Tariffa del 1816: protezione della produzione americana

Tariffa del 1816: protezione della produzione americana


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La guerra del 1812, recentemente conclusa, ha costretto gli americani ad affrontare il problema della protezione delle loro industrie in difficoltà. Le aziende manifatturiere del New England trovarono quasi impossibile competere con le importazioni estere a basso costo. Voci per una legislazione protettiva furono trovate tra gli ex War Hawks. Henry Clay ha sostenuto a nome del mulino nazionale e delle industrie del ferro. John C. Calhoun, che in seguito sarebbe stato un ardente nemico delle tariffe elevate, sostenne il protezionismo perché credeva che il futuro del Sud avrebbe incluso lo sviluppo industriale. La tariffa del 1816 era una misura leggermente protezionista, che elevava le tariffe medie a circa il 20%. I produttori del New England in realtà desideravano tariffe più elevate, ma non avevano ancora sviluppato una presenza politica sufficiente a Washington per fare a modo loro. Daniel Webster, un grande portavoce degli interessi del New England, si oppose alla misura tariffaria. Non voleva vedere ampliata la base industriale della nazione, temendo che la forza commerciale del New England sarebbe stata diluita. Anche John Randolph si oppose alla tariffa, sostenendo la posizione del sud:

Finisce in questo: se tu, come piantatore acconsentirai a essere tassato, per assumere un altro uomo per andare a lavorare in una bottega di calzolaio, o per mettere su una filatrice. Da parte mia non lo accetterò, anche se in cambio dovessero accettare di essere tassati per aiutarci a piantare tabacco; tanto meno accetterò di pagare tutto e di non ricevere nulla per questo. No, comprerò dove posso trovare prodotti più economici; Non accetterò di imporre ai coltivatori della terra l'obbligo di incoraggiare le manifatture esotiche; perché, dopo tutto, dovremmo solo ottenere cose molto peggiori a un prezzo molto più alto, e noi, i coltivatori del paese, alla fine pagheremmo tutto.

La legge tariffaria del 1816 fu la prima vera misura protezionistica, invertendo l'enfasi sulla generazione di entrate della misura del 1789. Le forze protezioniste si sarebbero rafforzate e avrebbero migliorato la loro posizione nel 1824.


Che cos'è un? Tariffa? Vedere anche il riepilogo della tabella delle tariffe.


Guarda il video: GLI STEREOTIPI SUGLI AMERICANI NON SONO VERI!!! EXCHANGE YEAR


Commenti:

  1. Erin

    A tutti i personali invio oggi?

  2. Daimmen

    Mi scuso, ovviamente, ma non mi va bene.

  3. Dela Eden

    Credo che ti sbagli. Discutiamo questo. Inviami un'e -mail a PM, parleremo.

  4. Kiganris

    Mi congratulo, questa idea piuttosto buona è necessaria solo per questo



Scrivi un messaggio