19 febbraio 1941

19 febbraio 1941



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

19 febbraio 1941

Febbraio

1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
> marzo

Lontano est

L'ottava divisione australiana rafforza la guarnigione di Singapore



Bombardamento di Darwin

Il Bombardamento di Darwin, noto anche come Battaglia di Darwin, [4] il 19 febbraio 1942 fu il più grande attacco singolo mai sferrato da una potenza straniera all'Australia. Quel giorno, 242 aerei giapponesi, in due raid separati, attaccarono la città, le navi nel porto di Darwin e i due aeroporti della città nel tentativo di impedire agli Alleati di usarli come basi per contestare l'invasione di Timor e Giava durante la seconda guerra mondiale. .

Darwin è stato leggermente difeso rispetto alle dimensioni dell'attacco, e i giapponesi hanno inflitto pesanti perdite alle forze alleate a basso costo per se stessi. Anche le aree urbane di Darwin hanno subito alcuni danni dalle incursioni e ci sono state diverse vittime civili. Più della metà della popolazione civile di Darwin ha lasciato l'area in modo permanente, prima o subito dopo l'attacco. [5] [6]

I due raid aerei giapponesi furono il primo e il più grande di oltre 100 raid aerei contro l'Australia durante il 1942-1943.


FDR ordina ai giapponesi americani di entrare nei campi di internamento

Il 19 febbraio 1942, il presidente Franklin D. Roosevelt firma l'ordine esecutivo 9066, avviando una controversa politica della seconda guerra mondiale con conseguenze durature per i giapponesi americani. Il documento ordinava la rimozione forzata di "stranieri contingenti" residenti da parti dell'Occidente vagamente identificate come aree militari.

Dopo il bombardamento di Pearl Harbor da parte dei giapponesi nel 1941, Roosevelt subì crescenti pressioni da parte di consiglieri militari e politici per affrontare i timori della nazione di ulteriori attacchi o sabotaggi giapponesi, in particolare sulla costa occidentale, dove i porti navali, le spedizioni commerciali e l'agricoltura erano i più vulnerabili. Incluse nelle aree militari interdette a cui si fa riferimento nell'ordine erano le aree mal definite intorno alle città della costa occidentale, ai porti e alle regioni industriali e agricole. Mentre 9066 riguardavano anche italiani e tedeschi americani, il maggior numero di detenuti era di gran lunga giapponese-americano.

Sulla costa occidentale, il razzismo di vecchia data contro i nippo-americani, motivato in parte dalla gelosia per il loro successo commerciale, esplose dopo Pearl Harbor con furiose richieste di trasferirli in massa ai centri di ricollocazione per tutta la durata della guerra.

Gli immigrati giapponesi e i loro discendenti, indipendentemente dallo status di cittadinanza americana o dalla durata della residenza, sono stati sistematicamente radunati e posti in campi di prigionia. Gli sfollati, come venivano talvolta chiamati, potevano prendere solo il numero di beni che potevano trasportare e venivano forzatamente collocati in alloggi rozzi e angusti. Negli stati occidentali, i campi in siti remoti e aridi come Manzanar e Tule Lake hanno ospitato migliaia di famiglie le cui vite sono state interrotte e in alcuni casi distrutte dall'Ordine Esecutivo 9066. Di conseguenza, molte aziende, fattorie e persone care hanno perso.

Roosevelt delegò l'esecuzione del 9066 al Dipartimento della Guerra, dicendo al Segretario alla Guerra Henry Stimson di essere il più ragionevole possibile nell'esecuzione dell'ordine. Il procuratore generale Francis Biddle ha ricordato la cupa determinazione di Roosevelt a fare tutto ciò che riteneva necessario per vincere la guerra. Biddle osservò che Roosevelt non era molto interessato alla gravità o alle implicazioni dell'emissione di un ordine che contraddiceva essenzialmente il Bill of Rights. 

Nelle sue memorie, Eleanor Roosevelt ha ricordato di essere stata completamente sconvolta dall'azione di suo marito. Un feroce sostenitore dei diritti civili, Eleanor sperava di far cambiare idea a Roosevelt, ma quando ha sollevato l'argomento con lui, l'ha interrotta e le ha detto di non parlarne mai più.


The Grass Burr (Weatherford, Texas), n. 11, ed. 1 mercoledì 19 febbraio 1941

Giornale bisettimanale per studenti della Weatherford High School di Weatherford, in Texas, che include notizie e informazioni sulla scuola insieme a pubblicità.

Descrizione fisica

quattro pagine: ill. pagina 16 x 12 pollici Scansione da pagine fisiche.

Informazioni sulla creazione

Creatore: sconosciuto. 19 febbraio 1941.

Contesto

Questo giornale quotidiano fa parte della collezione intitolata: Rescuing Texas History, 2017 ed è stata fornita dalla Weatherford High School a The Portal to Texas History, un archivio digitale ospitato dalle UNT Libraries. È stato visualizzato 18 volte. Ulteriori informazioni su questo problema possono essere visualizzate di seguito.

Persone e organizzazioni associate alla creazione di questo giornale o al suo contenuto.

Creatore

Editore

Pubblico

Dai un'occhiata al nostro sito di risorse per gli educatori! Abbiamo identificato questo giornale quotidiano come un fonte primaria all'interno delle nostre collezioni. Ricercatori, educatori e studenti possono trovare utile questo problema nel loro lavoro.

Fornito da

Weatherford High School

Nel 1875 fu costituita la Weatherford High School Association. I primi cinque studenti si laurearono nel 1885, ricevendo certificati di completamento. Nel 1894 furono assegnati i primi diplomi della Weatherford High School. Il distretto scolastico indipendente di Weatherford fu formato nel 1954 e fu costruita la prima scuola superiore. L'attuale campus, aperto nel gennaio 2003, serve circa 1.850 studenti con oltre 150 docenti e personale.


Ordine di trasferimento giapponese

CONSIDERANDO che il proseguimento della guerra con successo richiede ogni possibile protezione contro lo spionaggio e contro il sabotaggio del materiale della difesa nazionale, dei locali della difesa nazionale e dei servizi di difesa nazionale come definiti nella sezione 4, legge del 20 aprile 1918, 40 Stat. 533, così come modificato dalla legge 30 novembre 1940, 54 stat. 1220, e la legge 21 agosto 1941, 55 stat. 655 (U.S.C., Titolo 50, Sez. 104):

ORA, PERTANTO, in virtù dell'autorità conferitami quale Presidente degli Stati Uniti e Comandante in Capo dell'Esercito e della Marina, con la presente autorizzo e dirigo il Segretario alla Guerra e i Comandanti Militari che egli potrà di volta in volta designare , ogniqualvolta lui o qualsiasi comandante designato ritenga tale azione necessaria o desiderabile, per prescrivere aree militari in tali luoghi e nella misura che lui o il comandante militare appropriato possono determinare, da cui una o tutte le persone possono essere escluse e rispetto alle quali , il diritto di qualsiasi persona di entrare, rimanere o andarsene sarà soggetto a qualsiasi restrizione che il Segretario della Guerra o il Comandante Militare appropriato possano imporre a sua discrezione. Il Segretario della Guerra è autorizzato a fornire ai residenti di tali aree che ne sono esclusi, il trasporto, il cibo, il riparo e altri alloggi che potrebbero essere necessari, a giudizio del Segretario di Guerra o del detto Comandante Militare, e fino a quando non saranno presi altri accordi, per raggiungere lo scopo di questo ordine. La designazione di aree militari in qualsiasi regione o località sostituirà le designazioni di aree vietate e riservate da parte del Procuratore Generale ai sensi dei Proclami del 7 e dell'8 dicembre 1941, e sostituirà la responsabilità e l'autorità del Procuratore Generale ai sensi di detti Proclami in merito di tali aree vietate e riservate.

Con la presente autorizzo e ordino inoltre al Segretario della Guerra e ai suddetti Comandanti militari di intraprendere tutte le altre misure che lui o il Comandante militare appropriato riterranno opportuno per far rispettare le restrizioni applicabili a ciascuna area militare qui sopra autorizzata ad essere designata, incluso il uso di truppe federali e altre agenzie federali, con l'autorità di accettare l'assistenza di agenzie statali e locali.

Con la presente autorizzo e dirigo inoltre tutti i Dipartimenti Esecutivi, le istituzioni indipendenti e le altre Agenzie Federali, ad assistere il Segretario di Guerra o i suddetti Comandanti Militari nell'esecuzione del suo Ordine Esecutivo, compresa la fornitura di assistenza medica, ospedalizzazione, cibo, vestiario, trasporto, uso di terra, riparo e altre forniture, attrezzature, servizi pubblici, strutture e servizi.

Questo ordine non deve essere interpretato come una modifica o una limitazione in alcun modo l'autorità finora concessa ai sensi dell'Ordine Esecutivo n. 8972, datato 12 dicembre 1941, né deve essere interpretato come una limitazione o modifica del dovere e della responsabilità del Federal Bureau of Investigation, per quanto riguarda le indagini su presunti atti di sabotaggio o il dovere e la responsabilità del Procuratore Generale e del Dipartimento di Giustizia ai sensi dei Proclami del 7 e 8 dicembre 1941, che prescrivono norme per la condotta e il controllo dei nemici stranieri, salvo in quanto tale dovere e la responsabilità è sostituita dalla designazione delle aree militari qui di seguito.


In un'atmosfera di isteria della seconda guerra mondiale, il presidente Roosevelt, incoraggiato da funzionari a tutti i livelli del governo federale, autorizzò l'internamento di decine di migliaia di cittadini americani di origine giapponese e di stranieri residenti dal Giappone. L'Ordine Esecutivo 9066 di Roosevelt, datato 19 febbraio 1942, conferiva all'esercito ampi poteri per vietare a qualsiasi cittadino un'area costiera larga da cinquanta a sessanta miglia che si estendeva dallo stato di Washington alla California e si estendeva nell'entroterra fino all'Arizona meridionale. L'ordine autorizzava anche il trasporto di questi cittadini in centri di raccolta istituiti e governati frettolosamente dai militari in California, Arizona, stato di Washington e Oregon. Sebbene non sia ben noto, lo stesso ordine esecutivo (e altri ordini e restrizioni in tempo di guerra) sono stati applicati anche a un numero inferiore di residenti negli Stati Uniti che erano di origine italiana o tedesca. Ad esempio, sono stati arrestati 3.200 stranieri residenti di origine italiana e più di 300 sono stati internati. Circa 11.000 residenti tedeschi, compresi alcuni cittadini naturalizzati, furono arrestati e più di 5000 furono internati. Eppure, mentre questi individui (e altri di quei gruppi) subivano gravi violazioni delle loro libertà civili, le misure in tempo di guerra applicate ai giapponesi americani erano peggiori e più radicali, sradicando intere comunità e prendendo di mira sia i cittadini che gli stranieri residenti.

Autorizzare il Segretario alla Guerra a prescrivere le aree militari

Considerando che il perseguimento di successo della guerra richiede ogni possibile protezione contro lo spionaggio e contro il sabotaggio del materiale della difesa nazionale, dei locali della difesa nazionale e dei servizi di difesa nazionale come definiti nella sezione 4, legge del 20 aprile 1918, 40 Stat. 533, così come modificato dalla legge 30 novembre 1940, 54 stat. 1220, e la legge 21 agosto 1941, 55 stat. 655 (U.S.C., Titolo 50, Sez. 104)

Ora, quindi, in virtù dell'autorità conferitami quale Presidente degli Stati Uniti e Comandante in Capo dell'Esercito e della Marina, con la presente autorizzo e dirigo il Segretario alla Guerra e i Comandanti militari che egli potrà di volta in volta designare, ogniqualvolta lui o qualsiasi Comandante designato ritenga tale azione necessaria o desiderabile, per prescrivere aree militari in tali luoghi e nella misura che lui o il Comandante militare appropriato possono determinare, da cui una o tutte le persone possono essere escluse, e rispetto a il quale, il diritto di qualsiasi persona di entrare, rimanere o andarsene sarà soggetto a qualsiasi restrizione che il Segretario della Guerra o il comandante militare appropriato possano imporre a sua discrezione. Il Segretario della Guerra è autorizzato a fornire ai residenti di tali aree che ne sono esclusi, il trasporto, il cibo, il riparo e altri alloggi che potrebbero essere necessari, a giudizio del Segretario di Guerra o del detto Comandante Militare, e fino a quando non saranno presi altri accordi, per raggiungere lo scopo di questo ordine. La designazione di aree militari in qualsiasi regione o località sostituirà le designazioni di aree vietate e riservate da parte del Procuratore Generale ai sensi dei Proclami del 7 e dell'8 dicembre 1941, e sostituirà la responsabilità e l'autorità del Procuratore Generale ai sensi di detti Proclami in merito di tali aree vietate e riservate.

Con la presente autorizzo e ordino inoltre al Segretario della Guerra e ai suddetti Comandanti militari di intraprendere tutte le altre misure che lui o il Comandante militare appropriato riterranno opportuno per far rispettare le restrizioni applicabili a ciascuna area militare sopra autorizzata ad essere designata, compreso l'uso delle truppe federali e di altre agenzie federali, con l'autorità di accettare l'assistenza di agenzie statali e locali.

Con la presente autorizzo e dirigo inoltre tutti i Dipartimenti Esecutivi, le istituzioni indipendenti e le altre Agenzie Federali, ad assistere il Segretario di Guerra o i suddetti Comandanti Militari nell'esecuzione del presente Ordine Esecutivo, inclusa la fornitura di assistenza medica, ospedalizzazione, cibo, vestiario, trasporto, uso di terra, riparo e altre forniture, attrezzature, servizi pubblici, strutture e servizi.

Questo ordine non deve essere interpretato come una modifica o una limitazione in alcun modo l'autorità finora concessa con l'Ordine Esecutivo n. 8972, datato 12 dicembre 1941, né deve essere interpretato come una limitazione o modifica del dovere e della responsabilità del Federal Bureau of Investigation, in relazione alle indagini su presunti atti di sabotaggio o al dovere e responsabilità del Procuratore Generale e del Dipartimento di Giustizia ai sensi dei Proclami del 7 e dell'8 dicembre 1941, che prescrivono norme per la condotta e il controllo dei nemici alieni, salvo in quanto tale dovere e la responsabilità è sostituita dalla designazione delle aree militari qui di seguito.


Trasferimenti di valore dell'anno base

  1. Ai sensi della Proposta 19, potrò beneficiare del trasferimento del valore dell'anno base se acquisto ora la mia casa sostitutiva e vendo la mia casa originale a partire dal 1° aprile 2021?

Come risposto nella domanda precedente, a condizione che la residenza principale venga venduta o la residenza principale sostitutiva venga acquistata a partire dal 1° aprile 2021, il valore dell'anno base della residenza principale può essere trasferito alla residenza principale sostitutiva ai sensi della Proposizione 19 .

Ad esempio, una persona di età superiore ai 55 anni che ha già venduto la propria casa originale e prevede di acquistare una casa sostitutiva a partire dal 1 aprile 2021 si qualificherebbe per il trasferimento dell'anno base della Proposition 19.

Sì, tuttavia, se l'intero valore in contanti della casa sostitutiva è maggiore dell'intero valore in contanti della casa originale, la differenza nei valori in contanti completi verrà aggiunta al valore dell'anno di base ceduto in fattori.

Ad esempio, una casa originale è stata venduta e al momento della vendita aveva un valore in contanti completo di $ 400.000 e un valore dell'anno base calcolato in fattori di $ 100.000. Se viene acquistata una casa sostitutiva per un valore in contanti completo di $ 600.000, la differenza di $ 200.000 ($ 600.000 - $ 400.000) viene aggiunta al valore dell'anno di base calcolato di $ 100.000. Pertanto, la casa sostitutiva avrà un nuovo valore dell'anno base di $ 300.000 ($ 100.000 + $ 200.000).


Ciò che la storia ci ha mostrato durante i cicli astrologici passati, quando Giove e Plutone erano fianco a fianco quando è scoppiata una pandemia.

La pandemia influenzale del 1918: Giove e Plutone in Cancro

Nel gennaio e febbraio 1918, Giove e Plutone stavano viaggiando insieme in Cancro, il segno zodiacale che governa gli Stati Uniti. La pandemia influenzale, che è stata anche chiamata influenza spagnola, è scoppiata durante questo periodo, infettando circa 500 milioni di persone, un quarto della popolazione mondiale, e provocando 50 milioni di morti in tutto il mondo.

L'influenza spagnola è stata la prima di due pandemie causate dal virus dell'influenza H1N1, la seconda è stata l'influenza suina nel 2009. Quando è stato rilevato il primo caso di influenza suina all'inizio del 2009, Giove e Plutone sono stati entrambi brevemente in Capricorno, anche se non hanno stretta congiunzione.

1981 epidemia di HIV: Giove e Plutone in Bilancia

Nel 1981, l'epidemia di HIV, che rimane una delle più grandi pandemie del mondo, arrivò negli Stati Uniti, generando la crisi dell'AIDS. Giove e Plutone si sono incontrati esattamente in Bilancia, il segno delle relazioni, nell'ottobre e nel novembre 1981.

Poco dopo la successiva congiunzione Giove-Plutone del 2 dicembre 1994, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha approvato un test HIV orale, il primo test anticorpale non basato sul sangue per l'HIV. Questa congiunzione ha avuto luogo in Scorpione, che governa gli organi sessuali. Nel 1995, le complicanze dell'AIDS erano la principale causa di morte per gli adulti tra i 25 ei 44 anni.

Peste russa del 1771: Giove e Plutone in Capricorno

Dal 1770 al 1772, la peste russa, nota anche come la peste del 1771, fu l'ultima grande epidemia di peste bubbonica, che causò tra le 50.000 e le 100.000 vittime a Mosca.

Nel dicembre 1770, il medico capo dell'ospedale generale di Mosca, il dottor Shafonskiy, riportò un caso di peste bubbonica, ma i funzionari della sanità pubblica, in particolare un medico tedesco di nome Rinder (morto di peste nel giugno 1771), furono inizialmente scettici e sprezzanti. .

Il governo nazionale è stato lento a rispondere, inviando guardie militari in ospedale per imporre una quarantena. Alla fine di febbraio 1771, Giove e Plutone si unirono a 18 gradi nel Capricorno. Quel mese, il Dr. Shafonisky ha presentato un rapporto che è stato confutato dal Dr. Rinder. Tuttavia, a marzo (questo inizia a suonare stranamente familiare?), la malattia si stava diffondendo e i funzionari di Mosca hanno iniziato ad attuare i protocolli, ma sfortunatamente hanno aspettato troppo a lungo per agire.

Nel settembre 1771, Giove e Plutone si unirono esattamente a 17 gradi nel Capricorno, il che portò al picco della peste. Quel mese, l'epidemia ha ucciso circa mille residenti di Mosca al giorno e 20.000 sono stati confermati morti solo quel mese.

A quel punto, tre quarti della popolazione di Mosca era fuggita dalla città. Il 15 settembre 1771 scoppiò la rivolta della peste, quando i residenti si ribellarono contro lo stato e le autorità, convinti che si trattasse di una cospirazione governativa.

Poiché il COVID-19 infuria più ferocemente nelle città densamente popolate, dobbiamo imparare dalle pandemie della storia. Questa volta, abbiamo il vantaggio della tecnologia per condividere le notizie attraverso i social network e i siti web. Disponiamo di una tecnologia medica avanzata e della capacità di condividere gli sviluppi o di fornire forniture rapidamente una volta disponibili.

La peste nera dell'Europa del XIV secolo: Giove e Plutone in Ariete

Dal 1346 al 1353, la peste nera dilagò in tutta Europa. Circa 50 milioni di persone, all'epoca il 60% della popolazione europea, sono morte a causa della peste bubbonica, un'infezione che circola tra i ratti. Quando la popolazione di ratti ha iniziato a diminuire a causa di questa malattia, le loro pulci hanno iniziato a mordere gli umani e a infettarli. Quando la peste raggiunse il suo apice nel 1347, la congiunzione Giove-Plutone era in Ariete.

Nel 1346, Giove fece perno tra Acquario e Pesci, come accadrà di nuovo nel 2021. L'Acquario governa grandi popolazioni e Pesci è associato a ospedali e malattie. L'errore cruciale che ha causato la diffusione della peste bubbonica, come la maggior parte delle pandemie, è stato una risposta lenta o un tempo di riconoscimento. Più velocemente possiamo affrontare un focolaio, come ora sappiamo, meglio saremo in grado di contenerlo.

La peste di Atene (430-427 a.C.): Plutone in Capricorno

La devastante peste di Atene nell'antica Grecia uccise da 75.000 a 100.000 persone durante la guerra del Peloponneso. Originario di un porto marittimo e ritenuto tifo o tifo, infuriò a ondate per cinque anni e devastò la popolazione. Ha anche scatenato rivolte, comportamenti illegali e caos tra i cittadini, con conseguente rigida applicazione del governo e il crollo della democrazia ateniese.

Sebbene Giove e Plutone non fossero congiunti durante la peste di Atene, è degno di nota il fatto che Plutone stesse viaggiando attraverso i suoi gradi finali del Capricorno e i primi gradi dell'Acquario durante il picco della peste, proprio come sarà per tutti gli anni '20.

Per il contesto, Plutone impiega circa 247 anni per tornare a ciascun segno zodiacale. Plutone era l'ultimo in Capricorno quando furono fondati gli Stati Uniti. È tornato qui per la prima volta dal 2008 al 2024, un periodo che ha portato massicce trasformazioni e sconvolgimenti plutoniani nelle aree governative ed economiche governate dal Capricorno.

Il 4 luglio 1776, quando gli Stati Uniti divennero una nazione, Plutone era a 27 gradi nel Capricorno. E il 24 febbraio 2020, quando i mercati azionari sono crollati e il governo degli Stati Uniti ha riconosciuto che il coronavirus era davvero una pandemia, Saturno è transitato attraverso lo stesso punto di 27 gradi del Capricorno, creando un'esatta congiunzione con Plutone nel grafico dell'8217 degli Stati Uniti. L'abbattimento di Saturno pesante (in transito) su Plutone è come attivare un vulcano dormiente. La connessione tangibile di Saturno con l'intangibile Plutone ha trasformato le nostre paure in realtà.


Un proclama sul ricordo dei 500.000 americani persi a causa del COVID-19

A partire da questa settimana durante il buio inverno della pandemia di COVID-19, più di 500.000 americani sono morti a causa del virus. Sono più gli americani che sono morti in un solo anno di questa pandemia che nella prima guerra mondiale, nella seconda guerra mondiale e nella guerra del Vietnam messe insieme. In questa solenne occasione, riflettiamo sulla loro perdita e sui loro cari lasciati. Noi, come Nazione, dobbiamo ricordarli in modo da poter iniziare a guarire, unirci e trovare uno scopo come un'unica Nazione per sconfiggere questa pandemia.

In loro memoria, io e la First Lady saremo insieme al Vice Presidente e al Second Gentleman per un momento di silenzio questa sera alla Casa Bianca. Chiedo a tutti gli americani di unirsi a noi mentre ricordiamo gli oltre 500.000 dei nostri concittadini americani persi a causa del COVID-19 e di osservare un momento di silenzio al tramonto. Con la presente ordino inoltre, con l'autorità conferitami dalla Costituzione e dalle leggi degli Stati Uniti, che la bandiera degli Stati Uniti sia issata a mezz'asta alla Casa Bianca e su tutti gli edifici e terreni pubblici, a tutti i militari postazioni e stazioni navali, e su tutte le navi militari del governo federale nel Distretto di Columbia e in tutti gli Stati Uniti e i suoi territori e possedimenti fino al tramonto del 26 febbraio 2021. Dispongo inoltre che la bandiera sia issata a mezz'asta per nello stesso periodo in tutte le ambasciate, legazioni, uffici consolari e altre strutture degli Stati Uniti all'estero, comprese tutte le strutture militari, le navi e le stazioni militari.

IN FEDE DI CHE, ho apposto qui la mia mano questo ventiduesimo giorno di febbraio, nell'anno di Nostro Signore duemilaventuno, e dell'Indipendenza degli Stati Uniti d'America il duecentoquarantacinquesimo.


19 febbraio 1941 - Storia

Mappe della Guerra del Pacifico | Nihon Kaigun Battaglie navali del Pacifico nella seconda guerra mondiale

La Guerra del Pacifico è stato il più grande conflitto navale della storia. Attraverso le enormi distese del Pacifico, le due marine più potenti del mondo si sono trovate invischiate in una lotta mortale. La guerra fu combattuta in ogni clima possibile, dalle condizioni artiche nelle Aleutine, al caldo spaventoso e afoso del Pacifico meridionale. Era rappresentato ogni tipo immaginabile di attività navale: battaglie dell'aviazione delle portaerei, scontri di superficie, combattimenti notturni aspramente combattuti, i più grandi sbarchi anfibi dell'intera guerra e le battaglie furtive e brutali intraprese da e contro i sottomarini.

Ho raccolto informazioni su alcune delle più importanti (e, credo, interessanti) battaglie della guerra, tra cui una sinossi, tabelle delle forze coinvolte e, in alcuni casi, grafici dei movimenti delle navi. Basta fare clic sulla mappa della battaglia che vuoi vedere. In alternativa, usa il menu di testo sotto le mappe.


Guarda il video: Auschwitz death camp May 1940 - January 1945