Perché la "New Coke" di Coca-Cola è fallita?

Perché la


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Se non è rotto, non aggiustarlo.

L'adagio collaudato sembra essere la lezione della disastrosa introduzione della "New Coke" da parte della Coca-Cola.

Sebbene la Coca-Cola sia rimasta la bevanda analcolica più venduta al mondo, la rivale Pepsi-Cola ha continuato a guadagnare quote di mercato negli anni '70 e nei primi anni '80, grazie in parte alla sua aggressiva campagna "Pepsi Challenge" in cui i consumatori che effettuavano test di assaggio alla cieca erano sorpresi di imparare che preferivano il sapore della Pepsi. Con grande sorpresa della Coca-Cola, i test di assaggio interni hanno prodotto gli stessi risultati. I dirigenti dell'azienda si sono convinti che il gusto della sua soda, non le pubblicità del suo rivale rivolte alla "Generazione Pepsi", fosse la ragione del calo della sua quota di mercato.

Dalla sua introduzione nel 1886, la ricetta segreta della Coca-Cola era stata modificata più volte, ad esempio quando si cambiavano i dolcificanti dallo zucchero di canna allo zucchero di barbabietola allo sciroppo di mais, ma il suo gusto era rimasto costante. Mentre l'azienda stava sviluppando la formula unica per Diet Coke, che è stata introdotta nel 1982, ha scoperto nei test di assaggio top-secret che una versione più dolce della miscela ha battuto non solo la Pepsi, ma la versione classica di Coca Cola. I dirigenti hanno deciso di fare un cambiamento rischioso.

LEGGI ANCHE: Come si è intensificata la "faida di sangue" tra Coca-Cola e Pepsi durante le guerre della Cola degli anni '80

Coca-Cola punta tutto sulla New Coke

Il 23 aprile 1985, il presidente e amministratore delegato della Coca-Cola Company Roberto Goizueta si presentò alla stampa riunita al Lincoln Center di New York per presentare la nuova formula, che dichiarò essere "più liscia, rotonda, ma più audace, un sapore più armonioso. " La stampa, tuttavia, ha detto ciò che Goizueta non poteva ammettere: la New Coke aveva un sapore più dolce e più simile alla Pepsi.

Se fosse stata un'opera, l'esibizione al Lincoln Center sarebbe stata una tragedia per i fan devoti della formula originale di Coca-Cola. Piuttosto che dividere la sua quota di mercato tra due bibite zuccherate, Coca-Cola ha interrotto la sua ricetta classica di 99 anni e ha rinchiuso la Formula 7x in un caveau di una banca di Atlanta con l'intenzione che non veda mai più la luce del giorno.

"Alcuni potrebbero scegliere di definirla la singola mossa di marketing più audace nella storia del business dei prodotti confezionati", ha affermato Goizueta. “Lo chiamiamo semplicemente la mossa più sicura mai fatta.” Il presidente della Coca-Cola Donald Keough ha fatto eco alla certezza: "Non sono mai stato così sicuro di una decisione come lo sono di quella che annunceremo oggi".

GUARDA: Episodi completi di Eating History online ora.

GUARDA: Stagione 1 di The Food That Built America senza effettuare l'accesso.

La New Coke cade a terra

Mentre Goizueta e Keough brindavano a vicenda con lattine di New Coke, le notizie cominciavano già a cadere nel vuoto. Alla Borsa di New York, le azioni della Coca-Cola sono diminuite, mentre quelle della rivale sono aumentate. La Pepsi ha dato ai suoi dipendenti un giorno libero e ha dichiarato la vittoria in annunci sui giornali a tutta pagina che si vantavano: "Dopo 87 anni passati a guardare da un occhio all'altro, l'altro ragazzo ha sbattuto le palpebre".

La New Coke ha lasciato l'amaro in bocca ai fedeli clienti dell'azienda. A poche settimane dall'annuncio, la società riceveva 5.000 telefonate arrabbiate al giorno. A giugno, quel numero è cresciuto fino a 8.000 chiamate al giorno, un volume che ha costretto l'azienda ad assumere operatori extra. "Non credo che sarei più arrabbiato se dovessi bruciare la bandiera nel nostro cortile", ha scritto un bevitore scontento al quartier generale della compagnia. Durante le proteste organizzate da gruppi di base come "Old Cola Drinkers of America", i consumatori hanno versato il contenuto delle bottiglie di New Coke nelle fognature. Un consumatore di Seattle ha persino intentato una causa contro l'azienda per costringerla a fornire la vecchia bevanda.

L'indignazione ha colto di sorpresa i dirigenti della Coca-Cola. Avevano appena preso una decisione avventata non supportata dai dati. Dopotutto, avevano eseguito 190.000 test di assaggio alla cieca su consumatori statunitensi e canadesi. Il problema, tuttavia, è che l'azienda aveva sottovalutato l'attaccamento emotivo al marchio dei bevitori fedeli. I suoi tester di ricerche di mercato non hanno mai chiesto ai soggetti come si sentirebbero se la nuova formula sostituisse quella vecchia.

LEGGI DI PI: Come McDonald's ha battuto la concorrenza iniziale ed è diventata un'icona del fast food

Ritorna la Coca-Cola Classic

Settantanove giorni dopo il loro annuncio iniziale, i dirigenti della Coca-Cola tennero ancora una volta una conferenza stampa l'11 luglio 1985, questa volta per annunciare un colpa mia e il ritorno della formula originale, che aveva appena il tempo di raccogliere polvere nel caveau della banca di Atlanta, sotto l'etichetta "Coca-Cola Classic". "Il nostro capo è il consumatore", ha detto Keough. "Vogliamo che sappiano che siamo davvero dispiaciuti". La notizia è stata così importante che le reti televisive hanno fatto irruzione nella normale programmazione con servizi speciali.

Coca-Cola Classic ha rapidamente superato la New Coke e in pochi mesi è tornata alla sua posizione di cola di zucchero più venduta, davanti a Pepsi. L'azienda ha rinominato la nuova formula "Coke II" nel 1990 prima che fosse abbandonata nel 2002. Nonostante il contraccolpo, Coca-Cola è emersa dal fiasco con la sua posizione di mercato rafforzata quando i consumatori hanno riscoperto il loro attaccamento al marchio iconico. (Inoltre, nel 2019, Coca-Cola ha effettivamente ripubblicato una tiratura molto limitata di New Coke.)

"Il semplice fatto è che tutto il tempo, il denaro e l'abilità riversati nella ricerca sui consumatori sulla nuova Coca-Cola non sono stati in grado di misurare o rivelare il profondo e duraturo attaccamento emotivo alla Coca-Cola originale sentito da così tante persone", ha ammesso Keough. L'errore è stato così colossale che alcuni hanno pensato che dovesse essere stato un espediente di marketing intenzionale. "Alcuni cinici dicono che abbiamo pianificato l'intera faccenda", ha detto Keough. "La verità è che non siamo così stupidi e non siamo così intelligenti."

GUARDA: Gli episodi completi di The Food That Built America online ora.


Nuova Coca Cola

Nell'aprile 1985, la Coca-Cola Company ha introdotto una nuova formula per la sua Coca-Cola soda, conosciuta informalmente come Nuova Coca Cola. È stato rinominato Coca Cola II nel 1992, [1] ed è stato interrotto nel luglio 2002.

Nuova Coca Cola
TipoCoca Cola
Produttore The Coca-Cola Company
DistributoreCoca-Cola Enterprises
Paese di origineNOI.
Introdotto23 aprile 1985
23 maggio 2019 (riedizione limitata)
Fuori produzione10 luglio 2002 (corsa originale)
ColoreCaramello
variantiCoca Cola II

Nel 1985, la Coca-Cola stava perdendo quote di mercato per diversi anni a causa delle bevande analcoliche dietetiche e delle bevande non a base di cola. I test di assaggio alla cieca hanno indicato che i consumatori sembravano preferire il gusto più dolce della rivale Pepsi-Cola, e quindi la ricetta della Coca-Cola è stata riformulata. Il pubblico americano ha reagito negativamente e la New Coke è stata considerata un grosso fallimento.

La società ha reintrodotto la formula originale della Coca Cola entro tre mesi, ribattezzata "Coca-Cola Classic", determinando un significativo aumento delle vendite che ha portato alla speculazione che la formula della New Coke fosse stata uno stratagemma di marketing per stimolare le vendite della Coca-Cola originale, che la società ha negato. [2] La storia di New Coke rimane influente come un ammonimento contro la manomissione di un marchio affermato e di successo.


Fallimento del marchio Coca Cola

Pensa a una storia di successo di un marchio e potresti pensare a Coca-Cola. Infatti, con quasi 1 miliardo di bevande Coca-Cola vendute ogni giorno, è il marchio più riconosciuto al mondo.

Eppure nel 1985 la Coca-Cola Company decise di porre fine alla sua bevanda analcolica più popolare e di sostituirla con una formula che sarebbe stata commercializzata come New Coke. La cocaina nuova è stata una storia di fallimento del marchio Coca cola. Per capire perché è stata presa questa decisione potenzialmente disastrosa, è necessario apprezzare ciò che stava accadendo nel mercato delle bevande analcoliche. In particolare, dobbiamo dare uno sguardo più da vicino alla crescente concorrenza tra Coca-Cola e Pepsi-Cola negli anni e persino nei decenni precedenti al lancio della New Coke.

Il rapporto tra i rivali storici non era stato salutare. Sebbene gli esperti di marketing abbiano creduto a lungo che la concorrenza tra le due società avesse reso i consumatori più consapevoli della cola, le stesse aziende raramente la vedevano così. In effetti, la società Coca-Cola aveva persino combattuto la Pepsi-Cola in una battaglia legale per l'uso della parola ‘cola’ nel suo nome, e perse.

Fuori dai tribunali, però, la Coca-Cola era sempre stata in vantaggio. Poco dopo la seconda guerra mondiale, la rivista Time celebrava già la coca ’, la pacifica quasi conquista del mondo. Tuttavia, nel decennio successivo Pepsi si è riposizionata come marchio giovanile.

Questa strategia era rischiosa poiché significava sacrificare i suoi clienti più anziani a Coca-Cola, ma alla fine si è rivelata vincente. Restringendo la sua attenzione, Pepsi è stata in grado di posizionare il suo marchio contro l'immagine vecchia e classica del suo concorrente. Poiché è diventato sempre più visto come "la bevanda della gioventù" la Pepsi è riuscita a ridurre il divario.

Negli anni '70, il principale rivale di Coke ha alzato ulteriormente la posta in gioco introducendo la Pepsi Challenge, mettendo alla prova i consumatori alla cieca sulla differenza tra il proprio marchio e "la cosa reale". Con orrore del presidente di lunga data della Coca-Cola, Robert Woodruff, la maggior parte di coloro che hanno partecipato hanno preferito la formula più dolce della Pepsi.

Negli anni '80 Pepsi continuò la sua offensiva, portando la Pepsi Challenge in tutto il mondo e annunciando l'arrivo della ‘Pepsi Generation’. Ha anche iscritto celebrità che potrebbero attrarre il suo mercato di riferimento come Don Johnson e Michael Jackson (questa tattica è sopravvissuta nel nuovo millennio, con figure come Britney Spears e Robbie Williams che hanno fornito sponsorizzazioni più recenti).

Quando Roberto Goizueta divenne presidente nel 1981, lo status di numero uno della Coca-Cola stava iniziando a sembrare vulnerabile. Stava perdendo quote di mercato non solo per Pepsi ma anche per alcune delle bevande prodotte dalla stessa società Coca-Cola, come Fanta e Sprite. In particolare, il successo travolgente della Diet Coke è stato un'arma a doppio taglio, poiché ha contribuito a restringere il mercato della cola zuccherata. Nel 1983, l'anno in cui Diet Coke passò al terzo posto dietro la Coca Cola e la Pepsi standard, la quota di mercato della Coca Cola era scesa al minimo storico di poco meno del 24%.

Qualcosa doveva essere chiaramente fatto per garantire la supremazia di Coca-Cola. La prima risposta di Goizueta al fenomeno ‘Pepsi Challenge’ fu di lanciare una campagna pubblicitaria nel 1984, lodando la Coca Cola per essere meno dolce della Pepsi. Gli spot televisivi erano guidati da Bill Cosby, a quel tempo uno dei volti più familiari del pianeta, e chiaramente qualcuno che era troppo vecchio per far parte della Pepsi Generation.

L'impatto di tali sforzi per distinguere la Coca-Cola dal suo rivale è stato limitato. La quota di mercato della coca è rimasta invariata mentre Pepsi stava recuperando terreno. Un'altra preoccupazione era che quando gli acquirenti avevano la possibilità di scegliere, come nel loro supermercato locale, tendevano a preferire la Pepsi. È stata solo la distribuzione più efficace della Coca Cola a mantenerla in vantaggio. Ad esempio, c'erano ancora molti più distributori automatici che vendevano Coca-Cola rispetto alla Pepsi.

Anche così, non c'era modo di sfuggire al fatto che, nonostante la proliferazione di marchi di bevande analcoliche, Pepsi stava conquistando nuovi clienti. Avendo già perso il gusto, l'ultima cosa che la Coca-Cola poteva permettersi era di perdere il suo status di numero uno.

Il problema, per come lo percepiva Coca-Cola, si riduceva al prodotto stesso. Come la Pepsi Challenge aveva evidenziato milioni di volte, la Coca Cola poteva sempre essere sconfitta quando si trattava di assaggiare. Ciò sembrava essere confermato dal successo della Diet Coke che era più vicina alla Pepsi in termini di sapore.

Quindi, in quello che doveva essere visto come un passo logico, Coca-Cola ha iniziato a lavorare su una nuova formula. Un anno dopo erano arrivati ​​alla New Coke. Dopo aver prodotto la sua nuova formula, l'azienda con sede ad Atlanta ha condotto 200.000 test di assaggio per vedere come è andata. I risultati sono stati travolgenti. Non solo aveva un sapore migliore dell'originale, ma la gente lo preferiva anche alla Pepsi-Cola.

Tuttavia, se Coca-Cola dovesse stare al passo con Pepsi-Cola, non potrebbe avere due prodotti direttamente concorrenti sugli scaffali contemporaneamente. Ha quindi deciso di eliminare la Coca-Cola originale e ha introdotto la New Coke al suo posto.

Il guaio era che l'azienda Coca-Cola aveva gravemente sottovalutato il potere del suo primo marchio. Non appena la decisione è stata annunciata, un'ampia percentuale della popolazione statunitense ha deciso immediatamente di boicottare il nuovo prodotto. Il 23 aprile 1985 è stata introdotta la New Coke e pochi giorni dopo la produzione della Coke originale è stata interrotta. Da allora questa decisione congiunta è stata definita ‘il più grande errore di marketing di tutti i tempi’. Le vendite di New Coke erano basse e l'indignazione pubblica era alta per il fatto che l'originale non era più disponibile.

Divenne presto chiaro che Coca-Cola non aveva altra scelta che riportare il suo marchio e la sua formula originali. "Ti abbiamo ascoltato", ha detto Goizueta in una conferenza stampa l'11 luglio 1985. Ha poi lasciato al direttore operativo dell'azienda Donald Keough l'annuncio del ritorno del prodotto.

Il semplice fatto è che tutto il tempo, il denaro e l'abilità riversati nella ricerca sui consumatori sulla nuova Coca-Cola non sono stati in grado di misurare o rivelare il profondo e duraturo attaccamento emotivo alla Coca-Cola originale sentito da così tante persone. La passione per la Coca-Cola originale - e questa è la parola per essa, passione - è stata qualcosa che ci ha colto di sorpresa. È un meraviglioso mistero americano, un adorabile enigma americano, e non puoi misurarlo più di quanto puoi misurare l'amore, l'orgoglio o il patriottismo.

In altre parole, Coca-Cola aveva imparato che il marketing è molto più che il prodotto stesso. La maggior parte dei test era stata effettuata alla cieca, e quindi il gusto era l'unico fattore da valutare. L'azienda aveva finalmente abboccato alla Pepsi e, così facendo, ha concesso il suo principale punto di forza del marchio: l'originalità.

Quando la Coca-Cola fu lanciata nel 1880, era l'unico prodotto sul mercato. Come tale, ha inventato una nuova categoria e il marchio è diventato il nome del prodotto stesso. Per gran parte del secolo scorso, Coca-Cola ha capitalizzato il suo status di ‘originale’ in varie campagne pubblicitarie. Nel 1942, negli Stati Uniti apparvero annunci su riviste che dichiaravano: "L'unica cosa come la Coca-Cola è la Coca-Cola stessa. È la cosa reale

Lanciando New Coke, Coca-Cola stava quindi contraddicendo i suoi precedenti sforzi di marketing. Il suo prodotto principale non era stato definito nuovo dal primo annuncio apparso sull'Atlanta Journal nel 1886, che annunciava la Coca-Cola come ‘The New Pop Soda Fountain Drink, contenente le proprietà della meravigliosa pianta di Coca e delle famose noci di Cola .’

Nel 1985, un secolo dopo il lancio del prodotto, l'ultima parola che le persone associate a Coca-Cola avevano era ‘nuovo’. Questa era l'azienda con più allusioni all'eredità degli Stati Uniti rispetto a qualsiasi altra. Cinquant'anni prima, il direttore di un giornale del Kansas, vincitore del Premio Pulitzer, William Allen White, si era riferito alla bevanda analcolica come all'essenza sublimata di tutta l'America: una cosa decente, fatta onestamente, distribuita universalmente, coscienziosamente migliorata con gli anni .’ La Coca-Cola era stata anche coinvolta nella storia dei viaggi spaziali degli Stati Uniti, salutando notoriamente gli astronauti dell'Apollo con un cartello con la scritta ‘Bentornato sulla terra, patria della Coca-Cola.’

Limitare il significato del marchio a una questione di gusto è stato quindi completamente fuorviante. Come con molti grandi marchi, la rappresentazione era più significativa della cosa rappresentata, e se una bevanda analcolica rappresentava ‘nuovo’ era Pepsi, non Coca-Cola (anche se Pepsi è solo un decennio più giovane).

Se dici al mondo che hai la ‘cosa reale’, allora non puoi inventare una ‘nuova cosa reale’. Per prendere in prestito il paragone del guru del marketing Al Ries, è "come introdurre un nuovo Dio". Questo messaggio di marketing contraddittorio è stato accentuato dal fatto che, dal 1982, il motto della Coca Cola era stato ‘Coke is it’. Ora stava dicendo ai consumatori che avevano sbagliato, come se avessero scoperto che la Coca Cola non era quella, ma invece la New Coke lo era.

Quindi, nonostante l'enorme quantità di clamore che circondava il lancio di New Coke (una stima stima il valore della pubblicità gratuita di New Coke a oltre $ 10 milioni), era destinato a fallire. Sebbene i ricercatori di mercato di Coca-Cola sapessero abbastanza sul branding per capire che i consumatori avrebbero seguito la loro preferenza di marca se i test del gusto non fossero stati ciechi, non sono riusciti a stabilire la connessione che queste preferenze di marca sarebbero ancora esistite una volta lanciato il prodotto.

Pepsi è stata, forse non sorprendentemente, la prima a riconoscere l'errore di Coca-Cola. A poche settimane dal lancio, è stato pubblicato uno spot televisivo con un vecchio seduto su una panchina del parco, che fissava la lattina che aveva in mano. ‘Mi hanno cambiato la Coca,’ disse, chiaramente angosciato. ‘Non riesco a crederci.’

Tuttavia, quando Coca-Cola ha rilanciato la sua coca cola originale, ribattezzata ‘Classic Coke’ per il mercato statunitense, l'interesse dei media è tornato a essere a favore del marchio. È stato considerato un evento abbastanza significativo da giustificare una notizia flash su ABC News e altre reti statunitensi. In pochi mesi la Coca Cola era tornata al primo posto e la New Coke era quasi svanita.

Ironia della sorte, a causa del fallimento del marchio della New Coke, la fedeltà alla "cosa reale" si è intensificata. In effetti, alcuni teorici della cospirazione sono arrivati ​​persino al punto di dire che l'intera faccenda era stata pianificata come un deliberato stratagemma di marketing per riaffermare l'affetto pubblico per la Coca-Cola. Dopotutto, quale modo migliore per far apprezzare a qualcuno il valore del tuo marchio globale se non ritirarlo completamente?

Ovviamente, Coca-Cola ha negato che questa fosse l'intenzione dell'azienda. ‘Alcuni critici diranno che la Coca-Cola ha commesso un errore di marketing, alcuni cinici diranno che abbiamo pianificato l'intera faccenda,’ disse Donald Keough all'epoca. ‘La verità è che non siamo così stupidi, e non siamo così intelligenti.’ Ma vista nel contesto della sua competizione con Pepsi, la decisione di lanciare New Coke era comprensibile. Per anni, l'arma chiave di Pepsi è stato il gusto del suo prodotto. Lanciando New Coke, la società Coca-Cola sperava chiaramente di indebolire l'offensiva di marketing del suo principale rivale.

Quindi qual è stato il verdetto di Pepsi sull'intero episodio? Nel suo libro, The Other Guy Blinked, il CEO di Pepsi Roger Enrico crede che l'errore della New Coke si sia rivelato una preziosa lezione per Coca-Cola. ‘Penso che alla fine del loro incubo abbiano capito chi sono veramente. Custodi. Non possono cambiare il gusto del loro marchio di punta. Non possono modificare le sue immagini. Tutto quello che possono fare è difendere il patrimonio che hanno quasi abbandonato nel 1985.’


Nuova Coca Cola

Gli anni '80 non possono sbagliare. Nuova Coca Cola. Fotografia: Coca-Cola

Quello grande. La madre di tutti i grandi.

Il 23 aprile 1985, in risposta ai preoccupanti guadagni di mercato di Pepsi, Coca-Cola annunciò che il suo famoso prodotto, "la cosa vera", con la sua venerata formula segreta, era stato cambiato negli Stati Uniti e in Canada in qualcosa di "nuovo!" L'azienda non ha chiamato questa bevanda più dolce "New Coke", ma tutti gli altri lo hanno fatto, e ben presto è stato chiaro che ne erano risentiti, specialmente nel sud degli Stati Uniti. Nel giro di tre mesi, la Coca-Cola ha invertito tutta la sua fanfara e ha reintrodotto la vecchia bevanda come Coca-Cola Classic. La New Coke è diventata Coke II, che è rimasta in alcune parti degli Stati Uniti fino al 2002, quando è stata completamente interrotta.


I bevitori di coca erano furiosi.

Mentre Goizueta e Keough festeggiavano e brindavano a vicenda con la loro New Coke in mano, le azioni della Coca-Cola stavano calando mentre PepsiCo saliva. La Coca-Cola riceveva migliaia di chiamate e lettere arrabbiate, a un certo punto rispondeva a 8.000 telefonate al giorno.

"Non credo che sarei più arrabbiato se dovessi bruciare la bandiera nel nostro cortile", ha scritto un bevitore scontento al quartier generale della compagnia. Durante le proteste organizzate da gruppi di base come "Old Cola Drinkers of America", i consumatori hanno versato il contenuto delle bottiglie di New Coke nelle fognature. Un consumatore di Seattle ha persino intentato una causa contro l'azienda per costringerla a fornire la vecchia bevanda".

(Fonte: History.com)


Perché la "New Coke" di Coca-Cola è stato uno dei più grandi errori di marketing della storia

Negli anni '80, le "Guerre della Cola" erano al culmine. La Coca-Cola ha mantenuto il suo predominio come la soda desiderabile, ma la Pepsi stava facendo una scalata verso l'alto nella competizione. Al culmine della guerra, la Coca-Cola commise quello che divenne noto come uno dei più grandi errori di marketing che si verificassero.

La Pepsi Challenge, introdotta nel 1975, invitava i consumatori a condurre test di assaggio alla cieca tra Coca Cola e Pepsi. I test hanno sorprendentemente mostrato che una quantità significativa di persone preferiva la Pepsi alla Coca Cola a causa del gusto più dolce della Pepsi. Negli anni a seguire, Coca-Cola ha perso quote di mercato a favore di Pepsi, costringendo l'azienda a prendere una decisione che ha causato un tumulto di contraccolpo.

Coca-Cola ha introdotto la "New Coke" nel 1985 nella speranza di dare al proprio prodotto il gusto più dolce che i consumatori hanno apprezzato dalla Pepsi. Sebbene questa campagna di marketing avesse lo scopo di distogliere l'attenzione dalla Pepsi e tornare alla Coca Cola, ha finito per causare polemiche. I fan della Coca Cola erano furiosi, cosa che Pepsi ha colto come un'opportunità per aumentare le loro vendite. La liberazione della Coca Cola originale fu di breve durata e il suo ritorno fu accolto tre mesi dopo sotto il nome di "Coca-Cola Classic". L'azienda sperava ancora che la "New Coke" avrebbe alla fine sopraffatto la ricetta originale, ma non è mai stato così. Ha continuato a essere venduto, senza alcun vantaggio, fino alla sua cessazione nel 2002.

Quindi quali sono stati gli errori commessi dalla Coca-Cola?

Per uno, nel tentativo di mantenere il suo dominio, Coca-Cola ha perso di vista ciò che rappresentava il suo prodotto. Nei suoi primi anni e per tutta la sua interezza, la Coca Cola rappresentava le tradizioni delle generazioni più anziane e simboleggiava l'amicizia e l'unità. Pepsi, d'altra parte, ha fatto appello alla generazione più giovane e si è mantenuta in movimento con il rapido cambiamento incoraggiato dai giovani. Quando la Coca-Cola è uscita con "New Coke", era una strategia di marketing che sperava di catturare i cuori delle generazioni più giovani nel modo in cui ha fatto Pepsi. Così facendo, Coca-Cola ha dimenticato i suoi consumatori iniziali e più fedeli, che erano quelli delle generazioni più anziane.

Per due, mentre Coca-Cola ha paragonato il loro nuovo prodotto alla Pepsi, non l'hanno mai confrontato con la ricetta originale. Se ai consumatori fosse stata offerta l'opportunità di fare un test di assaggio tra la Coca Cola originale e la "New Coke", le preferenze sarebbero state molto diverse. Avere quell'input avrebbe dato a Coca-Cola una prospettiva più chiara di ciò che i suoi consumatori volevano effettivamente.


Wisconsin State Journal (Madison, Wisconsin) 12 luglio 1985

I primi tre funzionari della Coca-Cola Co. hanno dichiarato giovedì che stanno riportando la ricetta che ha reso la Coca Cola la bevanda analcolica più popolare al mondo perché "hanno chiaramente frainteso" l'attaccamento del pubblico ad essa.

Hanno negato che il ritorno della vecchia formula sia stato provocato da un fallimento della nuova formula vecchia di 11 settimane o che il ritorno della Coca-Cola Classic sia stato pianificato fin dall'inizio.

"Non siamo così stupidi, e non siamo così intelligenti", ha detto Donald Keough, presidente di Coca-Cola Co., nella sede dell'azienda con il presidente Roberto C. Goizueta e il presidente di Coca-Cola USA Brian Dyson. In tutto il paese, le persone che imbottigliano e distribuiscono Coca Cola hanno accolto la vecchia formula con sollievo, disaccordo e cinismo.

"Siamo stati molto preoccupati, molte chiamate allo stabilimento", ha detto John Kayajan, presidente della Coca-Cola Bottling Co. di Cape Cod, Mass. Ma Kayajan e altri imbottigliatori del Massachusetts hanno affermato che la nuova Coca Cola ha superato la vecchia Coca Cola popolarità nello stato, e Kayajan aveva predetto: Goizueta sorseggia una vecchia Coca.

&ldquoIl nuovo prevarrà qui.&rdquo

"Penso che sia tutta una trovata pubblicitaria da parte dell'azienda", ha affermato Mike Bruzzio, che controlla le spedizioni presso l'impianto di imbottigliamento di Newark, nel New Jersey. &ldquoHanno avuto tutta quella pubblicità e hanno fatto impazzire la gente per la Coca.&rdquo

"Se vuoi sapere la verità, penso che lo avrebbero fatto fin dall'inizio", ha affermato Bill Roth, direttore delle vendite distrettuali di Coke a Newark. La vecchia formula della Coca Cola, rimasta sostanzialmente invariata per 99 anni, è stata sostituita ad aprile con un gusto che l'azienda ha definito "più liscio, più audace e più rotondo".

Ma i bevitori di cola si sono ribellati. Si formarono gruppi per fare pressione per il ritorno della vecchia formula e Coca-Cola ricevette migliaia di telefonate e lettere.

Lunedì, i leader di Coke hanno deciso di commercializzare nuovamente la vecchia formula e la decisione è stata annunciata mercoledì.

"La nostra azienda ha raggiunto la posizione di cui gode osservando i consumatori, ascoltandoli e offrendo loro ciò che desiderano", ha affermato Goizueta.

Dyson ha affermato che il miglior prodotto che l'azienda può realizzare continuerà a essere venduto con l'etichetta Coca-Cola. Coca Cola Classica come la Diet Coke, la Cherry Coke, la Diet Coke senza caffeina e la Coca senza caffeina saranno un'estensione del prodotto.


OK Soda è stato lanciato nel 1993 ed è scomparso completamente nel 1995. In effetti, la bevanda è fallita così rapidamente da non essere mai diventata completamente nazionale e Coca-Cola ha deciso di annullare l'intero progetto solo sette mesi dopo la sua uscita.

È stato sostenuto da una campagna di marketing non convenzionale che ha cercato di essere completamente trasparente, ignorando il gusto della bevanda e promuovendo puramente il "sentimento".

I fan sono rimasti con OK Soda dopo che è stato interrotto. Varie comunità Internet hanno mantenuto OK Soda in funzione e le persone hanno raccolto molta pubblicità del marchio e altri accessori assortiti ad esso associati.


Qual è stata la risposta di Pepsi durante tutto questo?

Ovviamente hanno amato tutto questo e hanno approfittato della situazione. Avrebbero sottolineato negli annunci che la Coca Cola aveva lasciato cadere quella palla e i nuovi bevitori di Pepsi capivano perché avevano fatto la scelta giusta evitando la New Coke. La cosa divertente è che Pepsi in realtà non ha raccolto molto del nuovo mercato. L'intesa era che la gente fosse più turbata dal ritiro della vecchia formula che dal gusto della nuova. In realtà non era il gusto il problema di tutta questa debacle, come generalmente piaceva alla gente. Tutto torna al fattore nostalgia e portando via qualcosa che ha avuto un pilastro nella vita di una persona. Niente fa prendere dal panico più le persone che abituarsi a qualcosa e poi farselo portare via.


󈑪 anni fa, oggi, la Coca-Cola commise il suo peggior errore

Questa caratteristica, Il modo in cui era, riaffiora ed esplora storie passate dagli archivi di CBS News. Se c'è un argomento che ti piacerebbe vedere, lascia un suggerimento nella sezione commenti o inviaci un tweet a @CBSEveningNews.

Quando un atleta è grande, viene chiamato il Michael Jordan del suo sport. Quando il lancio di un nuovo prodotto è un disastro, viene chiamato la "Nuova Coca Cola" della sua industria.

Quell'associazione negativa è emersa 30 anni fa giovedì, il 23 aprile 1985, quando la Coca-Cola Company ha annunciato un cambiamento alla sua formula segreta quasi centenaria. La nuova Coca Cola avrebbe un gusto più dolce e morbido, simile alla Diet Coke, ma addolcita con lo sciroppo di mais. Ricercatori di mercato e sondaggisti erano sicuri che sarebbe stato un successo.

"Questa deve essere la mossa più audace sui prodotti di consumo di qualsiasi tipo da quando Eve ha iniziato a distribuire mele", ha affermato Jesse Meyers, editore di Beverage Digest, nel 1985.

"Credo che farà per il marchio Coca-Cola quello che Diet Coca-Cola ha fatto per il mercato dietetico", ha aggiunto l'imbottigliatore della Coca-Cola Bobby Pidgeon.

La Coca-Cola era la numero uno all'epoca, ma Pepsi stava guadagnando terreno e tagliando la preziosa quota di mercato della Coca-Cola. Nelle feroci guerre della cola degli anni '80, la nuova Coca Cola non è stata lanciata oltre l'arco. Doveva essere un colpo diretto.

"Questi due prodotti, Pepsi e Coca Cola, sono andati da un occhio all'altro, e secondo me l'altro ha appena battuto le palpebre", ha detto l'ex CEO di PepsiCo Roger Enrico nel 1985.

Il modo in cui era

Blinked Coke lo fece, e in quel momento era cieco su ciò che stava per accadere.

"Penso che la nuova Coca sia troppo dolce, mi piace di più la vecchia Coca", ha detto una donna.

Un sondaggio ha mostrato che solo il 13% dei bevitori di bibite ha apprezzato la nuova Coca-Cola. Il pop era un busto di proporzioni epiche. La Pepsi ne ha tratto il massimo vantaggio lanciando uno spot con una ragazza che chiedeva: "Qualcuno là fuori mi dica perché l'ha fatta la Coca? Perché la Coca è cambiata?"

I fan non erano arrabbiati, erano arrabbiati. I bevitori di Coca Cola erano così appassionati che hanno lanciato campagne di base in tutto il paese per costringere la Coca-Cola a riportare in vita la Coca Cola originale.

"Erano le persone contro la società - solo in America", ha riferito Bob Simon di CBS News nel 1985. "La Coca Cola ha detto che è stato commesso, così come le persone. In California hanno raccolto firme, a Seattle hanno creato una hotline. "

Un gruppo di protesta in particolare ha attirato l'attenzione nazionale. La "Old Cola Drinkers of America", guidata da Gay Mullins, era implacabile nella sua ricerca di far tornare la Coca Cola originale. Hanno creato petizioni, fornito spille con la nuova Coca Cola cancellata e hanno parlato con i media della loro missione.

Gay Mullins, presidente della Old Cola Drinkers of America, tiene in mano una confezione da sei della formula originale Coke che viene riportata sul mercato come Coca-Cola Classic, a Bellevue, nello stato di Washington, il 24 luglio 1985. Mullins era stato promesso la prima consegna da parte dell'azienda. AP

Alla fine la pressione dei tifosi e della stampa è diventata troppa. La Coca-Cola ha mostrato segni di cedimento quando ha lanciato uno spot pubblicitario con Donald Keough, il presidente di lunga data della Coca-Cola Company nel 1985.

"Lo stiamo riportando indietro, il gusto originale della Coca-Cola ritorna come Coca-Cola Classic e presto l'America avrà una vera scelta: il nuovo gusto della Coca o il gusto originale della Coca-Cola Classic", ha affermato Donald Keough, Pres. Coca Cola Company.

"Beh, penso che abbiamo vinto", ha detto Gay Mullins. "Penso che la Coca-Cola Company, se in effetti iniziano a produrre la vecchia Cola, abbiamo vinto".

Donald Keough, l'ex presidente della Coca-Cola Company, annuncia il ritorno della vecchia Coca Cola durante una conferenza stampa l'11 luglio 1985 CBS News

La vittoria fu ufficializzata l'11 luglio 1985 quando la Coca-Cola tenne una conferenza stampa per annunciare ufficialmente il ritorno della vecchia Coca - e ammettere di aver commesso un errore.

"Il semplice fatto è che tutto il tempo, il denaro e l'abilità riversati nella ricerca sui consumatori su una nuova Coca-Cola non sono stati in grado di misurare o rivelare la profondità e l'attaccamento emotivo costante alla Coca-Cola originale sentito da così tante persone", ha affermato Keough.

Per la cronaca, la bevanda in realtà non si chiamava "New Coke", era Coca Cola con la parola "new" sulla lattina, ma il prodotto ha assunto il nome con il pubblico. Alla fine la bibita svanì.

La sua eredità è una presa in giro, che spesso appare in cima agli elenchi di "Epic, Embarrassing Product Failures". Ma la verità è che il fiasco di 77 giorni che ha seguito il lancio potrebbe benissimo essere stato una benedizione sotto mentite spoglie, forse anche un buon errore. Ha insegnato a Coca-Cola una lezione preziosa da cui l'azienda continua a trarre ispirazione.

Un portavoce della Coca-Cola ha dichiarato a CBS News questa settimana:

"Thirty years ago, we introduced New Coke with no shortage of hype and fanfare. And it did succeed in shaking up the market. But not in the way it was intended. When we look back, this was the pivotal moment when we learned that fiercely loyal consumers -- not the Company -- own Coca-Cola and all of our brands. It is a lesson that we take seriously and one that becomes clearer and more obvious with each passing anniversary."


Why was White Coke so controversial?

Secondo Atlas Obscura, Zhukov was not only the most decorated Russian general officer in history he was also a massive fan of Coke.

After World War II, General Dwight D. Eisenhower gifted Zhukov the drink in Germany. Zhukov loved it immediately, and he wanted Di più of it! What was the issue? Why did his love for the soft drink have to be kept such a big secret? To put it simply, Coca-Cola was seen by the USSR — and people all around the world — as a symbol of American patriotism. To drink Coke was to love and honor everything Americana. So, he came up with a clever workaround.

Secondo Thrillist, Zhukov eagerly contacted President Harry Truman to get his Coke fix. He requested a clear version of the drink so that it resembled vodka, a widely popular spirit in Russia. Truman then got in touch with James Farley, the chairman of the Board of the Coca-Cola Export Corporation. The company successfully satisfied Zhukov's craving. Coke chemists concocted an innovative, one-of-a-kind recipe by removing the caramel color but retaining the classic cola flavor. To further disguise the beverage, it was shipped in straight bottles adorned with the Soviet Union red star.

Behold! White Coke — perhaps the strangest limited edition product the soft drink giant has ever created. And talk about the impeccable timing of this scheme . Coca-Cola didn't officially arrive in the Soviet Union until 1985. Zhukov had died 11 years prior (via Mental Floss).


Guarda il video: The history of Coca-cola


Commenti:

  1. Flyn

    Il blog è solo super, lo consiglierò ai miei amici!

  2. Sunukkuhkau

    Che frase eccellente

  3. Lise

    Mi scuso, c'è una proposta per prendere una strada diversa.

  4. Dolar

    Pensiero notevole, molto utile

  5. Lycurgus

    La domanda è interessante, anch'io prenderò parte alla discussione. Insieme possiamo arrivare a una risposta giusta. Mi sono assicurato.



Scrivi un messaggio