Knudson APD-101 - Storia

Knudson APD-101 - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Knudson

Milton Lox Knudson, nato il 20 ottobre 1923 a Ginevra, Ill., arruolato nella Marina il 1 luglio 1941. Mentre prestava servizio a Laffey (DD-459) nel Pacifico sudoccidentale si distinse il 15 settembre 1942 durante le operazioni di salvataggio dei sopravvissuti al silurato Wasp (CV-7). Con "coraggioso disprezzo" per la sua sicurezza personale, si tuffò oltre il lato della sua nave e nuotò per distanze considerevoli con le linee per salvare i marinai esausti della portaerei colpita, salvando così la vita di molti che altrimenti sarebbero morti. Durante l'eroica azione navale notturna al largo di Guadalcanal, il 13 novembre, il marinaio di prima classe Knudson è stato ucciso quando Laffey è stato affondato dai siluri giapponesi e dagli spari. È stato insignito postumo della Medaglia della Marina e del Corpo dei Marines per il suo valore.

(APD-101: dp. 1.390; 1. 306'; b. 37'; 12'7"; s. 24 k.; cpl. 204; a. 15", 6 40mm., 6 20mm., 2 dct. ; cl. Crosley)

Knudson (DE-591) è stata depositata il 23 dicembre 1943 da Bethlehem-Hingham Shipyards, Inc., Hingham, Mass.; varato il 5 febbraio 1944; sponsorizzato dalla signora Emmons R. Knudson; riclassificato APD_101 il 17 luglio; e commissionato il 25 novembre, il tenente Dudley C. Sharp al comando.

Dopo lo shakedown, Knudson partì da Norfolk il 18 gennaio 1945 per il Pacifico. A vapore via San Diego, il trasporto ad alta velocità è arrivato a Pearl Harbor il 9 febbraio per l'addestramento con le unità UDT. Con l'UDT 19 imbarcato, partì da Pearl il 28 febbraio, salpò via Eniwetok e arrivò a Ulithi il 12 marzo per prepararsi alle operazioni nel Ryukyus. Cancellando Ulithi il 21 marzo per le operazioni al largo di Kerama Retto, ha supportato l'UDT 19 durante le operazioni di ricognizione e demolizione su Kuba, Aka, Keise e Geruma Shima dal 25 marzo al 30 marzo. Mentre serviva come schermo antisommergibile il 26 marzo, fu attaccata da un bombardiere nemico. Le sue pistole schizzarono l'aereo dopo che due bombe l'avevano mancata da vicino a bordo. Il 1 aprile ha continuato le pattuglie ASW durante gli sbarchi anfibi a Hagushi, Okinawa. Durante le successive 2 settimane ha condotto pattuglie di screening al largo delle coste occidentali di Okinawa. Quindi salpò il 14 aprile per Guam scortando il Nevada (BB-36), arrivando il 19 aprile. Ha proseguito per Ulithi il 23 aprile, ha sbarcato l'UDT 19 il 25 e è partita il 5 maggio per Okinawa scortando Portland (CA-33). Raggiunta Okinawa l'8 maggio, riprese il servizio di sorveglianza e aiutò a respingere gli attacchi aerei nemici fino al 15 giugno, quando partì da Hagushi Anchorage per Leyte.

Arrivato il 18 giugno, Knudson ha operato nelle Filippine settentrionali fino al 4 luglio. Partì da Subic Bay come scorta per un convoglio LST diretto a Okinawa, raggiungendo Guam il 16 luglio. Dopo aver imbarcato l'UDT 19, salpò il 19 luglio per la costa occidentale via Eniwetok e Pearl Harbor, arrivando a San Diego il 5 agosto. Knudson ha imbarcato l'UDT 25 il 13 agosto, è partito il 16 agosto per l'Estremo Oriente ed è arrivato

Baia di Tokyo, Giappone, 4 settembre. Ha operato da Yokosuka fino al 20 settembre, quando è tornata negli Stati Uniti, arrivando a San Diego l'11 ottobre. Continuò il suo servizio nel Pacifico dal 30 ottobre al 12 maggio 1946, trasportando uomini e rifornimenti alle basi di Marshalls Marianas, Admiralties e Filippine. Partendo dalla baia di Manila il 20 aprile con imbarcati i veterani costretti a casa, arrivò a San Pedro il 12 maggio. Knudson dismesso il 4 novembre ed è entrato nel gruppo di San Diego, Pacific Reserve Fleet, 15 novembre.

Knudson rimesso in servizio il 6 agosto 1953, il tenente Comdr. J. F. Roohan, Jr., al comando. Dopo lo shakedown e la conversione in un'ammiraglia APD, partì da San Diego il 3 maggio 1954 per il Pacifico occidentale. Arrivata a Yokosuka il 23 maggio, ha condotto esercizi anfibi al largo del Giappone, della Corea del Sud e di Okinawa. Cancellata la baia di Tokyo il 13 agosto, salpò per la costa vietnamita, dove
arrivato Haiphong, Vietnam del Nord, 22 agosto. Come nave ammiraglia del Comandante, Embarkation Group, partecipò all'operazione "Passage to Freedom", attraverso la quale la Marina evacuò quasi 300.000 vietnamiti dal nord al sud del Vietnam. Dal 22 agosto al 19 settembre, ha operato da Haiphong durante il carico di rifugiati, merci e attrezzature militari da parte delle navi della Marina. Poi ha navigato a Saigon, nel Vietnam del Sud, arrivando il 22 settembre. Proseguendo per Subic Bay il 2 ottobre, è tornata a Yokosuka via Hong Kong il 1 novembre. E il 7 novembre salpò per gli Stati Uniti, arrivando a San Diego il 23 novembre.

Knudson operò da San Diego e Long Beach sostenendo l'addestramento anfibio durante il 1955 e l'inizio del 1956. Partendo da Long Beach il 24 marzo 1956, attraversò Pearl Harbor fino a Eniwetok, dove arrivò il 10 aprile. Fino al ritorno a Pearl il 23 luglio, ha sostenuto i test nucleari nelle Isole Marshall. Tornò a Long Beach il 6 agosto e riprese le operazioni di addestramento anfibio, UDT e ASW. Dopo essere salpata per San Francisco il 27 settembre, la Knudson si ritirò il 2 gennaio 1958 e si unì allo Stockton Group, Pacific Reserve Meet, per poi trasferirsi al Texas Group, dove rimane.

Knudson ha ricevuto una stella di battaglia per il servizio nella seconda guerra mondiale.


Locomotive Morrison-Knudsen

La Morrison-Knudsen Corporation non era normalmente associata all'industria ferroviaria.  Per anni la società, con sede in Idaho, si era occupata di costruzioni e ingegneria dove ha fatto fortuna dopo essere stata costituita all'inizio del XX secolo.  Solo all'inizio degli anni '70 MK iniziò a ricostruire locomotive attraverso una nuova filiale e negli anni divenne più nota per la qualità del suo lavoro, superando centinaia di prodotti Electro-Motive e quelli di altri costruttori, che sfoggiavano persino uno schema di verniciatura personalizzato.  Durante la fine degli anni '80, sotto la direzione di un ambizioso CEO, MK iniziò a espandersi nel mercato del trasporto su rotaia leggera/pendolare con la speranza di produrre autovetture e persino locomotive destinate al servizio merci.& #xa0 

Tuttavia, questi sforzi sono andati in pezzi, con il risultato che l'amministratore delegato è stato estromesso, la società è fallita e alla fine è stata sciolta dopo essere stata acquisita da un'altra società. le ferrovie e le organizzazioni si sono rivolte a estendendo la vita di servizio di unità che altrimenti sarebbero state demolite.

Tre unità Wabash Valley, GP7u #4301 e #4302 insieme a SW1 #1802 sono viste qui posate nel cortile di Decatur, Illinois, il 3 gennaio 1981. Tutte e tre indossano la prima livrea di M-K. Foto di Doug Kroll.

Per gran parte del suo tempo come azienda operativa, il nome Morrison-Knudsen ha descritto un'azienda nel campo dell'ingegneria civile e delle costruzioni.  È iniziata come una collaborazione tra Harry Morrison e Morris Knudsen nel 1905, entrambi con anni di esperienza nel settore industria edile.  Il loro primo contratto non ha generato molto reddito, ma man mano che miglioravano lentamente il loro mestiere, presto la loro azienda fu coinvolta in numerosi progetti come dighe (in particolare la diga di Hoover), progetti militari durante la seconda guerra mondiale, strade e persino nuove linee ferroviarie.  Morrison-Knudsen è entrato nel campo dell'ingegneria quando ha costituito la International Engineering Company, Inc. dopo il 1950 per aiutare nel completamento di progetti di lavori pubblici al di fuori degli Stati Uniti.

Più lettura.

Quando William H. McMurren divenne presidente e amministratore delegato di MK nel 1970, l'azienda entrò finalmente nel settore ferroviario, aprendo la filiale del Rail Systems Group (RSG) a Boise, Idaho nel 1972. Sotto la direzione di McMurren, Morrison-Knudsen vide una crescita significativa dove si è ramificata in molti altri campi come quello minerario, immobiliare, manifatturiero e navale.  La sua divisione RSG ha lavorato tranquillamente negli anni '70 e '80 ricostruendo locomotive per un servizio prolungato, per lo più attenendosi ad apparecchiature Electro-Motive come prima e modelli General Purpose di seconda generazione.  Durante questo periodo Morrison-Knudsen è anche entrato brevemente nel settore ferroviario, gestendo la Wabash Valley Railroad da � fino al 1981.

Morrison-Knudsen ha ricostruito tutto, da Alco ai primi prodotti EMD. Ecco Detroit & Mackinac RS-3u #974 a Bay City, Michigan il 9 settembre 1979. L'unità ha iniziato la sua carriera come Boston & Maine RS3 #1512 nell'ottobre 1954 M-K l'ha elencata come modello TE56-4A. Foto di Doug Kroll.

La WV utilizzava MK Geep ricostruiti e gestiva una ex filiale della Pennsylvania Railroad tra Decatur e Paris, Illinois. .  Durante i suoi anni di ricostruzione delle locomotive, RSG si è guadagnata una certa reputazione per la qualità del suo lavoro, superando di tutto, dalle GP7, GP40 e U30B alle SD40, SD40-2, SD45 e C30-7 (anche alcune Alcos sono stati ricostruiti) che potevano essere visti in tutto il paese.  Si poteva facilmente distinguere la loro attrezzatura, che presentava un esclusivo schema di verniciatura giallo e nero con un grande "MK" stilizzato sul lungo cofano e un ampio gessato che lo accompagnava (in seguito , la livrea è stata cambiata in un blu intenso con un gessato dorato e la scritta "Morrison-Kudsen" sul cofano).

Uno dei C425 ricostruiti di Morrison-Knudsen, #6101 (ex-PRR # 2423), è visto qui negli ex negozi Erie di Hornell, New York, il 28 agosto 1987. Foto di Arnold Morscher.

MK ha anche aggiunto la propria targa del costruttore a ogni locomotiva completata a Boise, che presentava il classico logo "MKC" dell'azienda.  Dopo il 1988 l'azienda era guidata da William J. Agee, che ha avuto la sua parte di successi nel mondo degli affari, ma anche una serie di fallimenti spettacolari.  Tra gli altri sforzi, Agee sentiva che il futuro di MK risiedeva nell'industria ferroviaria, espandendo la sua divisione di ricostruzione delle locomotive nella produzione su vasta scala di nuovi modelli.  Inoltre, credeva che gli Stati Uniti erano destinati a una rinascita del trasporto ferroviario di passeggeri.  A tal fine ha interpretato correttamente il mercato poiché il trasporto su rotaia leggera e pendolari ha iniziato a crescere tra la fine degli anni '80 e gli anni '90.  Per cogliere questa opportunità il il nuovo CEO voleva che Morrison-Knudsen installasse un impianto di produzione di vagoni ferroviari utilizzando il vecchio stabilimento di vagoni merci Pullman nell'estremo lato sud di Chicago sulla 130th Street.

La nuova operazione fornirebbe la Metra locale e altri servizi ferroviari per pendolari in tutto il paese con nuove auto. Oltre a questa impresa, MK ha vinto contratti per una serie di progetti LRT come (tra gli altri) il Bay Area Rapid Transit in California, Il sistema della metropolitana di Washington DC e un nuovo servizio che collega Honolulu, Hawaii. Nel 1992 MK annunciò che sarebbe entrata anche nel mercato della produzione di locomotive tramite la nuova filiale MK Rail Corporation che utilizzava motori Caterpillar per alimentare un mostruoso modello da 5.000 cavalli noto come l'MK5000C.  Sembra che le cose non potrebbero andare meglio per Morrison-Knudsen poiché Agee sembrava avere l'azienda su una strada solida e di successo verso il futuro.  Nel numero di ottobre 1992 di Treni਍on Phillips ha scritto una storia di copertina di quattro pagine sul crescente successo di M-K nell'industria ferroviaria, "La grande scommessa di Morrison-Knudsen: Bill Agee è destinato alla grandezza della ferrovia o è solo un fuoco di paglia?"  Per una storia piùꃞttagliata di Morrison-Knudsen per favore਌licca qui.

New Mexico Rail Runner MP36 #103 è visto qui a Los Lunas, New Mexico. La locomotiva è un prodotto di Motive Power, il successore di M-K. Foto di Doug Kroll.

Sfortunatamente, il titolo di questo pezzo si è rivelato un presagio imminente poiché Agee e MK erano davvero solo un fuoco di paglia.  La società si è estesa troppo, troppo rapidamente e non aveva l'infrastruttura in atto per completare il contratti per i veicoli ferroviari.  Inoltre, molti dei suoi contratti LRT e ferroviari ad alta velocità sono scomparsi quando i finanziamenti pubblici per i progetti sono saltati.  Nel 1994 Morrison-Knudsen ha annunciato di aver perso più di 300 milioni di dollari per l'anno e con i creditori che minacciavano di interrompere i finanziamenti Agee è stata estromessa nel febbraio del 1995.  Dopo essere entrata in bancarotta ed essere stata acquisita dal Washington Construction Group, Inc., l'ex divisione MK Rail è stata scorporata come società separata nota come MotivePower Industries Corporation .  Oggi, lo stabilimento di Boise opera ancora nel settore ferroviario, noto come MotivePower, Inc. e si concentra principalmente sulla produzione di commutatori a basse emissioni e nuove locomotive per pendolari. 


Knudson APD-101 - Storia

Gran parte dei dati storici presentati sul sito non sarebbero stati possibili senza l'assistenza della nota storica di DE Anne McCarthy. Anne si è dedicata a preservare la storia del Destroyer Escort e a pubblicare informazioni storicamente corrette. Era una frequente collaboratrice di DESANews. Ha usato molte risorse e le sue informazioni sono state incrociate. Sono stati condotti oltre 35 anni di ricerca per raccogliere queste informazioni approfondite e aggiornate. DESA piange l'improvvisa perdita di Anne il 16 novembre 2006.

Pat Perrella, curatore volontario della USS SLATER DE 766, ha contribuito a questo sito con molte informazioni storiche e fotografie. La sua ricerca è in corso e sarà presentata su questo sito e su DESANews.

Pat lavora a stretto contatto con il webmaster DESA ed è da lodare per la sua dedizione nel preservare la memoria del cacciatorpediniere di scorta.

Le informazioni fornite da questi ricercatori sono corrette per quanto a conoscenza del webmaster. Sono consapevole che ci sono informazioni su Internet che differiscono dalle informazioni del ricercatore. Le correzioni sono benvenute nel tentativo di presentare le informazioni più accurate disponibili. Le correzioni devono essere inviate al webmaster insieme alla documentazione completa della risorsa per le informazioni.


Il tuo webmaster ha inviato una richiesta di aiuto e i membri DESA hanno risposto nel loro solito modo premuroso e dedicato. I seguenti membri si sono offerti volontari per trascrivere documenti per questo sito web e il loro lavoro è in corso.

Dobbiamo loro un meritato ringraziamento per aver contribuito a mantenere vivi i ricordi. Molto bene!

Michael Langone - USS Tinsman DE 589

Anne McCarthy - DE Storica (1933-2006)

Jim Mitchell - USS Roche DE 197

James Moore - EM2/c USS Kirkpatrick DER 318 e USS Van Voorhis DE
1028. DER 318 dicembre 1958 - giugno 1960, DE 1028 giugno 1960 - aprile 1962

Pat Perrella - moglie di Frank Edward Perrella S1/C USNR, USS Thomas J. Gary
DE-326 novembre 1945 - agosto 1946

Tony Polozzolo - USS Whitman DE 24

Robert Regan - RM2/c USS Neal A. Scott DE 769, Plankowner, luglio 1944-46

Wayne Reynolds - USS Knudson (DE 591) APD 101

Harold Roth - GM2/c USS Tomich DE 242, Plankowner, luglio 1943 - gennaio 1946


Storia del servizio

Primo periodo in commissione, 1944-1946

Seconda guerra mondiale

Dopo lo shakedown, Knudson partì da Norfolk, in Virginia, il 18 gennaio 1945 per il servizio della seconda guerra mondiale nel Pacifico. Navigando a vapore via San Diego, in California, arrivò a Pearl Harbor, nel territorio delle Hawaii, il 9 febbraio 1945 per l'addestramento con le unità della squadra di demolizione subacquea. Con l'Underwater Demolition Team 19 imbarcato, partì da Pearl Harbor il 28 febbraio 1945, si fermò a Eniwetok e arrivò all'atollo di Ulithi il 12 marzo 1945 per prepararsi alle operazioni nelle isole Ryukyu.

Cancellazione dell'atollo di Ulithi il 21 marzo 1945 per operazioni al largo di Kerama Retto, Knudson supportato Underwater Demolition Team 19 durante le operazioni di ricognizione e demolizione su Kuba Shima, Aka Shima, Keise Shima e Geruma Shima dal 25 marzo 1945 al 30 marzo 1945. Mentre serviva come schermo antisommergibile il 26 marzo 1945, fu attaccata da un bombardiere giapponese. Le sue pistole hanno abbattuto l'aereo dopo che due bombe l'avevano mancata vicino a bordo.

Il 1° aprile 1945, giorno in cui avvennero i primi sbarchi anfibi su Okinawa, Knudson continue pattuglie di guerra antisommergibile durante gli sbarchi anfibi a Hagushi, Okinawa. Durante le due settimane successive ha condotto pattuglie di screening al largo delle coste occidentali di Okinawa a sostegno della campagna di Okinawa.

Knudson lasciò le acque di Okinawa il 14 aprile 1945, scortando la corazzata USS Nevada (BB-36) a Guam, arrivando lì il 19 aprile 1945. Quindi procedette all'atollo di Ulithi il 23 aprile 1945, sbarcò la squadra di demolizione subacquea 19 il 25 aprile 1945 e partì da Ulithi il 5 maggio 1945 per Okinawa scortando l'incrociatore pesante USS Portland (CA-33).

Raggiunta Okinawa l'8 maggio 1945, riprese il servizio di sorveglianza e contribuì a respingere gli attacchi aerei giapponesi fino al 15 giugno 1945, quando partì da Hagushi Anchorage per Leyte nelle Filippine.

Arrivato a Leyte il 18 giugno 1945, Knudson operò nelle Filippine settentrionali fino al 4 luglio 1945. Partì dalla baia di Subic, Luzon, come scorta per un convoglio di navi da sbarco di carri armati (LST) diretto a Okinawa, raggiungendo Guam il 16 luglio 1945. Dopo aver imbarcato la squadra di demolizione subacquea 19, partì da Guam il 19 luglio 1945 e fece scalo a Eniwetok e Pearl Harbor prima di procedere verso la costa occidentale degli Stati Uniti, arrivando a San Diego il 5 agosto 1945. Knudson imbarcato Underwater Demolition Team 25 il 13 agosto 1945. La seconda guerra mondiale si concluse con la resa del Giappone il giorno successivo, 14 agosto 1945, che era il 15 agosto 1945 attraverso la linea internazionale della data nell'Asia orientale.

Dopoguerra

Knudson partì da San Diego il 16 agosto 1945 per l'Estremo Oriente e arrivò a Tokyo Bay, in Giappone, il 4 settembre 1945. Operò da Yokosuka, in Giappone, fino al 20 settembre 1945, quando tornò negli Stati Uniti, arrivando a San Diego l'11 ottobre 1945.

Knudson continuò il suo servizio nel Pacifico dal 30 ottobre 1945 al 12 maggio 1946, trasportando uomini e rifornimenti alle basi nelle Isole Marshall, Isole Marianne, Isole dell'Ammiragliato e Filippine.

Partendo dalla baia di Manila, Luzon, il 20 aprile 1946 con i veterani costretti a casa imbarcati, Knudson arrivò a San Pedro, in California, il 12 maggio 1946. Fu dismessa il 4 novembre 1946 ed entrò nel San Diego Group, Pacific Reserve Fleet, il 15 novembre 1946.

Secondo periodo in commissione, 1953-1958

Knudson rimesso in servizio il 6 agosto 1953 con il tenente comandante J. F. Roohan, Jr., al comando. Dopo lo shakedown e la conversione in un'ammiraglia del trasporto ad alta velocità, partì da San Diego il 3 maggio 1954 per il Pacifico occidentale. Arrivata a Yokosuka, in Giappone, il 23 maggio 1954, condusse esercizi anfibi al largo del Giappone, della Corea del Sud e di Okinawa.

Dopo aver superato la baia di Tokyo il 13 agosto 1954, fece rotta per la costa vietnamita, dove arrivò ad Haiphong, nel Vietnam del Nord, il 22 agosto 1954. Come nave ammiraglia del Commander, Embarkation Group, partecipò all'operazione Passage to Freedom, attraverso la quale il La Marina degli Stati Uniti ha evacuato quasi 300.000 vietnamiti dal Vietnam del Nord al Vietnam del Sud. Dal 22 agosto 1954 al 19 settembre 1954, ha operato da Haiphong durante il carico di rifugiati, merci e attrezzature militari da parte delle navi della Marina degli Stati Uniti. Quindi salpò per Saigon, nel Vietnam del Sud, arrivando il 22 settembre 1954.

Proseguendo per Subic Bay nelle Filippine il 2 ottobre 1954, si fermò a Hong Kong prima di tornare a Yokosuka il 1 novembre 1954. Il 7 novembre 1954 partì da Yokosuka per gli Stati Uniti, arrivando a San Diego il 23 novembre 1954.

Knudson operato da San Diego e Long Beach, California, sostenendo l'addestramento anfibio durante il 1955 e l'inizio del 1956.

Partenza da Long Beach il 24 marzo 1956, Knudson ha navigato via Pearl Harbor a Eniwetok, dove è arrivata il 10 aprile 1956. Ha sostenuto i test nucleari nelle Isole Marshall prima di tornare a Pearl Harbor il 23 luglio 1956. È tornata a Long Beach il 6 agosto 1956 e ha ripreso la squadra anfibia di demolizione subacquea, e operazioni di addestramento alla guerra antisommergibile. Si trasferì poi a San Francisco, in California, il 27 settembre 1956.


Knudson APD-101 - Storia

Questo telaio porta targa USS Knudson APD-101 è orgogliosamente prodotto negli Stati Uniti presso le nostre strutture a Scottsboro, in Alabama. Ciascuno dei nostri telai MilitaryBest U.S. Navy presenta strisce superiori e inferiori in alluminio rivestito in poliestere che vengono stampate utilizzando la sublimazione che conferisce a queste cornici militari per automobili di qualità una bella finitura lucida.

Si prega di controllare le normative statali e locali per la compatibilità di questi telai Navy per l'uso sul proprio veicolo.

Una percentuale della vendita di ogni articolo MilitaryBest viene inoltrata ai dipartimenti di licenza di ogni rispettivo ramo di servizio a sostegno del programma MWR (Morale, Welfare e Recreation). Questi pagamenti vengono effettuati da ALL4U LLC o dal grossista da cui ha avuto origine l'articolo. Il nostro team ti ringrazia per il tuo servizio e il tuo supporto a questi programmi.

POTREBBE PIACERTI ANCHE


Informazioni su KNUDSEN

KNUDSEN, si trova in Canada e progetta e costruisce ecoscandagli per la maggior parte della sua esistenza. A partire dalla fine degli anni '80 con il 320A, progettato per rilievi in ​​elicottero nell'alto Artico, e proseguendo con il 320M, 320B e loro derivati, gli ecoscandagli KNUDSEN sono ora utilizzati in più di 70 paesi in tutto il mondo. Conosciuti per il loro uso pionieristico della tecnologia di elaborazione del segnale digitale (DSP), gli ecoscandagli KNUDSEN sono utilizzati in un'ampia gamma di applicazioni, dal rilevamento idrografico di acque poco profonde alla ricerca scientifica in profondità oceanica.

I nostri punti di forza

Un punto di forza chiave di KNUDSEN è l'alleanza complementare dei partner Donald Knudsen, presidente, e Judith Knudsen, V.P. Operazioni/Marketing: entrambi comprendono l'importanza dell'innovazione del prodotto e della soddisfazione del cliente. Il presidente Donald Knudsen è la forza trainante del team tecnico dell'azienda. Don ha acquisito le prime esperienze sul campo come ingegnere senior presso il Canada Centre for Remote Sensing, dove è stato coinvolto nello sviluppo di una varietà di sistemi per il telerilevamento aereo. In precedenza, ha lavorato presso il Canadian Hydrographic Service, dove ha imparato a conoscere il sonar, l'elaborazione del segnale e la tecnologia di rilevamento. Come osserva Judith, "In questo settore non c'è alcun sostituto per l'esperienza sul campo".

Donald Knudsen è stato anche riconosciuto per il suo lavoro nel campo della tecnologia di beamforming digitale, per il quale ha ricevuto il più alto riconoscimento canadese per l'innovazione, il Manning Foundation Award of Distinction. Il suo DAISY (Digital Acoustic Imaging System) è stato il primo sonar al mondo ad alta risoluzione, banda larga e focalizzato dinamicamente. Questa tecnologia è stata successivamente concessa in licenza a un importante appaltatore della difesa.

Anticipare le esigenze del mercato è qualcosa che KNUDSEN fa da molto tempo. Judith ricorda: “Quando KNUDSEN è arrivata sulla scena di un mercato di sondaggi consolidato con una concorrenza radicata, abbiamo immediatamente riconosciuto che avremmo dovuto offrire qualcosa di nuovo, e quella era la tecnologia. Quindi, siamo diventati uno dei primi pionieri della tecnologia DSP e questo ci ha dato un vantaggio chiave in un mercato in cui la maggior parte della concorrenza era ancora basata sull'hardware analogico. Abbiamo deciso che i nostri clienti avrebbero preferito acquistare da un leader innovativo nel settore".

Un po' di dove siamo.

KNUDSEN si trova nella storica Perth, in Ontario, vicino a Ottawa, la capitale del Canada, e anche ai numerosi laghi e fiumi vicini che fungono da siti di test e di formazione per i clienti dell'azienda. Costituita nel 1981 dal team di marito e moglie di Donald e Judith Knudsen, l'azienda è cresciuta costantemente nel corso degli anni da un'impresa di ricerca e sviluppo guidata dall'ingegneria a leader di mercato, esportando oltre il 90% della sua produzione, con oltre 400 installazioni in tutto il mondo.

KNUDSEN ha stabilito il riconoscimento mondiale per la sua varietà di prodotti flessibili progettati per soddisfare un requisito di base comune dell'utente finale per misurare con precisione la profondità dell'acqua da sotto numerose piattaforme galleggianti (comprese piccole imbarcazioni, grandi navi oceaniche, navi di flotta e pattuglia, di superficie e subacquee veicoli telecomandati e autonomi (ROV/AUV), e recentemente anche sottomarini) sul fondo del mare. I requisiti per queste informazioni accurate sulla profondità sono condivisi da una moltitudine di requisiti dell'utente finale, tra cui indagine idrografica e mappatura, indagine pre/post dragaggio, navigazione navale, ricerca oceanografica e profilazione del sottofondo degli strati di sedimenti del fondo marino.

Politica della qualità

"Knudsen Engineering Limited sarà vista come un leader tecnologico nell'equipaggiamento marittimo acustico con la missione di soddisfare tutti i requisiti legali applicabili e del cliente. Attraverso un'analisi continua e il miglioramento continuo del nostro sistema di gestione della qualità, Knudsen Engineering Limited si adopererà per fissare obiettivi e obiettivi finalizzata a migliorare la soddisfazione del cliente."


Dosi per confezione: circa 4, 1/2 tazza (118 g)

Calorie: 2,000 2,500
Totalmente grasso Meno di 65 g 80 g
Grassi saturi Meno di 20 g 25 g
Colesterolo Meno di 300mg 300mg
Sodio Meno di 2.400 mg 2.400 mg
Carboidrati totali 300 grammi 375 g
Fibra alimentare 25 g 30 g

*Le informazioni nutrizionali sono stimate in base agli ingredienti e alle istruzioni di cottura descritte in ciascuna ricetta e sono destinate a essere utilizzate solo a scopo informativo. Si prega di notare che i dettagli nutrizionali possono variare in base ai metodi di preparazione, all'origine e alla freschezza degli ingredienti utilizzati.


Che cosa Knudsen i registri di famiglia troverai?

Ci sono 32.000 documenti di censimento disponibili per il cognome Knudsen. Come una finestra sulla loro vita quotidiana, i documenti del censimento di Knudsen possono dirti dove e come lavoravano i tuoi antenati, il loro livello di istruzione, lo stato di veterano e altro ancora.

Ci sono 37.000 documenti di immigrazione disponibili per il cognome Knudsen. Gli elenchi dei passeggeri sono il tuo biglietto per sapere quando i tuoi antenati sono arrivati ​​negli Stati Uniti e come hanno effettuato il viaggio, dal nome della nave ai porti di arrivo e partenza.

Ci sono 7.000 documenti militari disponibili per il cognome Knudsen. Per i veterani tra i tuoi antenati Knudsen, le raccolte militari forniscono approfondimenti su dove e quando hanno prestato servizio e persino descrizioni fisiche.

Ci sono 32.000 documenti di censimento disponibili per il cognome Knudsen. Come una finestra sulla loro vita quotidiana, i documenti del censimento di Knudsen possono dirti dove e come lavoravano i tuoi antenati, il loro livello di istruzione, lo stato di veterano e altro ancora.

Ci sono 37.000 documenti di immigrazione disponibili per il cognome Knudsen. Gli elenchi dei passeggeri sono il tuo biglietto per sapere quando i tuoi antenati sono arrivati ​​negli Stati Uniti e come hanno effettuato il viaggio, dal nome della nave ai porti di arrivo e partenza.

Ci sono 7.000 documenti militari disponibili per il cognome Knudsen. Per i veterani tra i tuoi antenati Knudsen, le raccolte militari forniscono approfondimenti su dove e quando hanno prestato servizio e persino descrizioni fisiche.


Alfred G. Knudson Jr., MD, PhD

Alfred G. Knudson, Jr., MD, PhD Genetista e medico, il Dr. Knudson (9 agosto 1922 – 10 luglio 2016) è stato riconosciuto a livello internazionale per la sua teoria "two-hit" sulla causa del cancro, che ha spiegato la relazione tra le forme ereditarie e non ereditarie di un cancro e ha predetto l'esistenza di geni oncosoppressori che possono sopprimere la crescita delle cellule tumorali. Questa teoria ora confermata ha avanzato la comprensione degli errori nel programma genetico che trasformano le cellule normali in cellule cancerose.

Premi illustri

Premi e riconoscimenti

2013
Inaugurale Fellow dell'Accademia AACR

2011
Membro Onorario, AACR

2005
28a edizione del Bristol-Myers Squibb Freedom to Discover™ Award per i migliori risultati nella ricerca sul cancro Premio alla carriera dell'Associazione americana per la ricerca sul cancro

2005
28a edizione del Bristol-Myers Squibb Freedom to Discover™ Award per i migliori risultati nella ricerca sul cancro Premio alla carriera dell'Associazione americana per la ricerca sul cancro

2004
Gli editori di Geni, cromosomi e amp Cancer ha dedicato un intero numero del loro diario ad Alfred G. Knudson. È la prima volta che un numero della rivista è dedicato al lavoro di un singolo individuo.
11° destinatario del Reimann Honor Award del Fox Chase Cancer Center
Ospite d'onore: XI Congresso Internazionale di Oncologia Oculare, Hyderabad, India

2002
Quattordicesima edizione del Wick R. Williams Memorial Award annuale del Fox Chase Cancer Center.
Premio speciale dell'American Society of Clinical Oncology 2002 e cattedra di oncologia pediatrica

2000
Lila Gruber Memorial Cancer Research Award, l'American Academy of Dermatology

1999
Distinguished Career Award dell'American Society of Hematology/Oncology
Premio John Scott dalla città di Filadelfia

1998
Premio Albert Lasker per la ricerca medica clinica

1997
Premio Internazionale Fondazione Gairdner, Premio Canada Karnofsky Memorial Lecture, Società Americana di Oncologia Clinica

1996
Premio Fondazione Robert J. e Claire Pasarow Premio Durham City of Medicine

1995
Premio M. D. Anderson Cancer Center Bertner Premio Fondazione Charles Rodolphe Brupbacher, Svizzera

1990
Founders' Award of the Chemical Industry Institute for Toxicology Janeway Medal Memorial Sloan-Kettering Cancer Center dell'American Radium Society Katharine Berkan Judd Award

1989
Medaglia d'onore del 1989 dell'American Cancer Society

1988
Premio Charles S. Mott della General Motors Cancer Research Foundation

Tra i molti riconoscimenti professionali di Knudson, ha ricevuto il Premio Kyoto 2004, considerato tra i premi più importanti al mondo alla carriera. Ha anche vinto l'Albert Lasker Award del 1998 per la ricerca medica clinica, uno dei sette Lasker Awards presentati quell'anno. Considerati i "Nobel d'America", i Lasker Awards si collocano tra i più alti riconoscimenti per carriere di lavoro illustre a causa del processo estremamente rigoroso di nomina e selezione condotto da una giuria dei migliori scienziati del mondo.

Nel 1999, Knudson ha ricevuto il Distinguished Career Award dell'American Society of Hematology/Oncology e il John Scott Award internazionale dalla City of Philadelphia. Nel 2000, l'American Academy of Dermatology gli ha conferito il Lila Gruber Memorial Cancer Research Award per i ricercatori i cui contributi a vita sono stati eccezionali per importanza e distinzione.

Nel settembre 2002, Knudson ha ricevuto il 14° Wick R. Williams Memorial Award annuale del Fox Chase Cancer Center. L'American Society of Clinical Oncology lo ha anche onorato con il suo Premio Speciale 2002 sotto forma di una Pediatric Oncology Lectureship che riconosce gli individui che sono esperti in oncologia pediatrica.

Inoltre, Knudson ha ricevuto nel 1988 il Charles S. Mott Prize della General Motors Cancer Research Foundation, la Medal of Honor del 1989 dell'American Cancer Society, il Founders' Award del 1990 del Chemical Industry Institute for Toxicology, la Janeway Medal Memorial Sloan del 1990 dell'American Radium Society. Premio Katharine Berkan Judd del 1990 del Kettering Cancer Center Premio William Allan Memorial 1991 della Società americana di genetica umana Premio Bertner del 1995 del MD Anderson Cancer Center Premio della Fondazione Charles Rodolphe Brupbacher della Svizzera 1995 Premio della Fondazione Robert J. e Claire Pasarow 1996 Premio della città di Durham 1996 Medicine Award 1997 Gairdner Foundation International Award del Canada e 1997 Karnofsky Memorial Lecture Award dell'American Society of Clinical Oncology.

Il background e l'istruzione di Knudson

Nato a Los Angeles nel 1922, Knudson ha conseguito la laurea al California Institute of Technology nel 1944, il dottorato in medicina alla Columbia University nel 1947 e il dottorato di ricerca presso il California Institute of Technology nel 1956. Ha tenuto una borsa di studio Guggenheim dal 1953 al 1954.

Knudson è arrivato a Fox Chase dalla Graduate School of Biomedical Sciences dell'Università del Texas, dove era preside, e dall'MD Anderson Hospital and Tumor Institute di Houston, in Texas, dove si è specializzato in pediatria e biologia. In precedenza, è stato decano associato per le scienze di base presso la State University di New York a Stony Brook dal 1966 al 1969. Ha iniziato la sua affiliazione con Fox Chase nel 1970 come membro del suo comitato consultivo scientifico prima di entrare a far parte dello staff del Centro nel 1976.

Knudson e sua moglie, Anna T. Meadows, MD, oncologa pediatrica al Children's Hospital di Philadelphia, hanno collaborato allo studio della genetica del cancro infantile.

Momenti salienti della carriera

Il Dr. Knudson è diventato membro onorario dell'American Association for Cancer Research (AACR) nel 2011 e membro inaugurale dell'AACR Academy nel marzo 2013.

In onore dei suoi contributi alla scienza biomedica, Knudson è stato eletto alla National Academy of Sciences ed è stato nominato Fox Chase Distinguished Scientist e consigliere senior del presidente nel 1992. È stato determinante come leader del programma di oncologia molecolare di Fox Chase dal 1989. al 1999. In precedenza, Knudson è stato direttore dell'Istituto per la ricerca sul cancro di Fox Chase dal 1976 al 1982, presidente del Centro dal 1980 al 1982 e direttore scientifico dal 1982 al 1983.

Nel 1995, Knudson è stato nominato consigliere speciale del Dr. Richard Klausner, allora direttore del National Cancer Institute. While continuing his work at Fox Chase, Knudson also worked closely with Dr. Joseph Fraumeni in NCI's Division of Cancer Epidemiology and Genetics. Knudson served as acting director of its human genetics program until September 1999, when he returned to Fox Chase full-time.


Chrysler&aposs secret contributions to the A-bomb 

The atomic bomb, code-named &aposLittle Boy,&apos as it is hoisted into the bomb bay of the Enola Gay.

Pedestrians moving past 1525 Woodward Avenue in Detroit in 1943 might have noticed something odd about the place𠅊n inordinate amount of security surrounding the first floor of an abandoned department store. In fact, something very curious was going on inside. Chrysler engineers had set up offices for something called Project X-100, and FBI agents were patrolling the premises, as the work was so top secret, none of the engineers working on the project had any knowledge of what it was all about.

Only the top executives at Chrysler knew that the company was helping to build the atomic bomb.

“To laymen, the thing [the Manhattan Project] sounded almost incredibly fantastic,” according to Chrysler’s 1947 official history of its bomb work, entitled Secret. 𠇋ut if the United States Government thought it practicable, this, [Chrysler CEO] Mr. Keller said, was all that the Corporation needed to know.”

At this laboratory on Woodward Avenue, Chrysler engineers designed diffusers𠅌ylindrical metal containers—that would not corrode during the process of separating fissile uranium-235 from uranium-238, at the Army’s secret Oak Ridge atomic plant in Tennessee. By 1944, thousands of workers at Chrysler’s Lynch Road factory were at work building 3,500 of these diffusers. According to the Atomic Heritage Foundation, these diffusers were so well-designed, they were not only instrumental in building the Little Boy bomb used on Hiroshima, they remained in use until the 1980s.


Guarda il video: Pertamina Video APD mpg


Commenti:

  1. Meldrik

    Questa situazione mi è familiare. È pronto ad aiutare.

  2. Waren

    Hai torto. Sono sicuro. Scrivimi in PM, parliamo.

  3. Billy

    Ritengo che ti sbagli. Discutiamolo.

  4. Iden

    A volte accadono cose peggiori



Scrivi un messaggio