Dove si trovava la contea di Thurn und Taxis?

Dove si trovava la contea di Thurn und Taxis?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Thurn und Taxis è una famiglia principesca tedesca famosa per aver avviato il primo servizio postale moderno. Wikipedia elenca la contea di Thurn und Taxis come uno stato del Sacro Romano Impero nel circolo elettorale renano, ma non è chiaro dove fosse esattamente. Allora, dove si trovava nell'impero? O non è stato atterrato?


Luogo inesistente. Poiché all'epoca furono introdotti in quel circolo, non furono atterrati.


La famiglia Tasso è originaria della Lombardia e ha composto la sua genealogia per includere "là c'erano una volta dei governanti". Mentre il Circolo renano consisteva principalmente di territori, rappresentati dai loro governanti, la famiglia Thurn und Taxis erano membri personali di quel circolo.

Questa era una compensazione per i debiti che l'imperatore aveva con loro. Un'eccezione; e piuttosto vigorosamente osteggiato dagli altri governanti terrieri tradizionali.

Nota anche che

Wikipedia elenca la Contea di Thurn und Taxis come stato del Sacro Romano Impero nel Circolo elettorale renano...

non è la lettura corretta per questo. Wikipedia li elenca come membri (e diversamente dalla Wikipedia tedesca corretta, la Wikipedia inglese confonde i lettori con l'intestazione della tabella "stati", mentre raggruppa correttamente "Tipo di entità: Baroni - Briefadel senza territorio, Freiherren dal 1608, conti dal 1624, elevati a conti principeschi nel 1695"

Cornello dei Tasso a Camerata Cornello, Lombardia La dinastia longobarda compare per la prima volta in documenti con Reinerius de Tasso nel 1117. Odonus de Taxo è menzionato nel 1146 in Val Brembana, a nord di Bergamo; lì il nome compare anche intorno al 1200 ad Almenno. Durante le lotte tra Guelfi e Ghibellini a Bergamo, tra le famiglie Colleoni e Suardi, la famiglia si trasferì a Camerata Cornello, pochi chilometri più in alto nella valle. Qui, con Homodeus de Tazzis (italiano: Omodeo de Tassis del Cornello) nel 1251, inizia la linea delle tribù. La frazione di Cornello dei Tasso ci ricorda ancora la famiglia.

Tasso è la parola italiana per tasso, l'animale araldico della famiglia, Dax, Daxen, da cui si è sviluppato il nome Taxis. Nel contratto postale francofono del 1505 tra Filippo il Bello e Francesco di Taxis, fu nominata la famiglia de Tassis, come è consuetudine ancora oggi in francese.

Thurn
Quando i Taxis, che nel frattempo si erano trasferiti a Bruxelles, furono elevati al rango di conti ereditari nel 1624, avevano bisogno di un'ascendenza illustre per legittimare il loro previsto avanzamento all'alta nobiltà. Alexandrine von Taxis incaricò dei genealogisti di "chiarificare" l'origine dei taxi, che fino ad allora erano stati considerati solo come una piccola famiglia di cavalieri passati al ceto mercantile. Ora sostenevano, anche se senza prove documentali, che i taxi discendessero dalla nobile famiglia italiana dei Torriani, o della Torre, che aveva governato a Milano e in Lombardia fino al 1311. Di conseguenza, i taxi chiesero all'imperatore un cambio di nome. Durante la germanizzazione la torre (Torre) divenne Thurn (cfr. mhd. turn) e la torre fu aggiunta come moltiplicazione dello stemma.

Thurn und Taxis
Dal 1650, con il permesso dell'imperatore Ferdinando III di Thurn, i taxi di Bruxelles furono autorizzati a chiamarsi Valsassina e Taxis, che divennero Thurn und Taxis, in francese de la Tour et Tassis, in italiano della Torre e Tasso. Anche il ramo Innsbrucker e Augsburger della famiglia si ribattezzarono.

La prima nobilitazione non era tutto quello che c'è da fare:

Nel 1681, la linea di Bruxelles (in seguito a Francoforte e Ratisbona) fu elevata a tenuta principesca ispano-olandese con Eugen Alexander, con Braine-le-Château come Principato titolare (Principauté de la Tour et Tassis), e nel 1695 a Imperial Tenuta principesca, anche se a quel tempo nell'Impero non esisteva alcun possesso territoriale. Nel 1704 fu ammesso al Consiglio Imperiale Principesco, con una quota del Kuriatstimme del Kurrheinischen Kreis al Reichstag; nel 1724 fu ammesso allo Schwäbisches Reichsgrafenkollegium per Eglingen; nel 1754 ricevette una Virilstimme per il Reichsgeneralerbpostmeisteramt; nel 1803 ricevette un'altra Virilstimme per il Reichsfürstentum Buchau. Dal 1741 la casa del "Reichstag perpetuo" è il commissario principale.
(Tradotto da Wikipedia Thurn und Taxis)

Quindi la casa principesca Thurn und Taxis era 'una tenuta' del Circolo Kurrheinischen, ma non possedeva un appezzamento di terreno nello stesso… (src)

Questo non vuol dire che non ce l'avessero qualunque territorio sotto il loro controllo, nonostante avessero un chiaro centro per le loro vite a Bruxelles oa Francoforte quando entrarono nel Kurrheinische Reichskreis. Il titolo completo di Karl Anselm von Thurn und Taxis (solo un secolo dopo, 1733-1805) era

Des Hl. Rom. Reiches Fürst zu Thurn und Taxis, Graf zu Valvasina, Freiherr zu Impden, Herr der Freien Reichsherrschaft Eglingen und Osterhofen, Balmershofen, Durtenstein, Wolfertheim, Rossum und Meusseghem, der souveränen Provinz Hennegau Erbmarschall
Michael Müller: "Die Entwicklung des Kurrheinischen Kreises in seiner Verbindung mit dem Oberrheinischen Kreis im 18. Jahrhundert", Peter Lang, 2008. (p 126-129)

Il punto qui è che nessuna delle loro terre all'interno del Reichskreis e quelle terre che possedevano alla fine del 17° secolo erano proprietà privata, non proprietà principesche idonee per essere un membro di un Kreis.


Guarda il video: Thurn u0026 Taxis: How to Play


Commenti:

  1. Bramley

    Suggerisco di vedere il sito che ci sono molti articoli sull'argomento.

  2. Macclennan

    Che frase comprensiva

  3. Nawkaw

    Hmm .. mi siedo qui e penso ... Odio RSS, ma volevo iscrivermi ...

  4. Hnedy

    È la verità.

  5. Gill

    È solo un'altra frase



Scrivi un messaggio