Euristeo, re di Micene che commissionò le 12 fatiche ad Ercole

Euristeo, re di Micene che commissionò le 12 fatiche ad Ercole

Euristeo Era il figlio di Stenelo e Nicipe, e un discendente come Ercole di Perseo. Era la re di Micene che ordinò ad Ercole le famose 12 fatiche.

Euristeo, re di Micene

Dopo aver decretato che il primogenito sarebbe stato re, Zeus chiese a Ilithia di ritardare il nascita di Ercole, così che Euristeo era il re, grazie al quale è diventato re di Micene, Tirinto e Midea.

Quando Ercole, in un impeto di follia, uccise i suoi figli, la Pizia gli ordinò di mettersi agli ordini di Euristeo, cosa che fece, ordinandogli famosi dodici lavori.

Gli ordini furono dati attraverso Copier, all'eroe è vietato entrare a Micene a causa della paura che gli ha causato.

Quali furono le 12 fatiche di Ercole?

1 - Uccidi il leone di Nemea
2 - Uccidi Lerna Ivy
3 - Cattura la cerva Cerina
4 - Cattura il cinghiale Erymanthian
5 - Pulisci le stalle di Augia in un giorno
6 - Uccidi gli uccelli stinfali
7 - Cattura il toro cretese
8 - Porta Tirinto dalle giumente di Diomede
9 - Ruba la cintura di Ippolita
10 - I Red Bulls di Gerión
11 - Ruba le mele dal Giardino delle Esperidi.
12 - Cattura Cerbero, portalo fuori dagli Inferi e portalo da Euristeo

Una volta completati i 12 lavori e dopo aver visto che Hercules era capace di tutto, gli concesse la libertà.

La morte di Ercole e la persecuzione della sua famiglia

Dopo la morte di Ercole, Eristeo rimase amareggiato per l'oltraggio che l'eroe gli aveva causato, e per questo perseguitò i suoi parenti, principalmente i figli di Ercole (gli Eraclidi, guidati da Hilo), che fuggirono da Micene e partirono. si rifugiò ad Atene.

Con l'obiettivo di distruggerli, ha attaccato la città ma è stato sconfitto, Eristeo ei suoi figli vengono assassinati.

Anche se si dice che lo fosse Hilo che ha ucciso Euristeo, le versioni sono diverse così come il destino del corpo del re, ma gli Ateniesi credevano che il luogo di sepoltura fosse sul suo suolo e che servisse a proteggere il territorio dai discendenti di Ercole, che tradizionalmente includevano gli Spartani e gli Argus.

Un'altra versione lo spiega è stato ucciso da Iolao, portando la testa ad Alcmena.

Dopo la morte di Euristeo, i fratelli Atreo e Tiestes, che aveva lasciato a capo della città durante la sua assenza, prese in carico Micene.

Ma il primo ha esiliato il secondo e ha assunto il regno, mentre Tirinto tornò alla signoria di Argo.

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto d'incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Le dodici fatiche di Ercole - Le imprese del famoso eroe