Soldato americano spara sulla Nuova Georgia

Soldato americano spara sulla Nuova Georgia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Soldato americano spara sulla Nuova Georgia


Questa immagine mostra un soldato americano in una posizione di fuoco sulla Nuova Georgia, con un soldato giapponese morto in primo piano. La foto sembra un po' da palco, soprattutto vista la posizione del fotografo!


Soldato americano arrestato dopo un presunto complotto per attaccare il punto di riferimento di New York

Presumibilmente ha complottato con qualcuno che pensava fosse un membro dell'ISIS.

Un soldato americano in servizio attivo è in custodia federale martedì dopo aver presumibilmente complottato con qualcuno che pensava fosse un membro dell'ISIS per attaccare un punto di riferimento a New York City e le truppe all'estero, secondo un funzionario delle forze dell'ordine.

Cole James Bridges, di stanza a Fort Stewart, è accusato di aver tentato di fornire supporto materiale all'ISIS e di aver tentato di uccidere membri del servizio militare degli Stati Uniti.

Il nativo dell'Ohio avrebbe parlato con un agente dell'FBI sotto copertura quando pensava che stesse pianificando un attacco ispirato dall'ISIS contro il 9/11 Memorial and Museum.

Il soldato di prima classe Cole James Bridges "ha tradito il giuramento che ha prestato" quando ha cercato di fornire all'ISIS consigli militari tattici per tendere un'imboscata alle truppe statunitensi all'estero, hanno detto martedì i pubblici ministeri federali di New York quando hanno annunciato le accuse penali.

"Le nostre truppe rischiano la vita per il nostro paese, ma non dovrebbero mai affrontare un tale pericolo per mano di uno di loro", ha detto il procuratore ad interim degli Stati Uniti Audrey Strauss.

Bridges è incaricato di fornire consigli e indicazioni militari su come uccidere commilitoni a individui che riteneva facessero parte dell'ISIS.

"Fortunatamente, la persona con cui ha comunicato era un impiegato dell'FBI e siamo stati in grado di impedire che i suoi desideri malvagi si realizzassero", ha detto il vicedirettore dell'FBI Bill Sweeney.

Bridges si è unito all'esercito degli Stati Uniti nel 2019 ed è stato assegnato come esploratore di cavalleria nella 3a divisione di fanteria con sede a Fort Stewart, in Georgia. Dall'inizio del suo servizio, secondo i documenti del tribunale, Bridges ha iniziato a ricercare e consumare la propaganda online che promuoveva i jihadisti e la loro ideologia violenta. È accusato di aver espresso sostegno all'ISIS e avrebbe iniziato la sua collaborazione con un'FBI sotto copertura lo scorso ottobre.

"Durante queste comunicazioni, Bridges ha espresso la sua frustrazione nei confronti dell'esercito americano e il suo desiderio di aiutare l'Isis", affermano gli atti del tribunale.

Si presume che Bridges abbia fornito formazione e guida a presunti combattenti dell'ISIS che stavano pianificando attacchi, inclusi consigli su potenziali obiettivi a New York City, come il Memoriale dell'11 settembre. Secondo la denuncia penale, ha fornito le parti sotto copertura di un manuale di addestramento dell'esercito degli Stati Uniti e una guida sulle tattiche di combattimento militari, per l'uso da parte dell'ISIS.

All'inizio di questo mese Bridges ha dato al sotto copertura un video di se stesso in giubbotto antiproiettile in piedi davanti a una bandiera spesso usata dai combattenti dell'ISIS e che fa un gesto simbolico di sostegno all'ISIS. Una settimana dopo ha inviato un secondo video, usando un manipolatore vocale, in cui narrava un discorso di propaganda dell'ISIS, hanno detto i pubblici ministeri federali.


Guerra civile: fronte interno di Atlanta

Barry L. Brown e Gordon R. Elwell, Crossroads of Conflict: una guida ai siti della guerra civile in Georgia (Atene: University of Georgia Press, 2010).

Sarah Conley Clayton, Requiem for a Lost City: A Memoir of Civil War Atlanta e il vecchio sud, ed. Robert Scott Davis Jr. (Macon, Georgia: Mercer University Press, 1999).

Stefano Davis, Atlanta cadrà: Sherman, Joe Johnston e i battaglioni pesanti Yankee, American Crisis Series, n. 3 (Wilmington, Del.: Scholarly Resources, 2001).

Thomas G. Dyer, Secret Yankees: The Union Circle nella confederata Atlanta (Baltimora: Johns Hopkins University Press, 1999).

Robert Gibbons, "La vita al crocevia della Confederazione: Atlanta, 1861-1865," Giornale storico di Atlanta 23 (estate 1979): 11-72.

A.A. Hoehling, Ultimo treno da Atlanta (New York: Thomas Yoseloff, 1958).

Ralph Benjamin Singer Jr., "Atlanta confederata" (Ph.D. diss., Università della Georgia, 1973).

David Williams, Amaramente divisi: la guerra civile interna del sud (New York: New Press, 2008 distribuito da W. W. Norton).


Il file dei registri di arruolamento dell'esercito della seconda guerra mondiale e l'accesso ai database di archivio

Nove giovani uomini che si sono arruolati nell'esercito regolare aspettano fuori dalla stazione di reclutamento di Fair Park a Dallas, in Texas, nel gennaio 1946. La risorsa AAD ha 9,2 milioni di record per arruolamenti nell'esercito, nel corpo di riserva arruolato e nel corpo ausiliario dell'esercito femminile per il periodo 1938-1946. (111-SC-235858)

I registri di arruolamento dell'esercito della seconda guerra mondiale forniscono una ricca fonte di informazioni per genealogisti e altri ricercatori presso l'amministrazione degli archivi e dei registri nazionali interessati agli arruolati nell'esercito nella seconda guerra mondiale. Dal loro rilascio tramite la risorsa Access to Archival Databases (AAD) di NARA nel maggio 2004, sono rapidamente diventati la serie più popolare di record elettronici accessibili tramite tale risorsa.

AAD, come la prima puntata del programma Electronic Records Archives (ERA) di NARA, sta aprendo la strada per fornire un migliore accesso alle ricche riserve di documenti elettronici di NARA. Nel primo anno, migliaia di utenti di AAD hanno eseguito più di 700.000 query solo sul file dei record di arruolamento. Con 9,2 milioni di record per arruolamenti nell'esercito, nel corpo di riserva arruolato e nel corpo ausiliario dell'esercito femminile, questa non dovrebbe sorprendere.

Oltre ai genealogisti, le persone che hanno prestato servizio in guerra (ei loro figli e nipoti) utilizzano i registri per documentare il servizio militare.

I record di arruolamento sono una delle 45 serie di record elettronici attualmente disponibili su AAD. Queste serie contengono più di 85 milioni di documenti elettronici storici creati da più di 20 agenzie federali su un'ampia gamma di argomenti. I registri di arruolamento completano altri registri elettronici dell'era della seconda guerra mondiale in AAD, inclusi i registri delle posizioni di servizio per il personale dell'intelligence navale, i registri sui giapponesi americani trasferiti durante la seconda guerra mondiale e i registri dei prigionieri di guerra della seconda guerra mondiale.

Questo articolo fornisce informazioni su come è stato creato il file di arruolamento in AAD, insieme ad alcuni suggerimenti e indicazioni per trovare i record nel file.

Preparazione dei record per l'accesso in AAD

La storia del file elettronico di arruolamento dell'esercito della seconda guerra mondiale inizia con il disastroso incendio del 12 luglio 1973 al National Personnel Records Center for Military Personnel Records (NPRC) della NARA. L'incendio distrusse circa 16-18 milioni di file ufficiali del personale militare, inclusi i registri di circa l'80% del personale dell'esercito degli Stati Uniti congedato tra il 1 novembre 1912 e il 1 gennaio 1960. In seguito all'incendio, il personale dell'NPRC iniziò a identificare varie serie di documenti in La custodia di NARA che potrebbe aiutarli a ricostruire i dati del servizio di base persi. Con queste fonti alternative, potrebbero verificare il servizio militare e fornire una certificazione di servizio militare.

Tra le fonti identificate c'era una serie di microfilm da 16 mm di schede perforate per computer intitolata "Microfilm Copy of the Army Serial Number File, 1938-1946". La divisione di supporto ai servizi del personale dell'ufficio dell'aiutante generale aveva creato il microfilm nel 1947 e la NARA vi ha aderito nel 1959. Le schede perforate originali, che contenevano informazioni di base sugli arruolati al momento in cui entrarono in servizio nell'esercito, furono distrutte dopo il microfilm, un comune pratica in quel momento. Il NPRC ha iniziato a utilizzare una copia del microfilm, ma ha presentato alcune sfide. In primo luogo, c'erano 1.586 rotoli di microfilm, rendendo molto difficile la revisione manuale. In secondo luogo, le schede perforate sono state microfilmate in ordine di numero di serie, rendendo impossibile la ricerca per nome. In terzo luogo, è stata utilizzata una varietà di formati di schede perforate per registrare i dati di arruolamento nel tempo e la documentazione dei vari formati di registrazione era difficile da identificare.

Un obiettivo del NPRC era quello di avere il maggior numero di record ricostruiti a disposizione del suo personale elettronicamente per accelerare i tempi di risposta ai suoi oltre un milione di richiedenti annuali. Nel 1992, l'NPRC ha contattato il Center for Electronic Records di NARA chiedendo assistenza per queste sfide.

Il direttore del Centro conosceva il sistema FOSDIC (Film Optical Sensing Device for Input to Computers) del Bureau of the Census e il suo uso con successo nell'elaborazione dei censimenti decennali dal 1960 al 1990. I risultati del censimento, che erano essenzialmente moduli "a bolle" in cui le risposte venivano fornite oscurando il cerchio appropriato, sono stati microfilmati e quindi il FOSDIC ha estratto le risposte dall'immagine. Poiché il Bureau of the Census aveva già modificato il FOSDIC originale per elaborare una serie di 300 milioni di schede perforate microfilmate contenenti dati meteorologici, ha risposto affermativamente alla sfida presentata da NARA.

L'Ufficio del censimento ha completato il progetto durante l'anno fiscale federale 1994 nei tempi previsti e al di sotto del budget. Hanno convertito con successo 1.374 dei 1.586 rotoli, o l'87 percento dei rotoli di microfilm. I 212 rotoli rimanenti contenenti circa 1,5 milioni di schede perforate non potevano essere convertiti perché le immagini delle schede erano così scure che lo scanner ha prodotto pochi o nessun record utilizzabile. Nel luglio 1994, il Bureau of the Census ha fornito a NARA 1.374 file di dati (uno per rotolo convertito) su dodici cartucce a nastro di classe 3480. La NPRC ha ricevuto copie dei file e ha lavorato con il personale del Center for Electronic Records per identificare i manuali tecnici del dipartimento della guerra pertinenti contenenti la documentazione tecnica per le schede perforate. Ulteriori tabelle di codici e documentazione continuano ad essere identificate tra i vasti archivi testuali di NARA dalla seconda guerra mondiale.

La caratteristica unica dei file creati dal Bureau of the Census era che FOSDIC leggeva ogni immagine della scheda perforata fino a 10 volte nel tentativo di creare un record pulito ed estrarre tutti i caratteri dalla scheda perforata originale. Di solito, la prima lettura conterrebbe la maggior parte dei dati estratti dall'immagine della carta. Se non è stato possibile estrarre tutti i dati, le letture successive dell'immagine della tessera risulteranno in record aggiuntivi contenenti periodi per i caratteri letti con successo nelle letture precedenti e caratteri alfanumerici per quelli interpretati nella lettura corrente. Interpretazioni diverse dello stesso carattere potrebbero essersi verificate durante le letture multiple. Un record vuoto separa i record oi gruppi di record relativi a una singola immagine della scheda perforata. Ogni file conteneva anche un record di intestazione che indicava il numero della scatola e del rotolo di microfilm e un record di fine file. Nei casi in cui FOSDIC non fosse in grado di interpretare alcuna informazione da una scheda perforata o da una serie di schede perforate all'interno di un file, FOSDIC ha inserito un record che indica "UNO O PI DOCUMENTI ERANO ILLEGGIBILI IN QUESTA POSIZIONE".

Queste caratteristiche hanno presentato sfide al NPRC perché i dati alfanumerici erano distribuiti su più record, rendendo difficile l'uso e l'interpretazione. Il gran numero di file presentava ancora un problema logistico per l'identificazione e la ricerca delle persone, soprattutto data la tecnologia informatica dell'epoca. Durante gli anni '90, NPRC ha raccolto libri di codice e ha iniziato un'analisi dei record mentre il St. Louis Data Systems Center di NARA ha creato i primi programmi di modifica nel tentativo di unire le ipotesi migliori in un record. Data la complessità dei file, tuttavia, e la capacità limitata di cercare e individuare i singoli record, NARA non ha intrapreso alcuna elaborazione aggiuntiva della versione elettronica della "Copia del microfilm del file di numeri di serie dell'esercito, 1938-1946".

Cioè, fino al 2002. In quell'anno, il personale ha dato un'altra occhiata al progetto languido, principalmente a causa della risorsa Access to Archival Databases (AAD) di nuova concezione. Hanno stabilito che per preparare i record per l'AAD, il progetto dovrebbe essere affrontato in due fasi. La prima fase prevedeva la "fusione" dei 1.374 file in 12 file, corrispondenti al numero di cartucce a nastro per computer fornite dal Bureau of the Census. Lo scopo era ridurre il numero di file a un numero gestibile e consentire una valutazione complessiva della portata, del contenuto e della qualità dei file elettronici. Questa prima fase è stata completata nel maggio 2002 e ha portato alla serie "Electronic Army Serial Number Raw Files, 1994-2002", che contiene 23.446.462 record.

L'obiettivo della fase due era ottenere un singolo file di dati con un singolo record "best guess" per ogni numero di serie in modo che potesse essere reso disponibile tramite la risorsa AAD. Innanzitutto, i 12 file sono stati nuovamente uniti in un unico file. Un programmatore NARA ha quindi scritto un programma per computer per "comprimere" le letture multiple FOSDIC delle immagini della scheda perforata in un singolo record "migliore ipotesi". Quando abbiamo compresso i record multipli, siamo stati in grado di comprimere solo i dati che appaiono nella seconda lettura FOSDIC della scheda perforata nella prima lettura. FOSDIC potrebbe aver interpretato correttamente qualsiasi carattere specifico sulla terza o successiva lettura della scheda perforata, ma non siamo stati in grado di applicare un algoritmo più complicato all'elaborazione per fornire una "ipotesi" migliore di quella che appare nel file risultante. Pertanto, abbiamo conservato i file grezzi del numero di serie dell'esercito elettronico, qualora i ricercatori volessero rielaborare i dati grezzi e creare un file "migliore ipotesi" migliore.

Il programma ha anche abbinato i dati della casella e del rotolo associati alla fine di ogni record ripulito. I record con il valore "UNA O PI CARTE ERANO ILLEGGIBILI IN QUESTA POSIZIONE" vengono mantenuti nel file nelle loro posizioni originali. Il file risultante, noto come "World War II Enlistment Records: Electronic Army Serial Number Merged File, 2002", ha un totale di 9.200.232 record "best guess", inclusi 160.390 record che indicano le schede perforate che FOSDIC non è stato in grado di interpretare. È questo file che NARA rende disponibile nella risorsa AAD.

Caratteristiche del file di arruolamento dell'esercito e AAD

È importante che gli utenti del file AAD comprendano quanto sono lontani i record di arruolamento dalle immagini del microfilm delle schede perforate del computer originale. Ogni successiva fase di elaborazione introduceva invariabilmente la possibilità di errori.

Come con la maggior parte dei documenti d'archivio ora utilizzati per la ricerca genealogica, i documenti sono stati originariamente creati per uno scopo molto diverso dall'identificazione di individui specifici. Nel caso delle carte di arruolamento, sono state progettate per riflettere, al momento dell'entrata in servizio, le caratteristiche di base di ciascun arruolato nell'Esercito, nel Corpo di riserva arruolato e nel Corpo ausiliario dell'esercito femminile. L'Ufficio dell'Aiutante Generale ha utilizzato le schede perforate per preparare tabelle che analizzano l'insorgenza delle diverse caratteristiche tra gli individui, arruolati o inseriti, e per fornire informazioni per le politiche di smobilitazione. Pertanto, dato che l'intento originale del programma era quello di preparare tabelle statistiche, potrebbe essere stata prestata meno attenzione all'ortografia corretta dei nomi e alla digitazione accurata dei campi dei dati personali.

La cosa più importante, le numerose migrazioni di questi record, dalla registrazione originale su schede perforate, alla loro copia su microfilm, all'elaborazione FOSDIC, alla "fusione" e al "collasso", significa che l'errore potrebbe essere stato introdotto in qualsiasi fase. La scarsa qualità del microfilm originale ha causato la maggior parte degli errori. Per determinare il livello di errore nel file risultante, il personale NARA ha confrontato un campione casuale dei registri di arruolamento della seconda guerra mondiale con le schede perforate microfilmate. Dei record di campioni esaminati, nel 35 percento è stato riscontrato un errore di scansione. Tuttavia, solo il 4,7% dei record presentava errori di carattere nella colonna del nome e solo l'1,3% aveva errori di carattere nella colonna del numero di serie. Sebbene un gran numero di record avesse altri errori, erano minori. Ad esempio, la colonna del termine di arruolamento ha spesso il valore "0" nel file elettronico in cui non appare alcun punzone sulla scheda originale. Altri errori possono essere corretti intuitivamente dagli utenti, come interpretare "POT" o "PVO" per indicare PVT nella colonna del voto. Per ridurre al minimo questi problemi, lo staff di NARA ha delineato alcuni degli errori più comuni in una serie di domande frequenti per l'AAD.

La maggior parte dei documenti è per il periodo dal 1941 al 1946. Circa il 4% dei documenti contiene dati originariamente registrati su schede statistiche dei corpi di riserva arruolati, e la maggior parte di questi documenti risale al 1942 e al 1943.

Numero di registrazioni di arruolamento per anno

Anno Numero di carte di arruolamento
1938 2,021
1939 49,181
1940 348,683
1941 1,094,781
1942 3,030,407
1943 1,839,363
1944 819,757
1945 845,146
1946 635,301
Altri anni o codice errato 41,756

In generale, i registri contengono il numero di serie, il nome, lo stato e la contea di residenza, il luogo di arruolamento, la data di arruolamento, il grado, il ramo dell'esercito, la durata dell'arruolamento, la longevità, la nascita (luogo di nascita), l'anno di nascita, la razza, istruzione, occupazione civile, stato civile, altezza e peso (prima del 1943), specializzazione professionale militare (1945 e successive) e componente dell'esercito. Come notato in precedenza, alla fine di ogni record "migliore ipotesi" appare il numero di scatola e rotolo delle schede perforate microfilmate.

Per facilitare la ricerca e il recupero nella risorsa AAD, il file è suddiviso in due tabelle: un file di grandi dimensioni contenente i record di arruolamento dell'esercito generale, compresi gli arruolati nel Corpo ausiliario dell'esercito femminile, e un secondo con i record degli arruolati nel corpo di riserva. Nel tempo il formato della scheda di arruolamento è cambiato e le categorie di altezza e peso o specialità professionali militari sono state registrate nelle stesse colonne delle schede perforate originali. Perché non esiste un modo semplice per distinguere i dati originali registrati sui due

moduli, NARA ha scelto di eliminare quei dati dalla versione AAD del file.

Trovare record in AAD

Gli utenti possono cercare e recuperare i record di arruolamento tramite la risorsa Access to Archival Database (AAD). Prima di utilizzare AAD, si consiglia all'utente di leggere la "Guida introduttiva" sulla home page di AAD. Le domande frequenti sviluppate appositamente per il file di arruolamento dell'esercito della seconda guerra mondiale forniscono anche una serie di suggerimenti e suggerimenti utili sulle caratteristiche dei dati tecnici dei vari campi.

Le reclute ricevono candidature dallo Staff Sgt. N. R. Kelly al New York Recruiting Office al 39 di Whitehall Street nel giugno 1940. (111-SC-115556)

Dalla home page di AAD, l'utente può eseguire una ricerca in tutte le serie in AAD immettendo un nome o un altro termine di ricerca nella casella "Cerca AAD". I risultati verranno restituiti dal file del numero di serie dell'esercito e da tutte le altre serie in AAD, se del caso. In alternativa, l'utente può accedere direttamente ai record di arruolamento utilizzando il collegamento sotto "I più popolari" o scegliendo le categorie per Personale militare, Seconda guerra mondiale o 1940-1955. L'utente quindi fa clic su "cerca" per accedere ai record di arruolamento o ai record del corpo di riserva. Verrà visualizzata una pagina in cui l'utente può cercare questi record.

L'utilizzo del numero di serie dell'esercito di un individuo può essere il modo più efficiente per trovare un record. Digita il numero di serie nella casella di ricerca senza trattini, invia la ricerca e verrà visualizzato un riepilogo del record con quel numero di serie. Facendo clic sull'icona nella colonna intitolata "Visualizza record" verrà visualizzato il record completo, che conterrà i significati per i dati codificati. Per stampare una copia di qualsiasi record, fai clic su "Stampa" nella parte superiore dello schermo e questo visualizzerà nuovamente il record completo in un formato adatto alla stampa.

Un modo comune per cercare i singoli record è per nome. Gli utenti devono tenere presente che le ricerche non fanno distinzione tra maiuscole e minuscole anche se le voci sono in maiuscolo nel file. Nel rendere disponibili i record in AAD, il personale ha inserito "#" per gli spazi che normalmente comparirebbero tra il cognome e il nome e in altri casi. La colonna del nome include tutte le parti possibili di un nome: cognome, spazio, nome, spazio, secondo iniziale e SR, JR, 3rd, ecc. Nomi con "Mac", "Mc", "de", "Van", ecc., hanno uno spazio tra il prefisso e il resto del cognome quando sia il prefisso che la lettera successiva sono in maiuscolo. Ad esempio: McAffee è stato registrato come MC AFFEE, ma McAffee è stato registrato come MCAFFEE. I nomi con apostrofi, come O'Brien, di solito non hanno uno spazio tra il prefisso e il resto del nome, cioè OBRIEN. Van Heusen è registrato come VAN HEUSEN. Quando il nome completo era più lungo del numero di caratteri disponibili nella colonna del nome, nella colonna è presente quanto più possibile del cognome e per il nome sono state utilizzate le iniziali. AAD consente inoltre di utilizzare i caratteri jolly nelle ricerche in modo che gli utenti possano identificare i record anche quando non sono sicuri dell'ortografia o del formato del nome.

Ad esempio, per trovare il record di mio nonno, ho inserito "James N Tronolone" nella casella di ricerca del nome. In alternativa, avrei potuto semplicemente inserire "Tronolone" e selezionare il suo record tra i 23 record per le persone con quel cognome nella tabella di arruolamento. Se l'utente sta cercando un nome comune, il nome può essere combinato con altri campi, come stato o stato e contea, per restringere la ricerca di un singolo record. Gli utenti utilizzeranno spesso le informazioni recuperate nella ricerca AAD, come il numero di serie se non altrimenti noto, per richiedere ulteriori informazioni sul proprio familiare al Centro nazionale per l'anagrafe del personale.

Poiché questo file è stato originariamente progettato per l'elaborazione informatica, i campi di dati come lo stato e la contea di residenza, il luogo di arruolamento, l'occupazione civile e lo stato civile sono stati rappresentati da codici numerici anziché essere enunciati. Questi codici consentivano la registrazione uniforme di dati ripetitivi in ​​un'operazione di perforazione dei tasti e l'ordinamento e la tabulazione efficienti delle schede perforate del computer. AAD reinterpreta i campi codificati "in inglese" in modo che gli utenti possano comprendere le informazioni. Il record completo si collega anche a note su campi specifici che spiegano in modo più completo i significati dei codici.

Un'altra strategia di ricerca comune consiste nel trovare record di persone che si sono arruolate in un luogo specifico o provenivano da una specifica contea. Ciò richiede la ricerca in AAD utilizzando uno o più campi codificati. I campi Residenza: Stato Residenza: Contea e Luogo di arruolamento sono opzioni nella schermata di ricerca del database principale. Per eseguire la ricerca in questi campi, fare clic sul collegamento "Seleziona da elenco codici" per visualizzare una finestra con un elenco di tutti i valori codificati. Seleziona un valore, quindi fai clic sul pulsante "Invia". Questo incollerà il codice nella casella di ricerca e quindi l'utente potrà eseguire la ricerca.

Ad esempio, per ottenere un elenco di arruolati da Center County, Pennsylvania, selezionare prima il codice primario per la Pennsylvania (codice 32). Quindi selezionare il codice della contea appropriato (il codice della contea centrale è 027). Una volta che questi codici sono stati incollati nelle caselle di ricerca e la ricerca è stata inoltrata, AAD restituirà 3.170 record. Verranno restituiti tutti i risultati della ricerca, ma poiché questo numero supera il limite di download di 1.000 record, nessun record può essere scaricato per un'ulteriore elaborazione. Per ottenere un elenco completo, un utente potrebbe eseguire più query, ad esempio eseguendo una serie di ricerche per anno di arruolamento. Più record recuperati in questo modo possono essere scaricati sul computer dell'utente sotto forma di un file di foglio di calcolo ASCII con valori separati da virgole, con o senza i significati del codice. Il file può quindi essere importato direttamente in un software per fogli di calcolo, come Microsoft Excel, per ulteriori manipolazioni.

La storia del file di arruolamento dell'esercito della seconda guerra mondiale è unica, ma illustra fino a che punto la NARA si spingerà per fornire ai ricercatori un accesso immediato al patrimonio documentario del governo degli Stati Uniti.

Man mano che NARA sviluppa i suoi archivi di record elettronici, AAD continuerà a essere parte integrante di quel programma e crescerà per fornire accesso al numero e alla varietà in espansione di record elettronici depositati negli archivi nazionali.

Theodore J. Hull è un archivista della divisione Electronic and Special Media Records Services della National Archives and Records Administration, College Park, Maryland. La sua responsabilità principale è l'elaborazione dell'archivio dei documenti elettronici della NARA dell'Ufficio del Censimento.


Soldato americano arrestato nel complotto per far saltare in aria il Memoriale dell'11 settembre a New York

Le autorità affermano che un soldato dell'esercito americano è stato arrestato in Georgia con l'accusa di terrorismo dopo aver parlato online del complotto per far saltare in aria il Memoriale dell'11 settembre a New York City e attaccare i soldati statunitensi in Medio Oriente

NEW YORK - Un soldato dell'esercito americano è stato arrestato martedì in Georgia con l'accusa di terrorismo dopo aver parlato online di complotti per far saltare in aria il Memoriale dell'11 settembre di New York City e altri monumenti e attaccare soldati statunitensi in Medio Oriente, hanno detto le autorità.

Cole James Bridges di Stow, Ohio, era in custodia con l'accusa di tentato sostegno materiale a un'organizzazione terroristica – il gruppo dello Stato Islamico – e tentato omicidio di un militare, ha detto Nicholas Biase, portavoce dei pubblici ministeri federali di Manhattan.

Il soldato di 20 anni, noto anche come Cole Gonzales, era con la Terza Divisione di Fanteria a Fort Stewart, in Georgia, quando pensava di comunicare online con lo Stato Islamico riguardo alle trame terroristiche, ha detto Biase.

All'insaputa di Bridges, un impiegato dell'FBI era coinvolto nella chat mentre Bridges forniva istruzioni dettagliate su tattiche e manuali e consigli sull'attacco al memoriale e ad altri obiettivi a New York City, ha detto Biase.

"Come sosteniamo oggi, Bridges, un soldato semplice dell'esercito degli Stati Uniti, ha tradito il nostro paese e la sua unità quando ha complottato con qualcuno che credeva fosse un simpatizzante dell'ISIS per aiutare l'ISIS ad attaccare e uccidere i soldati statunitensi in Medio Oriente", ha detto William F. Sweeney Jr., capo dell'ufficio dell'FBI di New York City.

"Fortunatamente, la persona con cui ha comunicato era un impiegato dell'FBI e siamo stati in grado di impedire che i suoi desideri malvagi si realizzassero", ha detto Sweeney in un comunicato.

"Le nostre truppe rischiano la vita per il nostro Paese, ma non dovrebbero mai affrontare un simile pericolo per mano di uno di loro", ha detto il procuratore degli Stati Uniti Audrey Strauss.

Bridges avrebbe dovuto fare la sua prima apparizione nella corte federale di Augusta, in Georgia, giovedì.

Non era subito chiaro chi lo avrebbe rappresentato.

Secondo una denuncia penale alla corte federale di Manhattan, Bridges si è unito all'esercito degli Stati Uniti nel settembre 2019 ed è stato assegnato come scout di cavalleria a Fort Stewart.

Ad un certo punto, ha iniziato a ricercare e consumare propaganda online che promuoveva i jihadisti e la loro ideologia violenta, hanno detto le autorità.

Hanno detto che ha espresso il suo sostegno al gruppo dello Stato Islamico e alla jihad sui social media prima di iniziare a comunicare a ottobre con un dipendente dell'FBI che si fingeva un sostenitore del gruppo dello Stato Islamico in contatto con i combattenti del gruppo in Medio Oriente.

Secondo i documenti del tribunale, ha espresso la sua frustrazione nei confronti dell'esercito americano e il suo desiderio di aiutare il gruppo dello Stato islamico.

La denuncia penale ha affermato di aver quindi fornito formazione e guida ai presunti combattenti dello Stato Islamico che stavano pianificando attacchi, inclusi consigli su potenziali obiettivi a New York City, incluso il Memoriale dell'11 settembre.

Ha detto che ha anche fornito parti di un manuale di addestramento dell'esercito degli Stati Uniti e una guida sulle tattiche di combattimento militari.

Bridges ha anche illustrato specifiche manovre militari per aiutare i combattenti del gruppo terroristico a uccidere le truppe statunitensi, incluso il modo migliore per fortificare un accampamento per respingere un attacco delle forze speciali statunitensi e come cablare alcuni edifici con esplosivi per uccidere le truppe statunitensi, afferma la denuncia.

Questo mese, secondo la denuncia, Bridges ha inviato un video di se stesso in giubbotto antiproiettile in piedi davanti a una bandiera dello Stato islamico, gesticolando con un gesto di sostegno.

Una settimana dopo, Bridges ha inviato un secondo video in cui usava un manipolatore vocale e narrava un discorso di propaganda a sostegno dell'atteso agguato alle truppe statunitensi da parte del gruppo dello Stato Islamico, secondo la denuncia.

In una dichiarazione martedì, un portavoce della 3a divisione di fanteria con sede a Fort Stewart, il tenente colonnello Lindsey Elder, ha confermato che PFC. Cole James Bridges è assegnato alla divisione. Ha detto che i comandanti di divisione stanno "collaborando pienamente con l'FBI".

Elder riferì ulteriori indagini al Pentagono.

Lo scrittore dell'Associated Press Russ Bynum a Savannah, in Georgia, ha contribuito a questo rapporto.


La lotta all'Isis

Nonostante il servizio abbia spostato più risorse verso il programma ARRW lo scorso anno, il missile ha fallito alcuni dei suoi primi test di volo.

La centrale del comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti ha ammesso che un messaggio Twitter di sabato era un termine di ricerca pubblicato per errore, non un.

L'US Special Operations Command Central afferma che un hacker è stato responsabile di un "messaggio fuorviante" pubblicato su Twitter.


Campagna di Atlanta

Barry L. Brown e Gordon R. Elwell, Crossroads of Conflict: una guida ai siti della guerra civile in Georgia (Atene: University of Georgia Press, 2010).

Alberto Castel, Decisione in Occidente: la campagna di Atlanta del 1864 (Lawrence: University Press of Kansas, 1992).

Stephen Davis et al., Storia e guida turistica della campagna di Atlanta di Blue & Gray Magazine (Columbus, Ohio: I libri del generale, 1996).

Frances H. Kennedy, ed., La guida sul campo di battaglia della guerra civile, 2a ed. (Boston: Houghton Mifflin, 1998).

Lee Kennet, Marciando attraverso la Georgia: la storia di soldati e civili durante la campagna di Sherman (New York: HarperCollins, 1995).

John F. Marszalek, Sherman: la passione per l'ordine di un soldato (Carbondale, IL: Southern Illinois University Press, 2007).

James Lee McDonough e James Pickett Jones, Guerra così terribile: Sherman e Atlanta (New York: Norton, 1987).

Richard M. McMurry, Atlanta 1864: ultima possibilità per la Confederazione (Lincoln: University of Nebraska Press, 2000).

Steven H. Newton, "Joe Johnston, 'Formidabile solo in volo?': Vittime, logoramento e morale in Georgia," Nord e Sud 3 (aprile 2000).

Craig L. Symonds, Joseph E. Johnston: una biografia sulla guerra civile, ristampa ed. (New York: Norton, 1994).


La dichiarazione di indipendenza

Il massacro di Boston fu una rissa di strada avvenuta il 5 marzo 1770, tra una folla di "patrioti", lanciando palle di neve, pietre e bastoni, e una squadra di soldati britannici. Diversi coloni furono uccisi e questo portò a una campagna di scrittori di discorsi per suscitare l'ira della cittadinanza.


Incisione "The Bloody Massacre" di Paul Revere. Si noti che questa non è una rappresentazione accurata dell'evento.

La presenza delle truppe britanniche nella città di Boston era sempre più sgradita. La rivolta è iniziata quando circa 50 cittadini hanno attaccato una sentinella britannica. Un ufficiale britannico, il capitano Thomas Preston, chiamò altri soldati, e anche questi furono attaccati, quindi i soldati spararono sulla folla, uccidendone 3 sul posto (un marinaio nero di nome Crispus Attucks, il cordaio Samuel Gray e un marinaio di nome James Caldwell ), e ferendone altri 8, due dei quali morirono in seguito (Samuel Maverick e Patrick Carr).

Fu convocata una riunione cittadina per chiedere la rimozione degli inglesi e il processo per omicidio del capitano Preston e dei suoi uomini. Al processo, John Adams e Josiah Quincy II hanno difeso gli inglesi, portandoli all'assoluzione e al rilascio. Samuel Quincy e Robert Treat Paine erano gli avvocati dell'accusa. Più tardi, due dei soldati britannici furono giudicati colpevoli di omicidio colposo.

Il massacro di Boston fu un evento significativo che portò alla guerra rivoluzionaria. Condusse direttamente al Governatore Reale l'evacuazione dell'esercito occupante dalla città di Boston. Presto avrebbe portato la rivoluzione alla ribellione armata in tutte le colonie.

Note that the occupation of Boston by British troops in 1768 was not met by open resistance.


By giving us your email, you are opting in to the Army Times Daily News Roundup.

Rodriguez was part of a team of four soldiers that made up the opposing force. The team waited behind a mound on the range as the other troops approached, according to the investigation. Rodriguez then fired multiple blank rounds toward one of the soldiers about seven meters away. The other soldier returned fire with "no less than three and no more than five live rounds," three of which struck Rodriguez.

All weapons had blank firing adapters installed, according to the report. Blank firing adapters are placed on the ends of the rifles to designate when blank rounds are being used and to help prevent live rounds from being fired.

Upon hearing the live rounds, the unit relayed to the range control fire desk to initiate a cease-fire on the range. Once Rodriguez was taken to the hospital, the investigation started at the range to find out what happened. Investigators found a destroyed blank firing adapter on the ground at the range and one weapon that did not have its blank firing adapter on the end, according to the documents.

When interviewed, the soldier told investigators that he told others at the range following the shooting he had no magazines remaining. The weapon was also devoid of any magazine, the documents state. If it was true that the soldier had no magazines remaining, it would indicate he emptied all five magazines, or 150 rounds, during the five to six minutes of the training exercise.

"No witnesses reported seeing (name redacted) firing at a rate of fire causing him to expand and discard five magazines or 150 rounds during a relatively short period, particularly as he was focused on directing his team," the investigation stated.

Soldiers were then told to "download" their ammunition at the command post in an attempt to locate any more live ammunition. Investigators later found three brass casings near where Rodriguez was shot that indicated a live round was housed in the casing.

The round matched the AB58 ammunition issued to the unit at Range 36 during a training exercise from Sept. 23-24, according to the investigation, but the investigators could not determine if the soldier "knowingly or unknowingly departed Range 36 with live ammunition."

While at Range 17, the soldier was aware he did have live ammunition, according to documents.

During the course of the investigation, investigators determined that the soldier "lied regarding expending all of his magazines." The soldier "repeatedly told" investigators he had no magazines at the end of the training, but this was found to be "highly unlikely" due to the amount of time the training lasted.

Immediately following the shooting, the soldier attempted to hide his magazine, the documents stated. This was "best explained" in two ways:

  • "(Name redacted)'s account purports that three rounds of live ammunition was present in his seventh magazine. No magazine with live rounds was located despite extensive search by the unit. For his account to be true, once (name redacted) fired the live rounds, he would have emptied the magazine. This would have caused the bolt of his weapon to remain locked open however, according to (name redacted) the weapon was found in the forward position with no magazine in the magazine well. This means someone took a deliberate action to either clear the weapon of an additional live round and drop the magazine or release the bolt forward after it was locked to the rear and drop the magazine. Logically, this was most likely (name redacted) as he appears to be the last one to handle the weapon and magazine prior to (name redacted) arriving.
  • "Secondly, (name redacted) became visibly upset following the shooting and was separated from the other soldiers. (Name redacted) was not searched until he arrived at CID (Criminal Investigation Command) several hours later, thereby providing the soldier ample opportunity to dispose of the magazine.

However, while the soldier knew he had live ammunition, the investigation determined the shooting was "preventable" and done "unintentionally."

It listed a lack of brass and ammo checks, loss of supervision, mathematical errors and ammunition supply point procedures that lead to the soldier retaining live ammunition from the Range 36 weeks prior to the shooting. The failure to accurately calculate the "required ammunition and dunnage at time of pickup" following the Range 36 training led to leaders giving a false report of 100 percent of the ammunition accounted for.

"To conclude that better risk management would have prevented the shooting is speculative," the investigation stated.

The report concluded that the soldiers and unit leaders receive "appropriate administrative and disciplinary action" but did not specify what kind of action was taken.

Rodriguez was a private first class at the time of his death. He was promoted to specialist posthumously.


This US Marine stopped 3 Israeli tanks with just a sidearm and anger

Posted On June 20, 2019 17:05:50

In June 1982, Israeli tanks rolled across their border into neighboring Lebanon. Their mission was to stop the terrorist Palestine Liberation Organization from repeating further attacks on Israeli officials and civilians.

All this was in the middle of Lebanon’s Civil War, which raged from 1975 to 1990. When their tanks tried to roll through the U.S. Marines’ camp in Beirut, one Leatherneck told them they could do it “over his dead body.”

Israelis are known to oblige that kind of talk.

The Lebanese Civil War was in many ways like Syria’s civil war today. The country was a fractured group of religions, sects of those religions, political parties, refugees, and outright armed militias. The various factions vying for power were also aided by the patronage of other countries, like Iran, Iraq, Syria, Israel, the Soviet Union, and their Cold War adversary, the United States.

(LA Times Syndicate)

Israel Defense Forces began to surround Beirut within a week of the invasion. The siege was particularly brutal. Of the more than 6,000 Lebanese and Palestinians who died in the siege, 84 percent were civilians. It was so bad, then-President Ronald Reagan reportedly called an August artillery barrage on Beirut a “holocaust” in a phone call with Israeli Prime Minister Menachem Begin.

Hot damn, Reagan could get away with anything. (Reagan Library photo)

The brutality of the war as a whole is what prompted Reagan to send Marines to Lebanon’s capital as part of a multi-national force of peacekeepers. The MNF were there to protect foreigners and civilians while trying to protect the legally-recognized government and restore its sovereignty.

U.S. Marines in Lebanon, 1982. (U.S. Navy photo)

Later in 1982, Israel again drew worldwide condemnation for failing to stop the massacre of Lebanese and Palestinian civilians in refugee camps Sabra and Shatila. A militia allied with Israel began killing inhabitants of the camps as Israeli forces stood by. The PLO also blamed the United States for not living up to the MNF agreements to protect civilians.

So when three Israeli Centurion tanks rolled to the MNF perimeter manned by the Marines, Capt. Charles B. Johnson stood still as the tanks stopped only within one foot of his face. A full five minutes later, the IDF commander dismounted to talk to the captain. The Israeli told the Marine the tanks were on their way to nearby railroad tracks. He then demanded to speak to a Marine general.

Johnson replied by repeating he had orders not to allow the tanks to pass. The Israeli told him he would drive through anyway and began to mount his tank. That’s when the Marine drew his sidearm, climbed the lead tank and told the Israelis they could pass “over his dead body.”

One account in the Washington Post even recalls Johnson jumping on a tank as it raced toward his checkpoint, warning the Israelis that the likelihood of shooting each other was going to increase. A UPI report at the time says Johnson “grabbed the Israeli lieutenant colonel with his left hand and pointed his loaded pistol into the air.”

After a 50-minute stand-off, the tanks backed down and left the perimeter.

(Miami News)

In response, the United States summoned then-charge d’affaires Benjamin Netanyahu to protest Israeli provocations against American forces in Beirut. The tank incident turned out to be one of many. The Israelis denied the incident occurred, saying tanks were in the area to investigate the death of an Israeli soldier.

Johnson was lauded for his “courageous action” by Secretary of Defense Casper Weinberger.

The next month, a car bomb was detonated next to the Marine barracks at Beirut airport, killing 241 Marines (Johnson survived the attack) and 58 French paratroopers. By Feb. 26, 1984, the Marines withdrew to ships offshore and much of the MNF departed from Lebanon entirely.


Guarda il video: DOSTA SMO TRPELI! - SRPSKA VOJSKA SUTRA ULAZI NA KOSOVO DA OCISTI SVE SIPTARE!?: Sve je spremno za.


Commenti:

  1. Zere

    Mi dispiace, ma, secondo me, si commettono errori. Scrivimi in PM, ti parla.

  2. Yozahn

    Ottimo pensiero

  3. Jukora

    Non ti sbagli

  4. JoJokora

    Bravo, ottima risposta.

  5. Shaktizilkree

    È più forte di me!

  6. Somer

    Nessuna parola, è bello



Scrivi un messaggio