Il cervo muschiato "Hispanomeryx" abitava il Vallès-Penedès

Il cervo muschiato


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un team di scienziati ha trovato resti fossili di Hispanomeryx nel bacino catalano Vallès-Penedès.

Da un lato, appartengono a un file cervo muschiato derivato dal già noto H. aragonensis e, dall'altro, di una nuova specie che è stata battezzata come H. lacetanus, ricordando il nome che i romani diedero agli abitanti del Zona di Anoia, i Lacetani o Lacetans.

Questa nuova specie fornisce nuovi dati filogenetici per rifare il rapporto di parentela HispanomeryxMostra anche che l'origine e la distribuzione filogenetica di alcune strutture dentali, in questo caso la piega paleomerica, erano molto più complesse di quanto si credesse in precedenza.

La ricerca, pubblicata in Journal of Vertebrate Paleontology, rivela la presenza per la prima volta del genere Hispanomeryx in due siti miocenici Catalani del bacino Vallès-Penedès: Castell de Barberà e Ecoparc de Can Mata.

"Probabilmente l'abbondanza di Hispanomeryx nel bacino catalano era inferiore a quella di Micromeryx rispetto al resto della penisola ed è per questo che fino ad ora è passata inosservata ”, spiega Israel M. Sánchez, ricercatore associato presso l'Institut Català de Paleontologia Miquel Crusafont che ha guidato le indagini.

"È anche possibile che alcuni resti fossili conservati nelle collezioni siano stati classificati male all'epoca", dice il paleontologo.

Cervo dalle grandi zanne che produce muschio

I cervi muschiati (o zanzare) sono un gruppo di mammiferi cetartiodattili correlati, nonostante il loro nome vernacolare di 'cervo', con i bovidi (antilopi, capre o mucche).

Sono caratterizzati da assenza di appendici craniche; i maschi hanno grandi zanne e una strana ghiandola situata davanti ai genitali che produce muschio, da cui il nome.

Attualmente sono rappresentati da a unico genere (Moschus) con diverse specie che popolano le zone montuose dell'Asia, dalla Siberia all'Afghanistan e al Vietnam.

La diversità e la distribuzione delle zanzare in passato era molto maggiore di oggi. Erano particolarmente abbondante nella penisola iberica durante il Miocene (Tra 23 e 5 milioni di anni fa).

Tra le forme identificate nella documentazione fossile spagnola evidenzia il genere Hispanomeryx, i cui resti iberici sono molto abbondanti e ben conservati.

Tuttavia, non erano mai stati identificati in depositi del Vallès-Penedès, che sono ricchi di Fossili di Micromeryx, altro specie di mosquide più legate all'attuale Moschus che con Hispanomeryx.

Per molto tempo si è creduto che l'assenza di Hispanomeryx nei depositi catalani fosse dovuta alla sua preferenza per gli ambienti aperti, molto diversi da quelli delle foreste tropicali che crescevano durante il Miocene nell'attuale bacino del Vallès-Penedès.

Tuttavia, questo articolo recentemente pubblicato dai ricercatori dell'Institut Català de Paleontologia Miquel Crusafont (ICP) e del Museo Nazionale di Scienze Naturali (MNCN) confuta questa ipotesi.

Riferimento bibliografico:

Sánchez IM, Demiguel D, Almécija S, Moyà-Solà S, Morales J, Alba DM. 2019. «New Hispanomeryx (Mammalia, Ruminantia, Moschidae) dalla Spagna e una rivalutazione della sistematica e paleobiologia del genere Hispanomeryx»Morales, Moyà-Solà e Soria, 1981. Journal of Vertebrate Paleontology, DOI: 10.1080 / 02724634.2019.1602536.



Commenti:

  1. Black

    Questo è solo un grande pensiero.

  2. Mungo

    Non riesco a decidere.

  3. Faran

    È stato necessario per me. Ti ringrazio per l'aiuto in questa domanda.



Scrivi un messaggio