Quando durante la loro costruzione i templi ebraici dell'era biblica divennero "santi"?

Quando durante la loro costruzione i templi ebraici dell'era biblica divennero



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Come è ben documentato nella Bibbia e altrove, ai tempi della Bibbia, l'area più interna di un tempio (spesso indicato come il Santo dei Santi) poteva essere occupata solo dal capo sacerdote, e anche allora solo una volta all'anno.

La mia domanda è: quando durante la pianificazione o la costruzione quel luogo è stato designato come luogo sacro?

Fino a quando non sarà designato come luogo sacro, presumo che artigiani, operai edili, ecc. possano occupare quello spazio durante la costruzione, ma non lo so per certo. È anche possibile che il capo sacerdote facesse tutto il lavoro da solo, ma non ho familiarità con la cultura e le abilità di quel periodo per sapere con certezza se sarebbe stato un tuttofare o se l'esperto la costruzione sarebbe stata eseguita da altri.


Il punto in cui il Tempio divenne santo sarebbe dalla sua dedicazione in avanti.
Il Tempio è stato ricostruito alcune volte. Di seguito è riportata la dedica per il primo tempio.

1 Re capitolo 8 fornisce una descrizione degli eventi che circondano la dedicazione che ha coinvolto:

  • Raduno della leadership della nazione v 1-5
  • L'installazione dell'Arca v 6-9
  • Una nuvola che riempie il luogo santo che simboleggia la presenza di Dio v 10-11
  • Un discorso del re v 12-21
  • Preghiera del re v 22-53
  • Discorso di chiusura del re v 54-61
  • Sacrifici a Dio v 62-64
  • Un festival v 65-66

In realtà, nella legge ebraica, i non sommi sacerdoti sono ammessi nel Sancta Sanctorum non solo durante la costruzione originale, ma quando sono necessarie ristrutturazioni o riparazioni. Maimonide, nel suo codice di diritto ebraico (Leggi del Santo Tempio 7:23), afferma così:

Quando i costruttori [sono tenuti] ad entrare nell'edificio del Tempio per costruirlo o ripararlo... è una mitzvah per gli [artigiani] che entrano per essere sacerdoti che non possiedono alcuna deformità fisica squalificante. Se non si trovano [artigiani capaci che soddisfino quei criteri], dovrebbero entrare sacerdoti con deformità squalificanti. Se non se ne trovano, dovrebbero entrare i Leviti. Se non se ne trovano, gli israeliti dovrebbero entrare... Se non si trova [artigiano capace] che sia ritualmente puro, possono entrare [artigiani] impuri.


A giudicare interamente dalla religione cristiana, poiché non ho molta familiarità con l'ebraismo e sappiamo che molte pratiche cristiane provengono dall'ebraismo, probabilmente il sito è designato come "santo" qualche tempo dopo la costruzione. Non posso dire con certezza quando, ma ad esempio, nelle chiese cristiane che hanno anche un "luogo santo" che si trova all'estremità orientale del tempio, viene designato come santo attraverso un rituale che avviene dopo la costruzione.