Questo giorno nella storia: 26/04/1986 - Disastro a Chernobyl

Questo giorno nella storia: 26/04/1986 - Disastro a Chernobyl



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il vaccino antipolio di Jonas Salk inizia i test sugli esseri umani, il capitano John Smith atterra a Jamestown, Lucy di I Love Lucy muore e il Tesoro svela una nuova banconota da $ 50 nel video di This Day in History. La data è il 26 aprile. Lucille Ball e Desi Arnaz, conosciuti come Ricky Ricardo, sono diventati famosi in I Love Lucy.


Il disastro di Chernobyl è stato probabilmente il peggior incidente nucleare della storia. Il 26 aprile 1986, un reattore della centrale nucleare di Chernobyl nell'odierna Ucraina ha subito un'esplosione e un incendio catastrofici, rilasciando nell'atmosfera livelli senza precedenti di materiali radioattivi.

Sebbene l'incidente stesso abbia causato un numero relativamente ridotto di vittime, i suoi effetti a lungo termine sono estesi e continueranno a rappresentare sfide per molte generazioni future. Innumerevoli studi hanno documentato i gravi problemi sanitari e ambientali causati dall'incidente, un forte aumento del cancro alla tiroide tra i bambini in Ucraina, Bielorussia e Russia, costituendo solo uno dei tanti esempi strazianti.

Osservazioni della Giornata internazionale della memoria del disastro di Chernobyl

Annogiorno della settimanaDataNomeTipo di vacanza
2016втр26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2017ср26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2018тв26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2019птн26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2020вск26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2021prima26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2022втр26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2023ср26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2024птн26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2025сбт26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite
2026вск26 aprileGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobylrispetto delle Nazioni Unite

Sebbene ricerchiamo diligentemente e aggiorniamo le date delle nostre vacanze, alcune delle informazioni nella tabella sopra potrebbero essere preliminari. Se trovi un errore, faccelo sapere.

Altri nomi e lingue

ingleseGiornata internazionale della memoria del disastro di Chernobyl
Araboﺎﻠﻳﻮﻣ ﺎﻟﺩﻮﻠﻳ ﻺﺤﻳﺍﺀ ﺬﻛﺭﻯ ﺖﺸﻳﺮﻧﻮﺒﻴﻟ
TedescoInternationaler Tag des Gedenkens an das Tschernobylunglück
ebraicoיום הזיכרון הבינלאומי לאסונות בצ'רנוביל
coreano국제 체르노빌 재해 기념의 날
norvegeseDen internasjonale dagen til minne om Tsjernobyl-katastrofen
spagnoloDía Internacional del Recuerdo de Desastres de Chernobil

Festa delle Nazioni Unite il 26 aprile 2022 .

Vacanze divertenti il ​​26 aprile 2022 .

Giorno del pretzel

Il Pretzel Day è una festa inventata dedicata allo spuntino preferito di tutti con la birra: i pretzel. Di più

Giornata della scala Richter

Il Richter Scale Day è una festa non ufficiale dedicata al lavoro del sismologo Charles Francis Richter. Di più


La vera storia dei subacquei di Chernobyl

La storia è disseminata di eventi che evocano potenti ricordi con l'espressione di una sola parola... Watergate, Dunkerque e Titanic. Quando si tratta di evocare sentimenti di terrore, ce n'è uno che riempie la mente con una miriade di immagini e connotazioni distruttive anche oggi. Quella parola è Chernobyl.

Il 26 aprile 1986 presso la centrale nucleare di Chernobyl vicino alla città di Pripyat in Ucraina, un test di sicurezza a tarda notte è andato storto e il mondo ha subito il peggior incidente nucleare di tutti i tempi. Decine di persone sono state uccise subito dopo e altre migliaia negli anni successivi. Il disastro ha rilasciato 400 volte più radiazioni nell'atmosfera rispetto alla bomba atomica sganciata su Hiroshima e ha contaminato milioni di acri di terra circostante. Poche persone si rendono conto, tuttavia, che l'entità della distruzione avrebbe potuto essere molto peggiore se non fosse stato per il coraggio di tre volontari.

Leggi di più su: Misteri

Able Archer 83: il gioco di guerra della NATO che ha quasi portato al conflitto nucleare

Il 4 maggio 1986, pochi giorni dopo il disastro iniziale, l'ingegnere meccanico Alexei Ananenko, l'ingegnere senior Valeri Bespalov e il capoturno Boris Baranov si fecero avanti per intraprendere una missione che molti consideravano un suicidio. Sono stati avvisati che se non fossero sopravvissuti si sarebbero presi cura delle loro famiglie. L'esito della loro missione avrebbe deciso il destino di milioni di persone, la sua importanza non aveva eguali nella sua grandezza e rappresenta uno dei più grandi momenti della storia delle porte scorrevoli. Quindi qual era esattamente la loro missione?

Il giorno del disastro e nel tentativo di controllare l'incendio ardente, i vigili del fuoco hanno pompato acqua nel reattore nucleare. Uno degli effetti collaterali è stato l'allagamento del seminterrato con acqua radioattiva. Questo seminterrato conteneva le valvole che, una volta ruotate, drenavano le "pozze di bolle" che si trovavano sotto il reattore e che fungevano da refrigerante per l'impianto.

L'esplosione avrebbe avuto una forza di 3-5 megatoni lasciando gran parte dell'Europa inabitabile per centinaia di migliaia di anni.

Nel giro di pochi giorni si scoprì che il materiale nucleare fuso si stava sciogliendo attraverso il pavimento del reattore in cemento, scendendo lentamente verso le pozze sottostanti. Se la sostanza simile alla lava entrasse in contatto con l'acqua causerebbe un'esplosione di vapore contaminato da radiazioni che distruggerebbe l'intera pianta insieme agli altri tre reattori, causando danni inimmaginabili e ricadute nucleari da cui il mondo farebbe fatica a riprendersi. Le piscine contenenti circa 20 milioni di litri d'acqua dovevano essere drenate e l'unico modo per farlo era abbassare manualmente le valvole corrette nel seminterrato ora allagato. Entra i nostri tre eroi.

Se i tre uomini coraggiosi non avessero avuto successo nella loro missione, il bilancio delle vittime di Chernobyl avrebbe probabilmente raggiunto i milioni. Il fisico nucleare Vassili Nesterenko ha dichiarato che l'esplosione avrebbe avuto una forza di 3-5 megatoni lasciando gran parte dell'Europa inabitabile per centinaia di migliaia di anni.

Vestiti di muta e muniti solo di una torcia, i tre volontari sono saltati nell'oscurità del seminterrato sottostante e sono andati alla ricerca delle valvole cruciali. Gli eventi che seguono sono stati trasformati in una sorta di mito moderno. Per decenni dopo l'evento è stato ampiamente riportato che i tre uomini hanno nuotato attraverso l'acqua radioattiva quasi al buio, hanno localizzato miracolosamente le valvole anche dopo che la loro torcia era morta, sono fuggiti ma stavano già mostrando segni di sindrome da radiazioni acute (ARS) e purtroppo hanno ceduto alle radiazioni avvelenamento poco dopo. Apparentemente furono sepolti in bare di piombo.

Maggiori informazioni su: Cultura popolare

L'uomo che salvò il mondo

Andrew Leatherbarrow, l'autore del libro del 2016 Chernobyl 01:23:40, ha trascorso cinque anni a fare ricerche sul disastro e ha scoperto una svolta degli eventi leggermente diversa ma non meno eroica. Il seminterrato è stato inondato di acqua radioattiva, ma i vigili del fuoco ne avevano già pompato una parte, quindi quando gli uomini si sono tuffati in acqua, era solo all'altezza delle ginocchia. Non furono nemmeno i primi ad entrare poiché altri erano già andati nel seminterrato per misurare i livelli di radiazioni, sebbene si sappia poco o nulla del destino di queste persone.

La scoperta delle valvole era comunque miracolosa, come afferma Leatherbarrow, "Gli uomini sono entrati nel seminterrato in mute, acqua radioattiva fino alle ginocchia, in un corridoio pieno di una miriade di tubi e valvole... è stato come trovare un ago in un pagliaio.” Eppure trovarono quell'ago prima che il nucleo fuso del reattore sopra di loro si fosse sciolto attraverso il soffitto. Un sospiro di sollievo è stato tirato tutt'intorno.

Gli uomini sono usciti dal seminterrato come eroi e si sono rallegrati con i loro colleghi per un "lavoro ben fatto".

Ananenko è stato successivamente citato come detto ai media sovietici: "Tutti alla centrale nucleare di Chernobyl stavano guardando questa operazione. Quando il raggio del proiettore è caduto su un tubo, eravamo gioiosi: il tubo portava alle valvole. Abbiamo sentito lo scroscio dell'acqua dal serbatoio. E in pochi minuti siamo stati abbracciati dai ragazzi.' Gli uomini sono usciti dal seminterrato come eroi e si sono rallegrati con i loro colleghi per un "lavoro ben fatto".

I tre uomini vivrebbero più a lungo di poche settimane e nessuno soccomberebbe all'ARS, come vorrebbe far credere il mito moderno. A partire dal 2015, è stato riferito che due degli uomini erano ancora vivi e lavoravano ancora nel settore. Il terzo uomo, Boris Baranov, è morto nel 2005 per un attacco di cuore.

Maggiori informazioni su: Cultura popolare

I cinque peggiori disastri causati dall'uomo

Sebbene la nostra conoscenza dell'evento sia ora in qualche modo più chiara grazie alla ricerca di Leatherbarrow, ha ammesso che alcune delle migliori fonti sull'argomento di Chernobyl devono ancora essere tradotte poiché il governo sovietico voleva minimizzare il disastro.

Più di trent'anni dopo e la vera portata della distruzione causata da Chernobyl è ancora un argomento molto dibattuto. Ciò che non è in discussione, tuttavia, è l'incredibile livello di coraggio dimostrato da questi tre uomini in quel fatidico giorno di maggio 1986. Conoscevano esattamente i rischi che correvano ed erano pronti a rinunciare a tutto per salvare la vita di un numero incomprensibile di le persone.

Maggiori informazioni su: WW2

Hiroshima e Nagasaki: le conseguenze

Nei prossimi mesi e anni circa 600.000 addetti alla decontaminazione, noti come "liquidatori", sono stati coinvolti per aiutare a ripulire dopo l'incidente. Hanno contribuito in modo significativo a limitare i danni a breve e lungo termine che il disastro aveva causato, ma migliaia di loro ne hanno pagato il prezzo finale. Il loro coraggio e il loro sacrificio dovrebbero essere ricordati insieme all'eroismo dei subacquei di Chernobyl.


Analisi: gli effetti di Chernobyl

Fonti in questa storia

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha condotto uno studio di tre anni, pubblicando i risultati nel settembre 2005. Ha concluso che solo 56 persone sono morte come conseguenza diretta del disastro di Chernobyl. C'è stato un aumento del numero di casi di cancro alla tiroide, a causa dell'assorbimento dello iodio radioattivo nell'erba usata come mangime per il bestiame. Lo iodio veniva poi passato ai bambini attraverso il latte.

Greenpeace stima che il tasso di mortalità totale per il disastro di Chernobyl sia superiore a 90.000. Questo numero si basava su uno studio, che includeva "livelli elevati di speculazione e incertezza generale".

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica afferma che il disastro ha portato a "4.000 tumori mortali indotti da radiazioni" nei 600.000 individui più esposti e "forse altri 5.000 nelle popolazioni più periferiche".

La città di Pripyat rimane abbandonata, poiché i suoi residenti sono stati costretti a trasferirsi a Slavutych, una città costruita per sostituire Pripyat. L'area in un raggio di 30 chilometri intorno all'impianto è ancora radioattiva e può essere raggiunta solo attraverso un checkpoint.

La mancanza di sviluppo umano nella zona contaminata intorno alla pianta ha richiamato la fauna selvatica, inclusa una rara specie di orso. Sebbene la radioattività sia in qualche modo diminuita, gli animali nell'area sono altamente radioattivi e inadatti al consumo umano. Sergey Gaschak, un radioecologo che studia la fauna selvatica e le piante dell'area, afferma che "gli animali non sembrano percepire le radiazioni e occuperanno comunque un'area".


In questo giorno … 4/26 1986 – Il peggior disastro nucleare del mondo fino ad oggi si è verificato a Chernobyl, a Kiev. Trentuno persone sono morte nell'incidente e altre migliaia sono state esposte a materiale radioattivo.

1478 – I cospiratori dei Pazzi attaccarono Lorenzo e uccisero Giuliano de’Medici.

1514 – Copernico fece le sue prime osservazioni di Saturno.

1607 – Gli inglesi fondarono una colonia americana a Cape Henry, in Virginia. Fu il primo stabilimento inglese permanente nell'emisfero occidentale.

1819 – Il primo lodge Odd Fellows negli Stati Uniti fu fondato a Baltimora, MD.

1865 – Joseph E. Johnston si arrese a Sherman durante la guerra civile americana.

1865 – John Wilkes Booth fu ucciso dalla cavalleria federale degli Stati Uniti.

1906 – Alle Hawaii vengono proiettati per la prima volta i film.

1921 – Le trasmissioni meteorologiche furono ascoltate per la prima volta alla radio a St. Louis, MO.

1929 – Viene completato il primo volo non-stop dall'Inghilterra all'India.

1931 – Il New York Yankee Lou Gehrig colpì un fuoricampo ma fu eliminato per aver superato un corridore.

1931 – NBC ha presentato in anteprima “Lum e Abner.” È stato in onda per 24 anni.

1937 – Aerei tedeschi attaccarono Guernica, in Spagna, durante la guerra civile spagnola per il governo nazionalista spagnolo. Questo raid è considerato uno dei primi attacchi contro una popolazione civile da parte di un'aviazione moderna.

1937 La rivista – “LIFE” fu stampata senza la parola “LIFE” sulla copertina.

1937 – “Lorenzo Jones” ha debuttato alla radio NBC.

1941 – Un organo fu suonato per la prima volta in uno stadio di baseball a Chicago, Illinois.

1945 – Il maresciallo Henri Philippe Petain, capo del governo francese di Vichy durante la seconda guerra mondiale, fu arrestato.

1952 – Patty Berg ha stabilito un nuovo record per le principali competizioni di golf femminile quando ha tirato un 64 su 18 buche in un torneo a Richmond, in California.

1954 – Grace Kelly era sulla copertina della rivista “LIFE”.

1964 – Le nazioni africane di Tanganica e Zanzibar si fusero per formare la Tanzania.

1964 – I Boston Celtics vinsero il loro sesto titolo NBA consecutivo. Ne hanno vinti altri due prima che la striscia si interrompesse.

1968 – Gli studenti hanno sequestrato l'edificio amministrativo della Ohio State University.

1982 – Gli inglesi annunciarono che l'Argentina si era arresa alla Georgia del Sud.

1983 – Il Dow Jones Industrial Average ha rotto per la prima volta 1.200.

1985 – In Argentina, un incendio in un ospedale psichiatrico ha ucciso 79 persone e ne ha ferite 247.

1986 – Il peggior disastro nucleare del mondo fino ad oggi si è verificato a Chernobyl, a Kiev. Trentuno persone sono morte nell'incidente e altre migliaia sono state esposte a materiale radioattivo.

1998 – Il vescovo ausiliare Juan Gerardi Conedera è stato picchiato a morte due giorni dopo che un rapporto che aveva compilato sulle atrocità durante i 36 anni della guerra civile del Guatemala è stato reso pubblico.

2000 – Charles Wang e Sanjay Kumar acquistano i New York Islanders della NHL.

2002 – A Erfurt, in Germania, uno studente espulso ha ucciso 17 persone nella sua ex scuola. Lo studente si è poi suicidato.


Chernobyl: all'interno del sito, della storia e dei segreti del disastro nucleare 35 anni dopo

35 anni dopo, esplora il disastro che ha cambiato il mondo in "Destination: Chernobyl"

In questa data 35 anni fa, il peggior disastro nucleare del mondo colpì Chernobyl e la città fantasma di Pripyat. Oltre tre decenni dopo, "Destination: Chernobyl" di Fox Nation rivisita il sito, la storia e i segreti dell'evento catastrofico che ha cambiato il mondo.

All'1:23 del 26 aprile 1986, la centrale nucleare di Chernobyl, situata nella Repubblica sovietica di Ucraina e considerata l'orgoglio dell'Unione Sovietica, iniziò quello che doveva essere un test di sicurezza di routine.

Quello che è successo nei successivi 36 secondi avrebbe fornito una visione inquietante del futuro.

Il sistema di raffreddamento in uno dei quattro reattori dell'impianto si è guastato, provocando due esplosioni, a distanza di soli due secondi. Il risultato è stato considerato equivalente a un terremoto nucleare e l'equivalente di 500 bombe di Hiroshima.

La distruzione era, e sarebbe rimasta, incommensurabile.

"Nessuno al mondo conosceva gli orrori che stavano per accadere", ha osservato la giornalista e collaboratrice di Fox News Judith Miller, che ha visitato il sito di Chernobyl per la realizzazione dello speciale Fox Nation. "Quello che abbiamo visto a Chernobyl mi perseguita ancora, proprio come l'incidente stesso continua a perseguitare l'Ucraina".

18.000 persone erano state ricoverate in ospedale subito dopo. Ma la pulizia è stata persino più letale delle esplosioni iniziali.

Serhii Plokhii, direttore dell'Istituto di ricerca ucraino di Harvard ed esperto ospite nello speciale, ha osservato che quando le persone esaminano la storia di Chernobyl, apprendono che sia gli eroi che i cattivi hanno preso parte agli eventi.

"Tra [gli] eroi ci sono i vigili del fuoco. Hanno fatto davvero molto per localizzare l'incidente, per non permettere il fuoco ad altre unità", ha detto Plokhii.

"Ma non sapevano che stavano combattendo un incendio radioattivo", ha continuato.

Il caldo era troppo intenso per i vigili del fuoco - anche in abiti protettivi - e molti sono morti per i loro valorosi sforzi. Coloro che non sono morti immediatamente sono stati esposti all'esposizione alle radiazioni, che alla fine ha causato la morte di altre 25.000 persone.

Molti suggeriscono che Chernobyl non sia stata solo una tragedia, ma uno scandalo.

"L'impianto, come la stessa Unione Sovietica, era avvolto nel segreto", ha detto Miller, "afflitto da scorciatoie tecnologiche, costruzioni scadenti e bugie".

All'indomani del crollo del reattore di Chernobyl, le autorità sovietiche hanno in gran parte tenuto all'oscuro i propri cittadini e non hanno tentato di allertare i paesi vicini.

Il 28 aprile 1986, l'insabbiamento iniziò a sgretolarsi quando i monitor aerei svedesi rilevarono grandi quantità di radiazioni nell'atmosfera che sembravano provenire dall'URSS. Quando sono stati sollecitati per una risposta alle radiazioni, i sovietici hanno ammesso che un incidente aveva ucciso Due persone a Chernobyl.

La storia completa di quello che è successo non sarebbe venuta fuori fino a anni dopo. Ad oggi, il bilancio delle vittime è sconosciuto.

Per saperne di più sulla storia completa, iscriviti oggi su Fox Nation e guarda "Destination: Chernobyl".

Julia Musto di Fox News ha contribuito a questo rapporto.

I programmi Fox Nation sono visualizzabili su richiesta e dall'app del tuo dispositivo mobile, ma solo per gli abbonati Fox Nation. Vai su Fox Nation per iniziare una prova gratuita e guarda l'ampia libreria dei tuoi personaggi preferiti di Fox News.


Sia il disastro di Chernobyl che quello di Fukushima del 2011 sono stati classificati come tali. Ma l'INES non consente di classificare gli eventi nucleari all'interno di un livello.

Se il termine disastro nucleare non è usato solo per descrivere eventi, o incidenti, nei reattori nucleari, ma anche emissioni radioattive causate dall'uomo, allora ci sono molte occasioni in cui la contaminazione nucleare causata dall'uomo è stata maggiore di quella del disastro di Chernobyl, ha spiegato Kate Brown , professore di scienza, tecnologia e società al Massachusetts Institute of Technology.

"Prendiamo la produzione di plutonio", ha detto a DW, riferendosi agli impianti americani e sovietici che hanno prodotto plutonio al centro di una bomba nucleare. "Quelle piante hanno emesso ciascuna come parte del normale ordine di lavoro quotidiano almeno 350 milioni di curie [un'unità di radioattività - NdR] nell'ambiente circostante. E non è stato un incidente.

Alcune parti della zona di esclusione continueranno ad essere contaminate per circa 24.000 anni

"Guardiamo, ancora più terribile, l'emissione di ricadute radioattive nella detonazione di bombe nucleari durante i periodi di test nucleari, che si trovavano in tutto il mondo", ha continuato. "Quelli prendono solo un isotopo, uno iodio radioattivo, che è dannoso per la salute umana perché viene assorbito dalla tiroide umana, causando il cancro alla tiroide o malattie della tiroide.

"Chernobyl ha emesso 45 milioni di curie di iodio radioattivo solo in due anni di test, nel 1961 e nel 1962. I sovietici e gli americani hanno emesso non 45 milioni di curie, ma 20 miliardi di curie di iodio radioattivo", ha detto. E questi test, ha aggiunto, sono stati progettati, non a causa di un incidente o di un errore umano.


Questo giorno nella storia: 26/04/1986 - Disastro a Chernobyl - STORIA

Deaver richiede un'indagine speciale sulle sue attività di lobby: Il dipartimento di giustizia deve decidere: Meese si rimuove dalle discussioni sulla nomina del consulente indipendente

Il giudice rinvia il processo Gotti Crime fino ad agosto per rinnovare la giuria

Cuomo presenta un piano legislativo per combattere l'artigianato: Proposta di legge sull'etica per scoraggiare gli abusi da parte di funzionari statali e leader politici

Gli Stati Uniti pianificano la fine dei legami militari con la Nuova Zelanda

Il duello politico a Capital Hill potrebbe uccidere il budget di &apos87, avverte Dole

Il nuovo anello dei sobborghi sorge intorno alla città

Il redattore di Radio USA riappare in Soviet, Assailing the West

Mosca, 28 aprile - L'Unione Sovietica ha annunciato oggi che c'è stato un incidente in una centrale nucleare in Ucraina e che &apos&aposaid viene somministrato alle persone colpite.&apos&apos&apos

La gravità dell'incidente, che ha diffuso materiale radioattivo percepibile sulla Scandinavia, non è stata immediatamente chiara. Ma il laconico comunicato, diffuso dall'agenzia di stampa Tass e letto al telegiornale della sera, faceva pensare a un grave incidente.

Il fraseggio suggeriva anche che il problema non fosse stato portato sotto il pieno controllo della centrale nucleare, che l'annuncio sovietico identificava come la stazione di Chernobyl. Si trova nella nuova città di Pripyat, vicino a Chernobyl ea 60 miglia a nord di Kiev.

Livelli di radioattività elevati

L'annuncio, la prima rivelazione ufficiale di un incidente nucleare da parte dell'Unione Sovietica, è arrivato poche ore dopo che Svezia, Finlandia e Danimarca hanno riportato livelli di radioattività anormalmente elevati nei loro cieli. Le letture inizialmente hanno portato quei paesi a pensare che materiale radioattivo fosse fuoriuscito da uno dei loro reattori.

L'annuncio sovietico, fatto a nome del Consiglio dei ministri, dopo che la Svezia aveva chiesto informazioni, diceva nella sua interezza:

&apos&aposUn incidente si è verificato nella centrale nucleare di Chernobyl perché uno dei reattori è stato danneggiato. Si stanno adottando misure per eliminare le conseguenze dell'incidente. Gli aiuti vengono dati alle persone colpite. È stata istituita una commissione governativa.&apos&apos

La preoccupazione è rafforzata

La menzione di una commissione d'inchiesta ha rafforzato le indicazioni sulla gravità dell'incidente. [Gli esperti degli Stati Uniti hanno affermato che l'incidente probabilmente non ha rappresentato alcun pericolo al di fuori dell'Unione Sovietica. Ma in assenza di informazioni dettagliate, hanno affermato che sarebbe stato difficile determinarne la gravità, e hanno affermato che il danno ambientale potrebbe essere concepibilmente disastroso. Pagina A10. [La centrale di Chernobyl, con quattro reattori da 1.000 megawatt in funzione, è una delle più grandi e antiche delle circa 15 centrali nucleari civili sovietiche. L'energia nucleare è stata una questione di alta priorità nell'Unione Sovietica e la capacità è entrata in servizio non appena è possibile costruire reattori. Pagina A10.] Pripyat, dove si trova lo stabilimento di Chernobyl, è un insediamento da 25.000 a 30.000 persone che è stato costruito negli anni '70 insieme alla stazione. Ospita i lavoratori edili, il personale di servizio e le loro famiglie.

Un giornalista britannico di ritorno da Kiev ha riferito di non aver visto alcuna attività nella capitale ucraina che possa suggerire un allarme. Nessuna altra informazione è stata immediatamente disponibile dalla zona.

Ma i rapporti da tutta la Scandinavia, aree più di 800 miglia a nord, parlano di aumenti della radioattività nelle ultime 24 ore.

Le autorità scandinave hanno affermato che i livelli di radioattività non rappresentavano alcun pericolo e sembrava che solo piccole quantità di materiale radioattivo fossero alla deriva sulla Scandinavia. Si credeva che tutto fosse sotto forma di due gas relativamente innocui, xeno e krypton. Funzionari scandinavi hanno affermato che le prove indicavano un incidente in Ucraina.

In Svezia, un funzionario dell'Istituto per la protezione dalle radiazioni ha affermato che i livelli di radiazioni gamma erano dal 30 al 40 percento più alti del normale. Ha detto che i livelli erano stati anormalmente alti per 24 ore e che il rilascio sembrava continuare.

In Finlandia, è stato riferito che i funzionari hanno affermato che le letture nelle aree centrali e settentrionali hanno mostrato livelli sei volte superiori al normale. La radio norvegese ha citato i funzionari del controllo dell'inquinamento per aver affermato che la radioattività nell'area di Oslo era superiore del 50 percento.

Fin dal mattino, i funzionari svedesi si erano concentrati sull'Unione Sovietica come probabile fonte del materiale radioattivo, ma i funzionari dell'ambasciata svedese hanno affermato che le autorità sovietiche avevano negato di essere a conoscenza di qualsiasi problema fino a quando l'annuncio del governo non è stato letto in televisione alle 21:00.

Il primo allarme è stato lanciato in Svezia quando i lavoratori in arrivo alla centrale nucleare di Forsmark, a 60 miglia a nord di Stoccolma, hanno lanciato gli avvisi durante un controllo di routine della radioattività. L'impianto è stato evacuato, hanno detto i funzionari svedesi. Quando altre centrali nucleari hanno riferito di eventi simili, le autorità hanno rivolto la loro attenzione all'Unione Sovietica, da cui provenivano i venti.

Un diplomatico svedese qui ha detto di aver telefonato a tre agenzie governative sovietiche - il Comitato di Stato per l'utilizzo dell'energia atomica, il Ministero dell'energia elettrica e il Comitato di Stato per la sicurezza nell'industria dell'energia atomica, che ha tre anni, chiedendo loro di spiegare l'alto letture sulla Scandinavia. Tutti hanno detto di non avere alcuna spiegazione, ha detto il diplomatico.

Prima del riconoscimento sovietico, il ministro svedese dell'Energia, Birgitta Dahl, aveva affermato che chiunque fosse responsabile della diffusione di materiale radioattivo non osservava gli accordi internazionali che prevedevano avvisi e scambi di informazioni sugli incidenti.

Tass, l'agenzia di stampa del governo sovietico, ha affermato che l'incidente di Chernobyl è stato il primo in assoluto in una centrale nucleare sovietica.

È stato il primo mai riconosciuto dai russi, ma gli esperti occidentali hanno riportato almeno due incidenti precedenti. Nel 1957, una discarica di scorie nucleari ritenuta correlata alla produzione di armi è stata segnalata per aver provocato una reazione chimica nelle aree di Kasli degli Urali, causando danni all'ambiente e possibili vittime. Nel 1974, una linea di vapore esplose nell'impianto nucleare di Shevchenko in Kazakistan, ma si ritiene che nessun materiale radioattivo sia stato rilasciato in quell'incidente.

Le autorità sovietiche, nel dare la massima priorità allo sviluppo della produzione di elettricità nucleare, hanno affermato che l'energia nucleare è sicura. In assenza di opposizione dei cittadini all'energia nucleare, il programma non è stato praticamente messo in discussione.

Il conciso annuncio sovietico dell'incidente di Chernobyl fu seguito da un dispaccio della Tass che notò che c'erano stati molti incidenti negli Stati Uniti, che andavano da Three Mile Island fuori Harrisburg, Pennsylvania, allo stabilimento di Ginna vicino a Rochester. Tass ha affermato che un gruppo antinucleare americano ha registrato 2.300 incidenti, guasti e altri guasti nel 1979.

La pratica di concentrarsi sui disastri altrove quando si verificano in Unione Sovietica è così comune che dopo aver visto un servizio alla televisione sovietica su una catastrofe all'estero, i russi spesso chiamano gli amici occidentali per scoprire se è successo qualcosa in Unione Sovietica.


Disastro nucleare a Chernobyl

Il 26 aprile 1986, nella centrale nucleare di Chernobyl, in Unione Sovietica, si verifica il peggior incidente al mondo in una centrale nucleare. Trentadue persone sono morte e altre dozzine hanno subito ustioni da radiazioni nei primi giorni della crisi, ma solo dopo che le autorità svedesi hanno riferito della ricaduta le autorità sovietiche hanno ammesso con riluttanza che si era verificato un incidente. La stazione di Chernobyl era situata nell'insediamento di Pripyat, a circa 65 miglia a nord di Kiev in Ucraina.

Costruito alla fine degli anni '70 sulle rive del fiume Pripyat, Chernobyl aveva quattro reattori, ciascuno in grado di produrre 1.000 megawatt di energia elettrica. La sera del 25 aprile 1986, un gruppo di ingegneri iniziò un esperimento di ingegneria elettrica sul reattore numero 4. Gli ingegneri, che avevano poca conoscenza della fisica dei reattori, volevano vedere se la turbina del reattore poteva far funzionare le pompe dell'acqua di emergenza a potenza inerziale. Come parte del loro esperimento mal progettato, gli ingegneri hanno scollegato i sistemi di sicurezza di emergenza del reattore e il suo sistema di regolazione della potenza. Successivamente, hanno combinato questa imprudenza con una serie di errori: hanno fatto funzionare il reattore a un livello di potenza così basso che la reazione è diventata instabile, e poi hanno rimosso troppe barre di controllo del reattore nel tentativo di riaccenderlo.

La potenza del reattore salì a più di 200 megawatt, ma si stava rivelando sempre più difficile da controllare. Tuttavia, all'1:23 del 26 aprile, gli ingegneri hanno continuato con il loro esperimento e hanno spento il motore a turbina per vedere se la sua rotazione inerziale avrebbe alimentato le pompe dell'acqua del reattore. In effetti, non alimentava adeguatamente le pompe dell'acqua e senza acqua di raffreddamento il livello di potenza nel reattore aumentava. Per prevenire la fusione, gli operatori hanno reinserito tutte le 200 barre di controllo nel reattore contemporaneamente. Le barre di controllo avevano lo scopo di ridurre la reazione, ma avevano un difetto di progettazione: punte di grafite. Quindi, prima che i cinque metri di materiale assorbente dell'asta di controllo potessero penetrare nel nocciolo, 200 punte di grafite sono entrate contemporaneamente, facilitando così la reazione e provocando un'esplosione che ha fatto saltare il pesante coperchio in acciaio e cemento del reattore.

Non era un'esplosione nucleare, poiché le centrali nucleari non sono in grado di produrre una tale reazione, ma era chimica, guidata dall'accensione di gas e vapore generati dalla reazione incontrollata. Nell'esplosione e nel conseguente incendio sono state rilasciate nell'atmosfera più di 50 tonnellate di materiale radioattivo, trasportato dalle correnti d'aria nelle aree circostanti. Il 27 aprile, le autorità sovietiche iniziarono l'evacuazione dei 30.000 abitanti di Pripyat. È stato tentato un insabbiamento, ma il 28 aprile le stazioni di monitoraggio delle radiazioni svedesi, a più di 800 miglia a nord-ovest di Chernobyl, hanno riportato livelli di radiazioni del 40% superiori al normale.

Più tardi quel giorno, l'agenzia di stampa sovietica riconobbe che a Chernobyl si era verificato un grave incidente nucleare. Nei primi giorni della crisi, 32 persone sono morte a Chernobyl e altre dozzine hanno subito ustioni da radiazioni. Le radiazioni fuggite nell'atmosfera, diverse volte quelle prodotte dalle bombe atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki, furono diffuse dal vento sull'Europa settentrionale e orientale, contaminando milioni di acri di foreste e terreni agricoli. Si stima che circa 5.000 cittadini sovietici alla fine morirono di cancro e altre malattie indotte dalle radiazioni causate dalla loro esposizione alle radiazioni di Chernobyl, e altri milioni di persone furono colpite negativamente dalla loro salute. Nel 2000, gli ultimi reattori funzionanti a Chernobyl sono stati chiusi e l'impianto è stato ufficialmente chiuso.


Storia degli anni '80 - 26/04/1986 Il disastro di Chernobyl devasta l'Ucraina

Il 26 aprile 1986, un catastrofico incidente scosse il mondo quando esplose un reattore nucleare nella centrale nucleare di Chernobyl. L'impianto si trovava in Ucraina, che allora faceva parte dell'Unione Sovietica. Considerato il peggior incidente nucleare del mondo, 31 persone sono morte al momento dell'esplosione. Ma le sue conseguenze non sono finite qui. La pulizia e il contenimento delle conseguenze hanno richiesto circa 500.000 lavoratori. E secondo un rapporto delle Nazioni Unite, fino a 4.000 persone potrebbero ancora morire a causa dell'esposizione alle radiazioni che hanno subito dall'incidente di quasi 20 anni fa.

Cosa è successo?

Affinché l'incidente abbia raggiunto una portata così catastrofica, non è stata solo l'esplosione in sé, ma una serie di sfortunati eventi che ne sono seguiti. Nelle prime ore dell'alba, gli ingegneri hanno dovuto affrontare un improvviso aumento di corrente. Hanno tentato un arresto di emergenza, ma questo ha solo peggiorato le cose, poiché la potenza è salita a circa 100 volte di più rispetto al livello normale. Due to this exponential increase in power output, the fuel pellets found in the core began exploding, and this led to the rupture of fuel channels.

It was around 1:24 in the morning when two explosions blew off the reactor’s roof or upper radiation shield. Not only did this release dangerous radioactive content to the atmosphere, it also sucked air into the reactor and ignited carbon monoxide gas, which is highly flammable. This led to a 9-day fire that released significant amounts of radioactive debris to the atmosphere, affecting even neighboring countries.

In seguito

After the accident, they found traces of radioactive deposits in almost every country located in the northern hemisphere. But neighboring areas were the ones who were most affected, and contamination was brought by the wind, rainfall, and even the soil where food is planted. According to this report, the accident caused more than 350,000 people to relocate from Chernobyl, Ukraine, Russia, and Belarus. But 5.5 million people remain, and 20 years later the health effects are still expected to manifest.

As a result of the accident, 4,000 cases of thyroid cancer have already been reported, and the victims are those who were adolescents or children at the time of the accident. Though there is a 99% survival rate and only 15 people have been recorded as casualties of Chernobyl-related thyroid cancer, Greenpeace estimates that up to 60,000 more cases of the disease could be reported, among 270,000 cases of all other cancers.


Guarda il video: Audioanniversari - 26041986 Disastro di Cernobyl - Rai News 24