Il panda gigante era anche un carnivoro

Il panda gigante era anche un carnivoro


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

In alto sulle montagne cinesi, abitano le ultime popolazioni in libertà del Panda gigante, una specie nota per nutrirsi esclusivamente di bambù.

A causa delle caratteristiche di questa dieta dura e fibrosa, questi animali hanno sviluppato denti e cranio caratteristici, oltre alle caratteristiche muscolari e ad adattamenti metabolici specifici. Hanno anche un file pollice falso adattato per sostenere meglio i fusti, le foglie ed i germogli di queste piante.

Un team composto da scienziati di diverse istituzioni cinesi propone in uno studio, pubblicato in Biologia attuale, quel panda che si nutre non è sempre stato così e lo suggerisce gli antenati delle attuali comunità potrebbero avere una dieta più complessa e varia.

"Fino ad ora, è stato accettato che i panda si nutrano esclusivamente di bambù negli ultimi due milioni di anni. Tuttavia, i nostri risultati mostrano il contrario ", afferma. Fuwen Wei, autore principale dello studio e ricercatore presso l'Accademia cinese delle scienze.

Analisi delle ossa fossili del panda gigante

È difficile sapere esattamente cosa mangiassero gli animali estinti, ma è possibile ottenere indizi analizzando la composizione degli isotopi stabili in denti, capelli e ossa, nonché resti fossili di animali.

"Le composizioni isotopiche delle fonti alimentari sono incorporate nei tessuti del corpo e la componente chimica dei tessuti riflette direttamente la composizione chimica della loro assunzione di cibo", ha spiegato a Sincronizza, Wei.

In questo modo, la squadra prima ha analizzato il collagene osseo dei panda moderni –Esempi dal 1970 al 2000– e quello di altri mammiferi delle stesse montagne con diversi tipi di cibo.

Confrontando la composizione isotopica stabile di carbonio e azoto del panda moderno con quella di altri campioni di mammiferi, hanno osservato tre gruppi distinti: carnivori, erbivori e panda giganti. I panda erano chiaramente unici, a causa del loro consumo quasi esclusivo di bambù.

Infine, con questo quadro di riferimento isotopico, il team di Wei ha misurato gli isotopi del collagene osseo da dodici esemplari fossili di antichi panda, raccolti in sette siti archeologici nella Cina meridionale e sud-occidentale.

Gli antenati del panda gigante

Il confronto dei dati lo ha dimostrato i panda antichi e moderni sono isotopicamente distinti l'uno dall'altro, il che lo suggerisce ci sono differenze nelle loro abitudini alimentari. Inoltre, i ricercatori hanno trovato differenze tra due gruppi di esemplari di panda arcaici.

Secondo Wei, "Dopo un'attenta analisi, abbiamo concluso che i panda antichi avevano una dieta più complessa, il che supporta la nostra precedente ipotesi che hanno cambiato la loro dieta in due fasi: carnivora e onnivora in erbivora e, da questa, in una specializzata. bambù ".

Il risultato dello studio lo indica la specializzazione nella dieta del bambù non si è verificata fino all'Olocene, probabilmente perché la nicchia che questi animali occupavano è cambiata negli anni.

“Riteniamo che la dieta possa essersi evoluta a causa dei rapidi cambiamenti nell'ambiente e della competizione con altre specie. Successivamente, la mancanza di risorse alimentari aggiunta alla pressione umana ha portato a una specializzazione nella loro dieta ”, afferma Wei.

D'altra parte, anche i risultati lo hanno rivelato questo cambiamento nella dieta potrebbe essere dovuto a un cambiamento nell'habitat. "Il panda gigante non solo è stato in grado di adattarsi a un clima freddo e secco, ma è anche sopravvissuto in un ambiente caldo e umido nel sud della Cina dove abbiamo trovato i fossili", dice l'esperto, aggiungendo che "l'habitat del panda gigante storico potrebbe includere i margini della foresta, i raccordi e le terre aperte ”.

Attualmente l'area occupata da queste popolazioni è stata notevolmente ridotta.

Il piano degli esperti raccogliere e studiare più campioni di panda di epoche diverse negli ultimi 5.000 anni.

Con questo studio completo, sperano di migliorare la comprensione del meccanismo di adattamento dei panda giganti all'ambiente durante la loro storia evolutiva e di fornire una base scientifica per la conservazione e la gestione delle loro popolazioni in futuro.

Riferimento bibliografico:

Han et al. "Diet Evolution and Habitat Contraction of Giant Pandas via Stable Isotope Analysis", Current Biology, gennaio 2019, DOI: https://www.cell.com/current-biology/fulltext/S0960-9822(19)30004-1.
attraverso Sincronizza.
Immagine: Immagini Stock - Di Johannes Asslaber su Shutterstock

Dopo gli studi di Storia all'Università e dopo molte prove precedenti, è nato Red Historia, un progetto che è emerso come mezzo di divulgazione dove si possono trovare le notizie più importanti di archeologia, storia e scienze umane, oltre ad articoli di interesse, curiosità e molto altro. Insomma, un punto di incontro per tutti dove condividere informazioni e continuare ad apprendere.


Video: Didattica a distanza: Comprensione del testo


Commenti:

  1. Marzuq

    La tua opinione è la tua opinione

  2. Jeric

    Penso che tu commetta un errore. Scrivimi in PM, ne discuteremo.

  3. Sashura

    Penso che tu non abbia ragione. Mi offro di discuterne. Scrivimi in PM, ne parliamo.

  4. Stowe

    Bene ... e un tale giudizio è consentito. Anche se, penso che siano possibili altre opzioni, quindi non essere sconvolto.

  5. Dakota

    molto comodamente! consigliare



Scrivi un messaggio