Segreti di Aurignacian rivelati nella ricerca dentale all'avanguardia

Segreti di Aurignacian rivelati nella ricerca dentale all'avanguardia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Chi erano esattamente gli Aurignaziani vissuti nel Levante 40.000 anni fa? Sono apparsi per la prima volta in Europa circa 43.000 anni fa, portando con sé un periodo d'oro culturale del Paleolitico. I loro strumenti ossei, manufatti, gioielli, strumenti musicali e pitture rupestri, mostrano che le popolazioni aurignaziane erano altamente creative, ma come molti dei migliori artisti del mondo sono una sorta di mistero.

I ricercatori dell'Università di Tel Aviv, dell'Autorità per le antichità israeliane e dell'Università Ben-Gurion ora riferiscono che questi esseri umani culturalmente sofisticati ma misteriosi migrarono dall'Europa al Levante circa 40.000 anni fa, facendo luce su un'era significativa nella storia della regione.

Per anni, i ricercatori hanno creduto che l'ingresso dell'uomo moderno in Europa abbia portato al rapido declino dei Neanderthal, sia attraverso scontri violenti che attraverso il controllo delle fonti di cibo. Ma recenti studi genetici hanno dimostrato che i Neanderthal non sono scomparsi. Invece, si sono assimilati alle moderne popolazioni di immigrati umani. Il nuovo studio aggiunge ulteriori prove a sostegno di questa teoria.

  • La cultura preistorica del Medio Oriente ha visitato l'Europa, ha generato la cultura artistica e se ne è andata?
  • Nuove prove mettono in discussione il tempo e il luogo dell'estinzione dei Neanderthal
  • Trovati frammenti di una scultura di "Venere" femminile di 40.000 anni fa

Neanderthal e denti umani

Attraverso ricerche odontoiatriche all'avanguardia su sei denti umani scoperti a Manot Cave nella Galilea occidentale, la dott.ssa Rachel Sarig della TAU's School of Dental Medicine e il Dan David Center Center for Human Evolution and Biohistory Research, Sackler Faculty of Medicine in collaborazione con il dott. Omry Barzilai della Israel Antiquities Authority e colleghi in Austria e negli Stati Uniti, hanno dimostrato che gli Aurignaziani arrivarono nell'Israele moderno dall'Europa circa 40.000 anni fa - e che questi Aurignaziani comprendevano sia Neanderthal che Homo sapiens.

Un rapporto sulle nuove scoperte è stato pubblicato nel Journal of Human Evolution l'11 ottobre

Veduta della grotta. (B) Strati archeologici attribuiti alle culture del primo Paleolitico superiore nella grotta. (C) Mappa del nord di Israele che mostra la posizione della Grotta di Manot. ( Sarig e altri )

"A differenza delle ossa, i denti si conservano bene perché sono fatti di smalto, la sostanza del corpo umano più resistente agli effetti del tempo", spiega il dott. Sarig. "La struttura, la forma e la topografia o le protuberanze superficiali dei denti hanno fornito importanti informazioni genetiche. Siamo stati in grado di utilizzare la forma esterna e interna dei denti trovati nella grotta per associarli ai tipici gruppi di ominidi: Neanderthal e Homo sapiens".

I ricercatori hanno eseguito test di laboratorio approfonditi utilizzando scansioni micro-TC e analisi 3D su quattro dei denti. I risultati hanno sorpreso i ricercatori: due denti hanno mostrato una morfologia tipica dell'Homo sapiens; un dente mostrava caratteristiche tipiche dei Neanderthal; l'ultimo dente mostrava una combinazione di caratteristiche di Neanderthal e Homo sapiens.

  • La mistica scala pentatonica e gli strumenti antichi, parte I: flauti d'osso
  • Gli archeologi mettono insieme un'antica opera d'arte dell'era glaciale
  • Le impronte di un bambino di 26.000 anni trovate accanto alle impronte delle zampe rivelano le prove più antiche della relazione uomo-canino

Grotta di Manot terzo premolare superiore destro - probabilmente umano moderno (in alto) e secondo molare deciduo inferiore destro - forse Neanderthal (in basso). ( Sarig et al )

Questa combinazione di caratteristiche umane di Neanderthal e moderne è stata finora trovata solo nelle popolazioni europee del primo Paleolitico, suggerendo la loro origine comune.

Gli importanti contributi culturali del popolo aurignaziano

"In seguito alla migrazione delle popolazioni europee in questa regione, una nuova cultura è esistita nel Levante per un breve periodo, circa 2.000-3.000 anni. Poi è scomparsa senza una ragione apparente", aggiunge il dott. Sarig. "Ora sappiamo qualcosa sul loro trucco."

"Finora non avevamo trovato resti umani con una datazione valida di questo periodo in Israele", aggiunge il prof. Israel Hershkovitz, capo del Dan David Center, "quindi il gruppo rimane un mistero. Questo studio innovativo contribuisce alla storia della popolazione responsabile di alcuni dei più importanti contributi culturali del mondo."

“La figurina di Löwenmensch, trovata nella grotta Hohlenstein-Stadel del Giura Svevo in Germania e datata a 40.000 anni, è associata alla cultura aurignaziana ed è la più antica statuetta di animali antropomorfa conosciuta al mondo.” ( Dagmar Hollmann/ CC BY SA 4.0 )


  • I restauratori stanno lavorando su 86 calchi in gesso conservati di romaniche morì quando il Vesuvio eruttò nel 79 d.C.
  • Ognuna delle vittime è stata sepolta nella cenere e ora nel gesso da più di 1.900 anni
  • Gli esperti hanno trascorso l'estate a scansionare questi corpi utilizzando scanner TC nel sito archeologico di Pompei
  • Hanno ora rilasciato i primi risultati di queste scansioni per mostrare cosa c'è sotto l'intonaco delle vittime

Pubblicato: 17:28 BST, 29 settembre 2015 | Aggiornato: 18:06 BST, 1 febbraio 2016

Dopo essere state sepolte nella cenere per oltre 1.900 anni, le vittime della devastante eruzione di Pompei vengono riportate in vita utilizzando la moderna tecnologia di imaging.

Gli archeologi hanno trascorso l'ultimo anno a restaurare e scansionare con cura i corpi conservati di 86 romani che morirono quando il Vesuvio eruttò nel 79 d.C.

Ora i restauratori hanno diffuso i primi risultati di queste scansioni per mostrare cosa si cela sotto l'intonaco e le carcasse di queste persone congelate nel tempo.

Gli archeologi hanno trascorso l'ultimo anno a restaurare e scansionare con cura i corpi conservati di 86 romani che morirono quando il Vesuvio eruttò vicino a Pompei nel 79 d.C. Hanno ora rilasciato i primi risultati di queste scansioni per mostrare cosa si nasconde sotto l'intonaco e gli involucri delle persone congelate nel tempo (vengono mostrate le scansioni di una vittima che si ritiene avesse quattro anni quando è morta)

Forse la scoperta più sorprendente sono state le eccellenti condizioni dei denti del romano. I ricercatori dicono che suggerisce che devono aver seguito una dieta povera di zuccheri e ricca di fibre e potrebbero anche aver mangiato meglio di noi.

Tra le vittime da scansionare c'era un bambino, di circa quattro anni, trovato congelato in preda al terrore.

È stato scoperto insieme a un maschio e una femmina adulti, presumibilmente i suoi genitori, così come un bambino più piccolo che sembrava dormire sulle ginocchia di sua madre.

I vestiti del bambino sono visibili nel calco in gesso, ma ora le scansioni hanno rivelato il suo piccolo scheletro sotto questi vestiti.


2. Preistoria: una storia

Per la maggior parte della storia umana, le nostre convinzioni sulle nostre origini si sono basate su tradizioni orali o sulle prove trovate nei testi antichi. Uno studioso del XVII secolo calcolò, sulla base di genealogie bibliche, che la creazione avvenne nel 4004 a.C. successivi perfezionamenti si stabilirono nella data del 23 ottobre. Sir Isaac Newton criticò gli antichi egizi per la "vanità" del loro calcolo del calendario, che anteponeva l'inizio della loro monarchia all'esistenza del mondo. Come disse una volta l'eminente archeologo britannico Colin Renfrew, "Per un uomo istruito nel 17° o addirittura nel 18° secolo, qualsiasi suggerimento che il passato umano si estendesse indietro di oltre 6.000 anni era una speculazione vana e sciocca".

Non passò molto tempo prima che una serie di interventi scientifici aprisse la preistoria umana allo studio metodico. Due grandi progressi del 1859 hanno contribuito a consolidare l'idea che il 4004 a.C. non era, infatti, il punto di partenza di ogni attività umana. La prima era l'argomentazione, avanzata da un geologo e da un antiquario, che resti di animali trovati accanto a strumenti di pietra in Gran Bretagna e Francia dimostrassero l'antichità della razza umana. La seconda fu la pubblicazione di "Sulle origini delle specie" di Darwin, che era incompatibile sia con le specificità del creazionismo biblico sia con l'affermazione più generale che il mondo avesse solo poche migliaia di anni. Era tutto ad un tratto ampiamente plausibile che la roba nel terreno fosse stata lì per un tempo inimmaginabilmente lungo.

Prima che qualcuno potesse anche solo iniziare a raccontare una storia ordinata su ciò che sarebbe potuto accadere, tuttavia, doveva esserci un modo per differenziare ciò che è accaduto prima da ciò che è accaduto dopo. All'inizio del XX secolo, geologi e archeologi iniziarono ad attingere a osservazioni contemporanee di depositi sedimentari regolari per proiettare "orologi" preistorici elementari indietro nel tempo. La fine dell'ultima era glaciale, ad esempio, è stata fissata a circa 10.000 anni fa. Gli archeologi si sono quindi resi conto che potevano fare riferimenti incrociati a questi orologi geologici con i primi documenti scritti, antichi documenti egiziani e mesopotamici risalenti a 4.000 o 5.000 anni fa. Se il tempo geologico potesse essere approssimativamente calibrato ovunque, e se anche un'infarinatura di luoghi avesse lasciato dei calendari, la storia registrata potrebbe essere legata alla cronologia sedimentaria ea date vere derivate dal suolo.

Questo è stato annunciato come un magnifico progresso. Il problema, come si è scoperto, era che l'enfasi sui documenti scritti dall'Egitto e dal Medio Oriente ha spinto gli studiosi a dare per scontata la superiorità culturale di quelle prime civiltà e a fare ipotesi importanti su quella base - Stonehenge, per esempio, aveva semplicemente di aver seguito la maestosità delle Grandi Piramidi.

Nel 1949, l'invenzione della datazione al radiocarbonio, da parte del chimico fisico americano Willard F. Libby, capovolse l'intero campo. Fornendo date cosmicamente certe piuttosto che stime incrociate, la datazione al radiocarbonio ha minato praticamente tutte le premesse di base dell'archeologia. (Stonehenge non avrebbe potuto essere modellato sulle Grandi Piramidi se fosse stato costruito nello stesso periodo di Giza.) C'era una resistenza ostinata ai nuovi risultati di laboratorio. Queste date, ha dichiarato un decantato archeologo di Edimburgo con un'ormai famigerata annusata, sono "archeologicamente inaccettabili". All'inizio degli anni '60 non potevano più essere ignorati e una nuova generazione di archeologi sventrò la disciplina e la ricostruì con presupposti molto diversi, che non si basavano sull'idea che alcuni popoli di cultura e pedigree di prim'ordine fossero stati responsabile dei grandi passi avanti dell'umanità.

Se i preistorici avevano imparato una dura lezione dai chimici, i loro colleghi dei dipartimenti di biologia stavano lentamente gettando le basi per un'altra. Nel 1967, il biologo molecolare Allan Wilson dell'Università della California, Berkeley, insieme a uno dei suoi studenti, Vincent Sarich, dimostrò che le relazioni evolutive tra le specie potevano essere determinate non solo dai fossili ma anche, attraverso un'analisi quantitativa delle proteine ​​del sangue, da esemplari viventi. Gli esseri umani e le scimmie, ha scoperto Wilson, si sono separati solo cinque milioni di anni fa, molto più recentemente di quanto si credesse in precedenza.

Entro il decennio, i ricercatori formati nella disciplina della genetica delle popolazioni sarebbero entrati nell'atto storico. Ogni genoma contemporaneo è un mosaico di singole tessere tramandate da migliaia di antenati, ognuno di noi contiene quindi non solo i "propri" antenati ma quelli di moltitudini. Con ogni nuova generazione, mutazioni casuali, come errori di ortografia, vengono introdotte in una popolazione, alcune di queste scompariranno nel tempo, ma altre aumenteranno di frequenza fino a diventare abbastanza comuni da diventare una parte statisticamente significativa della firma genetica di una popolazione. Se due popolazioni sono state distinte per molto tempo - cioè, se le persone di una non tendono ad accoppiarsi con le persone dell'altra - condivideranno meno di queste mutazioni se si sono incontrate e sono state fruttuose, le loro frequenze di mutazione saranno sovrapposizione. Queste intuizioni potrebbero essere rese rilevanti per i preistorici nella misura in cui potrebbero dimostrare che le moderne popolazioni umane sono state forgiate nella miscela di quelle antiche. Tuttavia, era ancora per lo più impossibile concludere qualcosa su quando questi gruppi avrebbero potuto mescolarsi, o dove, o come.

Le risposte a queste domande richiedevano non solo dati genetici contemporanei, ma un vero DNA preistorico. L'idea che potesse essere conservata in vecchi esemplari esiste dal 1984, quando Wilson annunciò che il suo laboratorio aveva estratto il DNA dalla pelle salata di un quagga, una specie equina estinta con la testa di una zebra e le anche di un asino. Le ulteriori possibilità suggerite dall'antico DNA hanno ottenuto un posto speciale nell'immaginario collettivo con l'uscita del 1993 di "Jurassic Park" di Steven Spielberg. Ma anche se la rivista Nature ha capitalizzato la prima con un articolo che ha sequenziato il DNA di un tonchio intrappolato nell'ambra - uno studio reso dubbio dopo la diffusa speculazione che il campione fosse stato contaminato con il DNA dei ricercatori - gli osservatori si sono chiesti se il sequenziamento di i genomi antichi erano solo un trucco accurato o una ricerca di valore effettivo.

Negli ultimi anni, una crescente coorte di scienziati ha finalmente prodotto una risposta fantastica. Il DNA antico, credono, non solo ci consente di tagliare ciò che gli studiosi una volta hanno definito "avvolto in una fitta nebbia" di "pagano". Non promette niente di meno di quella che il genetista di Harvard David Reich ha chiamato "la rivoluzione del genoma nello studio del passato umano".


Diversi studi hanno esaminato l'associazione tra la sclerosi aortica e lo sviluppo di eventi cardiaci. La presenza di sclerosi aortica è associata ad un aumentato rischio di infarto, ictus, morte per infarto o semplicemente morte per tutte le cause. Questo non è motivo di allarme e in effetti non sorprende se si considerano i fattori di rischio per la sclerosi aortica. Questi sono i molti degli stessi fattori di rischio associati ad altre forme di malattie cardiovascolari. Il rischio effettivo di sviluppare questi eventi è ancora relativamente piccolo. È solo che quelli con sclerosi aortica hanno un rischio maggiore di questi eventi rispetto a quelli senza. L'implicazione di ciò è che quei pazienti con sclerosi aortica dovrebbero prestare attenzione al controllo dei tipici fattori di rischio cardiaco come la pressione sanguigna, il colesterolo, il fumo, il diabete, la dieta e lo stile di vita.

La stessa sclerosi aortica in genere non richiede sorveglianza e la maggior parte dei pazienti non ha bisogno di essere programmata per uno studio di follow-up. In alcuni casi di valvole molto ispessite o che si avvicinano a una diagnosi di stenosi aortica, il cardiologo interprete può suggerire di ripetere lo studio ad un certo punto, in particolare se il soffio peggiora o si sviluppano i sintomi.


La sala d'ingresso e la camera dell'orso sguazzano - Salle d'entrée et Salle des Bauges

La Camera dell'Orso Sguazza

Il pavimento della Camera dell'Orso Sguazza è disseminato di numerose ossa di orsi delle caverne e reca tracce della loro occupazione, come gli orsi che hanno raschiato dall'argilla del pavimento e lunghe tracce di impronte di zampe di giovani e adulti.

Foto: © Valérie Feruglio
Testo e fonte: http://www.culture.gouv.fr/culture/arcnat/chauvet/en/owpt06bis.htm


Questa sezione sarebbe stata per lo più in semioscurità al momento della creazione dell'arte. Sembra che sia stato volutamente lasciato senza opere d'arte significative, anche se ci sono molte superfici adatte. Queste due camere nel loro insieme fungono da anticamera alle gallerie d'arte più in profondità nella grotta.

La camera d'ingresso è ora isolata dall'esterno da una caduta di massi e il pavimento è coperto di ghiaione. Non contiene l'art.

La Camera dell'Orso Sguazza, larga 50 metri, che confina con la Camera d'ingresso, ha invece un pavimento perfettamente piatto, attribuito ad un antico lago che a volte riempiva completamente questa camera.

Il soffitto è stato scolpito dall'acqua in tasche levigate e pendenti, ma è piatto in una sezione dove il tetto ha ceduto ed è caduto a terra in grandi blocchi.

Il pavimento piatto ha cavità, o sguazzi, scavati nell'argilla dagli orsi delle caverne, e alcuni dei blocchi sul pavimento sono levigati dal loro passaggio, poiché hanno usato l'olfatto e il tatto per negoziare nello spazio molto scarsamente illuminato. Testo sopra: Clottes (2003)

Bear Wallow, o Bauge, nella Camera di Bear Wallows (o Bear Hollows in alcune traduzioni).

Foto: © MCC, CNP Périgueux
Fonte: Bon (2011b)


Blocchi sul pavimento davanti al Pannello delle Mani Positive alla fine della Salle des Bauges, la Camera dell'Orso Sguazza.


Ricreazione di un orso delle caverne.

Foto: Don Hitchcock, 2008
Fonte: mostra al Le Musée National de Préhistoire, Les Eyzies-de-Tayac


La posizione di sguazzi, graffi e segni lasciati dagli orsi delle caverne a Chauvet.


Scheletro di orso delle caverne nel Museo di Storia Naturale di Vienna.

Notare la cresta in alto al centro del cranio che è lì per attaccare i grandi muscoli delle mascelle e del collo. Era un animale potente e poteva mangiare sia materiali animali che vegetali, anche se apparentemente era per lo più vegetariano.

Foto: Don Hitchock 2008
Testo: adattato da Wikipedia
Fonte: apparentemente originale, Museo di Storia Naturale di Vienna

Lo scheletro in mostra al Museo di Storia Naturale di Vienna includeva un cucciolo di orso delle caverne e un giovane.

L'orso delle caverne aveva un cranio a cupola molto ampio con una fronte ripida. Il suo corpo robusto aveva cosce lunghe, stinchi massicci e piedi invertiti, che lo rendevano simile nella struttura scheletrica all'orso bruno. Gli orsi delle caverne erano di dimensioni paragonabili ai più grandi orsi moderni. Il peso medio per i maschi era di 400-500 chilogrammi (880-1102 libbre), mentre le femmine pesavano 225-250 kg (496-551 libbre).[4] Degli scheletri di orsi delle caverne nei musei, il 90% sono maschi a causa di un equivoco che gli scheletri femminili fossero semplicemente "nani". Gli orsi delle caverne sono cresciuti più grandi durante le glaciazioni e più piccoli durante gli interglaciali, probabilmente per regolare il tasso di perdita di calore.

Foto: Don Hitchock 2008
Testo: adattato da Wikipedia
Fonte: apparentemente originale, Museo di Storia Naturale di Vienna

Gli orsi delle caverne dell'ultima glaciazione mancavano dei soliti 2-3 premolari presenti negli altri orsi per compensare, l'ultimo molare è molto allungato, con cuspidi supplementari. L'omero dell'orso delle caverne era di dimensioni simili a quello dell'orso polare, così come i femori delle femmine. I femori degli orsi delle caverne maschi, tuttavia, avevano più somiglianze di dimensioni a quelli degli orsi kodiak.

Foto: Don Hitchock 2008
Testo: adattato da Wikipedia
Fonte: apparentemente originale, Museo di Storia Naturale di Vienna

Ci sono alcune prove che l'orso delle caverne usava le caverne solo per il letargo e non era incline a usare altri luoghi, come i boschetti, per questo scopo, in contrasto con il più versatile orso bruno. Questo comportamento di ibernazione specializzato avrebbe causato un alto tasso di mortalità invernale per gli orsi delle caverne che non sono riusciti a trovare grotte disponibili.

Pertanto, man mano che le popolazioni umane aumentavano lentamente, l'orso delle caverne si trovava di fronte a una pozza sempre più piccola di grotte adatte, e lentamente svanì fino all'estinzione, poiché sia ​​i Neanderthal che gli umani anatomicamente moderni cercavano le caverne come alloggi, privando l'orso delle caverne dell'habitat vitale. Questa ipotesi è in fase di studio in questo momento.

Foto: Don Hitchock 2008
Testo: adattato da Wikipedia
Fonte: apparentemente originale, Museo di Storia Naturale di Vienna

Orsi delle caverne (Ursus spelaeus) probabilmente partorì cuccioli durante il letargo, in inverno, nelle grotte. I cuccioli di orso hanno allattato le loro madri durante il primo e il secondo inverno, ma sono stati nutriti con cibo solido insieme all'allattamento durante la prima estate.

Foto: Don Hitchock 2008
Testo: adattato da Liden et al. (1985)
Fonte: apparentemente originale, Museo di Storia Naturale di Vienna

Alla fine della Camera degli Orsi Hollow, o Camera degli Orsi Sguazza, possiamo vedere questa testa di rinoceronte girata verso destra. Sembra che il contorno sia stato lasciato volutamente incompiuto, come nella foto a sinistra.

Alla foto a destra è stata aggiunta una possibile grafica di completamento.

Foto: &copia Jean Clottes
Testo e fonte: http://www.culture.gouv.fr/culture/arcnat/chauvet/en/owpt06ter.htm

Questa mappa e questa tabella forniscono un eccellente riassunto di un piccolo campione delle ossa che si trovano sui pavimenti della grotta Chauvet. Sono stati esaminati per la diagenesi, che è qualsiasi cambiamento chimico, fisico o biologico subito da un sedimento (o osso in questo caso) dopo la sua deposizione iniziale e durante e dopo la sua litificazione. Tuttavia è una risorsa importante poiché fornisce un elenco dell'abbondanza relativa di varie specie all'interno della grotta, sia trasportate dall'uomo, sia dai resti di animali che hanno scelto di entrare nella grotta.

Questo documento valuta la conservazione delle ossa esposte sul pavimento della grotta Chauvet. Queste ossa provengono principalmente da orsi delle caverne. Presentano una conservazione macroscopica molto variabile, da esemplari apparentemente incontaminati a quelli in decomposizione o ricoperti di calcite. Questo sito offre un'opportunità unica per indagare, su larga scala, la diagenesi ossea in un contesto carsico. Nonostante la massima priorità data alla conservazione delle caratteristiche della grotta, è stato possibile raccogliere circa un centinaio di frammenti ossei dalla maggior parte dei settori della grotta per l'indagine biogeochimica. Sono stati misurati il ​​contenuto elementare di carbonio e azoto e sono stati stabiliti gli spettri di diffrazione dei raggi X. Solo circa un quarto dei campioni ha prodotto collagene che ha mantenuto le sue firme isotopiche biogene. Le ossa che mostrano diversi stadi di conservazione non sono state sparse casualmente nella grotta. Le condizioni ambientali locali sembrano aver portato a diversi percorsi diagenetici. Stati di conservazione molto diversi sono stati osservati in ossa di età simile. Questo sito fornisce un buon caso di studio del processo diagenetico che si verifica nei siti carsici e può essere utilizzato per comprendere meglio la diagenesi in grotte meno studiate.


Apri opportunità per la tua comunità di vedere, citare, condividere e sviluppare la tua ricerca. PLOS ti dà maggiore controllo su come e quando il tuo lavoro diventa disponibile.

Pronto, partenza, condividi la tua prestampa. Gli autori della maggior parte delle riviste PLOS possono ora optare per l'invio in modo che PLOS pubblichi il loro manoscritto come prestampa su bioRxiv.

Tutte le riviste PLOS offrono agli autori l'opportunità di aumentare la trasparenza del processo di valutazione pubblicando la cronologia delle revisioni tra pari.


L'ospedale metodista di Houston sta per licenziare i dipendenti non vaccinati

Joe Martino 1 minuto di lettura

Prenditi un momento e respira. Metti la mano sul petto, vicino al cuore. Respira lentamente nell'area per circa un minuto, concentrandoti su un senso di facilità che entra nella tua mente e nel tuo corpo. Clicca qui per sapere perché lo suggeriamo.

L'Houston Methodist Hospital è pronto a licenziare i dipendenti che rifiutano i vaccini COVID-19. Il 12 giugno, un giudice distrettuale ha respinto una causa intentata dai dipendenti contro l'ospedale. I dipendenti, guidati da Jennifer Bridges, sono pronti a presentare ricorso e sono pronti a portare il caso fino alla corte suprema.

Questo caso sarà importante da seguire in quanto ciò potrebbe dare il tono al modo in cui le aziende private si avvicineranno alla "mandata" di vaccini che i governi avevano suggerito non sarebbe stata una politica. Se le persone possono essere licenziate per aver rifiutato un vaccino, è giusto dire che questi vaccini non sono davvero obbligatori?

Immergiti più a fondo

Clicca qui sotto per vedere un'anteprima del nostro nuovissimo corso!

Il nostro nuovo corso si chiama "Superare i pregiudizi e migliorare il pensiero critico". Questo corso di 5 settimane è tenuto dal Dr. Madhava Setty e Joe Martino

Se desideri costruire la tua consapevolezza di te stesso, migliorare il tuo pensiero critico, diventare più centrato sul cuore ed essere più consapevole dei pregiudizi, questo è il corso perfetto!

Generale


Dry needling, agopuntura e laser

Peter Selvaratnam, Philip Gabel, in Mal di testa, dolore orofacciale e bruxismo, 2009

Linee guida per il dry needling

Il dry needling può essere applicato per disattivare i trigger point miofasciali attivi nei muscoli cervicali o craniomandibolari quando il mal di testa di un paziente viene riprodotto mediante pressione digitale o needling. Il dry needling può essere applicato anche a MTP latenti che risultano dolenti alla palpazione. Questi muscoli possono includere i muscoli suboccipitale, trapezio, sternocleidomastoideo, splenio della testa, masseteri, temporale e occipitofrontale e sono descritti nel capitolo 23. Allo stesso modo, se la pressione digitale o la puntura di MTP alleviano il mal di testa, il DN può essere considerato come un'opzione di trattamento. Tuttavia, gli MTP non si verificano isolatamente e possono esistere in risposta a cambiamenti nella meccanica articolare, neurodinamica, disfunzione muscolare localizzata, problemi neurologici o patologia sinistra. Pertanto, è importante valutare la causa dell'MTP ed escludere qualsiasi patologia sinistra prima di considerare il DN.

Il Dry Needling può essere applicato in pazienti con una condizione acuta o irritabile quando altre procedure di terapia manuale possono facilmente esacerbare il mal di testa del paziente (Selvaratnam & Knight 1995). È stato riportato che l'agopuntura favorisce l'analgesia nei punti distali al sito di stimolazione. Ad esempio, se un paziente avverte mal di testa nella regione temporale ed è sensibile alla palpazione del temporale, il dry needling può essere applicato agli MTP nella regione cervicale superiore a causa delle connessioni neurali del nucleo trigeminocervicale (TCN) ( Zhao et al 2005).

Il dry needling può essere eseguito in pazienti con cefalea tensiva o cefalea cervicogenica che presentano ipertono muscolare cervicale o massetere. Si ritiene che l'agopuntura abbia un effetto segmentale locale depolarizzando le afferenze di grande diametro nella lamina V del corno dorsale e quindi inibendo l'informazione nocicettiva (Le Bars et al 1983, NHMRC 1989). Si ipotizza che l'effetto segmentale contribuisca all'analgesia locale e alla riduzione dell'ipertono muscolare. Alcune prove sperimentali supportano l'effetto analgesico della puntura di strutture anatomiche che sono innervate dal TCN (Zhao et al 2005). Sebbene l'esatto meccanismo non sia chiaro, si suggerisce che l'analgesia potrebbe essere dovuta a effetti inibitori sul TCN e sul neurone del corno dorsale spinale, modulazione centrale del neurone del corno dorsale spinale, modulazione periferica o effetti inibitori discendenti sull'elaborazione del dolore ( Zhao et al. 2005). Pertanto, il DN può essere utilizzato in chi soffre di cefalea, con protezione muscolare o MTP nei muscoli cervicali o craniomandibolari.

Il dry needling può essere utile nei pazienti con cefalea a lungo termine quando altre modalità terapeutiche o farmaci hanno avuto effetti limitati. Il needling ha effetti neurofisiologici negli stadi acuti e cronici di una condizione (Selvaratnam & Knight 1995). L'agopuntura rilascia peptidi oppiacei come beta-endorfine, encefaline e dinorfine. Questi neurotrasmettitori bloccano la trasmissione delle informazioni sul dolore (He 1987, Ulett et al 1998). Si ritiene che le encefaline e le dinorfine blocchino la trasmissione nocicettiva tra le afferenze primarie e i neuroni del midollo spinale e quindi inibiscano l'esperienza del dolore attivato nel SNC. Le vie modulatrici discendenti possono essere regolate da beta-endorfine rilasciate dalla ghiandola pituitaria che a loro volta potrebbero impedire agli impulsi di raggiungere la ghiandola e influenzare gli impulsi inibitori dai centri cerebrali. Nalaxone, riduce l'effetto dell'analgesia dell'agopuntura suggerendo che le procedure di puntura aumentano i livelli di endorfine (Ulett et al 1998).

Esperimenti di perfusione incrociata/infusione indicano anche che il needling ha effetti analgesici che potrebbero giovare a chi soffre di mal di testa. Questo effetto dopo l'agopuntura è stato dimostrato quando il liquido cerebrospinale (CSF) è stato trasferito da un coniglio donatore a un coniglio ricevente (Ulett et al 1998). È stato anche osservato che l'elettroagopuntura induce effetti analgesici più forti rispetto alla sola puntura. Il rilascio di endorfine nel liquido cerebrospinale è stato misurato dopo l'elettroagopuntura. È stato riportato che l'elettroagopuntura ad alta frequenza (100 Hz) e a bassa frequenza (2 Hz) attiva selettivamente il rilascio di encefaline e dinorfine in studi sperimentali su animali e umani (Sluka et al 1998, Ulett et al 1998). Il nalaxone ha impedito l'analgesia indotta dall'elettroagopuntura, deducendo che sono coinvolte le endorfine. Questi studi supportano ulteriormente il concetto che l'agopuntura potrebbe fornire analgesia a chi soffre di mal di testa.


L'ospedale metodista di Houston sta per licenziare i dipendenti non vaccinati

Joe Martino 1 minuto di lettura

Prenditi un momento e respira. Metti la mano sul petto, vicino al cuore. Respira lentamente nell'area per circa un minuto, concentrandoti su un senso di facilità che entra nella tua mente e nel tuo corpo. Clicca qui per sapere perché lo suggeriamo.

L'Houston Methodist Hospital è pronto a licenziare i dipendenti che rifiutano i vaccini COVID-19. A partire dal 12 giugno, un giudice distrettuale ha respinto una causa intentata dai dipendenti contro l'ospedale. I dipendenti, guidati da Jennifer Bridges, sono pronti a presentare ricorso e sono pronti a portare il caso fino alla corte suprema.

Questo caso sarà importante da seguire in quanto ciò potrebbe dare il tono al modo in cui le aziende private si avvicineranno alla "mandata" di vaccini che i governi avevano suggerito non sarebbe stata una politica. Se le persone possono essere licenziate per aver rifiutato un vaccino, è giusto dire che questi vaccini non sono davvero obbligatori?

Immergiti più a fondo

Clicca qui sotto per vedere un'anteprima del nostro nuovissimo corso!

Il nostro nuovo corso si chiama "Superare i pregiudizi e migliorare il pensiero critico". Questo corso di 5 settimane è tenuto dal Dr. Madhava Setty e Joe Martino

Se desideri costruire la tua consapevolezza di te stesso, migliorare il tuo pensiero critico, diventare più centrato sul cuore ed essere più consapevole dei pregiudizi, questo è il corso perfetto!

Generale


Assicurati di ricevere l'apparecchio intorno all'apparecchio

Oltre ai corridori, questi tutori sono utili anche per gli anziani che hanno difficoltà a camminare. Alcuni tutori di supporto per la schiena hanno lo scopo di impostare la colonna vertebrale in una posizione neutra, mentre altri hanno lo scopo di posizionare la colonna vertebrale in una posizione estremamente specifica.

Se hai già parlato e prenotato per ottenere un apparecchio con il tuo ortodontista o forse non hai nemmeno preso una decisione e hai bisogno di aiuto sul fatto che sia adatto a tutti avere l'apparecchio. Maggiori informazioni su altri metodi di terapia dentale Baton Rouge. Le ginocchiere possono aiutare a fornire supporto al ginocchio, ma è sempre facile capire dove trovare quella migliore per le tue esigenze. Le ginocchiere ACL possono aiutare con Hammond minore e le lesioni più gravi.

Tutti i tipi di apparecchi necessitano di cure e attenzioni specifiche da parte dell'individuo. Le ginocchiere sono più costose delle ginocchiere, ma se desideri una protezione extra o nel caso in cui hai un precedente infortunio al ginocchio, il costo aggiuntivo ne vale la pena. Si possono anche indossare bretelle molto convenienti in niantic per evitare il gonfiore intorno al ginocchio.

Comunque, se puoi permettertelo, troverò le parentesi graffe. Diversi apparecchi medici sono a disposizione oggi sul mercato ed è semplice individuarne uno di basso profilo ed efficace. Gli apparecchi ortodontici sono l'approccio migliore per eliminare varie difficoltà dentali. Possedere apparecchi ortodontici non è davvero una sfida difficile, ma è comunque un altro obbligo che potresti voler seguire per acquisire il più grande last.Piuttosto ogni quattordici giorni, sarai sicuramente adatto con bretelle aggiornate fino a quando non otterrai il risultato preferito.

Puoi indossare molti tipi di bretelle mentre pratichi sport di contatto. Prendi un appuntamento Ci sono molte forme di apparecchi che offriamo a Rose Rock Dental e desideriamo assicurarci che tu ottenga la maggior parte del tuo sorriso. Medical Braces are extremely useful in alleviating body pains and injuries. Clear braces aren&rsquot noticeable in any way, which is the reason why they aren&rsquot commonly known about since nobody is every actually seen wearing them. Back braces for Sciatica can help to lower your pain, and in addition, they help you have better posture.

There are things to think about when debating which sort of braces to find metal or the many varieties of invisible braces. They need to be worn for a year or two on most patients. Unclean braces can induce infection. On the flip side, by having the capability to devote a couple more dollars, you&rsquore going to be in a position to get for yourself the best of ceramic braces. Tooth coloured braces are a really good treatment alternative for our Teen and adult patients who&rsquod prefer a discreet appearance and are self conscious about wearing braces.

Braces see just a little bit of braces results. Metal braces are somewhat more affordable and good at handling severe alignment issues. Most people elect for traditional metallic braces as they are definitely the most affordable.

Make an appointment today to learn if Invisalign is appropriate for you.Invisalign Invisalign hammond braces is a wonderful alternative to conventional braces. If Invisalign is the proper option for you, you might be requested to take a smile evaluation test to determine. Invisalign is a terrific alternative for working professionals or patients seeking a discrete remedy to better their smile, however it isn&rsquot ideal for every single instance.Invisalign is the greatest 70401 regarding aesthetic treatment alternative.

Orthodontics isn&rsquot just for kids. They can not only help straighten your teeth, giving you an appealing smile, but can greatly contribute to the health of your jaw, teeth and sometimes your overall health. While orthodontics provides quite a few health and cosmetic benefits, many adults find the thought of wearing bulky, distracting metallic braces to be an important deterrent braces cayuga in undergoing treatment. It typically involves the use of braces for aligning teeth.Modern orthodontics offers outstanding choices for Louisiana your customized treatment program.

You have to continue to keep your teeth clean! The teeth were permitted to settle for an extra 2 months. They may be rotated or displaced. My teeth are quite well shaped. however, it is the colour that&rsquos annoying me. If you&rsquove got crooked teeth or a misaligned bite, no matter your age, braces are frequently the best alternative to help straighten teeth. For anybody who&rsquos merely trying to locate basic teeth cleaning services you then will not need to be as discerning.

If you&rsquore old and is experiencing a back or knee injury, it might be very valuable to contemplate using braces. There are various types of knee supports available in the marketplace today, based on the type of disorder or injury you&rsquove got. ACL knee braces help you raise your activity level by supplying support and protection. There are numerous ACL knee braces in the marketplace from which you&rsquoll be able to choose


Guarda il video: Dentisti Italia


Commenti:

  1. Akinojora

    La risposta definitiva, vale la pena conoscere ...

  2. Sobk

    Considero che ti sbagli. Posso dimostrarlo. Inviami un'e -mail a PM.

  3. Gurisar

    Mi unisco. Tutto quanto sopra detto la verità. Discutiamo questa domanda. Qui o in PM.

  4. Cinneide

    Sono d'accordo con tutto quanto sopra.

  5. Meztirr

    Secondo me, questo è ovvio. Ti consiglio di provare Google.com



Scrivi un messaggio