Prove di dentizioni primitive trovate in resti di "Homo sapiens" in Cina

Prove di dentizioni primitive trovate in resti di


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Uno studio pubblicato oggi sulla rivista Rapporti scientifici sui resti scheletrici trovati nel Grotta di Dushan, a Linfeng, nel sud della Cina, rivela sorprendenti caratteristiche dentali per una popolazione del Paleolitico superiore.

Secondo i coautori, María Martinón Torres e José María Bermúdez de Castro, del Centro nazionale di ricerca sull'evoluzione umana (CENIEH), per trovare questi personaggi con alta frequenza è necessario risalire ai primi rappresentanti del genere Homo e persino Australopithecus.

Gli scienziati aggiungono che "non è che tali tratti siano completamente scomparsi nelle moderne popolazioni cinesi, ma che la loro presenza congiunta nell'individuo noto come Dushan 1 conferisce un certo aspetto primitivo alla loro dentatura".

C'è una possibilità che Dushan 1, i cui resti sono stati datati tra 15.280 e 12.765 anni, rappresenta la normale variabilità di una popolazione poco conosciuta in un vasto territorio. Questa ipotesi può essere contrapposta a nuovi studi su popolazioni dello stesso periodo.

Personaggi primitivi

"Forse siamo di fronte a un caso di isolamento prolungato di un gruppo in un determinato territorio, in cui si sono conservati i caratteri primitivi dei primi rappresentanti dell'Homo sapiens in Cina", dice Bermúdez de Castro.

Infine, si potrebbe proporre il file incrocio dei primi Homo sapiens con gruppi residenti ancestrali. I discendenti di questa ibridazione sarebbero giunti alla fine del Pleistocene, mostrando nel loro apparato dentale l'evidenza di una storia evolutiva molto particolare.

Il variabilità umana del Pleistocene cinese si sa meno di quello degli africani e degli europei. Tuttavia, la scala si sta gradualmente equilibrando. I fossili più antichi stanno diventando più conosciuti e la loro interpretazione fa già parte dei modelli generali. Forse il problema più grande sta nello studio di popolazioni più recenti del tardo Pleistocene, dal momento che il loro interesse è stato minore per gli esperti internazionali.

“Lo scheletro di Dushan 1 ci apre grandi possibilità di mostrare interesse per l'era poco conosciuta del Pleistocene cinese. Sappiamo che molto resta da imparare sulle dinamiche peculiari delle popolazioni della nostra specie, che si sono trasferite dall'Africa per colonizzare l'intero pianeta ”, conclude Martinón Torres.

Riferimento bibliografico:

Wei Liao, Song Xing, Dawei Li, María Martinón-Torres, Xiujie Wu, Christophe Soligo, José María Bermúdez de Castro, Wei Wang, Wu Liu. "Morfologia dentale a mosaico in un ominide terminale del Pleistocene dalla grotta di Dushan nel sud della Cina". Rapporti scientifici (2019).
Tramite Sync.


Video: Ora è troppo tardi - la III classe -


Commenti:

  1. Tolucan

    Elimina tutto ciò che non è rilevante.

  2. Gilles

    Voglio dire, permetti l'errore. Posso difendere la mia posizione. Scrivimi in PM, ne parliamo.

  3. Orlin

    Qui se non mi sbaglio.

  4. Mikajinn

    Tui hai torto. Dobbiamo discutere. Scrivimi in PM.



Scrivi un messaggio