Studiano la relazione tra l'uso di strumenti litici e le capacità cognitive

Studiano la relazione tra l'uso di strumenti litici e le capacità cognitive


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il gruppo di Paleoneurobiologia del Centro Nazionale di Ricerca sull'Evoluzione Umana (CENIEH), guidato da Emiliano Bruner, ha appena pubblicato, in collaborazione con il Museo dell'Evoluzione Umana di Burgos e la Società Sociografica di Valladolid, un nuovo articolo su archeologia cognitiva in cui la rapporto utensile a mano analizzando la geometria degli utensili, la presa della mano e la risposta elettrica della pelle (elettrodermografia).

L'articolo introduce il rapporti tra preistoria e neuroscienzee le relazioni tra memoria di lavoro e integrazione visuospaziale. In particolare, si concentra su come gli strumenti influenzano i nostri meccanismi cognitivi, alterando la percezione del corpo e dello spazio.

Modelli di manipolazione

Il strumenti preistorici sono fondamentali per interpretare le capacità cognitive della specie umana estinta. Lo studio della sua forma viene effettuato con modelli geometrici e spaziali, ed è integrato con lo studio dei loro schemi di manipolazione.

Il metodi elettrodermici registrano, tramite elettrodi, le variazioni dei livelli di attenzione durante l'interazione tra mano e utensili, rivelando differenze tra individui o tra differenti tipologie di strumenti.

Questi metodi sono spesso usati nel neuromarketing per quantificare le risposte emotive agli stimoli commerciali.

L'articolo è stato pubblicato in un volume dedicato ai processi di attenzione visuospaziale e memoria di lavoro, della serie Current Topics in Behavioral Neurosciences (Springer), ed è stato curato da Timothy Hodgson, professore di neuroscienze cognitive all'Università di Lincoln (Regno Unito), esperto di malattia di Parkinson.

Riferimento bibliografico:

Emiliano Bruner, Annapaola Fedato, María Silva-Gago, Rodrigo Alonso-Alcalde, Marcos Terradillos-Bernal, María Ángeles Fernández-Durantes, Elena Martín-Guerra. "Integrazione visuospaziale e interazione mano-strumento nell'archeologia cognitiva". Argomenti attuali in neuroscienze comportamentali.

Tramite Sync


Video: Materiali operativi per Potenziamento Cognitivo e degli Apprendimenti Scolastici


Commenti:

  1. Tushura

    Ha un analogo?

  2. Tremain

    Grazie. L'ho letto con interesse. Blog aggiunto ai preferiti =)

  3. Dozahn

    Ovviamente. Mi iscrivo a tutto quanto sopra. Discutiamo questo problema.

  4. Ararg

    Sembra lui.



Scrivi un messaggio