti approvarono l'Organic Act. [235] Le scuole iniziarono a formarsi nell'area prima che diventasse ufficialmente un territorio quando le famiglie iniziarono a stabilirsi nell'area. Le prime scuole erano scuole in abbonamento che di solito si incontravano a casa dell'insegnante. La prima scuola formale registrata fu a Fort Owen nella valle di Bitterroot nel 1862. Gli studenti erano bambini indiani e figli di dipendenti di Fort Owen. Il primo semestre scolastico è iniziato all'inizio dell'inverno ed è durato solo fino al 28 febbraio. Le lezioni erano tenute dal signor Robinson. [236] Un'altra scuola in abbonamento fu fondata da Thomas Dimsdale a Virginia City nel 1863. In questa scuola gli studenti pagavano $ 1,75 a settimana. [237] L'Assemblea legislativa territoriale del Montana ebbe la sua riunione inaugurale nel 1864. [238] La prima legislatura autorizzò le contee a imporre tasse per le scuole, che posero le basi per l'istruzione pubblica. [239] La contea di Madison fu la prima ad approfittare delle nuove tasse autorizzate e costituì la prima scuola pubblica a Virginia City nel 1886. [237] L'inizio del primo anno scolastico era previsto per gennaio 1866, ma il maltempo ne posticipò l'apertura fino a marzo. Il primo anno scolastico durò durante l'estate e terminò solo il 17 agosto. Uno dei primi insegnanti della scuola fu Sarah Raymond. Era una donna di 25 anni che si era recata a Virginia City tramite una carovana nel 1865. Per diventare un'insegnante certificata, Raymond ha sostenuto un test a casa sua e ha pagato una tassa di $ 6 in polvere d'oro per ottenere un certificato di insegnamento. Con l'aiuto di un'assistente insegnante, la signora Farley, [240] Raymond era responsabile dell'insegnamento da 50 a 60 studenti ogni giorno degli 81 studenti iscritti alla scuola. Sarah Raymond è stata pagata $ 125 al mese e la signora Farley è stata pagata $ 75 al mese. Nella scuola non sono stati utilizzati libri di testo. Al loro posto c'era un assortimento di libri portati da vari emigranti. [241] Sarah smise di insegnare l'anno successivo, ma in seguito divenne sovrintendente delle scuole della contea di Madison. [240]

Molti noti artisti, fotografi e autori hanno documentato la terra, la cultura e la gente del Montana negli ultimi 130 anni. Il pittore e scultore Charles Marion Russell, noto come "l'artista cowboy", ha creato più di 2.000 dipinti di cowboy, nativi americani e paesaggi ambientati negli Stati Uniti occidentali e in Alberta, in Canada. [242] Il C. M. Russell Museum Complex a Great Falls, nel Montana, ospita più di 2.000 opere d'arte, oggetti personali e manufatti di Russell.

L'autrice femminista pionieristica, regista e personalità dei media Mary MacLane raggiunse la fama internazionale nel 1902 con il suo libro di memorie di tre mesi della sua vita a Butte, La storia di Mary MacLane. Ha fatto riferimento a Butte per tutto il resto della sua carriera e rimane una figura controversa per il suo misto di critiche e amore per Butte e la sua gente.

Evelyn Cameron, naturalista e fotografa di Terry, ha documentato la vita dell'inizio del XX secolo nella prateria del Montana, scattando immagini sorprendentemente chiare di tutto ciò che la circonda: cowboy, pastori di pecore, matrimoni, attraversamenti di fiumi, vagoni merci, persone che lavorano, calanchi, aquile, coyote e lupi. [243]

Molti importanti autori del Montana hanno documentato o sono stati ispirati dalla vita nel Montana sia in opere di narrativa che di saggistica. Il vincitore del Premio Pulitzer Wallace Earle Stegner di Great Falls è stato spesso chiamato "Il decano degli scrittori occidentali". [244] James Willard Schultz ("Apikuni") di Browning è noto soprattutto per le sue storie prolifiche sulla vita dei Piedi Neri e per i suoi contributi alla denominazione di elementi di spicco nel Glacier National Park. [245]

Grandi eventi culturali Modifica

Il Montana ospita numerosi festival ed eventi artistici e culturali ogni anno. I principali eventi includono:

    un tempo era conosciuta come la "capitale del pisello dolce della nazione" in riferimento al prolifico raccolto di piselli commestibili. Per promuovere l'area e celebrare la sua prosperità, gli imprenditori locali hanno iniziato un "Carnevale dei piselli dolci" che includeva una sfilata e un concorso di regine.L'evento annuale durò dal 1906 al 1916. I promotori usarono l'immangiabile ma profumato e colorato fiore di pisello dolce come emblema della celebrazione. Nel 1977 il concetto di "Sweet Pea" è stato ripreso come un festival artistico piuttosto che una celebrazione del raccolto, diventando un evento di tre giorni che è uno dei più grandi festival del Montana. [246]
  • Montana Shakespeare in the Parks esegue produzioni teatrali dal vivo gratuite di Shakespeare e altri classici in tutto il Montana e la regione del nord-ovest dal 1973. L'organizzazione è uno sforzo di sensibilizzazione che fa parte del College of Arts & Architecture presso la Montana State University, Bozeman. [247] La ​​Montana Shakespeare Company ha sede a Helena. [248]
  • Dal 1909, la Crow Fair and Rodeo, vicino a Hardin, è un evento annuale ogni agosto in Crow Agency ed è il più grande raduno di nativi americani del nord, che attira quasi 45.000 spettatori e partecipanti. [249] Dal 1952, i North American Indian Days si tengono ogni luglio a Browning. [250] ospita l'annuale Northern Cheyenne Powwow.

Sport Modifica

Sport professionistici Modifica

Non ci sono franchising sportivi di major league nel Montana a causa della popolazione relativamente piccola e dispersa dello stato, ma un certo numero di squadre di minor league giocano nello stato. Il baseball è lo sport della lega minore con la più lunga eredità dello stato e il Montana ospita tre squadre di baseball della Minor League, tutti membri della Pioneer League: Billings Mustangs, Great Falls Voyagers e Missoula Osprey.

Sport universitario Modifica

Tutti i college e le università quadriennali del Montana mettono in campo squadre sportive intercollegiali. Le due scuole più grandi, l'Università del Montana e la Montana State University, sono membri della Big Sky Conference e hanno goduto di una forte rivalità atletica dall'inizio del ventesimo secolo. Sei delle scuole quadriennali più piccole del Montana sono membri della Frontier Conference. [251] Uno è un membro della Great Northwest Athletic Conference. [252]

Altri sport Modifica

Una varietà di sport sono offerti alle scuole superiori del Montana. [253] Il Montana consente alle scuole superiori più piccole - "Classe C" - di utilizzare squadre di calcio di sei uomini, [254] drammatizzate nel film indipendente del 2002 La regola del massacro. [255]

Ci sono squadre junior di hockey su ghiaccio nel Montana, tre delle quali sono affiliate alla North American 3 Hockey League: i Bozeman Icedogs, i Great Falls Americans e gli Helena Bighorns.

Concorrenti olimpici Modifica

    Il campione e membro della United States Skiing Hall of Fame Casper Oimoen è stato capitano della squadra olimpica degli Stati Uniti alle Olimpiadi invernali del 1936 mentre era residente ad Anaconda. Si è piazzato tredicesimo quell'anno e in precedenza era arrivato quinto alle Olimpiadi invernali del 1932. [256][257]
  • Il Montana ha prodotto due campioni statunitensi e concorrenti olimpici di pattinaggio artistico maschile, entrambi di Great Falls: John Misha Petkevich, ha vissuto e si è allenato nel Montana prima di entrare al college, ha gareggiato alle Olimpiadi invernali del 1968 e del 1972. [258][259]Scott Davis, anche lui di Great Falls, ha gareggiato alle Olimpiadi invernali del 1994. [260]
  • Missouliano Tommy Moe ha vinto medaglie d'oro e d'argento olimpiche alle Olimpiadi invernali del 1994 nello sci alpino e nel super G, il primo sciatore americano a vincere due medaglie in una qualsiasi delle Olimpiadi invernali. [261] , anch'egli di Missoula, ha vinto una medaglia d'oro olimpica nello sci aereo freestyle alle Olimpiadi invernali del 1998, gareggiando anche nelle Olimpiadi del 1994, 2002 e 2006 oltre a vincere 13 titoli di Coppa del Mondo. [262]

Risultati sportivi Modifica

I montanari hanno fatto parte di diversi importanti successi sportivi:

  • Nel 1889 Spokane divenne il primo e unico cavallo del Montana a vincere il Kentucky Derby. Per questo risultato, il cavallo è stato ammesso alla Montana Cowboy Hall of Fame nel 2008. [263][264]
  • Nel 1904 una squadra di basket di giovani donne native americane di Fort Shaw, dopo aver giocato imbattuta nella stagione precedente, andò alla Louisiana Purchase Exposition tenutasi a St. Louis nel 1904, sconfisse tutte le squadre impegnative e fu dichiarata campionessa del mondo. [265]
  • Nel 1923, la controversa lotta tra Jack Dempsey e Tommy Gibbons per il campionato di boxe dei pesi massimi, vinta da Dempsey, ebbe luogo a Shelby. [266]

Attività ricreative all'aperto Modifica

Il Montana offre opportunità ricreative all'aperto tutto l'anno per residenti e visitatori. Escursionismo, pesca, caccia, attività ricreative in moto d'acqua, campeggio, golf, ciclismo, equitazione e sci sono attività popolari. [267]

Pesca e caccia Modifica

Il Montana è una destinazione per la sua pesca di trote di livello mondiale sin dagli anni '30. [268] La pesca a mosca per diverse specie di trote autoctone e introdotte nei fiumi e nei laghi è popolare sia per i residenti che per i turisti in tutto lo stato. Il Montana è la sede della Federation of Fly Fishers e ospita molti dei conclavi annuali dell'organizzazione. Lo stato ha una robusta pesca ricreativa alla trota di lago e al salmone kokanee nell'ovest, il walleye può essere trovato in molte parti dello stato, mentre la pesca del luccio settentrionale, dello smallmouth e del persico trota, così come il pesce gatto e il pesce spatola si possono trovare nelle acque del Montana orientale . [269] Il film di Robert Redford del 1992 del romanzo di Norman Mclean, Un fiume lo attraversa, è stato girato in Montana e ha portato l'attenzione nazionale sulla pesca a mosca e sullo stato. [270] La pesca costituisce una componente considerevole della produzione economica totale del turismo del Montana: nel 2017, i non residenti hanno generato 4,7 miliardi di dollari di produzione economica, di cui 1,3 miliardi di dollari generati da gruppi di visitatori che partecipano a esperienze di pesca guidate. [271]

Il Montana è sede della Rocky Mountain Elk Foundation e ha una storica tradizione di caccia grossa. Ci sono stagioni di caccia autunnali e generali per alci, antilopi antilopi, cervi dalla coda bianca e cervi mulo. Un'estrazione casuale garantisce un numero limitato di permessi per alci, capre di montagna e pecore bighorn. C'è una stagione di caccia primaverile per l'orso nero e nella maggior parte degli anni è consentita la caccia limitata di bisonti che lasciano il Parco Nazionale di Yellowstone. La legge attuale consente sia ai cacciatori che ai cacciatori di numeri specificati ("limiti") di lupi e leoni di montagna. La cattura di animali da pelliccia assortiti è consentita in determinate stagioni e esistono molte opportunità per la caccia agli uccelli acquatici migratori e di montagna. [272] [273]

Sport invernali Modifica

Sia lo sci alpino che lo sci di fondo sono popolari nel Montana, che dispone di 15 aree sciistiche aperte al pubblico, [274] tra cui:

    vicino a Havre a Big Sky vicino a Lakeside vicino a Bozeman vicino a Philipsburg vicino a Helena al largo della Interstate 90 al confine Montana-Idaho vicino a Darby vicino a Dillon vicino a Missoula vicino a Red Lodge vicino a White Sulphur Springs vicino a Choteau vicino a Libby vicino a Whitefish

Big Sky Resort e Whitefish Mountain Resort sono località di destinazione, mentre le aree rimanenti non dispongono di pernottamento nell'area sciistica, anche se diversi ristoranti ospitano e altri servizi. [274]

Il Montana ha anche milioni di acri aperti allo sci di fondo su nove delle sue foreste nazionali e nel Glacier National Park. Oltre alle piste da fondo nella maggior parte delle aree sciistiche da discesa, ci sono anche 13 stazioni private per lo sci di fondo. [275] Il parco nazionale di Yellowstone permette anche lo sci di fondo. [276]

La motoslitta è popolare nel Montana, che vanta oltre 4.000 miglia di sentieri e laghi ghiacciati disponibili in inverno. [277] Ci sono 24 aree in cui vengono mantenute le piste per motoslitte, la maggior parte delle quali offre anche piste non battute. [278] West Yellowstone offre un'ampia selezione di sentieri ed è il punto di partenza principale per le gite in motoslitta nel Parco Nazionale di Yellowstone, [279] dove l'uso di veicoli per "nevicate" è strettamente limitato, di solito a visite guidate, e le normative sono in notevole flusso. [280]

I tour in pullman sulla neve sono offerti a Big Sky, Whitefish, West Yellowstone e nel Parco Nazionale di Yellowstone. [281] Lo skijoring equestre ha una nicchia nel Montana, che ospita i Campionati mondiali di skijoring a Whitefish come parte dell'annuale Whitefish Winter Carnival. [282]

Il Montana non ha un ospedale Trauma I ma ha ospedali Trauma II a Missoula, Billings e Great Falls. [283] Nel 2013, AARP La rivista ha nominato la Billings Clinic uno degli ospedali più sicuri degli Stati Uniti. [284]

Il Montana è classificato come lo stato meno obeso negli Stati Uniti, al 19,6%, secondo il sondaggio Gallup 2014. [285]

Il Montana ha il più alto tasso di suicidi di qualsiasi stato negli Stati Uniti a partire dal 2017. [286]

A partire dal 2010, Missoula è il 166esimo più grande mercato dei media negli Stati Uniti secondo Nielsen Media Research, mentre Billings è il 170esimo, Great Falls è il 190esimo, l'area di Butte-Bozeman è il 191 ed Helena è il 206esimo. [287] Ci sono 25 stazioni televisive nel Montana, che rappresentano ciascuna delle principali reti statunitensi. [288] Ad agosto 2013, ci sono 527 stazioni radio FM con licenza FCC trasmesse in Montana, con 114 di queste stazioni AM. [289] [290]

Durante l'era dei Copper Kings, ogni compagnia di rame del Montana aveva il proprio giornale. La situazione è cambiata nel 1959, quando Lee Enterprises ha acquistato diversi giornali del Montana. [291] [292] I più grandi quotidiani cittadini del Montana in circolazione sono i Bollettino bollettino (tir. 39.405), Great Falls Tribune (26.733), e Missouliano (25,439). [293]

Le ferrovie sono state un importante mezzo di trasporto nel Montana dal 1880. Storicamente, lo stato era attraversato dalle linee principali di tre rotte transcontinentali est-ovest: la Milwaukee Road, la Great Northern e la Northern Pacific. Oggi, la ferrovia BNSF è la più grande ferrovia dello stato, la sua principale rotta transcontinentale che incorpora l'ex linea principale del Great Northern attraverso lo stato. Montana RailLink, una ferrovia privata di Classe II, gestisce l'ex binario del Pacifico settentrionale nel Montana occidentale.

Storicamente, la US Route 10 era la principale strada autostradale est-ovest attraverso il Montana, che collegava le principali città nella metà meridionale dello stato. Tuttavia, il corridoio di viaggio est-ovest più importante dello stato, il percorso è oggi servito dall'Interstate 90 e dall'Interstate 94 che seguono all'incirca la stessa rotta del Pacifico settentrionale. Anche le US Route 2 e 12 e la Montana Highway 200 attraversano l'intero stato da est a ovest.

L'unica Interstate Highway nord-sud del Montana è l'Interstate 15. Altre importanti autostrade nord-sud includono le US Route 87, 89, 93 e 191.

Montana e South Dakota sono gli unici stati a condividere un confine terrestre che non è attraversato da una strada asfaltata. L'autostrada 212, la principale strada asfaltata tra i due, passa attraverso l'angolo nord-est del Wyoming tra Montana e South Dakota. [297] [298]

Costituzione Modifica

Il Montana è governato da una costituzione. La prima costituzione fu redatta da una convenzione costituzionale nel 1889, in preparazione allo stato. Il novanta per cento della sua lingua proveniva da una costituzione del 1884 che non fu mai adottata dal Congresso per ragioni politiche nazionali. La costituzione del 1889 imitava la struttura della Costituzione degli Stati Uniti, oltre a delineare quasi gli stessi diritti civili e politici per i cittadini. Tuttavia, la costituzione del Montana del 1889 limitava in modo significativo il potere del governo statale, il potere legislativo era molto più potente del ramo esecutivo e la giurisdizione dei tribunali distrettuali era descritta in modo molto specifico. [299] Gli elettori del Montana modificarono la costituzione del 1889 37 volte tra il 1889 e il 1972. [300] Nel 1914, il Montana concesse il voto alle donne. Nel 1916, il Montana divenne il primo stato ad eleggere una donna, la repubblicana progressista Jeannette Rankin, al Congresso. [301] [302]

Nel 1971, gli elettori del Montana approvarono la richiesta di una convenzione costituzionale statale. Fu redatta una nuova costituzione, che rendeva i rami legislativo ed esecutivo molto più uguali in potere e che era molto meno prescrittivo nel delineare poteri, doveri e giurisdizioni. [303] La bozza includeva un elenco ampliato e più progressivo di diritti civili e politici, estendeva per la prima volta questi diritti ai bambini, trasferiva l'amministrazione delle tasse di proprietà alle contee dallo stato, implementava nuovi diritti sull'acqua, eliminava l'immunità sovrana e conferì al legislatore un maggiore potere di spendere le entrate fiscali. La costituzione è stata approvata in modo restrittivo, da 116.415 a 113.883, e dichiarata ratificata il 20 giugno 1972. Tre questioni che la convenzione costituzionale non è stata in grado di risolvere sono state sottoposte agli elettori contemporaneamente alla proposta di costituzione. Gli elettori hanno approvato la legalizzazione del gioco d'azzardo, una legislatura bicamerale e il mantenimento della pena di morte. [304]

La costituzione del 1972 è stata modificata 31 volte a partire dal 2015. [305] I principali emendamenti includono l'istituzione di un fondo di bonifica (finanziato dalle tasse sull'estrazione delle risorse naturali) per ripristinare la terra minata (1974) il ripristino dell'immunità sovrana, quando tale immunità è stata approvata con un voto dei due terzi in ciascuna camera (1974) istituzione di una sessione legislativa biennale (piuttosto che annuale) di 90 giorni (1974) istituzione di un fondo fiduciario per la tassa sul carbone, finanziato da una tassa sull'estrazione del carbone (1976) conversione del revisione decennale obbligatoria del governo di contea in una volontaria, da approvare o meno da parte dei residenti in ciascuna contea (1978) conversione della prestazione di assistenza pubblica da diritto civile obbligatorio a prerogativa legislativa non fondamentale (1988) [306] a nuovo diritto costituzionale di cacciare e pescare (2004) un divieto di matrimonio gay (2004) e un divieto di nuove tasse sulla vendita o il trasferimento di beni immobili (2010). [305] Nel 1992, gli elettori hanno approvato un emendamento costituzionale che implementava i limiti di durata per alcuni uffici esecutivi eletti in tutto lo stato (governatore, vicegovernatore, segretario di stato, revisore dei conti, procuratore generale, sovrintendente alla pubblica istruzione) e per i membri della legislatura del Montana. Nel 2016 sono stati approvati nuovi ampi diritti costituzionali per le vittime di reato [307]

La costituzione del 1972 richiede che gli elettori decidano ogni 20 anni se tenere una nuova convenzione costituzionale. Gli elettori hanno rifiutato una nuova convenzione nel 1990 (84% no) [308] e di nuovo nel 2010 (58,6% no). [309]

Modifica esecutiva

Il Montana ha tre rami del governo statale: legislativo, esecutivo e giudiziario. Il ramo esecutivo è guidato da un governatore eletto. Il governatore è Greg Gianforte, un repubblicano eletto nel 2020. Ci sono anche altri nove incarichi eletti in tutto lo stato nel ramo esecutivo: vicegovernatore, procuratore generale, segretario di Stato, revisore dei conti (che funge anche da commissario per i titoli e le assicurazioni) e Soprintendente alla Pubblica Istruzione. I commissari per il servizio pubblico sono cinque, eletti su base regionale. (La giurisdizione della Commissione per il servizio pubblico è in tutto lo stato.)

Ci sono 18 dipartimenti e uffici che compongono il ramo esecutivo: Amministrazione Agricoltura Revisore dei conti (titoli e assicurazioni) Correzioni commerciali Qualità ambientale Pesce, fauna selvatica e parchi Giustizia Lavoro e industria Bestiame Affari militari Risorse naturali e conservazione Sanità pubblica e servizi umani Entrate Stato e trasporti . L'istruzione elementare e secondaria è supervisionata dall'Ufficio della pubblica istruzione (guidato dal sovrintendente eletto della pubblica istruzione), in collaborazione con il consiglio della pubblica istruzione nominato dal governatore. L'istruzione superiore è supervisionata da un consiglio di reggenza nominato dal governatore, che a sua volta nomina un commissario per l'istruzione superiore. L'Ufficio del Commissario per l'istruzione superiore agisce in veste esecutiva per conto dei reggenti e sovrintende al sistema universitario statale del Montana.

Le agenzie statali indipendenti non all'interno di un dipartimento o un ufficio includono il Montana Arts Council, il Montana Board of Crime Control, la Montana Historical Society, l'amministrazione pensionistica dei dipendenti pubblici del Montana, il Commissario per le pratiche politiche, la lotteria del Montana, l'Ufficio del difensore pubblico dello stato, la Commissione per il servizio pubblico , la Montana School for the Deaf and Blind, il Montana State Fund (che gestisce l'assicurazione statale contro la disoccupazione, la compensazione dei lavoratori e le operazioni di autoassicurazione), la Montana State Library e il Montana Teachers Retirement System.

Modifica legislativa

La legislatura del Montana è bicamerale e consiste nel Senato del Montana di 50 membri e nella Camera dei rappresentanti del Montana di 100 membri. Il legislatore si riunisce nel Montana State Capitol a Helena negli anni dispari per 90 giorni, a partire dal primo giorno feriale dell'anno. La scadenza per un legislatore per presentare un disegno di legge generale è il 40° giorno legislativo. Il termine ultimo per un legislatore per introdurre un disegno di legge su stanziamenti, entrate o referendum è il 62° giorno legislativo. I senatori hanno un mandato di quattro anni, mentre i rappresentanti hanno un mandato di due anni. Tutti i membri sono limitati a servire non più di otto anni in un singolo periodo di 16 anni.

Modifica giudiziaria

I tribunali del Montana sono stabiliti dalla Costituzione del Montana. La costituzione richiede l'istituzione di una Corte suprema del Montana e di tribunali distrettuali del Montana e consente al legislatore di istituire tribunali di giustizia, tribunali cittadini, tribunali municipali e altri tribunali inferiori che il legislatore ritiene opportuno stabilire.

La Corte Suprema del Montana è il tribunale di ultima istanza nel sistema giudiziario del Montana. La costituzione del 1889 prevedeva l'elezione di non meno di tre giudici della Corte Suprema e di un giudice supremo. Ogni membro della corte ha servito un mandato di sei anni. Il legislatore ha aumentato il numero dei giudici a cinque nel 1919. La costituzione del 1972 ha allungato il mandato a otto anni e ha stabilito il numero minimo di giudici a cinque. Ha permesso al legislatore di aumentare il numero di giudici di due, cosa che ha fatto nel 1979. La Corte Suprema del Montana ha l'autorità di dichiarare atti del legislatore e dell'esecutivo incostituzionali ai sensi della costituzione del Montana o degli Stati Uniti. Le sue decisioni possono essere impugnate direttamente alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Il cancelliere della Corte Suprema è anche una posizione elettiva e resta in carica sei anni. Né i giudici né il cancelliere sono a tempo indeterminato.

I tribunali distrettuali del Montana sono i tribunali di giurisdizione generale nel Montana. Non ci sono corti d'appello intermedie. I tribunali distrettuali hanno giurisdizione principalmente sulla maggior parte dei casi civili, casi che comportano un'azione pecuniaria contro lo stato, casi penali penali, successioni e casi legali e di equità. Quando così autorizzato dal legislatore, le azioni delle agenzie del ramo esecutivo possono essere appellate direttamente a un tribunale distrettuale. Anche i tribunali distrettuali hanno de novo giurisdizione di appello da parte dei tribunali inferiori (tribunali cittadini, tribunali di giustizia e tribunali municipali) e sovrintendere ai procedimenti di naturalizzazione. I giudici della Corte Distrettuale sono eletti e restano in carica sei anni. Non sono a termine. Ci sono 22 distretti giudiziari nel Montana, serviti da 56 tribunali distrettuali e 46 giudici di corte distrettuali. I tribunali distrettuali soffrono di un carico di lavoro eccessivo e il legislatore ha faticato a trovare una soluzione al problema.

I tribunali della gioventù del Montana sono stati istituiti dal Montana Youth Court Act del 1974. Sono supervisionati dai giudici della Corte distrettuale. Sono costituiti da un capo addetto alla sorveglianza, uno o più ufficiali di sorveglianza minorile e personale di supporto.I tribunali per i minorenni hanno giurisdizione su reati minori e atti criminali commessi da coloro che sono accusati come minorenni ai sensi della legge. C'è un tribunale per i giovani in ogni distretto giudiziario e le decisioni del tribunale per i giovani sono impugnabili direttamente alla Corte suprema del Montana.

Il Montana Worker's Compensation Court è stato istituito dal Montana Workers' Compensation Act nel 1975. Esiste un unico Workers' Compensation Court. Ha un giudice unico, nominato dal governatore. La Worker's Compensation Court ha giurisdizione in tutto lo stato e tiene processi a Billings, Great Falls, Helena, Kalispell e Missoula. Il tribunale esamina i casi derivanti dal Montana Workers' Compensation Act ed è il tribunale della giurisdizione originaria per le revisioni degli ordini e dei regolamenti emessi dal Montana Department of Labor and Industry. Le decisioni della corte sono impugnabili direttamente alla Corte Suprema del Montana.

Il Montana Water Court è stato istituito dal Montana Water Court Act del 1979. Il Water Court è composto da un giudice capo dell'acqua e quattro giudici distrettuali dell'acqua (bacino del fiume Missouri inferiore, bacino del fiume Missouri superiore, bacino del fiume Yellowstone e bacino del fiume Clark Fork) . La corte impiega 12 maestri speciali permanenti. La Commissione per le nomine giudiziarie del Montana sviluppa brevi liste di candidati per tutti e cinque i giudici dell'acqua, che vengono poi nominati dal giudice capo della Corte suprema del Montana (previa conferma da parte del Senato del Montana). La Water Court giudica le rivendicazioni sui diritti idrici ai sensi del Montana Water Use Act del 1973 e ha giurisdizione in tutto lo stato. I tribunali distrettuali hanno l'autorità di far rispettare le decisioni della Corte dell'Acqua, ma solo la Corte Suprema del Montana ha l'autorità di rivedere le decisioni della Corte dell'Acqua.

Dal 1889 al 1909, le elezioni per l'ufficio giudiziario nel Montana furono partigiane. A partire dal 1909, queste elezioni divennero apartitiche. La Corte Suprema del Montana ha annullato la legge apartitica nel 1911 per motivi tecnici, ma nel 1935 è stata emanata una nuova legge che vietava ai partiti politici di approvare, dare contributi o fare spese per conto o contro candidati giudiziari. Nel 2012, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha annullato la legge elettorale giudiziaria apartitica del Montana in American Tradition Partnership, Inc. contro Bullock , 567 U.S. ____ (Sup.Ct. 2012). Sebbene i candidati debbano rimanere apartitici, la spesa da parte di entità partigiane è ora consentita. La spesa per le gare della corte suprema statale è aumentata in modo esponenziale a $ 1,6 milioni nel 2014 e a oltre $ 1,6 milioni nel 2016 (entrambi nuovi record).

Uffici federali e tribunali Modifica

La Costituzione degli Stati Uniti fornisce a ogni stato due senatori. I due senatori degli Stati Uniti del Montana sono Jon Tester (democratico), rieletto nel 2018 e Steve Daines (repubblicano), eletto per la prima volta nel 2014. La Costituzione degli Stati Uniti fornisce a ogni stato un unico rappresentante, con ulteriori rappresentanti suddivisi in base alla popolazione. Dallo stato nel 1889 fino al 1913, il Montana fu rappresentato nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti da un unico rappresentante, eletto in generale. Montana ha ricevuto un secondo rappresentante nel 1913, in seguito al censimento del 1910 e alla ridistribuzione. Entrambi i membri, tuttavia, sono stati ancora eletti alla grande. A partire dal 1919, il Montana si trasferì alle elezioni distrettuali, piuttosto che generali, per i suoi due membri della Camera. Questo ha creato il 1 ° distretto congressuale del Montana a ovest e il 2 ° distretto congressuale del Montana a est. Nella ridistribuzione successiva al censimento del 1990, il Montana ha perso uno dei suoi seggi alla Camera. Il seggio rimanente è stato nuovamente eletto at-large. Matt Rosendale è l'attuale titolare della carica.

Il distretto del Senato del Montana è il quarto più grande per area, dietro Alaska, Texas e California. Il più famoso dei primi senatori del Montana fu William A. Clark, un "re del rame" e uno dei 50 americani più ricchi di sempre. È noto per aver corrotto la sua strada nel Senato degli Stati Uniti. Tra i senatori storicamente più importanti del Montana ci sono Thomas J. Walsh (in carica dal 1913 al 1933), che fu scelto dal presidente eletto Franklin D. Roosevelt come procuratore generale quando morì Burton K. Wheeler (in carica dal 1923 al 1947), un ha menzionato il candidato presidenziale e forte sostenitore dell'isolazionismo Mike Mansfield, il leader della maggioranza al Senato più longevo nella storia degli Stati Uniti Max Baucus (servito dal 1978 al 2014), il senatore degli Stati Uniti più longevo nella storia del Montana, e il senatore che ha guidato la Protezione del paziente e l'Affordable Care Agire attraverso il Senato nel 2010 e Lee Metcalf (servito dal 1961 al 1978), un pioniere del movimento ambientalista.

Il distretto di Montana's House è il più grande distretto congressuale degli Stati Uniti per popolazione, con poco più di 1.023.000 elettori. È il secondo distretto della Camera più grande per area, dopo il grande distretto congressuale dell'Alaska. Dei delegati della Camera del Montana, Jeannette Rankin è stata la prima donna a ricoprire una carica nazionale negli Stati Uniti quando è stata eletta alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti nel 1916. [312] Notevole è anche il rappresentante (poi senatore) Thomas H. Carter, il primo cattolico per servire come presidente del Comitato Nazionale Repubblicano (dal 1892 al 1896). [313]

I tribunali federali del Montana includono la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto del Montana e la Corte Fallimentare degli Stati Uniti per il Distretto del Montana. Tre ex politici del Montana sono stati nominati giudici della Corte distrettuale degli Stati Uniti: Charles Nelson Pray (che ha servito nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti dal 1907 al 1913), James F. Battin (che ha servito nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti dal 1961 al 1969) , e Paul G. Hatfield (che è stato nominato senatore degli Stati Uniti nel 1978). Brian Morris, che è stato giudice associato della Corte Suprema del Montana dal 2005 al 2013, attualmente è giudice del tribunale.

Risultati delle elezioni presidenziali
Anno Repubblicano Democratico
2020 56.92% 343,602 40.55% 244,786
2016 56.17% 279,240 35.75% 177,709
2012 55.35% 267,928 41.70% 201,839
2008 49.49% 243,882 47.11% 232,159
2004 59.10% 266,063 38.60% 173,710
2000 58.40% 240,178 33.40% 137,126
1996 44.11% 179,652 41.23% 167,922
1992 35.12% 144,207 37.63% 154,507
1988 52.07% 190,412 46.20% 168,936
1984 60.47% 232,450 38.18% 146,742

Le elezioni nello stato sono state competitive, con i Democratici solitamente in vantaggio, grazie al sostegno di minatori e ferrovieri sindacalizzati. Battaglie su larga scala ruotavano attorno alla gigantesca compagnia Anaconda Copper, con sede a Butte e controllata dagli interessi dei Rockefeller, fino alla sua chiusura negli anni '70. Fino al 1959, la società possedeva cinque dei sei maggiori giornali dello stato. [314]

Storicamente, il Montana è uno stato oscillante di elettori con biglietti incrociati che tendono a ricoprire cariche elettive con individui di entrambi i partiti. Fino alla metà del XX secolo, lo stato aveva la tradizione di "inviare i liberali a Washington e i conservatori a Helena". Tra il 1988 e il 2006, il modello si è capovolto, con gli elettori più propensi a eleggere i conservatori agli uffici federali. Ci sono stati anche cambiamenti a lungo termine nel controllo del partito. Dal 1968 al 1988, lo stato è stato dominato dal Partito Democratico, con governatori democratici per un periodo di 20 anni e una maggioranza democratica sia della delegazione del Congresso nazionale che durante molte sessioni della legislatura statale. Questo schema è cambiato, a partire dalle elezioni del 1988, quando Montana ha eletto un governatore repubblicano per la prima volta dal 1964 e ha inviato un repubblicano al Senato degli Stati Uniti per la prima volta dal 1948. Questo cambiamento è continuato con la ridistribuzione dei distretti legislativi dello stato che ha avuto effetto nel 1994, quando il Partito Repubblicano ha preso il controllo di entrambe le camere della legislatura statale, consolidando un dominio del Partito Repubblicano che è durato fino alla ridistribuzione del 2004 ha prodotto più distretti oscillanti e un breve periodo di maggioranze legislative democratiche a metà degli anni 2000. [315]

Nelle elezioni presidenziali più recenti, Montana ha votato per il candidato repubblicano in tutte tranne due elezioni dal 1952 ad oggi. [316] Lo stato ha sostenuto l'ultima volta un democratico alla presidenza nel 1992, quando Bill Clinton ha vinto una vittoria di pluralità. Complessivamente, dal 1889 lo stato ha votato per i governatori democratici il 60% delle volte e i governatori repubblicani il 40% delle volte. Nelle elezioni presidenziali del 2008, il Montana è stato considerato uno stato oscillante e alla fine è stato vinto dal repubblicano John McCain, anche se con uno stretto margine del due percento. [317]


Tutto quello che volevi sapere sul dibattito Sen-Bhagwati

Il dibattito tra due dei migliori economisti indiani, Amartya Sen e Jagdish Bhagwati, riflette la questione più profonda che devono affrontare i leader politici indiani

Il dibattito sulla politica economica non è mai stato così avvincente come lo è oggi, con due colossi del mondo dell'economia accademica, Amartya Sen e Jagdish Bhagwati, che si confrontano su quali dovrebbero essere le priorità di governance dell'India. Sen è un premio Nobel per l'economia e professore di economia e filosofia all'Università di Harvard. Bhagwati è un professore di economia della Columbia University, che è stato nominato più volte per la massima onorificenza. Insieme a Sen e Avinash Dixit, è considerato tra i tre più grandi economisti indiani di sempre.

Mentre Sen crede che l'India dovrebbe investire di più nelle sue infrastrutture sociali per aumentare la produttività della sua gente e quindi aumentare la crescita, Bhagwati sostiene che solo un focus sulla crescita può produrre risorse sufficienti per investire in schemi del settore sociale. Investire nella salute e nell'istruzione per migliorare le capacità umane è centrale nello schema delle cose di Sen. Senza tali investimenti, la disuguaglianza si allargherà e il processo di crescita stesso vacillerà, ritiene Sen. Bhagwati sostiene che la crescita può inizialmente aumentare la disuguaglianza, ma una crescita sostenuta alla fine raccoglierà risorse sufficienti affinché lo stato possa ridistribuire e mitigare gli effetti della disuguaglianza iniziale.

Ecco alcune delle migliori letture che catturano l'essenza della disputa Sen-Bhagwati:

In un articolo del 10 luglio, l'editore esecutivo di Mint, Niranjan Rajadhyaksha, ha delineato i contorni di questo dibattito e il suo significato nel discorso nazionale. Rajadhyaksha ha sottolineato che quello che a prima vista sembra essere un dibattito accademico ha un sottofondo politico più profondo. Mentre Sen e il suo collaboratore Jean Dreze sono sostenitori degli schemi pubblici basati sui diritti lanciati dal governo United Progressive Alliance guidato dal Congresso, Bhagwati e il suo collaboratore di lunga data sono ammiratori sfacciati di quello che chiamano il modello di sviluppo del Gujarat. La lotta Bhagwati-Sen è quindi alla base della gara tra Narendra Modi e Rahul Gandhi per il bottino del 2014.

Il dibattito tra Bhagwati e Panagariya da un lato e Sen e Dreze dall'altro si è acuito dopo che i due gruppi di ricercatori hanno pubblicato i loro nuovi libri sull'India. In Perché la crescita è importante: come la crescita economica in India ha ridotto la povertà e le lezioni per altri paesi in via di sviluppo, Bhagwati e Panagariya considerano la crescita la panacea per tutti i mali dell'India. Il libro è uscito poco prima di An Uncertain Glory: India and its Contradictions, in cui Sen e Drèze prescrivono gli sforzi redistributivi guidati dallo stato come soluzione ai problemi dell'India.

Fino a poco tempo, Sen si era rifiutato di essere coinvolto in una battaglia diretta con Bhagwati sulla questione, ma sembra che ora stia perdendo la sua reticenza. Dopo che l'Economist ha pubblicato una recensione dell'ultimo libro di Sen e Dreze, Bhagwati e Panagariya hanno scritto loro una lettera, sottolineando che Sen aveva imparato solo tardivamente a offrire un servizio a parole alla crescita. In un sorprendente contrattacco, Sen ha risposto all'Economist, incolpando Bhagwati e Panagariya di aver "descritto male" il suo lavoro passato e l'ultimo libro.

L'ultima svolta nella grande guerra delle parole si presenta sotto forma di un pezzo d'opinione di Mint scritto da Bhagwati. Bhagwati sminuisce l'abbraccio di Sen alla crescita citando casi in cui Sen ha rimproverato gli altri per essersi concentrati troppo sulla crescita. Bhagwati sostiene che fornendo le basi intellettuali per gli eccessi populisti e la dissolutezza fiscale che alimentano l'inflazione, Sen sta effettivamente danneggiando le possibilità di vita dei poveri. Sostenendo che la ridistribuzione precede la crescita, Sen sta mettendo il carro davanti ai buoi, dice Bhagwati.

In un'intervista a Mint, Sen ha affermato che sono necessari sia programmi di crescita che di benessere, e non a spese l'uno dell'altro. I sussidi che non aiutano i poveri devono sparire, dice Sen. “Quello che non mi piace è che quando le persone parlano di responsabilità fiscale, lo fanno seduti nelle loro stanze con aria condizionata, alimentate da elettricità sovvenzionata, mangiando cibo cucinato da sovvenzioni benzina e viaggiare in auto diesel agevolate”.

Sen mette in dubbio anche l'argomento di Bhagwati secondo cui la crescita deve precedere gli sforzi redistributivi per migliorare le capacità umane. “Non è così che sono andate le cose nel mondo. Lo hanno fatto tutti aumentando la capacità. Non conosco alcun esempio di lavoro malsano e non istruito che produca tassi di crescita memorabili!", ha detto Sen, in un'intervista a Prospect.

Bhagwati dice che le sue idee dovrebbero essere accettabili sia da Modi che da Gandhi, rifiutandosi di schierarsi nella battaglia politica. Sen riconosce alcuni dei successi del Gujarat, ma chiarisce che non vuole Modi come primo ministro, poiché "non ha fatto abbastanza per far sentire al sicuro le minoranze".

Le origini dell'attuale scambio di parole e frecciate si trovano in un discorso del dicembre 2010 pronunciato da Jagdish Bhagwati ai parlamentari indiani. Bhagwati ha sostenuto che sono le riforme del 1991 che hanno reso oggi molto più prospere anche le classi sociali più basse. Pertanto, tali riforme devono essere rafforzate. Criticando i critici dell'esperienza di crescita dell'India, Bhagwati ha sostenuto che un basso grado nell'indice di sviluppo umano (HDI) non significava molto. L'HDI deve le sue origini agli sforzi di Sen e del famoso economista pakistano Mahbub ul Haq. Bhagwati ha messo in dubbio l'uso diffuso dell'HDI, dicendo che c'era pochissima scienza dietro l'indice.

Parlando con studenti e giornalisti pochi giorni dopo, Sen ha attaccato le argomentazioni di Bhagwati dicendo che in un paese denutrito come l'India, era molto stupido concentrarsi ossessivamente sulla crescita.

La guerra delle parole ha innescato il dibattito tra crescita e sviluppo che continua fino ad oggi, coinvolgendo nella lotta molti altri economisti. La Consumer Unit e la Trust Society hanno pubblicato un libro su di esso, con contributi da entrambi i lati del grande divario.

La battaglia tra i due gruppi di ricercatori non può essere facilmente descritta come quella tra sinistra e destra. Tuttavia, gli ammiratori del duo Sen-Dreze tendono a inclinarsi a sinistra mentre quelli a destra tendono ad ammirare la visione del mondo Bhagwati-Panagariya. La demolizione da parte di Panagariya del "modello Kerala" che ha lasciato economisti inclini tra cui Sen e Dreze aveva presentato come un esempio di successo degli sforzi di ridistribuzione guidata dallo stato è centrale per le argomentazioni del duo Bhagwati-Panagariya. Panagariya ha sostenuto che il successo del Kerala nel migliorare i risultati sociali aveva poco a che fare con gli sforzi guidati dallo stato.

Tuttavia, le argomentazioni di Panagariya non sono rimaste incontestabili. In una netta confutazione della tesi di Panagariya, R Ramakumar, professore associato presso il Tata Institute of Social Sciences, ha sostenuto che Panagariya stava citando selettivamente le statistiche per guidare il suo caso e ignorando le variazioni regionali all'interno del Kerala, arrivando alle sue conclusioni.

La battaglia tra idee economiche, come quella tra i grandi economisti del Novecento, John Maynard Keynes e Joseph Schumpeter, ha spesso un'influenza profonda e duratura sulla politica. Gli uomini pratici, che si credono esenti dall'influenza di filosofi ed economisti, di solito sono schiavi di alcuni economisti defunti, aveva avvertito Keynes. In una rubrica per una serie speciale di Mint sul dibattito Bhagwati-Sen, Vivek Dehejia, professore di economia alla Carleton University, rafforza quel messaggio keynesiano per far capire l'importanza della lotta tra i giganti di oggi.

Scrivendo per la stessa serie sul dibattito, il membro della Commissione per la pianificazione Arun Maira sostiene che un focus sulla creazione di posti di lavoro sarà la migliore risoluzione di questo dibattito tra crescita e sviluppo. I lavori di qualità possono favorire l'inclusione con la crescita, afferma Maira.

Ajit Ranade, capo economista dell'Aditya Birla Group AV, considera esagerato il dibattito tra Sen e Bhagwati. Il dibattito non riguarda l'abbraccio contro il rifiuto assoluto del meccanismo di mercato, quanto riguarda la sequenza delle politiche economiche.

Il vicedirettore capo di Mint, Anil Padmanabhan, sostiene anche che le differenze tra Bhagwati e Sen potrebbero essere inferiori a quanto pensano molti osservatori.

In un articolo di Mint, Himanshu, un assistente professore presso la Jawaharlal Nehru University (JNU) sottolinea che esiste effettivamente un consenso tra gli economisti di tutto lo spettro ideologico sul fatto che la crescita sia auspicabile. Ma il processo di crescita, che arricchisca maggiormente i capitalisti clientelari o le masse, è importante quanto il numero di crescita stesso. Himanshu sostiene che i programmi di welfare piuttosto che la semplice crescita hanno tirato fuori le persone dalla povertà in India.

L'argomento di Himanshu secondo cui gli sforzi redistributivi possono essere più efficaci nel rimuovere le privazioni tra i meno abbienti trova il sostegno di due dei suoi colleghi della JNU, Amaresh Dubey e Sukhadeo Thorat. La ricerca del duo mostra che la povertà tra le caste inferiori e i braccianti agricoli è diminuita più rapidamente nel periodo tra il 2004-05 e il 2009-10 rispetto a prima. Dubey e Thorat attribuiscono il più rapido declino della povertà agli sforzi redistributivi del governo.

Altri mettono in dubbio l'opinione secondo cui i programmi di welfare ridistributivo funzionano meglio nell'aiutare i poveri. Secondo l'economista e presidente della Commissione per i costi e i prezzi agricoli (CACP), Ashok Gulati, l'aumento più rapido dei salari agricoli negli ultimi anni rispetto agli anni precedenti è dovuto principalmente all'effetto "attrazione" della crescita. Il settore agricolo e l'economia in generale sono cresciuti molto più rapidamente nella seconda metà dell'ultimo decennio che nel primo. In un recente documento di ricerca, Gulati sottolinea che la maggiore crescita e i conseguenti aumenti dei salari nell'edilizia hanno avuto un ruolo maggiore nell'aumento dei salari agricoli negli ultimi anni rispetto al diritto al lavoro sponsorizzato dal governo, operativo nelle aree rurali. Evidentemente, l'ultima parola su ciò che funziona per combattere meglio la povertà in India non è stata ancora detta.

Se c'è qualche altro economista di statura quasi uguale al triumvirato di Sen-Bhagwati-Dixit tra i grandi economici indiani, deve essere Sir Partha Dasgupta dell'Università di Cambridge. Dasgupta ha dato contributi pionieristici nel campo della nutrizione e dell'economia delle risorse naturali e ha trascorso una vita ad analizzare la povertà. Dasgupta ha quindi l'ultima parola in questa raccolta sulla saga Sen-Bhagwati.

Dasgupta esamina i libri scritti da Sen-Dreze e Bhagwati-Panagariya per Prospect e scopre che sia Sen che Bhagwati non sono riusciti ad avere una visione olistica dell'esperienza di crescita indiana, e quindi offrono prescrizioni errate. I vincoli posti dall'esaurimento delle risorse naturali e dall'elevata crescita della popolazione mancano dalla visione del mondo di entrambi gli economisti, attirando l'ira di Dasgupta.

“Bhagwati e Panagariya vedono restrizioni governative ovunque, mentre Drèze e Sen non possono distogliere lo sguardo dalla povertà e dalla disuguaglianza.Ma ci sono alcuni di noi che non possono fare a meno di notare anche l'importanza delle "esternalità", che sono le conseguenze non spiegate per gli altri (comprese le generazioni future) delle decisioni prese da ciascuno di noi sulla riproduzione, il consumo e l'uso del naturale ambiente."

Dasgupta rimprovera dolcemente Bhagwati e Panagariya per il loro "stile autoadulatorio" e liquida la discussione sui problemi ambientali nell'ultimo libro di Sen e Dreze come semplici "banalità" in questa divertente recensione.

Scarica una Readlist di tutti i link e i documenti in questo riepilogo qui. Compatibile con la maggior parte dei tablet e lettori di ebook."


Origini profonde

La storia dei Troubles è inestricabilmente intrecciata con la storia dell'Irlanda nel suo insieme e, come tale, può essere vista come derivante dalla prima incursione britannica sull'isola, l'invasione anglo-normanna della fine del XII secolo, che lasciò un'ondata di coloni i cui discendenti divennero noti come "Old English". Da allora in poi, per quasi otto secoli, l'Inghilterra e poi la Gran Bretagna nel suo insieme avrebbero dominato gli affari in Irlanda. I proprietari terrieri britannici colonizzarono ampiamente i proprietari terrieri irlandesi. La più riuscita di queste "piantagioni" iniziò a prendere piede all'inizio del XVII secolo nell'Ulster, la più settentrionale delle quattro province tradizionali dell'Irlanda, precedentemente un centro di ribellione, dove i piantatori includevano inquilini inglesi e scozzesi e proprietari terrieri britannici. A causa della piantagione dell'Ulster, mentre si svolgeva la storia irlandese, con la lotta per l'emancipazione della maggioranza cattolica dell'isola sotto la supremazia dell'ascendente protestante, insieme alla ricerca nazionalista irlandese dell'Home Rule e poi dell'indipendenza dopo l'unione formale dell'isola con Great La Gran Bretagna nel 1801: l'Ulster si sviluppò come una regione in cui i coloni protestanti erano più numerosi degli indigeni irlandesi. A differenza dei precedenti coloni inglesi, la maggior parte dei coloni inglesi e scozzesi del XVII secolo e i loro discendenti non si assimilarono agli irlandesi. Invece, si mantennero saldamente all'identità britannica e rimasero fermamente fedeli alla corona britannica.


In Montana, in particolare nelle aree rurali, potresti incontrare problemi come un'interruzione di corrente dopo un temporale o un guasto alla batteria dell'auto a temperature gelide. È importante avere scorte di sopravvivenza di base in casa e in auto (ma non devi prepararti per il giorno del giudizio). Ma i montanari fanno affidamento anche sui loro vicini, quindi non sorprenderti se bussi alla tua porta chiedendo aiuto.


Guarda il video: SQUAMA - HANNAH MONTANA PROD.