Tom Fairfoul

Tom Fairfoul


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Tom Fairfoul è nato a West Calder, in Scozia, il 16 gennaio 1881. Difensore centrale, ha giocato per il Kilmarnock e il Third Lanark nella Scottish League. Dopo aver giocato oltre 200 partite di campionato, nell'agosto 1913 si è unito al Liverpool.

Fairfoul è stato un grande successo nella Football League e dopo aver fatto il suo debutto nel settembre 1913 è stato un regolare nella prima squadra. Tony Matteo (Chi è chi di Liverpool?) ha affermato "si è rivelato un ottimo acquisto e ha dato stabilità alla difesa dei Reds durante le ultime due stagioni prima della Grande Guerra". Fairfoul è apparso anche nella finale di FA Cup contro il Burnley nell'aprile 1914. Sfortunatamente, il Liverpool ha perso 1-0.

Il 2 aprile 1915 Fairfoul giocò nella squadra battuta 2-0 dal Manchester United. Successivamente, i bookmaker hanno affermato di aver preso una grande quantità di denaro sulle quote 7-1 offerte su una vittoria per 2-0 dello United. Sospettavano che il gioco fosse stato aggiustato e hanno sottolineato che alla fine della partita, Jackie Sheldon, aveva sbagliato un rigore. I bookmaker hanno deciso di non pagare il risultato e hanno offerto una ricompensa di £ 50 per le informazioni che avrebbero smascherato i cospiratori.

Il Cronaca sportiva il giornale ha ripreso la storia e ha affermato di aver scoperto prove che i giocatori di entrambe le parti si erano uniti per inventare un punteggio di 2-0. Il giornale ha anche sostenuto che alcuni dei giocatori avevano grandi scommesse sul risultato.

La Football League ha annunciato che avrebbe svolto la propria indagine sul caso. Ha pubblicato il suo rapporto nel dicembre 1915. Ha concluso che "una considerevole quantità di denaro è passata di mano scommettendo sulla partita e... alcuni dei giocatori ne hanno tratto profitto".

Fairfoul è stato dichiarato colpevole di questo reato ed è stato bandito per aver giocato a calcio professionistico a vita. Anche altri tre giocatori del Liverpool: Tommy Miller, Jackie Sheldon e Bob Pursell sono stati banditi. La stessa condanna è stata inflitta a tre giocatori del Manchester United: Enoch West, Sandy Turnbull e Arthur Whalley. Un ottavo giocatore, Laurence Cook, che ha giocato per Stockport County, è stato anche condannato per essere un membro del giro di scommesse.

Tom Fairfoul ha lavorato come tassista a Liverpool prima della sua morte nel 1952.


Questo giorno nella storia del calcio

Il 27 dicembre 1915, la FA ha emesso squalifica a vita contro sette giocatori del Manchester United e del Liverpool per aver partecipato a un programma di partite truccate la stagione precedente.

La partita in questione si giocò il 2 aprile 1915, verso la fine della stagione. Lo United era al 18° posto, solo un punto di vantaggio sulla retrocessione, mentre il Liverpool era comodamente seduto al 13°, non in pericolo di retrocessione, ma fuori dai giochi per qualsiasi argenteria. Lo United ha vinto 2-0, anche grazie a un rigore sbagliato dal Liverpool.

Le voci girarono immediatamente su una soluzione, spingendo la FA a indagare. Hanno stabilito che sette giocatori - Sandy Turnbull (nella foto), Arthur Whalley ed Enoch West dello United Jackie Sheldon, Tom Miller, Bob Pursell e Tom Fairfoul del Liverpool - avevano collaborato per determinare il risultato. La motivazione sembrava essere finanziaria, con tutti e sette i giocatori che hanno scommesso sulla vittoria dello United. Ma i due punti hanno aiutato la sopravvivenza dello United, poiché hanno terminato 1 punto sopra la zona retrocessione. West ha negato con veemenza qualsiasi coinvolgimento, anche facendo causa alla FA - senza successo - per diffamazione.

Tutti e sette i partecipanti ricevettero divieti a vita, anche se tutti tranne West furono infine revocati nel 1919 in riconoscimento del loro servizio durante la prima guerra mondiale. Nel caso di Turnbull, la sospensione fu postuma, poiché morì in azione.


F365: Classifica dei 19 capitani di una partita del Liverpool per nessun motivo

19) Tom Fairfoul (sconfitta 6-3 contro l'Aston Villa, 28/11/1914)
Un difensore ha mai avuto un cognome migliore? Tom Fairfoul non segnò da due anni al Liverpool, giocò nella finale di FA Cup del 1914 e fu bandito, per poi essere reintegrato, dalla FA per la sua parte nello scandalo delle scommesse del 1915. Gli è stata data la fascia di Anfield in un incontro di campionato con l'Aston Villa, che il Liverpool Post ha descritto come "una delle partite più straordinarie" mai viste nel Merseyside, quando i padroni di casa "hanno commesso un grave errore" per tutto il tempo.

18) Rickie Lambert (2-2 col Middlesbrough, 14-13 ai rigori, 23/9/2014)
La maggior parte delle band perde il suo fascino e il suo fascino quando diventano mainstream. Rickie Lambert e la Beetroot Factory Experience firmare con la major label di Liverpool non è stato diverso. Lo stesso attaccante ha ammesso “perso qualcosa mentalmente” entrando a far parte del suo club per ragazzi a 32 anni e tre gol nella sua stagione solitaria supportano sicuramente questa teoria. Non era nemmeno in campo quando il Liverpool alla fine ha racimolato una gigantesca vittoria ai rigori contro il Middlesbrough nel terzo turno della Coppa di Lega 2014/15.

Rickie Lambert capitano del Liverpool. Sta vivendo il sogno, vero?

— Joel Rabinowitz (@joel_archie) 23 settembre 2014

17) Pedro Chirivella (5-0 contro l'Aston Villa, 17/12/2019)
Jurgen Klopp potrebbe essere stato “completamente al settimo cielo” con “probabilmente il miglior giocatore in campo”, ma la maggior parte ha capito che dare a Pedro Chirivella la responsabilità di scegliere testa o croce prima del calcio d'inizio era poco più di un gettone apprezzamento per la pazienza dello spagnolo. Era anche una specie di agnello sacrificale, capitanando quella sconfitta per 5-0 nei quarti di finale di Coppa di Lega contro l'Aston Villa lo scorso dicembre.

16) Jon Flanagan (sconfitta 3-2 contro il Southampton, 20/3/2016)
Dev'essere stata l'effettiva erezione che ha seguito il suo obiettivo in una sconfitta per 5-0 del Tottenham nel dicembre 2013 che ha convinto il Liverpool delle rigide credenziali di leadership di Jon Flanagan. Che ridicolo pensare di aver capitanato una squadra di Jurgen Klopp quattro anni fa. Il terzino ha fatto solo altre due presenze in Premier League per i Reds dopo essere stato il capitano di una sconfitta per 3-2 contro il Southampton che Jordan Henderson e James Milner hanno deciso di saltare.

15) Christian Benteke (2-2 con l'Exeter, 8/1/2016)
Michael Edwards è una strega. Questo è risaputo. Ma la sua capacità di recuperare 㿇m della spesa di Liverpool’s &16332.5m su Christian Benteke dopo un anno deludente è stata il momento in cui ha saltato lo squalo. Il belga ha segnato dieci gol in 42 partite, vittima delle circostanze in quanto attaccante firmato da Brendan Rodgers era fin troppo immobile e limitato per l'approccio di Jurgen Klopp. Ma ha trovato il tempo per una rovesciata contro il Manchester United, un gol vincente contro i campioni del Leicester e una partita da capitano contro l'Exeter. Non male, tutto sommato.

14) Sotirios Kyrgiakos (2-2 col Northampton, 2-4 ai rigori, 22/9/2010)
"Dovrò pensarci un po', ma ci sono due possibilità", ha detto Roy Hodgson nel dicembre 2010, esaminando una squadra del Liverpool priva di Steven Gerrard e Jamie Carragher e considerando i suoi candidati alla fascia di capitano. “Pepe Reina è uno di questi, e per certi versi è la scelta più ovvia, ma c'è anche Soto Kyrgiakos. non avrebbe mai avuto la possibilità di rettificarlo.

Kyrgiakos è un po' di sinistra per la scelta del capitano, ma è un leader dalle retrovie. Forse suggerisce che giocherà anche se Agger si adatta?

— Paul Tomkins (@paul_tomkins) 30 novembre 2010

13) Jose Enrique (3-0 sull'Exeter, 20/1/2016)
Mentre le sue uniche due stagioni da titolare del Liverpool sono arrivate in quel torbido periodo di transizione tra l'ultima stagione di Kenny Dalglish e la prima di Brendan Rodgers, Jose Enrique ha lasciato Anfield nel 2016 come professionista apprezzato e popolare. Tra vincere la Coppa di Lega, andare in rete e mantenere la porta inviolata per gli ultimi 13 minuti di una partita contro il Newcastle e capitanare una comoda vittoria del replay della Coppa d'Inghilterra contro l'Exeter, ha fatto tutto.

12) Phil Babb (1-0 contro il Derby, 10/5/1998)
Con il terzo posto assicurato, Roy Evans ha ritenuto opportuno dare a Phil Babb la possibilità di impressionare nell'ultimo giorno della stagione della Premier League 1997/98. Ha capitanato una sconfitta contro il Derby a Pride Park, cadendo allo stesso ostacolo della maggior parte dei comuni mortali: Paulo Wanchope. Un tempo il difensore più costoso della Gran Bretagna, Babb ha vinto la Coppa di Lega del 1995, ma non ha mai avuto un vero legame con il Merseyside, tranne per quel post contro il Chelsea nell'ottobre 1998.

11) Mamadou Sakho (1-1 con il Bordeaux, 17/9/2015)
Le circostanze sono veramente deplorevole, ma c'è qualcosa di bello nelle ultime due partenze di Mamadou Sakho per il Liverpool in quella gloriosa settimana di aprile 2016, quando ha segnato nelle drammatiche vittorie di Anfield sia sul Borussia Dortmund che sull'Everton. All'inizio di quella stagione, il mediano centrale che ha assistito lo scivolone ha messo in scena un'imperiosa prestazione da uomo della partita come capitano in trasferta a Bordeaux. Era davvero il Liverpool’s? “miglior difensore” quando l'hanno venduto?

10) Percy Saul (3-2 sull'Aston Villa, 1/9/1908)
L'unico Percy nella storia del Liverpool fu, secondo un programma del club nel settembre 1907, un terzino ‘più irregolare’ e ‘molto veloce’ i cui ‘lampi di grande brillantezza’ furono ‘offuscati da un numero di errori irresponsabili’. Alberto Moreno, insomma. Saul ha guidato i Reds una volta nell'ultima delle sue tre stagioni durante un incontro relativamente basso con l'Aston Villa.

9) Joe Allen (0-0 con il West Ham, 30/1/2016)
Nessuna squadra ha avuto più giocatori a Euro 2016 del Liverpool, ma pochi sarebbero in grado di nominare i tre Reds che hanno progredito più lontano nel torneo. Danny Ward ed Emre Can si sono uniti a Joe Allen in semifinale come Il figlio illegittimo di Brendan Rodgers si è guadagnato un passaggio a Stoke ad alta quota poche settimane dopo. L'irlandese del nord credeva chiaramente nell'amore duro o nel non mostrare alcun favorito, intendiamoci, perché è stato il suo successore che ha permesso ad Allen di provare al volante prima che finalmente se ne andasse.

Il Liverpool non ha mai perso una partita quando Joe Allen è il capitano

C'è qualcosa che il gallese Xavi non può fare?

— Illusione Brendan (@DeludedBrendan) 30 gennaio 2016

8) Curtis Jones (1-0 su Shrewsbury, 5/2/2020)
"È un sogno che si avvera", ha detto l'adolescente Curtis Jones dopo aver guidato per la prima volta il suo club per ragazzi a gennaio. Tali fantasie presumibilmente coinvolgevano il vero manager del Liverpool in realtà a gestirlo, ma Jurgen Klopp osservava da lontano come Il successore di Steven Gerrard ha aiutato la formazione titolare più giovane nella storia del club a superare le avversarie di League One in FA Cup. Sicuramente non sarà la sua ultima partita da capitano.

7) Ronald Orr (3-2 sul Manchester United, 9/10/1909)
Finalista della FA Cup e due volte campione in campionato per il Newcastle. Capocannoniere all'esordio con il Liverpool. Capitano di una vittoria sul Manchester United ad Anfield. Soprannominato ‘Cristiano’ dai suoi compagni di squadra.

6) Kevin Baron (1-1 con il Fulham, 1/3/1952)
Tra Divock Origi (33) e John Arne Riise (31) con 32 gol per il Liverpool c'è Kevin (de) Baron, i cui nove anni con il club hanno coinciso con i primi passi dall'ombra della seconda guerra mondiale. Non riuscì a entrare nella squadra che vinse la First Division 1946/47, ma era un titolare quando i Reds giocarono la loro prima finale di Wembley nella sconfitta di FA Cup degli anni '50 e '82 contro l'Arsenal. Due anni dopo, li guidò in un pareggio con il Fulham, e due anni dopo partì per Southend dopo l'ultima retrocessione del Liverpool.

5) Jimmy Melia (0-0 col Fulham, 20/4/1963)
Anche se in seguito avrebbe trovato il successo di critica con l'uscita del classico seminale Superstar nel 2003, Jimmy Melia completò per la prima volta un decennio di servizio a Liverpool negli anni '50 e '60. Ha firmato forme professionali con il club nel novembre 1954, una questione di mesi dopo la loro retrocessione in Second Division, ed è diventato un membro stimato della squadra che Bill Shankly avrebbe portato al vertice del gioco inglese da allora in poi. L'attaccante è partito per i Wolves a marzo della loro stagione vincitrice del titolo del 1963/64, ma aveva già giocato abbastanza partite per guadagnarsi una medaglia.

4) Jock McNab (1-0 sul Tottenham, 13/4/1927)
Bene signore, è scozzese. Un giornalista di Liverpool Echo ha descritto Jock McNab come "un vero idiota" che una volta è stato espulso per aver lanciato fango contro un giocatore del Newcastle, e c'è probabilmente una ragione per cui rimane senza nome. Il mediano ha goduto di un'associazione di nove anni con il Liverpool che ha incorporato il terzo e il quarto campionato del club e la vittoria del capitano contro il Tottenham poco prima della sua partenza nel 1928.

3) Jan Molby (vittoria per 2-1 sull'Apollon Limassol, 29/9/1992)
Sia il Liverpool che gli anni migliori di Jan Molby erano alle spalle quando il danese ha capitanato una vittoria della Coppa delle Coppe delle Coppe contro l'Apollon Limassol nel settembre 1992. Il contributo del centrocampista a cinque importanti trofei in 12 anni ad Anfield variava da sette presenze nella stagione 1987/88, vittoriosa per un infortunio, e un'ottima prestazione nella prima finale di FA Cup tutta Merseyside due anni prima. Ha mangiato tutte le torte, ha scosso il Kop e ha superato praticamente qualsiasi avversario che ha incontrato.

Ho appena visto gli highlights della finale di FA Cup 1986 - Liverpool 3-1 Everton. Jan Molby è stato assolutamente sensazionale in quella partita, ha ottenuto 2 assist e ha anche giocato un ruolo nel 3° gol. Che giocatore /> />

— Spion Kop* (@TheKopHQ) 9 maggio 2020

2) Gordon Hodgson (ha pareggiato 0-0 con il Derby, 14/3/1931)
La maggior parte dei fan farebbe istintivamente una smorfia al cognome, ma Gordon non era Roy. L'attaccante è terzo nella lista dei marcatori di tutti i tempi del Liverpool e quarto nella storia della massima serie inglese, stretto tra Dixie Dean e Alan Shearer. Meritava davvero più argenteria, ma ha stupidamente cronometrato la sua nascita per significare che ha giocato in uno dei rari incantesimi genuini e sterili del Liverpool.

1) Elisha Scott (3-1 contro l'Everton, 1/10/1932)
Il suo posto al 18° posto nella lista dei creatori di apparizioni complessive del Liverpool maschera piuttosto l'onnipresenza di Elisha Scott ad Anfield. Il portiere ha giocato 468 volte per il club anche dopo aver perso quattro anni della sua carriera nella seconda guerra mondiale. Scott rimane il giocatore più longevo del club di sempre, eppure ancora li ha capitanati solo una volta, e quella è stata una sanguinosa sconfitta nel derby del Merseyside. A volte non c'è giustizia.


Fairfoul Tom Immagine 1 Liverpool 1913

Si prega di scegliere la dimensione della foto dal menu a discesa sottostante.

Se desideri che la tua foto venga incorniciata, seleziona Sì.
Nota: 16″x 20″non disponibile in una cornice.

Le immagini possono anche essere aggiunte agli accessori. Per ordinare segui questi link

Descrizione

West Calder, metà destra di Lothian nato Tom Fairfoul ha iniziato la sua carriera calcistica con il Lanark Athletic nel 1902 e ha giocato per il Petna nel 1903 prima di unirsi alla Scottish League Kilmarnock nel 1904, facendo il suo debutto nella Scottish League contro l'Hibernian quell'ottobre, dove presto si è costruito una reputazione come un metà destra solida, segnando 8 gol in 49 presenze nelle prossime due stagioni. Nella stagione di chiusura del 1906 si trasferì al Third Lanark dove partecipò a 247 partite nella prima divisione scozzese, segnando 27 gol per i Warriors, e ottenne riconoscimenti rappresentativi per la Scottish League, giocando in una vittoria per 2-1 sull'Irish League. a Belfast nel febbraio 1909.

Ha firmato per il Liverpool nel maggio 1913 facendo il suo debutto in Football League al Derby County a settembre ed è stato un regolare nella squadra del Liverpool nei due anni che hanno preceduto la prima guerra mondiale. Ha giocato in ognuna delle 38 partite di First Division nel 1913-14 e ha fatto altre 24 presenze la stagione successiva. Nove partite di FA Cup nello stesso periodo, inclusa un'apparizione nella finale di FA Cup del 1914 sconfitta dal Burnley al Crystal Palace, hanno portato il suo totale in carriera per il Liverpool a 71 partite.

Tuttavia sarà sempre un nome sinonimo dello scandalo delle scommesse Manchester United v Liverpool della Pasqua 1915. Fairfoul, insieme a tre giocatori del Liverpool (Tom Miller, Bob Pursell, Jackie Sheldon) e tre giocatori dello United, è stato riconosciuto colpevole di aver aggiustato una partita tra Liverpool e Manchester United il Venerdì Santo 1915. Gli allibratori avevano messo a segno 8-1 contro lo United vincendo 2-0 ed è così che finì. Gli fu data una squalifica a vita dal calcio, tuttavia per il suo servizio al suo paese nelle trincee la squalifica a vita di Fairfoul dal gioco fu successivamente revocata, tuttavia aveva già smesso di giocare del tutto durante la guerra.


Elenco del Liverpool F.C. giocatori (25-99 presenze)

Il Liverpool Football Club è una società calcistica inglese con sede a Liverpool, nel Merseyside. Il club è stato formato nel 1892 a seguito di un disaccordo tra il consiglio di amministrazione dell'Everton e il presidente del club John Houlding, che possedeva il terreno del club, Anfield. Il disaccordo tra le due parti sull'affitto ha portato l'Everton a trasferirsi a Goodison Park da Anfield, lasciando Houlding con uno stadio vuoto. Così, ha fondato il Liverpool F.C. giocare nello stadio vuoto. [1] Il Liverpool ha vinto il titolo di First Division per la prima volta nel 1901 da allora, il club ha vinto altri 17 scudetti, insieme a sette FA Cup e otto Coppe di Lega. Sono stati anche incoronati campioni del calcio europeo in sei occasioni vincendo la Coppa dei Campioni/UEFA Champions League nel 1977, 1978, 1981, 1984, 2005 e 2019. [2] Il club era uno dei 22 membri della Premier League quando è è stata costituita nel 1992. Hanno vissuto il periodo di maggior successo della loro storia sotto la guida di Bob Paisley, che ha guidato la squadra a 21 trofei in nove stagioni. [3]

Da quando ha giocato la sua prima partita, più di 700 giocatori sono apparsi in partite competitive della prima squadra per il club, molti dei quali hanno giocato tra le 25 e le 99 partite (comprese le presenze dalla panchina). Jim Beglin e Álvaro Arbeloa hanno entrambi giocato 98 presenze con il club, prima che un infortunio a Beglin e la vendita di Arbeloa al Real Madrid mettessero fine alla loro carriera nel Liverpool. [4] [5] Ned Doig che è apparso 53 volte per il club, è il giocatore più anziano ad aver giocato per il Liverpool. Aveva 41 anni e 165 giorni quando ha giocato contro il Newcastle United l'11 aprile 1908. [6] Frank Becton, che ha collezionato 86 presenze con il Liverpool, è stato il primo giocatore del club a rappresentare il suo paese, quando ha giocato per l'Inghilterra nel 1897 [7]

202 giocatori hanno giocato tra 25 e 99 partite ufficiali per il club. Di questi giocatori, otto stanno ancora giocando per il club e possono aumentare il loro totale.


Non sospenderemo il campionato per una guerra”

Nell'anno 1915, sebbene il Prima guerra mondiale, Era già scoppiato dal precedente, il Federcalcio inglese, Ha deciso di continuare con le competizioni. "Non sospenderemo il campionato per una guerra", ha affermato il presidente della federazione, ottenendo anche dal suo governo che i calciatori professionisti non potevano essere convocati fino alla conclusione della competizione di campionato 1914-15. Una decisione controversa fu all'epoca duramente criticata dalla società britannica.

In ogni caso si è giocata l'ultima partita di campionato del 3 aprile. UN Liverpool in mezzo al tavolo, e non giocando nulla, andò al vicino Manchester Uniti per affrontare il declino si è giocato in un duello indiretto con Chelsea Londra per accompagnare il Tottenham Hotspur a la First Division, il secondo livello del calcio professionistico inglese.


2 aprile 1915. Corruzione calcistica.

È stato oggi il Venerdì Santo del 1915 che ha caratterizzato una partita di Division I tra Manchester United e Liverpool all'Old Trafford che lo United ha vinto 2-0, evitando così la retrocessione. Tuttavia anche l'arbitro e gli osservatori hanno notato lo scarso impegno del Liverpool.

Il motivo poi rivelato è stato il gioco d'azzardo sui risultati della partita, in questo caso a favore dello United.

Ha coinvolto sette giocatori di entrambe le squadre in un momento in cui lo United stava lottando con la retrocessione mentre il Liverpool era a metà classifica.

Una possibile ragione per tale azione avrebbe potuto essere l'idea che i loro giorni calcistici fossero contati, con le turbolenze della prima guerra mondiale e che il Campionato di calcio doveva interrompere alla fine della stagione.

Il capobanda Jackie Sheldon e altri, incluso il nome ironico, Tom Fairfoul furono banditi a vita, che fu revocato per coloro che sopravvissero nel 1919, per il loro ‘contributo allo sforzo bellico’.(1)

Tuttavia Enoch West, dello United, avendo perso una battaglia legale con la FA, dovette aspettare fino al 1945, quando aveva 59 anni, per rimuovere la sua squalifica.

Qualche anno prima uno scandalo coinvolgeva i giocatori del Manchester City e il mitico Billy Meredith che doveva dichiararsi innocente per aver corrotto un giocatore dell'Aston Villa nell'ultima partita della stagione

Desideroso di diffondere la colpa, Meredith ha affermato che la corruzione era diffusa all'interno del club e in seguito è emerso che il City aveva pagato oltre il massimo di £ 4 a partita, 4 volte lo stipendio di un lavoratore.

Qualunque sia la verità Meredith è stata bandita per 18 mesi dal City. L'allenatore Tom Malley fu sospeso a vita, 5 dirigenti furono licenziati e 17 giocatori sospesi, solo per essere revocati alla fine di dicembre 1906 quando il club si rese conto di aver bisogno dei giocatori.

La sconfitta del City è stata la vittoria dello United quando Meredith prima che la sua squalifica venisse revocata si unì allo United che vinse il campionato 1907-8.

Avanti veloce fino al dicembre 1962, quando Jim Gauld, ex nazionale giovanile, era la ‘mente’ di un sindacato di gioco d'azzardo dietro accordi per tre giochi da sistemare.(2)

Sembra che sia stato attratto dall'idea nel 1959-60 quando un ‘amico’ gli disse che Mansfield era stato pagato dai Tranmere Rovers per lanciare la partita. Questo in un momento in cui i giocatori guadagnavano £ 60 a settimana, cinque volte lo stipendio medio settimanale.

Fu solo nell'aprile del 1964 che il Sunday People pubblicò rivelazioni - un'arma a doppio taglio - poiché pagarono a Gauld £ 7.000 per la sua storia, il doppio di quello che aveva ricavato dalle sue nefaste attività.

Gauld, come capobanda, ha ottenuto 4 anni alle Assise di Nottingham nel 1965 33 giocatori sono stati anche condannati, in un processo in cui le prove registrate su nastro sono diventate ammissibili per la prima volta.

Altri furono coinvolti nello scandalo quando nel 1963 tre calciatori dei Bristol Rovers ammisero di aver preso tangenti per perdere le partite. Uno era il portiere con il nome di ‘speranza’ di Esmond Million che ha venduto la sua reputazione per 100 sterline. Tutti sono stati accusati ai sensi del Legge sulla prevenzione della corruzione, multato e bandito a vita.

Si può presumere con i soldi pagati ai calciatori ora, la corruzione è un'arte perduta: gli scandali sessuali sembrano essere la moda!

(2) Lincoln in casa, da perdere a Brentford York da perdere a Oldham, e nella vecchia First Division, Sheffield Wednesday da perdere a Ipswich.

Rif: Daily Express 1.12.2013/Correzione delle partite.

Rif: Indipendente. 17.3.1995. Derek Hodgson. Scandalo degli anni '60 e '8217 che ha scosso il gioco.


2 aprile 1915. Corruzione calcistica.

È stato oggi il Venerdì Santo del 1915 che ha caratterizzato una partita di Division I tra Manchester United e Liverpool all'Old Trafford che lo United ha vinto 2-0, evitando così la retrocessione. Tuttavia anche l'arbitro e gli osservatori hanno notato lo scarso impegno del Liverpool.

Il motivo poi rivelato è stato il gioco d'azzardo sui risultati della partita, in questo caso a favore dello United.

Ha coinvolto sette giocatori di entrambe le squadre in un momento in cui lo United stava lottando con la retrocessione mentre il Liverpool era a metà classifica.

Una possibile ragione per tale azione avrebbe potuto essere l'idea che i loro giorni calcistici fossero contati, con le turbolenze della prima guerra mondiale e che il Campionato di calcio doveva interrompere alla fine della stagione.

Il capobanda Jackie Sheldon e altri, incluso il nome ironico, Tom Fairfoul furono banditi a vita, che fu revocato per coloro che sopravvissero nel 1919, per il loro ‘contributo allo sforzo bellico’.(1)

Tuttavia Enoch West, dello United, avendo perso una battaglia legale con la FA, dovette aspettare fino al 1945, quando aveva 59 anni, per rimuovere la sua squalifica.

Qualche anno prima uno scandalo coinvolgeva i giocatori del Manchester City e il mitico Billy Meredith che doveva dichiararsi innocente per aver corrotto un giocatore dell'Aston Villa nell'ultima partita della stagione

Desideroso di diffondere la colpa, Meredith ha affermato che la corruzione era diffusa all'interno del club e in seguito è emerso che il City aveva pagato oltre il massimo di £ 4 a partita, 4 volte lo stipendio di un lavoratore.

Qualunque sia la verità Meredith è stata bandita per 18 mesi dal City. L'allenatore Tom Malley fu sospeso a vita, 5 dirigenti furono licenziati e 17 giocatori sospesi, solo per essere revocati alla fine di dicembre 1906 quando il club si rese conto di aver bisogno dei giocatori.

La sconfitta del City è stata la vittoria dello United quando Meredith prima che la sua squalifica venisse revocata si unì allo United che vinse il campionato 1907-8.

Avanti veloce fino al dicembre 1962, quando Jim Gauld, ex nazionale giovanile, era la ‘mente’ di un sindacato di gioco d'azzardo dietro accordi per tre giochi da sistemare.(2)

Sembra che sia stato attratto dall'idea nel 1959-60 quando un ‘amico’ gli disse che Mansfield era stato pagato dai Tranmere Rovers per lanciare la partita. Questo in un momento in cui i giocatori guadagnavano £ 60 a settimana, cinque volte lo stipendio medio settimanale.

Fu solo nell'aprile del 1964 che il Sunday People pubblicò rivelazioni - un'arma a doppio taglio - poiché pagarono a Gauld £ 7.000 per la sua storia, il doppio di quello che aveva ricavato dalle sue nefaste attività.

Gauld, come capobanda, ha ottenuto 4 anni alle Assise di Nottingham nel 1965 33 giocatori sono stati anche condannati, in un processo in cui le prove registrate su nastro sono diventate ammissibili per la prima volta.

Altri furono coinvolti nello scandalo quando nel 1963 tre calciatori dei Bristol Rovers ammisero di aver preso tangenti per perdere le partite. Uno era il portiere con il nome di ‘speranza’ di Esmond Million che ha venduto la sua reputazione per 100 sterline. Tutti sono stati accusati ai sensi del Legge sulla prevenzione della corruzione, multato e bandito a vita.

Si può presumere con i soldi pagati ai calciatori ora, la corruzione è un'arte perduta: gli scandali sessuali sembrano essere la moda!

(2) Lincoln in casa, da perdere a Brentford York da perdere a Oldham, e nella vecchia First Division, Sheffield Wednesday da perdere a Ipswich.

Rif: Daily Express 1.12.2013/Correzione delle partite.

Rif: Indipendente. 17.3.1995. Derek Hodgson. Scandalo degli anni '60 e '8217 che ha scosso il gioco.


Partite di allenamento Prepara i giocatori per la nuova stagione

Dopo aver vinto la promozione in 1a Divisione al primo tentativo, i giocatori del Liverpool si sono preparati per la nuova stagione giocando due partite di allenamento "Blues contro Whites" ad Anfield.

La prima partita si svolse giovedì 20 agosto 1896 e attirò una folla di 15.000 persone, più di tutte tranne una delle normali partite di campionato della 2a Divisione della stagione precedente. Il terreno è stato segnalato dal Liverpool Mercury per essere in condizioni capitali e si è detto che i giocatori ‘ hanno mostrato prove di un attento allenamento’, ma il risultato non è stato registrato.

Tuttavia, osservando le formazioni, era evidente che ogni squadra era un misto di prima squadra e riserve, con gli attaccanti regolari che giocavano insieme e cercavano di segnare contro la prima linea difensiva scelta, con i giocatori di riserva che facevano lo stesso. Il motivo per cui c'erano i blu contro i bianchi era perché a quel tempo il Liverpool non aveva ancora adottato le magliette rosse.

La prossima partita di allenamento era venerdì 28 agosto, quando il nuovo segretario-direttore Tom Watson, aveva ufficialmente assunto il suo ruolo dopo essere arrivato a Liverpool da Sunderland la domenica precedente. Questa volta, le linee d'attacco sono state in qualche modo confuse, il che significa che ci si aspettava che i ‘Blues’ vincessero in quanto la loro squadra conteneva più giocatori regolari della prima squadra. Tuttavia, c'è stata una sorpresa quando i Whites hanno vinto 3-0, il Mercury ha commentato che si sperava che gli sforzi di alcuni giocatori sarebbero stati "diretti in modo più giudizioso" quando la stagione vera e propria sarebbe iniziata.


Guarda il video: ac4cfdb733572b9c904ff5ae8a9e7002


Commenti:

  1. Nataxe

    suona seducente

  2. Kirn

    Certo, è una frase divertente

  3. Haye

    Sono assolutamente d'accordo con te. C'è qualcosa in questo e penso che questa sia un'ottima idea. Sono completamente d'accordo con voi.

  4. Burrell

    Ho rimosso questa idea :)

  5. Holdin

    Sì davvero. Tutto sopra ha detto la verità. Discutiamo questa domanda.

  6. Alahhaois

    Sei serio?



Scrivi un messaggio